www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Bayswater

Sintesi

Bayswater è una stazione della metropolitana (Circle Line, District Line) in prossimità (sia verso sud che verso ovest) del confine col Royal Borough of Kensington and Chelsea, dove si trovano alberghi, ristoranti ed edifici di lusso a nord di Kensington Gardens. Già chiamata "Asia Minore", dagli anni '80 del XIX secolo, Bayswater (in senso lato) ha rappresentato l'area di insediamento di esuli del Vicino Oriente" (impropriamente "Medio Oriente"), che possiedono negozi e svolgono attività nelle limitrofe Queensway ed Edgware Road. In passato, Bayswater veniva spesso collegata alla prostituzione.

Distanza dal centro: 3,1 miglia.

Attrattiva: notevole. Bayswater è un'area viva ed elegante.

Descrizione dell'area attorno alla stazione, siete lungo Queensway, una larga e frequentatissima strada che si snoda in direzione nord-sud. Siete in prossimità di tantissimi ristoranti ed alberghi, nonché la Chiesa Cattolica Our Lady Queen of Heaven. La strada non è male, alcune sue traverse ancora meglio, molto eleganti, come Inverness Terrace, o caratteristiche, come Inverness Place, Inverness Mews. Se andate verso sud (destra), raggiungete prima la stazione di Queensway, poi, Kensington Gardens, mentre se andate a sinistra (nord), l'elegante centro commerciale Whiteleys, e proseguendo diritto, all'intersezione con Porchester Road, trovate, di fronte Porchester Hall ed alle spalle Paddington Library (Biblioteca), sulla destra lo spazio verde Porchester Square, circondato da belli edifici.

Toponimo

Il nome ricorre per la prima volta nel 1380 come "Bayard's Watering Place" per indicare il sito dove un Torrente, in seguito chiamato il Ruscello di Bayswater o Westbourne, passava sotto Uxbridge Road (poi, Bayswater Road). Successivamente, si legge "Bayards Watering" (1652), "Bayards Watering Place" (1654), "Bayeswater" (1659), "Beards Watering Place" (1680), "Bayswatering" (1746), "Bayards Watering Place or Bayswater" (1752). In merito al significato del termine, se quanto riferito dall'anonimo Autore "E.S" (v. riferimenti bibliografici) è esatto, allora, il nome significa "Luogo di abbeveramento (Watering) appartenente alla Famiglia Bayard". Altrimenti, "Bayard" potrebbe essere il cognome o soprannome di un qualche ufficiale del Manor che aveva l'incarico di sovrintendere il luogo di abbeveraggio. Proprio tenendo conto che si trattava di un luogo dove si dissetavano gli animali, sarebbe possibile anche ricollegarsi alla parola del Middle English "Bayard" (identicamente Francese intermedio), un cavallo marrone, ed in tal caso, il nome significherebbe "Luogo di abbeveramento per cavalli" dal Torrente suindicato o da una sorgente, come quella di Conduit Field, che dal 1439 rifornì d'acqua la City of London.

Storia

Informazioni essenziali sulla storia dell'area sono fornite da John Roque in "An Exact Survey of the Citys of London, Westminster, ye Borough of Southwark, and the Country near Ten Miles round" (1746); da John Seller in "A Mapp of the Cityes of London and Westminster" (1680) e "A Mapp of the County of Middlesex" (1710); da Frederick Crace iin "The Pest House at Bays-water built by Lord Craven for the use of these Parishes" (1779, British Library); da Thomas Tanner in "Notitia monastica: or, an account of all the abbies, priories, and houses of friers, heretofore in England and Wales; and also of all the colleges and hospitals founded before A.D. MDXL." (1744, 1787); da B. Lambert in "The History and Surrey of London and its Environs. From the Earliest Period to the Present TIme " (1805); da Thomas Faulkner in "History and Antiquities of Kensington" (1820, 1890); George Gutch "Plan of the parish of Paddington in the County of Middlesex (1828); si traggono da " Topographical Survey Of The Borough Of St. Marylebone, As Incorporated & Defined By Act Of Parliament 1832. Embracing & Marking The Boundaries Of The Parishes Of St. Marylebone, St. Pancras, & Paddington" (1837); sono forniteda E.S. (anonimo Autore) in Notes and Queries: Medium of Inter-Communication for Literary Men, Artists, Antiquaries, Genealogists, etc. - Series 1 - Volume 1, Novembre 1849 Maggio 1850 (1850), alla voce "Bayswater and its origin" (pagine 162-163); da George Oakley Lucas in "Plan of the Parish of Paddington Middlesex" (1842, 1855, 1861, 1869); da Edward Walford in "Old and New London: Volume 5" (1878), alla voce "Notting Hill and Bayswater" (pagine 177-188); si leggono in "Plan of the Metropolitan Borough of Paddington" (1901); in "An Inventory of the Historical Monuments in London, Volume 3, Roman London" (1928), alla voce "Introduction: London after A.D. 60" (pagine 33-56); in "A History of the County of Oxford: Volume 1" (1939), alla voce "Romano-British remains: Roads" (pagine 271-281); sono fornite da J. E. B. Gover - A. Mawer - F. M. Stenton, con la collaborazione di S. J. Madge in "The Place-Names of Middlesex, apart from the City of London" (1942); si leggono in "A History of the County of Middlesex: Volume 1, Physique, Archaeology, Domesday, Ecclesiastical Organization, the Jews, Religious Houses, Education of Working Classes To 1870, Private Education From Sixteenth Century" (1969), alla voce "Archaeology: The Romano-British Period" (pagine 64-74); sono fornte da Donald J. Olsen in "The Growth of Victorian London" (1976); sono fornite da T. F. T. Baker - Diane K. Bolton - Patricia E. C. Croot in "A History of the County of Middlesex: Volume 9, Hampstead, Paddington" (1989), alle voci "Paddington: Building after c.1800" (pagine 182-185), "Paddington: Paddington Green" (pagine 185-190), "Paddington: Tyburnia" (pagine 190-198), "Paddington: Westbourne Green" (pagine 198-204), "Paddington: Bayswater" (pagine 204-212), "Paddington: Manors and Other Estates" (pagine 226-233), "Paddington: Economic History" (pagine 233-241); da Erika Diane Rappaport in "Shopping for Pleasure: Women in the Making of London's West End" (2001); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010) e "A Dictionary of British Place Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); sono fornite da Lisa Smith in "Pest House Fields - Hans Sloane and the Pit" (15 marzo 2013), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Brian Girling "Bayswater to Little Venice Through Time" (2016).

