www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Hounslow

Sintesi

Hounslow è una stazione ferroviaria che si affianca ad altre tre stazioni che servono Hounslow, che nel 1925 videro la loro denominazione cambiata da Hounslow Town in Hounslow East, Heston-Hounslow in Hounslow Central ed Hounslow Barracks in Hounslow West. Nel 1086, il Domesday Book riporta la Hundred di "Honeslauu" (divisione ammnistrativa Sassone della Contea del Middlesex), ma non il Villaggio di Hounslow, la cui prima citazione documentale risale solo al 1217, mentre il Priorato di Hounslow, documentato per la prima volta nel 1200, potrebbe essere di pochissimo anteriore. Questa specifica stazione di Hounslow è prossima (0,5 miglia a sud) al punto in cui Bath Road incrocia Staines Road presso la Taverna "The Bell", dove si accentrava l'antico Villaggio, focalizzato attorno al Priorato della Santissima Trinità (v. paragrafo specifico). La presenza del Priorato di Hounslow consentì la trasformazione dell'antico piccolo Villaggio in una cittadina, a cui Eduardo I, nel 1296, concesse di tenere un mercato settimanale ed una feria annuale. Di conseguenza, Hounslow divenne un luogo di intenso traffico ed attività commerciali, per cui, sorsero diverse Taverne e Stazioni di sosta, di cui si servivano i viaggiatori che andavano e venivano da Londra. Nel 1539, il Priorato di Hounslow fu soppresso, ma la cittadina, per la sua posizione, continuò ad essere una importante stazione di sosta lungo Bath Road. Inoltre, il vicino Hounslow Heath, non solo funse da accampamento militare di cui usufruirono sia Oliver Cromwell che Giacomo II, ma altresì acqusì una pessima reputazione per la presenza dei Briganti. Storicamente, Hounslow fu divisa tra le Parishes di Heston ed Isleworth (fuse nel 1927), rientranti nella Contea del Middlesex. Poiché la Cappella di Hounslow ed il sito del Manor ricadevano in Heston, Daniel Lysons ne trattò nel suo ambito. Nel 1836, l'estrazione e creazione del "Distretto della Cappella di Hounslow" dalle Parishes Medioevali di Heston ed Isleworth conferì, finalmente, ad Hounslow la gestione dei propri interessi (dato che sino a quel momento, come anticipato, Heston ed Isleworth avevano condiviso l'amministrazione civile e religiosa di Hounslow, visto che la sua High Sreet si snodava lungo un'antica strada Romana, che segnava il loro confine comune). Nel 1965, con la creazione della Grande Londra, Hounslow entrò a far parte del London Borough of Hounslow, sebbene alcune sue porzioni ricadano nei limitrofi London Borough of HillingdonLondon Borough of Ealing e London Borough of Richmond upon Thames. Oggi, Hounslow affianca alla High Street un grande centro commerciale, numerosi negozi, ristoranti, caffetterie e piccole aziende, nonché la vicinanza all'Aeroporto di Heathrow.

Distanza dal centro: 11,4 miglia.

Attrattiva: alquanto scarsa, salvo la vicinanza all'Aeroporto di Heathrow.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete lungo Whitton Road, con di fronte dall'alto lato della strada la Chiesetta dei Testimoni di Geova e verso sud (sinistra), il ponte della ferrovia. Andando a nord (destra), incrociate prima verso ovest (sinistra) Station Road e dopo verso est (destra) Ivy Road, ma andate diritto e la casetta della Royal British Legion di Hounslow; a tal punto, potete proseguite diritto lungo la citata strada per raggiungere il centro di Hounslow e le stazioni di Hounslow Central ed Hounslow East. Ma se il vostro interesse è storico, al punto precedente, proseguite diritto sino a quando entrate in Hanworth Road, ma deviate subito a sinistra, seguendo la curva, entrando in Grove Road, e quando incrociate Bell Road, deviate a destra (verso nord), seguendo l'ultima strada citata sino al pub "The Bell", che come avete letto nella sintesi introduttiva, insiste alla convergenza di Staines Road e Bath Road, e quindi, di quello che era, un tempo, il cuore del Villaggio di Honslow.

Toponimo

a. Hounslow (Hundred)

Il Domesday Book (1086) riporta sei Hundreds (divisioni amministrative) che componevano la Contea del Middlesex: "Speletorne" (Spelthorne), "Helet(h)orne" (Elthorne), "Gara" o "Gare" (Gore), "Honeslauu" Hounslow, "(A)delmetone" (Edmonton), "Osuluestan(e)" (Ossulstone). Quindi, il nome "Honeslauu" ricorre per la prima volta in riferimento, non ad un insediamento, ma ad una Hundred (divisione amministrativa di una Contea). Nella pagina dedicata ad Isleworth, abbiamo spiegato il complicato rapporto tra la Hundred di Hounslow e la Hundred di Isleworth, come pure quello tra Isleworth ed Heston, molto stretto, nonché quello con Twickenham ed Hampton, per cui, evitiamo di ripeterci. In questa sede, ci limitiamo a ricordare che il Manor di Isleworth è riportato nel Domesday Book (1086) come giacente nella Hundred di Hounslow, all'interno della Contea del Middlesex. Dopo il 1086, mancano riferimenti alla Hundred di Hounslow ed una concessione del XII secolo riferisce Isleworth, Twickenham ed Hampton come nella Hundred di Isleworth, parte della Contea del Middlesex. Nel 1183, si fa riferimento alla Hundred di Isleworth, che nel 1235, comprendeva la sedi di Hounslow, Isleworth, e Twickenham. Sviluppandosi, nel corso dei secoli, l'insediamento di Hounslow risultò diviso tra le Parishes di Isleworth e la Parish di Heston. Il primo dato di questo "cappello" è che "Honeslauu" (Hounslow), come nome di una Hundred, non sopravvisse a lungo dopo il 1086, dato che in successivi documenti, la Hundred è riferita come di "Isleworth", dal Manor con tale nome. Pertanto, non riferendosi il nome all'insediamento di Hounslow, evitiamo di appesantire la trattazione, limitandoci a ricordare (cosa in parte già fatta nella pagina di Isleworth), che, nel 1066, il Conte Ælfgar possedeva i due vasti Manors di Isleworth ed Hampton, che insieme costituivano la Hundred di Hounslow (poi detta di Isleworth), con un valore tassabile totale di 105 unità, 70 pertintenti a "Gistelesworde" (Isleworth) e 35 ad "Hamntone" (Hampton); le classi di Affittuari nella citata Hundred erano in totale 151, così formate (nuclei familiari): 0 "francigene", 0 "anglici", 1 "milites", 0 "burgenses", 0 "homines", 140 "villani", 4 "bordarii", 6 "cotarii", 0 "servi". Ælfgar morì verso il 1062, per cui, non si sa chi possedesse nel 1066 le Tenute registrate nel Domesday Book come sue in questa Contea del Middlesex ed in molte altre, forse, suo figlio Edwin , che gli succedette nel suo Contado (sebbene il Domesday Book pare implicare il contrario), oppure la Corona, (come pare più probabile). Nel 1086, questa Tenuta del Middlesex era posseduta da Walter di St. Valery. Nel Regno di Giovanni Senza Terra (1199-1216), durante l'insurrezione dei Baroni, William de Albini fu invitato da Robert Fitzwalter ad apparire al Torneo di Hounslow (evento Medioevale in cui due Cavalieri, o due gruppi di Cavalieri si affrontavano a cavallo con armi smussate, cercando di abbattere l'altro, il vincitore ricevendo un premio). L'evento è riportato da William Dugdale (The Baronage cit.), che fa ripetuti riferimenti a William de Albini e ad un suo figlio omonimo; crediamo che il riferimento sia ad Hounslow (Hundred) e non a Hounslow (insediamento).

b. Hounslow (insediamento)