1. Eventi storici di rilievo

1.1 Premessa

Bayswater iniziò come borgo situato vicino all'attuale Lancaster Gate, ma il nome ora copre un'ampia area che si estende a ovest fino a Notting Hill, a nord fino a Westbourne Green e ad est fino a Paddington, o anche oltre, fino a Marble Arch. Ad ogni modo, questi confini non sono mai stati fissi come le mappe indicano.  Infatti, un giornalista descrisse Bayswater come estendendosi da "Westbourne Terrace a Notting-Hill, a da Hyde Park e Kensington Gardens a Harrow-road, coprendo circa un miglio quadrato"; nel Paddington Times del 6 maggio 1876, si legge: "Bayswater è divenuto il nome dell'intero ex Municipio Metropolitano di Paddington a sud della ferrovia". Durante gli anni medi e terminali Vittoriani esso fu il termine usato per "la parte sud-occidentale di Paddington, dal confine di Kensington verso est a Lancaster Gate Terrace e Eastbourne Terrace a da Bayswater Road verso nord a Bishop's Bridge Road e Westminster Grove". Tale area comprendeva i due distretti elettorali di Lancaster Gate del 1901, più una piccola parte di quello di Church lungo Eastbourne Terrace. Facciamo presente che i distretti ad est (Tyburnia) e nord (Westbourne Green) sono trattati altrove, limitandoci in questa sede a riportare solo alcune informazioni di questi due distretti collegate a Bayswater:

1.2 Romani

Delle strade indubbiamente di origine Romana che convergevano verso Londra, due sono legate a Bayswater: 1. Akeman Street (la strada principale da Silchester e l'ovest può essere tracciata con una certa approssimazione sino al tratto Staines-Brentford; il percorso diretto la portava ad unirsi a Bayswater Road ed Oxford Street, costituendo, forse, la linea originale); 2. Watling Street (il suo tratto settentrionale è sufficientemente ovvio da St. Albans via Edgware a Marble Arch, dove la sua linea era attraversata da Bayswater Road ed Oxford Street.

1.3 Precisazioni

Per facilitare la comprensione della Storia successiva di Bayswater, è opportuno anteporre due paragrafi che anticipano e chiariscono punti trattati successivamente:

1.3.1 Integrazione sulle origini del nome

Quasi tutte le informazioni relative all'origine del nome dell'area vennero riportate da un anonimo Autore, firmatosi "E.S." ("Notes and Queries ..." cit), che indica come Fonte dei suoi dati un "recente" (era il 1850) processo presso Westminster: "Il Decano e il Capitolo di Westminster sono in possesso del Manor di Westbourne Green, nella Parish di Paddington, appezzamento dei possedimenti dell'estinta Abbazia di Westminster. Esso deve essere appartenuto all'Abbazia quando il Domesday venne compilato; poiché, sebbene né Westbourne né Knightsbridge (anche un Manor della stessa Abbazia) vengono specificamente nominati in quella Indagine, eppure sappiamo, da un documento successivo, vale a dire, un 'Quo Warranto' del Ventiduesimo Anno del Regno di Eduardo I (ndr 1272-1307), che entrambi questi Manors erano membri, o borghi costituenti, del Vescovato di Westminster, che è menzionato nel Domesday tra le terre dell'Abbazia. L'inquilino più imporante sotto l'Abate in questo Vescovato era Bainiardus, probabilmente lo stesso Normanno associato al Conquistatore che è chiamato Baignardus e Bainardus in altre parti dell'Indagine, che diede il suo nome al Baynard's Castle. La successione ereditaria dei terrieri da lui posseduti per l'Abate non può essere chiaramente tracciata: ma il suo nome rimase a lungo attaccato a parte di esso; e, fino al 1653, una concessione parlamentare di terreni dell'Abbazia o del Capitolo a Foxcrafte e un'altra, descrive 'il campo comune a Paddington' come 'vicino a un luogo comunemente chiamato Baynard's Watering'. Nel 1720, le terre del Diacono e del Capitolo nello stesso campo comune sono descritte, in un 'terrier' (ndr un documento con riferimenti a mappe) del Capitolo, come occupate da Alexander Bond, di Bear's Watering, nella stessa Parish di Paddington. Il campo comune a cui si fa riferimento è il noto pezzo di giardino che si trova tra Craven Hill e Uxbridge Road (ndr oggi Bayswater Road), chiamato anche Bayswater Field.". Pertanto, il sovracitato anonimo Autore E.S. riteneva di poter "giustamente concludere che questa porzione di terreno, sempre notevole per le sue sorgenti di acqua eccellente, una volta forniva acqua a Baynard, alla sua famiglia o al suo bestiame; che il ricordo del suo nome fu conservato nel circondario per sei secoli; e che il suo luogo di abbeveraggio ora si trova all'esterno di certi autobus verdi nelle strade di Londra, sotto il nome di Bayswater".