Il nome ricorre come "Hundeslawe" in una concessione del 1217 (ed identicamente nel 1274 e 1275) in un atto del Primo (1216-1217) Anno del Regno di Enrico III (1216-1272) con cui il Re concede un salvacondotto ("in salvum et securum canductum") per quattro Nobili ""quatuor magnates") e venti Cavalieri ("viginti equitibus") di "Lewis ("Lodovici") the Dauphin" affinché vadano da Brentford ad Hounslow ("Hundeslawe"), per tenervi una conferenza con lo stesso numero di Nobili e Cavalieri da parte di Re Enrico III. Il salvacondotto è valido per tutto il giorno di lunedì successivo dopo la Festa di San Barnaba Apostolo. Il testo è in Latino (abbiamo evidenziato in neretto i dati sopra evidenziati): "De conductu, — Rex omnibus ballivis et fidelibus suis presentes litteras inspecturis, salutem. Sciatis quod suscepimus in salvum et securum canductum nostrum quatuor magnates de consilio domini Lodovici, cum viginti equitibus, ad veniendum inter Breynford et Hundeslawe, et loquendum cum iiij magnatibus de consilio nostro, et xx equitibus quos secum duxerint. Et durat conductus iste per totum istum diem Lune proximum post festum Sancti Bamabe Apostoli, anno regni nostri primo. Et ideo vobis mandamus quod predictis iiij magnatibus seu xx equitibus nullum malum faciatis, aut fieri permittatis, in eundo, morando vel redeundo, per totum diem Lune predictum. Et in hujus rei testimonium etc. Teste comite, apud Certesye, xij die Junii, anno eodem." (1217). Successivamente, si legge "Hundeslauwe" (1242), "Hundeslowe" (1275, 1294, 1295), "Houndeslowe" (1341, 1353), "Haundeslowe" (1394), "Hounslawe" (1406), "Hondeslowe" (1428), "Houndeslowe within the Parish of Heston" (1519), "Hownslowe" ed "Hownslo" (1534, 1545), "Hunslow" (1593). Non vi è certezza in merito all'origine del nome, che dovrebbe derivare dalle parole dell'Old English "hund"o "hound" (segugio = cane) + " hlāw" (tumulo, collina), visto che, sebbene il significato letterale di "Hund" sia cane (seguigio), non è certo che il termine vada necessariamente ricollegato alla caccia, dato che, essendo accompagnato dalla "s" del genitivo, farebbe pensare ad un nome personale. Nel primo caso, significherebbe "Terra adatta per la caccia", nel secondo caso, "Nome (di animale, persona o soprannome) collegato ad un monticello o collina" (che potrebbe essere un tumulo sepolcrile) associata a "Hundi", un pagano Anglo-Sassone. L'ortografia del Domesday Book "Honeslauu" corrisponde al luogo di incontro della Hundred (il Tribunale all'aria aperta dei Tempi Anglo-Sassoni) successivamente detta di Isleworth; le vecchie Hundreds traevano spesso il loro nome da una caratteristica rilevante, come, ad esempio, un tumulo funerario, nel luogo dell'assemblea, il cui sito esatto è sconosciuto, ma che si pensa si trovasse sopra Smallberry Green Common, vicino all'attuale West Thames College.

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da William Dugdale in "The baronage of England, or, An historical account of the lives and most memorable actions of our English nobility in the Saxons time to the Norman conquest, and from thence, of those who had their rise before the end of King Henry the Third's reign deduced from publick records, antient historians, and other authorities" (1675-1676), pagine114-118; da Daniel Lysons, in "The Environs of London: Volume 3, County of Middlesex" (1795), alla voce "Heston' (pagine 22-45); si leggono in "Rotuli chartarum in Turri Londinensi Asservati - Volume 1 Parte 1 AB ANNO MCXCIX AD ANNUM MCCXVI" (1837), pagina 98; sono fornite da George James Aungier in "The History and Antiquities of Syon Monastery: The Parish of Isleworth, and the Chapelry of Hounslow" (1840); si leggono in "A Topographical Dictionary of England" (1848), alla voce "Hounslow" (pagine 562-566); in "Patent rolls of the reign of Henry III. Preserved in the Public record office A.D. 1216-1225" (1901), pagina 69 [m. 6.]; in "A History of the County of Middlesex: Volume 2, General; Ashford, East Bedfont With Hatton, Feltham, Hampton With Hampton Wick, Hanworth, Laleham, Littleton" (1911), alle voci "Industries: Introduction" (pagine 121-132), "Industries: Paper" (pagine 195-197), "Forestry" (pagine 223-251), "Spelthorne Hundred: Introduction" (pagine 304-306); in "County of Middlesex. Calendar To the Sessions Records: New Series, Volume 2, 1614-15" (1936), alla voce "Sessions, 1615: 24 and 25 May" (pagine 297-306); in "An Inventory of the Historical Monuments in Middlesex" (1937), alla voce "Sectional Preface" (pagine xxiii-xxxiii); sono fornite da J. E. B. Gover - A. Mawer - F. M. Stenton, con la collaborazione di S. J. Madge in "The Place-Names of Middlesex, apart from the City of London" (1942); si leggono in "A History of the County of Middlesex: Volume 3, Shepperton, Staines, Stanwell, Sunbury, Teddington, Heston and Isleworth, Twickenham, Cowley, Cranford, West Drayton, Greenford, Hanwell, Harefield and Harlington" (1962), alle voci "The hundred of Isleworth" (pagine 83-84) e "Heston and Isleworth: Markets and fairs" (pagina 112); in "A History of the County of Middlesex: Volume 1, Physique, Archaeology, Domesday, Ecclesiastical Organization, the Jews, Religious Houses, Education of Working Classes To 1870, Private Education From Sixteenth Century" (1969), alle voci "Note on abbreviations" (pagine xxiii-xxiv), "The Physique of Middlesex" (pagine 1-10), "Archaeology: The Bronze Age" (pagine 42-50), "Archaeology: The Iron Age" (pagine 50-64), "Archaeology: The Romano-British Period" (pagine 64-74), "Archaeology: The Pagan Saxon Period" (pagine 74-79), "Domesday Survey: Introduction I" (pagine 80-88), "Domesday Survey: Introduction III" (pagine 90-94), "Domesday Survey: Introduction V" (pagine 98-118), "Domesday Survey: Translation of the Text" (pagine 119-129), punti 80 e 81, "Domesday Survey: Appendix I" (pagine 130-132), "Domesday Survey: Appendix III" (pagine 135-138), "Religious Houses: Introduction" (pagine 152-155), "Religious Houses: House of Trinitarian friars" (pagine 191-193); sono fornite da A. K. McHardy in "The Church in London, 1375-1392" (1977), alle voci "Taxation of the clergy, 1379-81: Poll tax of 1381 in archdeaconry of Middlesex" (pagine 29-38), voce 336 e "Ecclesiastical Property in the City of London, 1392: Aldersgate Ward Without" (pagine 61-62), voce 478; da D. J. Keene - Vanessa Harding in "Historical Gazetteer of London Before the Great Fire Cheapside; Parishes of All Hallows Honey Lane, St Martin Pomary, St Mary Le Bow, St Mary Colechurch and St Pancras Soper Lane" (1987), alla voce "'St. Mary le Bow 104/14" (pagine 261-266); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010) e "A Dictionary of British Place Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); sono fornite da Tim Dawson in "Hounslow London Borough of Hounslow Desk-based Heritage Assessment Site Code: HSH 13/77 - TQ 1460 7598 (aprile 2013, Thames Valley Archaeological Services); si leggono in "A Chronology of Hounslow" (The Hounslow and District History Society), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, oltre a leggere "Reminiscences from the Asian Community in Hounslow" (1993) e Andrea Cameron "Hounslow Town Past and Present" (2005), troverà una gran copia di informazioni nelle "Letters and Papers, Foreign and Domestic, Henry VIII" (1885) e nei "Journals" della Camera dei Comuni e della Camera dei Lords.

1. Eventi storici di rilievo

Al fine di agevolare la lettura, frazioniamo la trattazione in paragrafi:

1.1 Preistoria

Dall'VIII secolo A.C. in avanti, la gamma di reperti di bronzo fu maggiore che precedentemente. Le fonti di alcuni dei metalli grezzi e per molti dei reperti trovati nella Gran Bretagna meridionale ed orientale, nella parte finale della Tarda Età del Bronzo, devono essere ricercate sul Continente. Cumuli di oggetti di metallo di origine Francese occidentale, contenenti pezzi esotici come asce alate, bronzi, tra cui spade linguistiche della carpa, del cosiddetto complesso "Lingua della carpa" della Francia occidentale, fibbie a forma di borsa ed oggetti a forma di corno, sono molto comuni nella Valle del Tamigi. Nel Middlesex, tali cumuli vennero rinvenuti a Kensington, Hounslow ed Hanwell. Ulteriori ritrovamenti confermano l'esistenza di forti legami tra il Middlesex e il Continente (es. Germania settentrionale, Scandinavia) sino alla Fine dell'Età del Bronzo. Da circa il 1200 A.C. durante la Media Età del Bronzo Britannica, la produzione di ferro era stata padroneggiata nel Vicino Oriente. Da lì, la conoscenza si diffuse nell'Europa meridionale e centrale, ed infine, in Gran Bretagna. I primi oggetti di ferro datati nel Middlesex sono alcuni pugnali del Tamigi, ritenuti di poco precedenti il 500 A.C. Il materiale del Middlesex, la maggior parte del quale è venuto, come le Antichità dei periodi precedenti, dal Tamigi ad ovest di Londra e dal sud-ovest della Contea, ricade in due gruppi, i siti di occupazione e gli oggetti trovati in essi, principalmente ceramiche e reperti singoli. L'unico gruppo di oggetti che apparentemente non proviene da una dimora è un gruppo di animali in bronzo ed altri modelli trovati ad Hounslow nello stesso campo di un tesoro di un cumulo della Tarda Età del Bronzo e presumibilmente entro 2-3 miglia dal sito di Heathrow. Un piccolo cinghiale di bronzo dalle grandi orecchie di Hounslow, probabilmente, fu usato come accessorio per alcuni equipaggiamenti da combattimento (presso il British Museum, vi sono diversi articoli raffiguranti animali che vennero ritrovati nell'area di Hounslow).

1.2 Romani

Le strade Romane del Middlesex sono abbastanza ben definite e i loro percorsi conosciuti o presunti. Ad est, una strada, di cui l'esatto allineamento è sconosciuto dopo una certa distanza dalla City, correva da Aldgate verso Old Ford, dove attraversava il Fiume Lea a Iceland Wharf e procedeva sino a Colchester. Una strada lungo questa linea è mostrata su una mappa della fine del XVI secolo. La strada da Londinium a Dunmow (Essex) attraversava il Fiume vicino a Lea Bridge. Ermine Street correva verso nord da Bishopsgate (Liverpool Street) passando per Shoreditch, Kingsland, Stoke Newington, Stamford Hill, Tottenham, Edmonton ed Enfield. Watling Street correva, forse da Westminster a Marble Arch, lungo Edgware Road fino a Brockley Hill, e quindi nell'Hertfordshire (si pensa che la costruzione del Ponte Romano, che insisteva vicino al moderno London Bridge, deviò efficavemente Watling Street da un asse da Westminster a Marble Arch a uno dalla City a Marble Arch. La strada per Silchester (Hants) correva da Newgate lungo la linea approssimativa di Oxford Street attraverso Bayswater, Notting Hill ed Holland Park, lungo Goldhawk Road ed attraverso Turnham Green sino a Chiswick High Road e poi a Brentford, dove, probabilmente, si univa ad Akeman Street, che seguiva la linea dello Strand e passava attraverso Kensington e Hammersmith sino a Chiswick. La strada attraversava quindi Hounslow ed East Bedfont sulla direttrice verso Staines, dove attraversava il Tamigi. C'è motivo di credere che tutte queste strade fossero collegate da una strada, possibilmente di origine pre-Romana, che correva da Old Ford e scavalcava Londinium attraverso Roman Road, Old Street e Oxford Street e poi si univa alla strada di Silchester. Una strada probabilmente correva dalla City attraverso una porta secondaria a sud-est lungo la strada principale verso Limehouse.

1.3 Sassoni

Premesso che alcuni aspetti dell'insediamento "Sassone" o "Teutonico" potrebbero aver avuto origine già nel III secolo, o anche prima (dato che vari Popoli Teutonici furono portati in Britannia dai Romani, come dimostra la ceramica attribuita alla presenza e all'influenza dei mercenari, dei coloni casuali o forzati, dei commercianti e delle donne Britanniche che avevano sposato gli Immigrati), quando terminò l'occupazione Romana della Britannia, tradizionalmente riferita all'anno 410, quando Onorio ordinò ai Britannici di difendersi, il tessuto della vita Romana non venne meno istantaneamente. Tuttavia, il periodo durante il quale la popolazione Romano-Britannica nell'area intorno a Londra fu sostituita da un popolo "Inglese", è difficile da definire, iniziando, forse, con l'arrivo dei primi elementi "Pagani" (Teutonici) e va distinta dal periodo successivo in cui fu stabilita un'organizzazione discernibile sotto governanti noti. In ogni caso l'immagine convenzionale degli Invasori Teutonici che arrivano per approfittare dell'anarchia dopo la partenza dei Romani andrebbe meglio specificata: ad esempio, nel 429 e circa 447,  Verulamium, a meno di 9 miglia dal confine col Middlesex, venne trovata da San Germano ancora correre su linee romane, anche se scricchiolanti e timorose. Ma già i Pitti ed i Sassoni stavano avanzando in quella zona e San Germano è accreditato di aver contribuito a respingere un attacco. La Cronaca Anglo-Sassone registra una serie di battaglie nel sud-est dell'Inghilterra tra Britannici ed Invasori. Un riferimento alla cattura di un Cuthwulf o Cutha nel 571, dopo una battaglia, si colloca nei pressi di Middlesex ad Aylesbury, sembra implicare che elementi Romano-Britannici armati rimasero in libertà all'interno o vicino alle Chiltern Hills (a nord-ovest di Londra, a poco più di 20 miglia) sino almeno alla fine del VI secolo. Tutto questo discorso, semplicemente per ricordare che, una delle possibili interepretazioni del nome di Hounslow la ricollega ad un tumulo sepolcrile (hlaw)) associato a "Hundi", un pagano Anglo-Sassone.

1.4 XII secolo

Sin dal Regno di Enrico II (1154-1189), esisteva una conigliera (una rete di cunicoli di coniglio interconnessi) Reale a Staines, alla quale appartenevano alcuni diritti forestali, che si estendeva da Staines ad Hounslow.

1.5 XIII secolo

Nel 1200, si ha la prima citazione del Priorato di Hounslow (v. paragrafo specifico), fondato approssimativamente verso quella data, che insisteva alla fine del lato occidentale di High Street, sul sito dell'attuale Chiesa. Nel 1214, i Frati della Santissima Trinità di Hounslow ottennero una Lettera di Protezione da parte del Re Giovanni Senza Terra (1199-1216). Verso il 1220, William Blemund era detto dovere 5s. 4d. annui, a Natale, da un terreno nella Parish di St. Mary le Bow, tra la terra di Edward Albus ed una casa di pietra Cheap(side), con un viottolo intermedio ("vico medio"); Simon Blundus di "Hundeslawe" (Hounslow) possedeva la terra a vita. Nel 1215, l'insediamento di Hounslow viene citato da Robert Fitzwalter, capo dei Baroni all'atto della firma della Magna Carta; Egli scrisse ai suoi seguaci che vi sarebbe stato un torneo vicino a Londra, nel Bosco o Foresta di Staines, vicino al Villaggio di Hounslow. Nel 1227, le leggi forestali volte a preservare la selvaggina vennero annullate dalla deforestazione del Bosco di Staines, di modo che, i terreni aperti ad ovest di Hounslow divennero noti come Hounslow Heath. Nel 1296, Eduardo I (Re d'Inghilterra dal 1272 al 1307) concesse al Priorato della Santissima Trinità di Hounslow di tenere un mercato settimanale ed una feria annuale, da cui si incassavano imposte sulle merci vendute (mentre il mercato cessò di essere svolto, nel XVI secolo, la fiera era ancora tenuta). In tale data, il Manor di Hounslow viene citato per la prima volta e, forse, corrispondeva a terreni appartenenti al Convento.

1.6 XIV secolo

In relazione alla tassa pro-capite, nei particolari della contabilità del Priore della Santissimma Trinità, Esattore Londinese nell'Arcidiaconato del Middlesex di un sussidio concesso dal Clero al Re, nel 1381, Quarto Anno del Regno di Riccardo II (1377-1399), (per cui ogni persona pagava 3s. 4d., salva diversa determinazione, tranne gli Ecclesiastici, che pagavano 1 scellino), per il Diaconato del "Middilsex" (Middlesex), relativamente a "Houndeslowe" (Hounslow), si legge: "Frate William Ministro, Simon, Geoffrey, Robert Frati.". Nel 1392, in relazione alla proprietà Ecclesiastica nella City of London, si legge, tra l'altro, che John Herteshorn deve al Priore di "Hundeslowe" (Hounslow) £1 12s 0d.