1.3.2 La Casa degli Appestati di Lord Craven

Durante la Pestilenza del 1665, William Craven, Lord di Craven (e poi Primo Conte di Craven), rimase a Londra come membro di una Commissione per prevenire la diffusione della peste, la quale raccomandò di isolare le persone colpite dal morbo, allestendo Case per gli appestati, e di seppellire i morti in apposite fosse comuni. Tra il 1670 ed il 1672, Egli fu un modesto contribuente per fiscale per Paddington. Nel 1671, pochi anni dopo l'epidemia, Lord Craven acquistò un terreno non lontano da Lancaster Gate (esattamente vicino Marshall Street) contentente un campo di una Casa per gli Appestati (Pest House Field) ed un sito di sepoltura per l'uso delle vicine Parishes di St. Clement Danes, St. Martin-in-the-Fields, St. James, St. Paul, Covent Garden. Egli morì nel 1697. Nel 1700, Londra stava crescendo rapidamente e, senza un recente scoppio della peste, la terra inutilizzata era sempre più vista come un problema. In ogni caso, con così tante persone in giro, non sarebbe più potuto servire come luogo di isolamento qualora si fosse scatenata una nuova epidemia. Orbene, nel XVIII secolo, costruire su una fossa comune delle pestilenze costituì un argomento di interesse nazionale. La diffusione degli edifici spinse Lord William Craven (morto nel 1739, ipotizziamo il figlio dell'omonimo precedente), nel 1733 a comprare due case a Bayswater, che costituivano un lotto periferico del Manor di Tyburn, con 6 acri ed ulteriori 3 acri nei campi comuni di Westbourne, da Jane, la vedova di Thomas Upton, e suo figlio John Davis Upton. Thomas Upton aveva acquistato la proprietà nel 1725 da Robert Pollard. Il 16 marzo 1723, The British Journal (XXVI) riportò che Richard Mead e Sir Hans Sloane erano stati consultati in merito alla richiesta di Lord Craven che voleva costruire sui campi della Casa degli appestati. Sloane, Medico di Corte e Presidente del Collegio Reale dei Medici, e Mead, avevano consigliato al governo di prevenire un'epidemia a Londra durante la pestilenza di Marsiglia del 1720-22. Nel 1723, la richiesta di Lord Craven ebbe risposta negativa: i Medici avevano apparentemente "determinato, che scavare la terra poteva essere pericoloso, essendovi stati sepolti centinaia di corpi contaminati nel Tempo della Pestilenza.". Nel 1734, la Famiglia ebbe maggior successo in merito all'uso della propria terra. Sebbene, questa volta, il governo non avesse consultato Sloane e Mead, egualmente fu troppo cauto, e dispose che sarebbe stato possibile soltanto costruire sul sito solo un Ospedale. Ed infatti, la Casa degli Appestati fu trasferita in virtù di una legge appena emanata e nel 1746 esisteva come lungo edificio con diversi recinti, in mezzo a campi e ben lontano da Uxbridge Road (poi Bayswater Road), come mostrato dalla Mappa di Londra di John Rocque del 1746, una copia incisa della quale si può vedere incastrata nel pavimento di Lancaster Gate. Inoltre, esiste uno schema di Frederick Crace, intitolato "La Casa degli Appestati a Bays-water costruita da Lord Craven per l'uso di queste Parishes" del 1779 (sito web British Library), che mostra la proprietà appartenente a Lord Craven, sotto cui vi sono le firme dello stesso Lord Craven e degli Amministatori civili della Chiesa e dei supervisori delle Parishes di St Clement Dane, St Martin in the Fields, St Paul's, Covent Garden, St. James, Piccadilly (lo schema del 1779 fu successivamente determinante per risolvere la disputa sulla proprietà della Craven Hill Estate quando, nel 1858, fu prodotto dal Signor Crace alla Corte di Cancelleria). Nel 1795, presumibilmente, il sito non era più usato come Casa degli Appestati, quando la Craven Estate era "situata molto piacevolmente" su una piccola cima conosciuta come Craven Hill. Nel 1811, Robert Shirley, Conte Ferrers (morto nel 1827), concesse un contratto di fitto del numero 3 di Craven Hill,  presumibilmente corrispondente ad una delle sei case a schiera, di diversa dimensione, che nel 1829 si trovavano sul sito della Casa degli Appestati, ad est di una casa indipendente e lungo il lato settentrionale di un viottolo chiamato Craven Hill. La tenuta allora formava approssimativamente un rettangolo, tagliato da un viottolo che andava da dietro Porchester Road (poi Terrace) verso est quasi al Torrente Westbourne. E' interessante notare che, quando intorno al 1820, la Famiglia divise ed affittò i terreni, inserì nei contratti di locazione una curiosa clausola: gli affittuari avrebbero dovuto restituire la terra per l'uso durante un'epidemia di peste. La definizione di "peste" era un poco ambigua: si riferiva solo alla peste o ad altre malattie infettive? Questo divenne un problema pressante durante l'epidemia di colera del 1833, ma fortunatamente per gli inquilini, il contratto di affitto rimase limitato alla peste. Ritenendosi improbabile una nuova epidemia di peste, ben presto, tutta l'area venne coperta da un quartiere benestante: infatti, tra il 1840 ed il 1854, vennero costruite case indipendenti e case a schiera lungo entrambi i lati di Craven Hill, e nelle scuderie a nord, tra il 1840 e il 1854. Locazioni furono concesse da William, Conte di Craven (morto nel 1866) a diversi Costruttori, incluso, nel 1840, Charles Claudius Cook per il numero 23 e James Ponsford. Occorre aggiungere che la Casa di Lord Craven a Craven Hill veniva descritta dai suoi Contemporanei come "situata a Kensington Gravel Pits", nome vago impiegato per un distretto indefinito che si trovava in gran parte a nord di Uxbridge Road e parzialmente a sud. Diversi simboli di Commercianti locali, del 1660-1670, presso "Gravel Pits" (letteralmente "Cave di ghiaia"), furono incise da Faulkner. Con l'esaurimento delle cave, il nome sembra essere stato soppiantato dall'influenza congiunta delle nuove strade di Notting Hill Road e di Bayswater Road.

1.4 Dal XVII secolo ai nostri giorni

Nel XVII secolo, Bayswater era un piccolo villaggio, i cui abitanti erano presumibilmente valutati fiscalmente con quelli di Westbourne Green. Nel 1646, Robert Hilliard aveva una casa d'abitazione a "Bayard's Watering", insieme a 6 acri nei campi comuni di Westbourne. Dal "Toponimo", sapete che il nome dell'area ricorre per la prima volta, più o meno nell'attuale configurazione soltanto nel 1659, come "Bayeswater", nel testamento di John Chapman, quando qui soltanto esistevano soltanto poche i case. Nel 1710, Robert Pollard possedeva due case chiamate "Bayard's Watering Place", con pertinenze e 6 acri nei campi comuni di Westbourne, un tempo occupati da Alexander Bond; teneva anche la nuova casa di mattoni chiamata Bell, ex King's Head e un tempo occupata da Edward Hilliard, con la sua stalla che era stata trasformata in una casetta vicino alla strada. Nel 1730, nei paraggi, c'era almeno un'altra locanda, Saracen's Head, forse in altri tempi chiamata The Swan. Ad ovest, c'erano gli edifici di Upton Farm, ben lontano dalla strada importante alla fine di un viale alberato, che furono acquistati nel 1733 da Lord Craven. Nel 1746, c'erano solo due edifici vicino alla strada ad est del Ruscelletto Bayswater e tre sul lato occidentale. La strada passava ancora attraverso i campi, sino alla Casa degli Appestati di Lord Craven (v. paragrafo specifico), ad est della quale si trovavano altri due edifici, presumibilmente fienili, accanto al Ruscelletto citato, come risulta dalla Mappa di John Roque del 1741-1745 (foglio 11), pubblicata nel 1746. Nel 1742, l'ubicazione era "destinata a chiamarsi Craven Hill". Nel 1727, The Oxford Arms era solo all'angolo orientale del viottolo che portava da Uxbridge Road (futura Bayswater Road) a Westbourne Green. Un fosso di ghiaia fiancheggiava il viottolo a nord della citata Taverna, che, nel 1751, era chiamata The Black Lion ed era allora considerato a Bayswater, come The Crown più a est. Nel 1773, Bayswater era una delle quattro nuove divisioni fiscali della Parish di Paddington, anche se, probabilmente, la maggior parte delle sue 56 proprietà erano a Westbourne Green. Gli Imprenditori edili iniziarono a costruire lungo Uxbridge Road (poi Bayuswater Road) con John Elkins, un muratore o produttore di mattoni di South Street (St. George's, Hanover Square), a cui Benjamin Crompton nel 1776 concesse contratti d'affitto per 91 anni di 5 acri e del vicino Black Lion. John Elkins, che acquistò anche terreni nei pressi di Paddington Green, dal 1779 subaffittò alcuni lotti del terreno di Black Lion che si affacciavano sulla strada per 18 piedi (circa 6 metri), per case a "doppio mattone" che divennero note come Elkins's Row. Nel 1790, vi era solo una breve fila, quando esisteva anche una Caffetteria Bayswater. Apparentemente non c'erano altri nuovi edifici tra Bayard's Watering Place e Kensington Gravel Pits. Nel 1792, lotti non edificati furono trasferiti dagli Esecutori di Elkins a William Philpot. Quindi, sino alla fine del XVIII secolo, l'area rimase quasi totalmente non edificata e rimase in gran parte rurale ed isolata sino agli anni '30 del XIX secolo, quando iniziò lo sviluppo stradale e residenziale attorno ad Hyde Park. Infatti, ancora nel 1805, B. Lambert riferiva che "Bayswater era un piccolo borgo di Paddington, a circa un miglio da Londra, lungo Uxbridge Road." noto per i suoi giardini da tè e la fornitura d'acqua, e per l'Ospedale di maternità (presto conosciuto come Queen Charlotte's) più ad est. Dal citato Autore sappiamo anche che "I suoi giardini da tè appartenevano in precedenza a Sir John Hill, che coltivava piante medicinali da cui ricavava le sue essenze, tinture ed altro.". Il citato John Hill (1716?-1775), fu Scrittore di varie tematiche e Sovrintendente dei Giardini Reali di Kew. Nel 1800, orti o vivai, , per lo più arretrati rispetto ad Uxbridge Road (poi Bayswater Road), si estendevano verso est da Black Lion Lane fino al Torrente Bayswater. Irrigato dal torrente, nei paraggi vi erano diversi vivai, compresi quelli della Famiglia Greig, con letti di crescione e dal 1812, di Thomas Hopgood. I vivai di Craven Hill di Francis Hopgood, vicino ai giardini da tè Flora, sopravvissero sino al 1855 od oltre. Estese speculazioni immobiliari furono realizzate da Edward Orme, un venditore di stampe di Bond Street, che nel 1809 acquistò l'ex Bell a Bayswater, chiamata Elms House, con due case dietro di essa, un tempo un'unica casa, e anche i giardini del tè di Bayswater. Nel frattempo le abitazioni avevano sostituito la Casa degli Appestati a Craven Hill (v. paragrafo specifico), dove Edward Orme acquistò il contratto di locazione di una casa nel 1811. Presto ebbe anche molte proprietà più a ovest lungo Uxbridge Road (poi Baywater Road), dove avrebbe potuto prima ricavare denaro dalla ghiaia. Pagò per la Cappella di Bayswater nel 1818, per servire case che presumibilmente aveva eretto a Petersburgh (in seguito St. Petersburgh) Place (traversa di Moscow Road, unitamente a St. Petersburgh Mews), che portava a nord da Uxbridge Road ad una "strada o luogo chiamato Moscow Cottage", anch'essa collegata a Black Lion Lane da una strada presto chiamata Moscow Road (traversa di Queensway vicinissima alla stazione di Bayswater). Le due nuove strade furono dette commemorare i rapporti commerciali di Edward Orme con la Russia, ma potrebbero essere state denominate solo in onore della visita dello Zar Alessandro I in Inghilterra nel 1814. Orme Square (vicino a Kensignton Gardens e più vicina alla stazione di Queensway), il cui lato meridionale era formato da Uxbridge Road (ora Bayswater Road), fu costruita tra il 1823, quando la terra fu comprata ad est di Petersburgh Place ed il 1826. Edward Orme (morto nel 1848) concesse locazioni di due nuove case in Moscow Road nel 1826 e visse da circa il 1829 a Fitzroy Square. Probabilmente, fu responsabile della costruzione di Orme's Green in Harrow Road e, con Francis Orme, riempì alcuni spazi inedificati in Moscow Road nel 1839. Nel 1842, Edward possedeva tutte le case dei Porchester Gardens e di St. Petersburgh Place. Molte locazioni, sia di vecchie che di nuove, come a Lancaster Terrace, Lancaster Gate e St. Leonard's Terrace, Blomfield Road, furono in seguito vendute da Francis Orme. Un altro costruttore nell'angolo sud-occidentale della Parish di Paddinton fu John Bark, descritto inizialmente come Mercante di carbone, che nel 1818 visse a Marylebone e nel 1821 a Bayswater Hill, dove nuove case si affacciavano su Uxbridge Road (ora Bayswater Road) ad ovest di Shaftesbury House (Moscow Road ). Nel 1818, John Bark prese in affitto per 98 anni a Six-Acre Field di Paddington Estate, "ultimamente in parte scavato per ricavare mattoni", che si estendeva da Uxbridge Road (ora Bayswater Road) a Moscow Road, dove nel 1821 gli furono concessi contratti di affitto di piccole case in Caroline Place e Poplar Place. Più a est, oltre Elkins's Row, che era anche conosciuta come Bayswater Terrace, Porchester Terrace era stata programmata per dirigersi verso nord verso Westbourne Green nel 1823. Ville singole o bifamiliari nella nuova strada furono affittate a privati da Paddington Estate dal 1823, uno dei primi fu il giardiniere paesaggista John Claudius Loudon (1783-1843). La costruzione lungo Uxbridge Road (ora