1.7 XVI secolo

Nel 1539, a seguito della Soppressione dei Monasteri, Richard Awnsham, di Hall Place ad Heston, ottenne un contratto di affitto di 21 anni della Casa del Convento e la maggior parte degli ex possedimenti o demani del Manor dei Frati di Hounslow. Nel 1545, si diceva che Hounslow Heath coprisse 4.293 acri. Nel 1558, William, Lord Windsor, ottenne la concessione della Casa del Convento e delle terre del Manor a patto che vi trovasse una Casa Religiosa: cosa mai accaduta.

1.8 XVII secolo

Nei documenti relativi ad una Sessione legale dei giorni 25 e 26 maggio 1615, compare il nome di John Hall di  Hounslow, piccolo proprietario terriero. Nel 1629, su Hounslow Heath, in assenza di un'autorizzazione Reale, vennero proibite la caccia (anche quelle col falco e con levrieri, nonché la pesca. La soppressione del Priorato del secolo precedente non incise sul ruolo di comoda stazione di sosta che Hounslow aveva acquisito, e che manteneva nel 1635, per la sua ubicazione giusto prima che Bath Road e Staines Road si dividessero attraverso Hounslow Heath; e sebbene il Villaggio si fosse a malapena esteso oltre High Street, i residenti già superavano il centinaio e vi erano almeno cinque taverne, alcune delle quali esitenti già da secoli. A nord, si trovava il distinto Villaggio di Lampton. A tal punto, riteniamo utile evidenziare la creazione, in tale secolo, ad Hounslow, di una fabbrica per la fabbricazione di carta. Ma è opportuno effettuare un breve excursus storico, al fine di meglio inquadrare il tema. Il primo tentativo di fabbricazione della carta in Inghilterra fu fatto da John Tate Il Giovane, Sindaco di Londra, nel 1496, che eresse una cartiera nella vicina Contea di Hertford, che fornì la carta per la stampa della traduzione dal Latino in Inglese fatta da John Trevisa nel 1398 del libro intitolato "Bartholomaeus Anglicus (ndr circa 1200–1272) de proprietatibus rerum", stampato da Wynkyn de Worde a Westminster, all'incirca nel 1496, titolo reso nell'Inglese del tempo come "the propritees of thynges". Tale presenta un lungo postscritto in rima che identifica William Caxton come il primo stampatore di questo titolo in Latino a Colonia, ed afferma che questa edizione Inglese fu stampata su carta di John Tate di Hereford, il primo produttore di carta Inglese. Ecco quanto si legge, nell'Inglese del tempo, nell'ottavo versetto del 'Proemio': "And John Tate the yonger Ioye mote he broke Whiche late hath in Englande doo make this paper thynne. That now in our Englyssh this boke is prynted Inne.". Molti tentativi successivi furono comunque fatti prima che l'Arte fosse stabilita con successo in Inghilterra. Uno di questi fu Richard Tottel, o Tottyll, uno Stampatore della City of London. In una petizione indirizzata (sembra) nel 1585 a Lord Burghley, Egli dice che dodici anni prima, con alcuni soci, accettò di creare una cartiera, ma i suoi compagni lasciarono l'impresa, per il motivo che il progetto era stato due o tre volte tentato prima, ma senza successo. Era deciso a perseverare e lamentava l'ostacolo frapposto dai Francesi, "che comprano tutti i nostri stracci". Pertanto, Egli richiese che l'esportazione di stracci dall'Inghilterra fosse proibita e gli venisse concesso un sito per una cartiera, con il privilegio dell'esclusività per trent'anni di fabbricazione della carta in Inghilterra. Tottel sembra non aver avuto sorte migliore dei suoi predecessori. Nel 1636-1637, una ricorrenza della peste portò a una corrispondenza tra Peter Heywood, un Giudice di pace di Westminster, e Lord Keeper Coventry. Peter Heywood insistette sulla necessità di impossessarsi degli stracci venduti nei negozi di stracci di Clerkenwell, St. Giles's Cripplegate, Shoreditch, Whitechapel, Stepney e St. Katharine's, per evitare che venissero venduti per fare carta (e finalmente, giungiamo al punto): uno dei Produttori di carta incriminati era William Bushee, che aveva allestito una cartiera nel Middlesex a metà strada tra Hounslow e East Bedfont, il quale, l'8 dicembre 1636, venne convocato nel Tribunale del Middlesex per la frantumazione di stracci nella sua cartiera che venivano da Londra, per mezzo cui uno dei suoi Servi era stato contagiato dalla peste. L'allarme popolare sembra aver impedito alle cartiere di lavorare, ed il Consiglio del Re ordinò alle Autorità locali di dare aiuto ai Lavoratori licenziati, il che produsse una petizione indignata dagli abitanti del Middlesex e dei Buckinghamshire che vivevano nelle vicinanze delle cartiere. La corrispondenza ci fornisce alcune utili informazioni. C'erano almeno quattro cartiere in questo Distretto: quella sovrindicata di William Bushee, una di Edmond Phipps a Horton, una probabilmente appartenente a Richard West a Poyle, e quella a Colnbrook, che potrebbe essere stata tenuta da Henry Harris. I firmatari lamentavano il fatto che i proprietari, convertendo i loro mulini per il grano in cartiere, avevano avuto un aumento dei loro affitti da 10 e 15 sterline a 100 e 150 sterline annue, che i Produttori di carta avevano portato molte persone indigenti nelle loro Parishes che dovevano essere sostentate, e gli Operai avevano doppi salari rispetto ad altri Lavoratori e potevano benissimo risparmiare, che la carta prodotta era così "inutile" che non portava inchiostro su un lato, e veniva venduta a prezzi maggiori di prima. Per questi e altri motivi i firmatari, così contrari alle attività dei Produttori di carta, richiedevano, se possibile, che le cartiere fossero soppresse o allontanate. Ad ogni modo, per chiudere il tema, a dispetto di questi e di altri tentativi in altre parti dell'Inghilterra, la maggior parte della carta ivi usata, e certamente quella di migliore qualità, veniva importata dall'estero. Nel 1647, Oliver Cromwell si accampò su Hounslow Heath con il suo esercito di 20.0000 soldati, prima di marciare, alla loro testa, verso Londra. Nel 1650, in un'indagine Parlamentare, si riporta che Hounslow era formato da 120 case, la maggior parte delle quali erano taverne o birrerie, al servizio dei viaggiatori, cosa spiegata dalla collocazione di Hounslow su una via di grande traffico. Nel 1670, l'Ufficiale di Pace di Hounslow era responsabile per l'acquartieramento (in genere, alloggiamento presso case civili o comunque strutture non militari) dei Soldati nella cittadina. Nel 1685-1688, ogni estate, Giacomo II accampò il suo Esercito sistematicamente per addestramento e manovre. Nel 1686, John Shales, Commissario Generale per l'approvvigionamento dell'Esercito, ottenne il diritto di tenere un mercato giornaliero ad Hounslow, mentre l'accampamento militare era su Hounslow Heath, ed ogni giovedì in altri momenti. Il successivo 1687, lo stesso John Shales ottenne l'autorizzazione di tenere una fiera ad Hounslow dal 1 al 12 maggio, i primi due giorni erano destinati alla vendita dei cavalli, il terzo ed il quarto, alla vendita del bestiame, ed i residui otto giorni, alla vendita delle altre merci. Nel 1692,John Shales possedeva Market House ad Hounslow.

1.9 XVIII secolo

Nel 1705, il Manor e sito del Priorato vennero acquistati da Whitlocke Bulstrode, Autore del Trattato sulla Trasmigrazione ed altre pubblicazioni, ed alla morte di questo, andarono alla sua vedova. La Manor House era un antico edificio in mattoni, ampliato dal citato Bulstrode, che morì nel 1724, venendo seppellito nella Cappella di Hounslow. Nel 1740, il Principe e la Principessa di Galles visitarono l'accampamento estivo dell'Esercito su Hounslow Heath, cosa fatta da oltre 20.000 persone. Nel 1784, la prima Carrozza Postale Reale, che usava le vetture leggere di Palmer, attraversò Hounslow sulla sua via tra Bath e Londra. Nel 1793, fu costruita la Caserma della Cavalleria di Hounslow, la prima sede permanente dell'Esercito ad Hounslow Heath. Nel 1795, le case di Hounslow, nella Parish di Heston erano 127 (si ricorda che Hounslow, in parte, rientrava anche nella Parish di Isleworth).

1.10 XIX secolo

Sino al principio del XIX secolo, Hounslow rimase sostanzialmente rurale, con piccoli villaggi attorniati da boschi e, nel XVIII secolo e principio del XIX secolo. Nel 1802, i corpi dei Briganti, giustiziati per i loro crimini a Tyburn, venivano ancora mostrati su Hounslow Heath, pendenti delle forche tra Bath Road e Staines Road, sul lato occidentale di Hounslow; le forche vennero rimosse nel 1809. Nel 1813, vi fu la prima recinzione: le Parishes di Heston e di Isleworth, che, tra loro, contenevano e condividevano Hounslow, emanarono insieme atti di recinzione parlamentari per assegnare discreti lotti dei campi aperti delle Parishes e per assegnare quote recintabili nei terreni comuni della Brughiera, tra gli allora Proprietari terrieri e proprietà in ogni Parish, in proporzione all'estensione di ciascuna delle loro proprietà nelle due Parishes in quel momento. Nel 1813-1819, vi fu la seconda recinzione: il Dipartimento della Guerra comprò parte di Hounslow Heath sul lato meridionale di Staines Road, ad est di Baber Bridge, dai Commissari per la Recinzione per Heston ed Isleworth, da impiegarsi come Terreni per l'Addestramento Militare e Revisione per la Caserma di Hounslow. Oggi, questi terreni corrispondono ad "Hounslow Heath Local Nature Reserve", quanto rimane della grande Brughiera, un tempo lunga più di 5 miglia e larga tra 1 e 2 miglia, che si estendeva da Bushy Park all'Aeroporto di Heathrow. Nel 1818, Heston Mill, un mulino a vento, fu costruito su Hounslow Heath, sul lato settentrionale di Staines Road. Nel dicembre 1829, lungo High Street, venne inaugurata la Chiesa di Holy Trinity (Santissima Trinità), dopo aver sostenuto un costo di 5.310 sterline, in parte a carico dei Commissari Parlamentari, ed in parte raccolte tramite una sottoscrizione pubblica. Il bell'edificio, nel Tardo Stile Inglese, con due torrette sormontate da guglie nane, rimpiazzò quanto rimaneva dell'antica Cappella del Priorato di Hounslow, che dopo la Riforma Protestante, era stata utilizzata come Cappella di servizio della Chiesa di Heston. Nel 1831, venne aperta la "Hounslow Subscription School", in School Road, oggi nota come "Hounslow Town School", con sede in Pears Road. Hounslow divenne poi la prima fermata fuori Londra per quasi tutte le carrozze dirette ad ovest: nel 1833, più di 200 carrozze lo attraversavano. Nel 1836, la creazione della "Rettoria della Santissima Trinità" di Hounslow, rese, finalmente, la Chiesa della Santissima Trinità la Parish Church di Hounslow, stabilendo la sua indipendenza dalle ex Parish Churches di St. Leonard's (Heston) ed All Saints (Isleworth). Nel 1838, la costruzione della Great Western Railway da Londra a Bristol, non solo ridusse i tempi di percorrenza, ma soprattutto assicurò un viaggio più sicuro e comodo, e mise in crisi il ruolo tradizionale di Hounslow nei trasporti, tanto che nel 1842, un giornale locale sentenziava "il già fiorente villaggio, che ospitava 2.000 cavalli, pativa un generale deprezzamento del valore delle proprietà". Nel 1839, lungo High Street, venne introdotta l'illuminazione pubblica a gas. Nel 1841, l'apertura della Great Western Railway tra Londra e Bristol, col suo percorso attraverso Ealing and Hanwell, in sole 4 ore, offrì un viaggio più rapido e confortevole rispetto alle oltre 11 ore delle carrozze che attraversavano Hounslow, il che fu un duro colpo per le taverne e le stalle di Hounslow. Nel 1846, il Soldato Frederick White, un Cavaliere, morì in seguito a una fustigazione punitiva nella Caserma di Hounslow. L'inchiesta, tenutasi presso il pub George IV su Staines Road (ora "The Honeycomb"), fu ampiamente riportata e fu uno scandalo nazionale della disciplina militare, portando alla restrizione e alla successiva abolizione della fustigazione. Nel medesimo anno, si trova il primo riferimento ad una autopompa antincendio fornita per la città. Nel 1848, "A Topographical Dictionary of England" (cit.) riporta che Hounslow aveva 3.097 abitanti, di cui 1666 nella porzione rientrante in Isleworth (quindi, i restanti stavano nella prozione di Heston). Tra le altre informazioni, riporta che "HOUNSLOW ..... è situata sulla strada principale per l'ovest dell'Inghilterra, ed è formata principalmente da una lunga strada, che si estende da est ad ovest, lastricata irregolarmente, ed illuminata col gas; gli abitanti son ben riforniti di acqua. ..... Sulla sua Brughiera, vi è la Caserma della Cavalleria, che consente di alloggiare 360 uomini con i loro cavalli.". Nel 1850, l'apertura della stazione di Hounslow lungo Whitton Road portò nuovo sviluppo. Nei decenni successivi, vennero realizzate nuove strade a servizio delle nuove abitazioni, processo lento all'inizio, ma che aumentò negli anni '80, con l'arrivo della "Metropolitan District Railway". Nel 1854, venne aperta la Caserma di Hounslow per la "Militia" (Volontari), in Pears Road, dove i Soldati volontari a tempo parziale venivano addestrati. Nel 1858, venne costruito il primo Municipio, in the High Street, oggi occupato da un grande negozio. Nello stesso anno, iniziò ad uscire il giornale settimanale "The Middlesex Chronicle", oggi "The Hounslow Chronicle". Nel 1870, venne aperta la Fabbrica William ad Hanworth Road. Nel 1872, l'Ente preposto ai pedaggi, che gestiva le strade sterrate e le loro porte a pedaggio, venne abolito. I due cancelli gemelli a pedaggio per Bath Road e Staines Road presso la Taverna "The Bell", in High Street, vennero smantellati. Nel 1873, venne consascrata la Chiesa di St. Paul, lungo Bath Road. Nel 1873, nella sezione meridionale di Hounslow, venne consascata la Chiesa di St. Stephen. Nel 1875, venne creata la prima Autorità locale per il governo del Distretto, con Hounslow come suo centro amministrativo; venne chiamato "Il Distretto Sanitario Urbano di Heston ed Isleworth". Nel 1875, venne aperto l'Ospedale di Hounslow, in Bell Road, successivamente, diventato una Clinica. Nel 1875, la Caserma di Hounslow venna notevolmente ampliata con l'aggiunta di una Caserma di Fanteria e di un Deposito della Caserma della Cavalleria. Nel 1883, la "Hounslow and Metropolitan Railway" aprì la stazione di Hounslow Town, un terminale di un ramo della District Railway per Acton e Londra, Addison Road (Kensington Olympia). La citata stazione si trovava sul sito dell'attuale Stazione dei torpedoni (autobus) e della relativa rimessa (garage). Successivamente, tale linea divenne parte di quella metropolitana. Nel 1884, Hounslow Heath ebbe la sua stazione quando la "Hounslow and Metropolitan (District) Railway" estese la sua linea alla stazione di Hounslow Barracks (poi Hounslow West), su Bath Road, aprendo poi, nel 1886, una nuova stazione, chiamata Heston-Hounslow (ora Hounslow Central), su Lampton Road. Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew described Hounslow, allora nel Middlesex, come segue: "Hounslow, town and ry. sta. (Hounslow and Whitton), Heston and Isleworth pars., Middlesex, 2½ miles SW. of Brentford and 9 miles SW. of Hyde Park Corner, London, pop. 10,459; P.O., T.O., and P.O., T.O. at Hounslow Heath, 1 Bank, 1 newspaper; has extensive military barracks for both cavalry and infantry. The mfr. of gunpowder is largely carried on, as is also carriagc-building and brickmaking. The local gardens send considerable supplies to the London market. The heath, which is notorious in the annals of highway robbery, stretches 5 m. westwards, and is partly enclosed.". Nel 1892, il mulino per la macinazione del grano di Heston, lungo Staines Road, ad Hounslow Heath, è stato convertito in fresatura a vapore e fu distrutto da un grande incendio poco dopo. Nel 1894, il Distretto Urbano di Heston ed Isleworth assunse le competenze del Distretto Sanitario Urbano, accrescendone il potere di esigere i tributi locali e di migliorare le infrastrutture del Distretto.