Bayswater Road) continuò con quattro coppie chiamate St. Agnes Villas, inizialmente affittate nel 1824; i numeri 1-4 erano ad ovest dell'angolo con Porchester Terrace, vicino a Elkins's Row, ed i numeri 5-8 nell'angolo orientale. Entro il 1828, la strada principale, di fronte a Kensington Gardens (oggi Bayswater Road), era stata costruita tra Petersburgh Place e Porchester Terrace. Le case si estendevano a nord verso la Moscow Road, quasi completata, anche se c'era un terreno aperto vicino al confine e tra Petersburgh Place e Bark Place. Lungo il lato ovest di Black Lion Lane c'erano case fino all'angolo di Moscow Road e ville più spaziose, dapprima chiamate Westbourne Terrace, più a nord, quasi a raggiungere Pickering Place all'estremità meridionale di Westbourne Green. Il lato est era ancora aperto, a parte alcune grandi case alla fine di Uxbridge Road, e ville fiancheggiavano Porchester Terrace solo fino all'angolo di Craven Hill, che a sua volta aveva cottage solo sul lato nord. I campi sopravvissero lungo Uxbridge Road (ora Bayswater Road) da St. Agnes Villas a Bayard's Watering Place, da dove Elms o Elm Lane conduceva verso nord, con alcune case tra esso e il torrente, lungo la linea della futura Craven Terrace all'estremità orientale di Craven Hill. L'espansione edilizia della parte sud-occidentale della Parish, quindi, tenne quasi il passo con la crescita di Tyburnia. Sebbene le abitazioni si estendessero verso l'interno dai due angoli meridionali della Parish, alla fine, si incontrarono a Bayard's Watering Place a metà strada lungo Uxbridge Road (ora Bayswater Road), i movimenti all'inizio non erano collegati. Solo parte di Paddington sud-occidentale apparteneva al Vescovo di Londra, comprendendo nel 1828 un isolato che si estendevaA da Uxbridge Road (ora Bayswater Road) ad est di Bark Place, un blocco più grande lungo Porchester Terrace fino a Hall Field, e un tratto sul lato est di Black Lion Lane. Non venne perciò elaborato un piano globale. Le case più grandi non erano sontuose case a schiera affacciate su piazze e servite da vicoli di scuderie, come in Tyburnia, ma ville con giardini. Il nome Bayswater non fu inizialmente applicato all'angolo sud-occidentale: Black Lion Lane era descritto nel 1803 come collegamento tra Westbourne Green e Kensington Gravel Pits, e Orme Square era "una protuberanza settentrionale dei contorni di Kensington Palace". Nel 1830, tuttavia, l'area intorno a Black Lion Lane era conosciuta come Bayswater. Nella seconda parte del 1832, quando il colera mieteva vittime in tutto il Paese, il Dottor Adam Clarke, Autore di un noto Commentario sulla Bibbia, perì vittima di tale malattia: domenica 26 agosto sarebbe stato impegnato a predicare a Bayswater, per cui il giorno precedente, sabato, venne trasportato là con una carrozza di amici. Lungo il percorso era allegro, ma il viaggio lo stancò e giunse svogliato di sera. Si rese conto di non stare bene, tanto che quando un Gentiluomo gli chiese di predicare un sermone di carità per lui e di fissare la data, gli rispose: "Non sto bene, non posso fissare una data, devo prima vedere che cosa Dio sta per fare con me". Si ritirò a letto presto, non senza alcuni di quei sintomi che indicavano l'approssimarsi di questa terribile malattia, ma che non sembra aver suscitato sospetti in lui o nei suoi amici. Si alzò malato al mattino, desiderando tornare a casa, ma prima che si procedesse, si accasciò sulla sedia, e quando i Medici arrivarono, lo dichiararono un chiaro caso di colera. Sua moglie e la maggior parte dei suoi figli si radunarono intorno a lui - era sempre stato il più affettuoso di mariti e genitori - e il suo aspetto indicava una grande soddisfazione nel vederli, ma non aveva la forza di parlare. Riuscì solo a dire "Sono blu?" a suo figlio, domanda che indicava la sua conoscenza della malattia che lo stava uccidendo; ed infatti, spirò poco dopo. Durante gli anni '30 del XIX secolo, Victoria Grove (nel 1873, ridenominata Ossington Street, a 0,4 miglia ad ovest della stazione di Bayswater)  venne realizzata da Uxbridge Road (ora Bayswater Road) vicino al confine, su una parte d Gravel Pit Field. Una grande casa alla fine di Moscow Road fu affittata nel 1831 all'architetto Thomas Allason, Supervisore della vicina Ladbroke Estate; fu probabilmente la villa, in 2 acri e mezzo, sulla quale Allason aveva lavorato dal 1825 e che J. C. Loudon considerava senza eguali nei sobborghi di Londra. Sette case a schiera a sud furono affittate a William Ward, un costruttore di Marylebone, nel 1836 e altre sei nel 1841. Anche William Ward riempì uno spazio lungo Uxbridge Road (ora Bayswater Road) tra Victoria Grove (poi Ossington Street) ed il confine con una locanda e cinque negozi, i numeri 1-6 di Wellington Terrace. Altre ville furono costruite lungo Porchester Terrace, fino a Hall Field, ma nel 1840 Bayswater non era ancora stata affiancata ai distretti vicini. C'era una terra aperta a sud di Craven Hill, comprese le terre della Parish di "Bread and Cheese" e terre che Joseph Neeld possedeva dal Capitolo di Westminster, in parte ìn Westbourne Common Field ed in parte confinanti con Uxbridge Road (ora Bayswater Road). Il contesto ancora semi-rurale attrasse personaggi dell'Arte e della Letteratura, tra cui nel 1834, la Poetessa Sarah Flower Adams (1805-1848), che si trasferì con suo marito al numero 5 di Craven Hill, dove venne subito seguita dall'Autore e Politico William Johnson Fox (1786-1864) e la sua Governante, la Compositrice Eliza Flower (1803-1846), sorella di Sarah. Lì, nel suo "angolo accogliente e fuori dal mondo", Eliza intratteneva Thomas Carlyle ed Altri in un circolo letterario familiare al giovane Robert Browning. Il Compositore Vincent Novello (1781-1861) visse al numero 4, dove dal 1835 sino al 1856 la Famiglia comprendeva suo genero e la figlia, Charles (1787-1877) e Mary Cowden Clarke (1809-1898), gli Autori. Nella casa dei Loudons a Porchester Terrace, Mary Cowden Clarke incontrò i pittori Charles (1799-1879) e Edward Landseer (1802-1873), John Martin (1789-1854) e lo Scultore Joseph Bonomi (1796-1878). All'angolo di Black Lion Lane, Ivy Cottage era la casa dell'Incisore Samuel Reynolds (1773-1835) e successivamente di Augustus Egg (1816-63); Tra gli ospiti di quest'ultimo c'era il collega Pittore William Mulready (1786-1863), che sosteneva di essere stato per lungo tempo residente a Bayswater e Charles Dickens. Più a ovest, Sir Rowland Hill (1795-1879), Autore di una riforma del sistema postale, visse al numero 1 di Orme Square dal 1839 al 1842 e l'Artista Frederic (in seguito Lord) Leighton al numero 2 dal 1860 al 1866. St. Petersburgh House, al numero 8 di Bayswater Hill, fu la casa di Lewis Duval (1774-1844), che gestiva il processo legale di trasferimento dei terreni, e poi del marito di sua nipote, il Vice-Cancelliere Sir Charles Hall (1814-1883). Edward Walford scriveva che "La splendida nuova città di Bayswater .... non esisteva durante i primi anni del Regno della Regina Vittoria" (ndr iniziato nel 1837). Inoltre, aggiungeva, che "Bayswater è un nome vago per il distretto che si estende dalle cave di ghiaia all'angolo nord-ovest di Hyde Park. Lord Chesterfield, in una delle sue poesie, ha elogiato la salubrità della ubicazione, anche se, probabilmente, era troppo affezionato alla città per camminare