1.11 XX secolo

Nei primi anni del XX secolo, l'area attorno alla High Street si trasformò in un vero e proprio vivo centro cittadino, con uffici pubblici, una biblioteca e bagni pubblici realizzati su Treaty Road. Hounslow crebbe rapidamente dopo la Prima Guerra Mondiale, finendo per assorbire Lampton e Maswell Park, con la creazione di Hounslow West. Nel 1901, iniziò ad operare il primo servizio tramviario da Hammersmith ad High Street, il cui terminale era presso la Taverna "The Bell" ad Hounslow, che venne poi trasferito presso il pub "The Hussar" ad Hounslow Heath. Nel 1905, la linea della "District Railway" dalla stazione di Acton a quella di Hounslow Barracks (poi Hounslow West) venne elettrificata al fine di competere con quella tramviaria. Il nuovo Consiglio del Distretto Urbano, ubicato nella nuova Treaty Road (realizzati sui vasti terreni della ex Treaty House, lungo High Street, abbattuta per ampliare la strada per consentire le operazioni di elettrificazione della linea tramviaria), costruì "Council House" (il nuovo Municipio), la Biblioteca Pubblica e la piscina. Nel 1908, venne chiusa la stazione terminale di Hounslow Town, che venne rimpiazzata da una nuova stazione, successivamente ridenominata Hounslow East, lungo Kingsley Road. Nel 1912, sul sito della ex stazione di Hounslow Town venne realizzata la rimessa (garage) dei torpedoni (autobus) di Hounslow. Nello stesso anno, venne aperto l'Ospedale di Hounslow con nuovi edifici su un nuovo sito in Staines Road; il costo venne finanziato tramite una pubblica sottoscrizione. Nel 1919, dall'Aerodromo di Hounslow (su Hounslow Heath, presso il Centro di Addestramento Militare e Revisione), venne realizzato il primo servizio civile aereo tra Londra e Parigi; nello stesso anno, sempre dal medesimo Aerodromo, venne effettuato il primo volo dall'Inghilterra all'Australia. Negli anni '20 del secolo XX, la realizzazione della Great West Road, stimolò la costruzione di industrie e l'ubicazione del quartier generale di grandi società, il che assicurò occupazione (sino al declino negli anni '70). Nel 1925, la stazione di Hounslow Town cambiò nome in Hounslow East, Heston-Hounslow divenne Hounslow Central ed Hounslow Barracks divenne Hounslow West. Nel 1932, il "Borough" di Heston ed Isleworth venne ad esistenza, succedendo al pregresso Distretto Urbano. Nel 1933, un'azienda pubblica, la "London Transport", rilevò la ferrovia metropolitana ed i servizi di autobus nella Grande Londra. I servizi delal "District Railway" vennero riorganizzati col collegamento al ramo di Hounslow alla Piccadilly Line per Hammersmith, in modo da ridurre i tempi il congestionamento del traffico ferroviario ad Earl's Court. Nel 1935, i filobus elettrici sostituirono i trams sul percordo da Shepherd's Bush ad Hounslow. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, il numero di bombe tedesche altamente esplosive che colpirono Hounslow, fu così distribuito: Hounslow Heath (18), Hounslow Central (25), Hounslow South (12), Hounslow West (20). Inoltre, nel 1943, l'edificio della Chiesa della Santissima Trinità (Holy Trinity) costruito nel 1828 venne distrutto dal fuoco durante un attacco, venendo ricostruita e consacrata nel 1963. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, vennero edificati gli ultimi terreni disponibili a Beavers Farm, con la costruzione di edifici popolari municipali. Nel 1965, venne costituito il London Borough of Hounslow, rimpiazzando il "Borough" di Heston ed Isleworth e fondendolo con le vicine Autorità locali di Brentford e col Consiglio del "Borough" di Chiswick ed il Consiglio del Distretto Urbano di Feltham. Da questo momento e per i due decenni successivi, la High Street mutò fisionomia con tanti uffici e negozi, proprio mente tantissimi Sud-Asiatici si stabilivano qui, essendo vicino al loro punto di arrivo, l'Aeroporto di Heathrow (catalizzando qui i loro successivi arrivi). Nel 1975, venne aperto il Centro sociale in Lampton Road. Nel 1976, la Piccadilly Line venne estesa da Hounslow West ad Heathrow Central. Nel 1977, l'Ospedale di Hounslow venne chiuso durante una serie di tagli alle Autorità sanitarie. Gli anni '80 e '90, videro la sostituzione di uffici al posto delle industrie sulla Great West Road ed ulteriore espansione delle strutture ricettive e abitazioni. Nel 1985, la Biblioteca pubblica di Hounslow ed il Municipio in Treaty Road vennero abbattuti a seguito dell'inizio di lavori per la riqualificazione del centro cittadino. Nel 1987, vennero aperti i negozi nel Centro Commerciale Treaty. Nel 1988, venne aperta la nuova Biblioteca di Hounslow. Nel 1989, venne posta la primapietra del Tempio Sikh di Hounslow, "the Gurdwara Sri Guru Singh Sabha", fuori Hanworth Road. Nel 1994, vi fu la chiusura al traffico di High Street, a seguito della sua pedonalizzazione. Nel 1995, venne aperta la nuova Scuola Elementare "Alexandra" in Denbigh Road.

1.12 XXI secolo

Oggi, come anticipato, spiccata è la multiculturalità di Hounslow, con tante diverse etnie, soprattutto Asiatiche (la stragrande maggioranza dei residenti è Asiatica o Britannico-Asiatica, di origini o discendenza Indiana), a cui si sono aggiunti recentemente i Polacchi, del resto ormai dilaganti in tutta Londra. La presenza Asiatica portò al completamento, nel 2004, ed alla inaugurazione alla presenza della Regina e del Duca di Edimburgo, del Tempio "Gurdwara Sri Guru Singh Sabha". Nel 2014, venne inaugurato il Monumeto ai Caduti di Hounslow da Johnson Beharry VC, sul piazzale della Chiesa della Santissima Trinità; Hounslow non aveva un tale Monumento, dato che quelli per i Distretti di Heston ed Isleworth furono eretti, rispettivamente ad Heston nel 1917 ed Isleworth nel 1922.

2. Priorato di Hounslow

Daniel Lysons scrive che "Il Priorato di Hounslow fu fondato nel XIII secolo; ma da chi ed in quale tempo, è incerto.", aggiungendo che "è stato ritenuto che questo Priorato sia stato fondato da qualche membro della Famiglia Windsor; ma nessun altro motivo a sostegno della tesi va oltre l'antichità e l'opulenza di quella Famiglia, situata nei paraggi (a Stanwell); e la sua scelta (sebbene soltanto all'inizio del XVI secolo) della Cappella appartenente al Priorato come suo luogo di sepoltura.". Inoltre, in un punto distinto, riporta che "Nessun Scrittore data l'istituzione di questo Ordine (ndr Santissima Trinità) ad una data precedente il 1196. Hospin lo fissa al 1211.". Di certo, nel 1200, Secondo Anno del Regno di Giovanni Senza Terra (1199-1216), si ha la prima citazione di una Casa Religiosa (Priorato) ad Hounslow nell'ambito di una concessione riportata in un Rotolo conservato in passato presso la Torre di Londra; il testo è in Latino abbreviato, che ci sembra di poter così riportare: "Hospitale de Hundeslawe ht littas de siplici ptect". Si trovava nei pressi dell'attuale caserma di Polizia a Montague Road. Venticinque anni dopo, William Longespée, Conte di Salisbury, incluse un dono di dieci mucche ad Hounslow nella sua lunga lista di lasciti alle Case Religiose. Nel 1242-1243, il "Maestro" di Hounslow teneva una "knigh's fee" di John de Neville, che la deteneva per il Re. Essa corrispondeva, probabilmente, al Manor di East Bedfont, che con il diritto di nomina del Rettore (advowson) fu dato da Neville all'Ospedale di Hounslow. Il suo dono fu infine confermato da Edoardo II nel 1313. Le Fonti originarie non forniscono alcuna indicazione sul tipo di Ordine Religioso, se esistente, a cui apparteneva l'Ospedale. In seguito, fu una Casa dei Frati della Santissima Trinità (Holy Trinity), un ordine fondato in Francia negli ultimi anni del XII secolo. I Frati della Santissima Trinità indossavano una veste bianca, su cui era una croce azzurra e bianca; questa abitudine fu loro assegnata da Papa Innocenzo III. Il Priorato di Hounslow aveva come stemma Gules, un leone rampante guardiano. Questi Frati usavano un terzo delle loro decime per pagare il riscatto degli ostaggi catturati durante le Crociate. In aggiunta, raccoglievano danaro ospitando i viandanti, amministrando fiere e mercati (come leggerete tra poco), gestendo terreni ricevuti in donazione ed aiutavano i poveri ed i malati. È possibile che Hounslow appartenne dall'inizio ai Trinitari, ma è più probabile che sia stato dato loro a metà del XIII secolo da Richard, Re dei Romani, fratello di Enrico III. Richard fondò una Casa di Trinitari a Knaresborough (Yorks W.R.), ed a Hounslow fu il più grande benefattore, se non il secondo fondatore. Ai Frati di Houlslow, sia di recente introdotti, che da lungo tempo, diede le sue terre di Babworth a Isleworth, ad eccezione dello stagno dei pesci (nel 1314, la concessione di Richard fu confermata da Edoardo II). Tali terre dei Frati, successivamente, compresero più di 80 acri vicino o sopra il Fiume Crane sopra Baber Bridge, e nella recinzione ritagliata da Hounslow Heath (v. paragrafo specifico) più a nord. Nel 1296, queste terre dei Frati furono descritte per la prima volta come Manor di Hounslow, quando al Ministro ed ai Frati della Santissima Trinità fu concesso un mercato settimanale ed una fiera annuale di otto giorni con inizio alla Vigilia della Festa della Santissima Trinità (nel 1795, Daniel Lysons riportava che "Il mercato è stato interrotto, ma la fiera si tiene ancora il Lunedì della Trinità).". Nel frattempo, nel 1252, Enrico III aveva dato al Ministro ed ai Frati una coppa d'argento per l'Eucarestia, e anche un turibolo d'argento o un incensiere, il cui secondo regalo fu confermato nel gennaio successivo. Prima del 1275, Pain de Cleremont diede loro 40 acri a Stanwell e nel XIV secolo, i Frati comprarono ulteriori proprietà al di fuori di Hounslow. Nel 1338 e 1358, essi comprarono terreni ad East Bedfont da William de Odiham e Thomas Lenee sotto l'autorizzazioine di comprare in manomorta (status di immobili inalienabilmente posseduti da una Istituzione Ecclesiastica), che era stata data nel 1320. Nel frattempo, essendosi assicurati il diritto di nomina del Rettore (advowson), nel 1314, furono autorizzati ad appropriarsi della Chiesa di East Bedfont, e nell'anno successivo, ebbero condonata la multa per l'appropriazione. Essi presentarono i Vicari ad East Bedfont dal 1325 sino alla Soppressione. Nel 1353 e 1428, il possedimento di East Bedfont era ancora ritornato come "una knight's fee". In base al testamento di John di Gloucester, Rettore di Harlington, datato 1332, i Frati di Hounslow ricevettero un casseggiato nella Parish di "St. Botolph without Bishopsgate" affinché celebrassero per lui e la sua famiglia ad Hounslow ed Harlington; e dopo l'estinzione del diritto vitalizio, nel 1369, essi ricevettero una ulteirore dimora e tre cottages nello stesso luogo. Nel 1338 e 1358, i Frati ricevettero terreni a Stanwell ed Harlington, in base all'autorizzazione del 1320 sovracitata. Nel 1367, essi furono autorizzati a comprare in manomorta ulteriori proprietà a Staines e Stanwell, precisamente, un mulino, 34 acri, un canone di 5 scellini, unitamente a 27s. 9d. annui dal Vicario di Heston; e nel 1353, essi ottennero anche 1/5 di una quota ad Acton. Nel 1358, William Fitzwaryn ottenne l'autorizzazione di effettuare ai Frati di Hounlsow una concessione in manomorta del valore di 10 sterline. Dal medesimo Vicario di Heston, nel 1362, i Frati ricevettero una dimora, un mulino, due giardini, due peschiere, 27 acri, una isoletta nel Tamigi, 4s. 4d. di canone, tutti a Kingston-upon-Thames (allora nel Surrey). Nel 1372, essi si assicurarono il diritto di nomina del Rettore (advowson) di Littleton da Guy de Brienne, e presentarono alla Canonica di Littleton dal 1395 sino alla Soppressione. Nel 1370, essi presentarono anche a Feltham. Nel 1376, alcuni edifici vennero eretti ad Hatton Grange sui terreni dei Frati di Hounslow, affinché il Re vi potesse stare; dopo la sua morte, tali edifici sarebbero dovuti tornare ai Frati. Allo stesso tempo, al Convento furono concesse 20 sterline all'anno da parte dell'Erario, affinché pregassero per il Re e per fornire un Cappellano che celebrasse ad Hatton Grange. Nel 1400, tale concessione venne sostituita da una di 10 sterline annue dalla quota agricola di Kingston, che fu confermata al principio dei due successivi Regni ed incrementata a 20 sterline ne 1462, ma ridotta nuovamente a 10 nel 1468. Nel 1382, le case ad Hatton Grange vennero fittate da Riccardo II per la sua vita ad un canone annuale di 50 scellini, pagabili dal Bailivo del Re di Kingston-upon-Thames. Hounslow era convenientemente situato a metà strada tra Westminster e Windsor, il più consueto di tutti i viaggi Reali, e dai tempi di Edoardo III, che diede loro 10 marchi per pregare per l'anima della regina Philippa, i Frati godettero del Patronato Reale. Nei Registri del Vescovo di Winchester, si rinvengono lettere datate 1507 e 1511 agli Ecclesiastici della Diocesi, esortandoli a raccogliere danaro per l'Ospedale di "Howndeslowe", dell'Ordine della Trinità, per la redenzione dei prigionieri. Sino al 1530, essi ricevettero 20 scellini in elemosine Reali il Venerdì Santo. Nel 1349, Margery Barat lasciò in eredità ai Frati un bue e quattro staie di grano, e nel 1377, John Tornegold, Mercante, lasciò in eredità la reversione di alcune somme di denaro ad Hounslow e ad altre Case Religiose. Nel 1434, John Franks, Maestro dei Rotoli, lasciò 20 scellini per la riparazione della struttura della loro Chiesa Conventuale. I Frati avevano un birrificio ad Uxbridge, che nel 1523 fu affittato a Thomas Nicholas e figura nel suo testamento. Le regole dei Frati della Santissima Trinità stabilivano che ogni Casa dovesse avere un Ministro, o Priore, tre Ecclesiastici e tre Fratelli laici. Ma, sebbene siano registrate ordinazioni occasionali, non vi è alcuna prova di numeri a Hounslow sino al 1537, quando il Ministro, tre Frati ed un certo George Symson firmarono un contratto d'affitto. Verso il 1352, quando i Frati della Santa Trinità a Oxford si spensero, il Ministro di Hounslow vi mandò uno dei suoi Frati a celebrare. Sembra che i Frati abbiamo anche fornito un Guardiano all'Ospedale di St. Lawrence a Crediton ed un Cappellano a Warland, vicino Totnes, entrambi nel Devon. La Fraternità fu concessa a Laici eminenti, tra cui, nel 1508, Henry, Principe di Galles, che avrebbe sciolto tutti i Conventi trent'anni dopo (quando era Enrico VIII). Nel 1406, il Ministro era un Esattore del Decanato del Middlesex del sussidio dei 6s. 8d. concesso dal Clero, e nel 1440 di mezzo decimo. Nel XV secolo, Robert de Hounslow, un Frate della Casa e nativo del luogo, fu uno dei più zelanti Frati del Priorato nell'esecuzione del suo Ufficio, e divenne Grande Provinciale dell'Ordine nelle Isole Britanniche, morendo nel 1430, venendo citato tra gli eminenti Scrittori di quel periodo. Clement Maydestone, che fu un Frate ad Hounslow per un certo periodo prima di trasferirsi all'Abbazia di Syon, scrisse un racconto del martirio dell'Arcivescovo Scrope. Dal testamento di Alice Lupton, che morì nel 1530-1531, sembrerebbe che Hounslow era in quel momento la residenza del Ministro provinciale. Il testamento (provato nel 1521) di John Gefferoy, un Sergente del Re, suggerisce che la Casa avesse un Ufficiale Laico in qualche modo e che vi risiedesse. Nel 1535, si diceva che il demanio della Casa di Hounslow valesse £5 2s. 6d. e altre proprietà acquisite £ 22 1s. 8d. Gli affitti da altri posti valevano 34 sterline, la Canonica di Bedfont £ 8 13. 