spesso così lontano in direzione della campagna. L'intero distretto di strade, piazze, terrazze e mezzelune nacque nel corso di una decina d'anni - tra il 1839 e il 1849. Bayswater era noto da tempo per le sue sorgenti, serbatoi e condutture, che rifornivano di acqua la maggior parte della City of London.". Nel 1840, vennero fatti piani per sfruttare meglio la Paddington Estate come parte orientale di Bayswater, dove le future case a schiera di Gloucester Terraces, Westbourne Terraces ed Eastbourne Terraces avrebbero condotto a Bishop's Road. Lo schema fu presumibilmente di George Gutch, le cui lunghe vie contrastavano con le piazze interrelate e le stradine della Tyburnia di Cockerell. Vennero scelte le case a schiera invece delle ville, forse per mascherare la ferrovia. Vennero anche usate, tuttavia, nella maggior parte del resto di Bayswater: in un ulteriore edificio lungo l'ex Black Lion Lane, ribattezzato Queen's Road, nella maggior parte di Inverness Terraces e Queensborough Terraces, viali paralleli diretti a nord tra Queen's Road e Porchester Terrace, a Lancaster Gate, che riempirono l'ultimo buco lungo Uxbridge Road (ora Bayswater Road), intorno a Cleveland Square a nord di Craven Hill, e intorno a Prince's Square xxx, Leinster Square e Kensington Gardens Square, a nord di Moscow Road. Le ville indipendenti furono state scelte solo per il completamento di Porchester Terrace fino a Bishop's Road e semi-indipendenti solo per la parte settentrionale di Inverness Terrace e, più a ovest, intorno a Monmouth Road a sud di Westbourne Grove. Durante gli anni '40 e '50 del XIX secolo, gli edifici si diffusero costantemente. Fu il lavoro di diversi Costruttori, molti dei quali erano attivi anche a Tyburnia, nella parte sud di Maida Vale, e nella parte orientale di Westbourne Green, dove alcune delle lunghe vie di Bayswater continuavano a nord di Bishop's Road. La più grande strada era Westbourne Terrace, iniziata dall'estremità meridionale verso il 1840 e terminata nel 1856-1860, i cui principali Costruttori furono William King e William Kingdom. I blocchi a nord di Craven Road furono realizzati da Kingdom, che costruì anche la maggior parte di Gloucester Terrace (ad est della stazione di Bayswater, più vicino a quella di Lancaster Gate) tra il 1843 e il 1852. Nel frattempo, ulteriori linee occidentali di edifici procedevano similmente verso nord lungo Queen's Road, Porchester Terrace, le nuove Inverness Terrace, Queensborough Terrrace, e la strada trasversale Porchester Gardens. I Costruttori che presero parecchi lotti in Queen's Road includevano Edward Capps, le cui sub-affittuari comprendevano James Capps, dal 1841 e Richard Yeo di Westbourne Park Road dal 1851. Essi avevano anche terra ad Inverness Terrace, il cui tratto a nord di Porchester Gardens si chiamava Inverness Road fino al 1876 e che è stato costruito tra il 1844 e il 1856, in gran parte da Yeo. John Scantlebury stava costruendo all'estremità sud di Inverness Terrace nel 1857. Tra i due gruppi di lunghe strade sviluppate nord-sud si trova un area, su entrambi i lati di Craven Hill, che venne edificata dagli anni '50 del XIX secolo, con grandi case, molte che con giardini comuni come nelle parti più nuove di Tyburnia. L'uso più sontuoso dello spazio fu in Cleveland Square, dove il blocco che formava il lato nord dava direttamente sui giardini. Case sugli altri lati furono affittate tra il 1852 e il 1854 a Henry de Bruno Austin, uno speculatore attivo a Paddington e successivamente nei sobborghi esterni. I terreni erano anche collegati alle vicine case a schiera dei Queen's Gardens e dei Craven Hill Gardens. Nel 1853, Joseph Neeld ed il Capitolo di Westminster affittarono la loro terra a sud di Craven Hill, che presto divenne parte del sito di un ambizioso progetto attorno alla nuova Christ Church, a sua volta iniziata nel 1854. Case a schiera furono costruite sulla scala di Hyde Park Gardens e erano allo stesso modo, anche se meno generosamente, arretrate rispetto alla strada principale. Furono conosciuti come Upper Hyde Park Gardens fino al 1865 e successivamente come Lancaster Gate, un nome precedentemente riservato alla piazza intorno alla Chiesa. Nel 1868, le case a schiera erano dette essere le più belle di Londra.  Più ad ovest, Carlyle poteva ancora notare verso il 1855 che solo una sottile cintura di case a nord e ad ovest separava Orme Square dall'aperta campagna. Il primo quartiere di Bayswater, tuttavia, fu presto circondato da costruzioni a nord. Le strade di Hereford Road, Monmouth Road e Garway Road vennero spostate a sud di Westbourne Grove per William Kinnaird Jenkins. Leinster Square e Prince's Square furono iniziate nel 1856, con Kensington Gardens Square a est e vicoli di stalle a sud dietro a Moscow Road. Sia Leinster Square che Prince's Square avevano giardini privati e furono in gran parte opera di un oscuro speculatore, George Wyatt. Leinster Square aveva pochi residenti nel 1858 e fu la prima ad essere terminata, nel 1864. In questo periodo, iniziarono ad arrivare ricchi residenti: essi, nel 1862, andarono dai Mercanti dell'India Orientale a persone che si erano trasferite da quartieri precedentemente più alla moda. A Westbourne Terrace, i primi occupanti includevano lo Statista Richard Cobden (1804-1865), al numero 103 dal 1848 al 1856, e Sir Richard Bethell (1800-1873), in seguito Lord Cancelliere come Lord Westbury, al numero 70; altri occupanti includevano l'Ammiraglio Sir Baldwin Wake Walker (1802-1876), Sir Charles Trevelyan (1807-1886), Governatore di Madras, e Charles Manby (1804-1884), Ingegnere Civile. Nel 1863, i giardini di Upper Hyde Park o Lancaster Gate ospitavano Lord Westbury, Lord Rollo e due Parlamentari. Nel 1865, edifici coprivano l'intera area di Bayswater, quando gli unici siti ancora non edificati si trovavano a sud di Moscow Road, principalmente lungo il lato est di Victoria Grove. Nel 1862 una "grande città aristocratica" era cresciuta, più velocemente di tutti gli altri sobborghi, negli ultimi dieci anni. Anche se la descrizione abbracciava la lontana Westbournia, la parte più desiderabile si estendeva a sud da Bishop's Road e Westbourne Grove fino ad Uxbridge Road, da ora in poi chiamata Bayswater Road. Si diceva che le case fossero costruite e situate meglio di prima e, stando nei pressi di Kensington Gardens, avevano un vantaggio decisivo sulla "solenne e invulnerabile grandezza degli appartamenti di Belgravia malamente drenati". Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Bayswater, allora nel Middlesex, come segue: "a suburb of London, and a chapelry in Paddington parish and Marylebone borough, Middlesex. The suburb adjoins Hyde Park, Kensington Gardens, and the Great Western railway, 3e miles W of St. Paul's; and has a.post-office under London W, and a r. station. It was called originally Baynard's water; and it took the first part of its name from Baynard, an associate of William the Conqueror, who held it of Westminster abbey,-and the second part from copious springs which long supplied the greater part of the metropolis with water. ... The same Baynard gave his name to Baynard Castle, now extinct, and to the ward of Castle-Baynard. The suburb is now a fashionable, richly-built part of London: and contains some fine streets, terraces. crescents, and squares, of recent erection. The extensive tea-gardens belonging to the famous herbalist, Sir John Hill, satirized by Garrick, were here. St. George's burial-ground, fronting Hyde Park, contains the graves of Lawrence. Sterne, Sir Thomas Picton, and Mrs. Radcliffe.