4d., e quella di Hatton nella stessa Parish 4 sterline. Complessivamente con il mulino e le entrate del mercato, si diceva che le entrate del Convento ammontassero ad 80 sterline, che ridotte a 74 sterine da certi affitti che doveva pagare. Quasi 200 once di piastre furono raccolte da Hounslow dai Commissari Reali. Nel 1537, il Ministro e di Frati affittarono tutte le loro terre e possedimenti, tranne la Chiesa e gli edifici del loro Convento, compresi i casali, i giardini e le stalle, a Robert Cheeseman di Southall per 80 anni, al canone di 26 sterline, di cui 10 da pagarsi al Ministro ed il resto ai Frati. Il contratto fu firmato da William Hyde, Ministro, tre Frati e George Symson. Ma la fine era ormai prossima, e le terre di Hounslow, Heston, Harlington, East Bedfont, Littleton, Stanwell, Hatton a Hounslow e St. Botolph, così come il diritto di nomina del Rettore (advowson) ed i terreni a sostentamento agricolo (glebe) di Littleton, la Canonica di East Bedfont, il birrificio di Uxbridge ed un mulino ad acqua a Kingston chiamato "Hogesmylle" furono, con i privilegi dei Tribunali, quasi tutti annessi all'Onore Reale di Hampton Court, mentre Richard Forster fu nominato Bailivo ed Esattore. Al tempo della sua Soppressione, il Priorato di Hounslow era la più ricca Casa Trinitaria dell'Inghilterra. Il Manor di Harlington fu valutato poco meno di 15 sterline, di cui 3 scellini provenienti dal Tribunale del Manor ed il resto dagli affitti. In totale le rendite del Priorato di Houslow vennero valutate "78 £., 8 s., 6 d. per annum". Richard Layton riferì a Thomas Cromwell del contratto di affitto del Convento a Robert Cheeseman. Nel 1539, scrisse di nuovo che stava andando ad Hounslow per pagare i debiti dei Frati che, secondo lui, "bevevano settimanalmente lasciando a secco tutta la città". Sempre nel 1539, il Manor ed il sito del Priorato furono fittati da Enrico VIII a Richard Awnsham, per 21 anni, e, nel 1553, da Eduardo VI a William Parr, Marchese di Northampton, per la stessa durata, a partire dalla scadenza del fitto di Awnsham. Nel 1557, la regressione dei suddetti beni, costituito dalla Casa dei Frati, 117 acri di terra, con tutte le pertinenze ad essa appartenenti, insieme con la fiera, mercato, Tribunali, ecc. fu venduto per la somma di 905£. 13s. 4d. a William Lord Windsor, il cui figlio Edward Lord Windsor, nel 1571, vendette il Convento e tutte le sue pertinenze, con le terre demaniali ad Anthony Roan, il Revisore dei Conti della Regina, per la somma di 300 sterline. riservando a se stesso il Manor, con il diritto di tenere i Tribunali nella grande sala della Manor House, e un canone annuo di 17 sterlinel. Anthony Roan doveva anche tenere in buono stato le tombe della Famiglia Windsor nella Cappella. Questi beni furono ri-acquistati da Henry, il Quinto Lord Windsor prima dell'anno 1596 (il Revisore dei Conti, Roan, viveva ad Hounslow nel 1593), quando il Priorato di Hounslow, con il Manor ed altro furono alienati da lui a Thomas Crompton, di Londra, poi Sir Thomas Crompton, Cavaliere, la cui unica figlia Katherine sposò Sir Thomas Lyttelton, ed unitamente al marito trasferì questa Tenuta nel 1625 a Justinian Povey, la cui Famiglia, nel 1671, la vendette a James Smith ed Henry Meuse, che, l'anno seguente, la trasmisero ad Henry Sayer.  Nel 1705, fu comprata da Whitlocke Bulstrode, da cui discese a suo nipote Richard Bulstrode, la cui vedova Sophia Bulstrode (figlia di Charles Tryon, di Bullwick, nella Contea di Northampton) era la Signora del Manor nel 1795. A tale data, Daniel Lysons scrive che "L'unica parte rimanente del Convento è la Cappella, che mostra evidenti tracce dell'Architettura che prevaleva nella prima parte del XIII secolo, (circa il tempo in cui il Monastero fu fondato), in particolare nelle platee di pietra, tre dei quali sono da vedere nella parete meridionale del Presbiterio, e una doppia piscina, con archi a sesto acuto divisi da una colonna. La Cappella è formata da un Presbiterio, navata e corridoio meridionale. Sul muro settentrionale del Presbiterio, si trova il monumento di Whitlocke Bulstrode, con la seguente iscrizione: 'In hâc suâ capellâ in conditorio prope hoc marmor per seipsum structo reliquias suas jacere voluit Whitelocke Bulstrode, Arm. sacræ theologiæ amator, philosophiæ naturalis cultor, justitiæ moderator; animi caritate, morum probitate clarus, in suos amantissimus, in totum genus humanum benignus. Filius suit Richardi Bulstrode militis ad Bruxellas a regibus Carolo secundo & Jacobo secundo plurimis annis legati; nepos Edwardi Bulstrode de Soleyend in com. Warw. Arm. Walliæ septentrionalis capital. justic. pronepos Edwardi Bulstrode de Bulstrode in com. Bucks, Arm. Obiit 27 die Novembris, anno Dom. 1724, ætatis 74. M. S. patris benignissimi. H. M. P.' ". Parti degli edifici conventuali con la Cappella sopravvissero come Manor House e Chiesa della Santissima Trinità sino al 1816, quando furono demolite per far posto ad una nuova Parish Church, successivamente eretta sul vecchio sito. Da diversi documenti è possibile ricostruire l'elenco dei Ministri di Hounslow, in riferimento ai quali è nota la presenza in un anno o in un periodo: Nicholas (1257-1258), Robert (1296-1297), John de Stanes (1320), Bartholomew (1363), William (1369), William (1381), Walter (1401), John Mulsey (1437), John Wodhalle (1446), John (1466), William Marchall (1477), William (1477-1478, 1479), John (1503), Ralph Beckwith (1508-1520), John Hammond (1520), William Hyde (1537). Il sigillo comune, in uso già nel 1266 e sino al 1382, ha forma di un ovale appuntito, di 1 pollice e 3/4 per 1 pollice, mostrante una figura seduta con un'aureola cruciforme, la mano destra alzata in segno di benedizione; sotto un arco c'è una figura, apparentemente quella di un Ecclesiastico, in preghiera, rivolta verso destra; su ogni lato, nicchie a baldacchino. Legenda, lombardica: SIGILLUM MINISTRI DOMUS ... HUNELAWE. Un altro sigillo, rotondo (diametro 1 pollice e mezzo), mostra il Signore con davanti a Sé un Crocifisso (non vi è rappresentazione dello Spirito Santo); sopra c'è un baldacchino ed ai lati nicchie coperte, ognuna contenente uno scudo con una croce. Legenda, lettera nera: SIGILLUM FRATERNITATIS DOMUS DE HOWNSLOW. In un'altra versione dello stesso sigillo, il Signore tiene davanti a Sé un Crocifisso con la mano sinistra, la sua destra alzata in benedizione sopra il ramo destro della Croce (non c'è rappresentazione dello Spirito Santo); il baldacchino e le nicchie, che sono vuote, sono riccamente decorate. Legenda, lettera nera: SIGILLUM FRATERNITATIS DUMUS DE HUNDSLOW

3. Manor House

Si trovava all'estremità occidentale dell'insediamento di Hounslow, raggiungendo Hounslow Heath; Daniel Lysons la descrive come "un'antica struttura di mattoni; le ali settentrionale ed orientale furono ricostuite da Whitlocke Bulstrode, nel 1711.".

Hounslow - Visita guidata

Stazione di Hounslow

Stazione di Hounslow

Chiesetta dei Testimoni di Geova

Chiesetta dei Testimoni di Geova

Whitton Road

Whitton Road

Il cavalcavia sopra la linea ferroviaria

Il cavalcavia sopra la linea ferroviaria

Station Road

Station Road

Ivy Road

Ivy Road

Whitton Road

Whitton Road

La casetta della "Royal British Legion"

La casetta della "Royal British Legion"

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it