—The chapelry bears the name of St. Matthews Bayswater, and was constituted in 1858. Pop., 5,513. Houses, 783. The living is a vicarage in the diocese of London. Value, not reported. Patron, the Rev.Smalley. A United Presbyterian church was built at Westbourne-grove, in 1862, after designs by W. G. Habershow, and consists of naive, aisles, and transept, in the decorated English style, with tower and spire. A lecture-hall was built in the same locality, in 1861, after designs by A. Billing, and exhibits a highly embellished facade of four stories in the Venetian renaissance style. The hall itself is in the rear; measures 70 feet in length, 30 in width, and 27 in height; and is lighted from above.". Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Bayswater come segue: "ry. sta. and suburb of NW. London, Paddington par., Middlesex; originally called Baynard's Water, from a follower of the Conqueror.". Verso la fine del XIX secolo, il carattere sociale di Bayswater divenne più misto. Nell'angolo sud-occidentale, alcuni negozi erano stati tra i primi edifici in Uxbridge Road (Bayswater Road) e nei negozi degli anni '40 del XIX secolo fiancheggiavano sia Queen's Road sino all'incrocio con Moscow Road e Moscow Road stessa. Queen's Road era diventata ancora più commerciale nel 1863. I negozi sostituirono Ivy Cottage e c'erano pochissimi residenti privati nel 1879, quando la Whiteley's, espandendosi verso sud da Westbourne Grove, aveva già acquistato dei locali vicino alle terme municipali. In principio, c'erano commercianti in Craven Terrace e in Conduit Street, ribattezzata Craven Road nel 1868, quando molti dei suoi negozi erano stati ricostruiti di recente. Anche alberghi, pensioni o alloggi e appartamenti si moltiplicarono, in particolare a Queen's Road e a Kensington Gardens Square, forse in parte a causa dell'influenza di Whiteley, che acquisì dormitori per il personale in Queen's Road e sale da pranzo nella piazza. L'aumento più sorprendente fu a Eastbourne Terrace, al confine del distretto, dove i viaggiatori delle ferrovie determinarono la conversione della strada in una serie di appartamenti e alberghi nel 1902. La popolazione, che nel 1870 comprendeva molti ricchi cittadini stranieri, divenne più cosmopolita con la consacrazione di una Sinagoga a St. Petersburgh Place nel 1879 e di una Cattedrale Greco-Ortodossa a Moscow Road nel 1882. Nel 1885, Bayswater aveva il soprannome di "Asia Minore" e frutta e verdura Indiana era venduta nei negozi locali, anche se gli acquirenti erano Militari ed Amministrativi con esperienza nell'Asia, piuttosto che Immigrati dal Sub-Continente Indiano. Tali cambiamenti tendevano ad essere limitati a strade particolari, lasciando un sobborgo residenziale e prospero in prevalenza. Al numero 23 di Porchester Gardens il "primo esempio di illuminazione elettrica efficace di una casa privata" fu fornito nel 1879 dall'ingegnere Rookes Crompton (1845-1940), che vi risiedeva. Poche grandi case sono state utilizzate da Istituzioni, importanti Professionisti o Istruttori delle buone maniere. I capofamiglia Ebrei erano più ricchi di quelli di Maida Vale; includevano il Banchiere Samuel Montagu, in seguito Lord Swaythling (1832-1911), a Cleveland Square e dal 1873 al numero 96, decorato opulentemente, di Lancaster Gate. Verso il 1890, quasi tutta l'area da Westbourne Terrace ad Inverness Terrace era ricca, anche se Leinster Place e Leinster Terrace e Craven Terrace erano semplicemente benestanti, così come Eastbourne Terrace a est e Queen's Road a ovest. Anche Prince's Square, Leinster Square e Kensington Gardens erano benestanti. Le uniche zone miste erano i vicoli delle scuderie, come in Tyburnia e intorno a Moscow Road. Nelle parti più eleganti, i meno abbienti erano principalmente Custodi, Poliziotti e Negozianti. La proprietà più vecchia nei pressi di Moscow Road fu affittata ad alti canoni a Negozianti, Artigiani ed Impiegati, la maggior parte dei quali erano "abbastanza comodi". I quartieri di Lancaster Gate East e Lancaster Gate West, creati nel 1901, avevano solo il 2,15% e 2,58 dei loro abitanti sovraffollati, rispetto al 32,76% nel distretti di Church intorno Paddington Green, ei tassi di mortalità erano bassi a 7,67 e 9,08%. Le attività di costruzione alla fine del XIX secolo furono limitate principalmente alla sostituzione frammentaria delle case in cui erano scadute le locazioni. Le case più antiche erano ad ovest di Lancaster Gate, lungo Bayswater Road e intorno a Moscow Road. Una parte di Bayswater Hill fu presa per Red House del 1871, progettata da J. J. Stevenson come precursore dello stile "Regina Anna, che presto sarebbe diventato popolare nel Bedford Park di Ealing. L'unica nuova strada fu ad ovest di Orme Square, dove la Shaftesbury House era scomparsa e Palace Court era diretto a nord a Moscow Road. Alcune case furono costruite lì nel 1889 e gli appartamenti chiamati Palace Court Mansions erano abitati dal 1890. Molti residenti di Palace Court avevano gusti estetici simili a quelli di Bedford Park; includevano Wilfrid Meynell e sua moglie Alice, il Poeta (1847-1922), l'Artista George William Joy (morto nel 1925) e l'Esperto di mobili Percy McQuoid (morto nel 1925). Nei vicini numeri 4 e 5 di Bayswater Hill, che erano stati costruiti sulla terra di Bark e si trovavano accanto alla Red House, nel 1894 lasciarono il posto a due o tre case costose. Le case alla fine di Moscow Road dal lato di Kensington furono sostituite da appartamenti chiamati Prince Edward Mansions e Palace Court nel 1890. Un poco più ad est, gli appartamenti di Pembridge Mansions furono occupati dal 1897 e quelli di Windsor Court e Moscow Court, colmando una lacuna, dal 1907. Nel 1912, il sito dei numeri 6-8 di Bayswater Hill fu pubblicizzato come adatto per appartamenti di alta classe od un albergo. Altrove in Bayswater Road, appartementi vennero costruiti ad est di Queen's Road lungo Bayswater Terrace e ad est di Queensborough Terrace. All'angolo ovest di Queen's Road fu allestita una gamma di negozi e l'Hotel Coburg, per includere la nuova stazione della metropolitana di Queen's Road, in uso dal 1901. Le modifiche erano già avvenute in Queen's Road con la fornitura di negozi più moderni, la costruzione dei primi bagni pubblici di Paddington nel 1874 e l'apertura del precursore della stazione della metropolitana di Bayswater nel 1868. Beaumanor Mansions, un'imponente serie di appartamenti su negozi a nord dell'angolo di Moscow Road, fu occupata dal 1904. L'urbanizzazione culminò nel completamento della maggior parte del nuovo edificio di Whiteley, nel sito dei bagni, nel 1911. Nel periodo tra le Due Guerre Mondiali, la maggior parte dell'area rimase costosa. Mentre Bayswater Road fu gradualmente rilevata per appartamenti o alberghi, tra cui l'ex casa del feldmaresciallo Sir John French, Conte di Ypres (1852-1925), al numero 94 di Lancaster Gate, le principali strade nord-sud avevano ancora residenti distinti. Il nipote di Samuel Montag, Sir Herbert (poi Visconte) Samuel (1870-1963), il Politico liberale, ebbe tre case successive Porchester Terrace, i cui molti capifamiglia inclusero il Lord Cancelliere Visconte Buckmaster (1861-1934), e il Feldmaresciallo Sir William Robertson (1860-1933) visse a Westbourne Terrace. Lancaster Gate East e Lancaster Gate West, con rispettive densità di 61 e 78 persone per acro, erano meno affollata persino meno di Maida Vale, nel 1921 e 1931. Lancaster Gate East, con 69,5 persone per acro, aveva ancora la più bassa densità della Municipalità nel 1951. I cottages di Paddington Estate intorno Caroline Place, una delle parti più antiche di Bayswater, che 'potrebbero essere parte di una cittadina di campagna", vennero chiusi nel 1937, anche se avevano buoni inquilini e non costituivano una baraccopoli. La povertà esisteva solo in sacche: tre edifici abbandonati dovevano essere chiusi all'angolo di Leinster Street e Porchester Mews, dove una famiglia con otto bambini viveva in due stanze. La ricostruzione e la conversione continuarono, mentre le locazioni giungevano al termine. A Porchester Terrace, con le sue ville insolitamente ben distanziate, i numeri 6-8 nel 1924 vennero trasformati in dieci appartamenti, mentre i numeri 29 e 31 nel 1934 vennero sostituiti da otto case singole. Tra i cambiamenti frammentari ci furono demolizioni per far posto nel 1935 per gli appartamenti in un ufficio all'angolo tra Bayswater Road e Lancaster Gate Road, nel 1934 ad appartamenti o uffici nei negozi tra Queen's Road e Inverness Terrace alla fine di Bishop's Road, dove parte di Inver Cour era stata terminata prima della Seconda Guerra Mondiale, e nel 1939 per 60 case unifamiliari con garage su un sito alla fine presi per Hallfield Estate. Vennero completati solo pochi blocchi di appartamenti molto grandi. Includevano Maitland Court, all'estremità sud-est di Gloucester Terrace, nel 1932, Queen's Court del 1930-1932 e di poco successiva Princess Court, inizialmente chiamata anche Queen's Court, in Queen's Road e Barrie House del 1936-1937 e un isolato del 1938 in seguito chiamato Lancaster in Lancaster Gate. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Bayswater venne colpito da 33 bombe tedesche altamente esplosive. Bayswater visse solo sporadiche ricostruzioni private, come Tyburnia, sino a quando le locali Autorità comprarono dai Commissari Ecclesiastici l'area tra Bishop's Bridge Road e Cleveland Square, gravemente danneggiata durante la Seconda Guerra Mondiale, per Hallfield Estate. I progetti furono fatti nel 1948, il primo caseggiato pronto nel 1952 e nel 1959 i lavori erano terminati nell'unico grande piano comunale a Paddington meridionale; il sito fu esteso verso ovest con un terreno aggiuntivo per le scuole. Nel frattempo, il Consiglio della Contea di Londra iniziò Barrie Estate su un sito bombardato all'estremità sud-ovest di Gloucester Terrace, dove l'ultimo isolato era in costruzione nel 1957. La maggior parte dei suoi inquilini divenne proprietario-occupante, formando la Lancaster Gate Housing Association, nei primi anni '70 del XX secolo. Cambiamenti isolati compresero la costruzione di appartamenti chiamati Caroline House a Bayswater Road, a est di Orme Square, negli anni '50 del XX secolo. Inclusero anche la costruzione di nuovi alberghi dal 1961 e la conversione di quelli più vecchi in appartamenti. Tra i nuovi appartamenti vi furono quelli a St. Petersburgh Place nel 1960, a Palace Gate, Bayswater Road e Craven Hill Gardens nel 1961, a Palace Court, in sostituzione di una casa in stile francese chiamata Saxon Hall, a Craven Hill nel 1965-1966, e Hyde Park Towers, Bayswater Road, nel 1977-1999. Negozi e villette furono costruiti a Mosca Road nel 1961 e con uffici e appartamenti a Consort House (Queensway), completati nel 1972. Dopo quella di Eastbourne Terrace non vi furono demolizioni su vasta scala, i piani per l'estremità nord-ovest di Westbourne Terrace furono ostacolati da un ordine di conservazione nel 1961. Nel 1971, la conservazione ebbe un tale sostegno, che la demolizione dei numeri 106-107 di Bayswater Road, parte dell'ex St. Agnes Villas, fu seguita da una campagna di successo per salvare il numero 100, dove J. M. Barrie aveva scritto Peter Pan tra il 1904 e il 1907. Tuttavia, la ricostruzione sparsa continuò in Bayswater Road: nel 1981 Christ Church era stata demolita, a parte la guglia, e due siti, all'angolo est di Queensborough Terrace e all'angolo ovest di Inverness Terrace, erano stati liberati nel 1985. In quel momento erano in corso lavori di ristrutturazione in molte strade a nord. Nel 1985, Bayswater manteneva la maggior parte della sua configurazine Vittoriana, dal momento che l'unica ricostruzione su una scala abbastanza grande da distruggere il modello stradale era avvenuto su Hallfield Estate. Possiede anche una maggiore varietà di alloggi del XIX secolo rispetto ai quartieri a est ea nord, da ville e cottage relativamente semplici degli anni '20 e '30 del XIX secolo a case a schiera all'italiana sempre più grandiose della metà del secolo e mucchi decorati di circa il 1890. Le gamme di stucchi, simili a quelli sul bordo di Tyburnia, sopravvivono in gran numero vicino a Westbourne Terrace e anche, più a ovest, attorno a Prince's Square. La maggior parte degli edifici più vecchi sono nell'area protetta di Bayswater, fondata nel 1967 e ampliata nel 1978, che si estende fino a Tyburnia. La lunghezza di diversi viali nord-sud è una caratteristica insolita; non hanno controparti da est a ovest, tranne lungo i bordi, e sono state criticate come scomode e monotone. Gran parte del distretto sembra essere sistemato in modo meno permanente rispetto a Tyburnia, forse perché molte case sono in abitazioni di scuderie convertite, mentre le principali case a schiera sono sfuggite alla ricostruzione solo per sopravvivere come alberghi, pensioni e appartamenti per le vacanze. Le due metà orientale e occidentale, inoltre, sono separate da Queensway, una strada cosmopolita per gli acquisti, con molti ristoranti a tarda notte. C'è stata una recente ascesa nella prostituzione organizzata, in particolare intorno a Cleveland Square, dove le ampie strade attraggono gli automobilisti che strisciano in marcia. Il rumore e il vizio sono stati anche attribuiti a una crescita del turismo economico. Dal principio degli anni '60 del XX secolo, vennero aggiunti nuovi alberghi, mentre quelli più vecchi venneri convertiti in appartamenti. In questo periodo iniziò un Mercato artistico all'aperto a Bayswater Road (v. paragrafo successivo), dove più di 150 artisti espongono il loro lavoro ogni domenica dalle 10 alle 18. Dagli anni '80 del XX secolo, Bayswater è stata al centro di un'ondata di arrivi da parte di espatriati del Medio Oriente, che gestiscono negozi e servizi a Queensway ed Edgware Road. Bayswater è anche un popolare luogo di residenza per le persone provenienti da tutta l'Europa continentale occidentale.

2. Bayswater Market

Ne abbiamo trattato nell'ambito di una specifica pagina web trattando dei Mercati di Londra.

City of Westminster - Visita guidata

La stazione di Bayswater

La stazione di Bayswater

Queensway

Queensway

Inverness Place

Inverness Place

La Chiesa Cattolica Our Lady Queen of Heaven

La Chiesa Cattolica Our Lady Queen of Heaven

Inverness Mews

Inverness Mews

Inverness Terrace

Inverness Terrace

Whiteleys

Whiteleys

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it