www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Hanwell

Sintesi

Hanwell è una stazione ferroviaria che serve un'area caratterizzata dalla presenza di un grande Viadotto ferroviario (Wharncliffe Viaduct) edificato nella metà del XIX secolo per far passare la linea ferroviaria sulla Valle del Brent. Hanwell si segnala per il suo Carnevale (celebrato a giugno), fondato nel 1898 e ritenuto il più vecchio di Londra.

Distanza dal centro: 10 miglia.

Attrattiva: accettabile, in generale, ma se vi piacciono gli spazi verdi ed i corsi d'acqua, il giudizio migliora nettamente.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, dal lato meridionale, siete lungo la verdeggiante Station Approach, mentre se uscite dal lato settentrionale, siete su Campbell Road. Comunque sia, per raggiungere Hanwell dovete andare verso sud, quindi, usate la prima uscita citata, che verso ovest, consente di raggiungere diversi spazi verdi e circoli golfistici, ma soprattutto, la Chiesa di St. Mary. Vicino alla stazione, fermatevi un attimo ad osservare il Viadotto ferroviario (Wharncliffe Viaduct), che appare imponente. Con la stazione alle spalle, andate a sinistra (verso est), raggiugendo York Avenue, e seguitela verso sud, sino a raggiungere Hanwell Clock Tower, una piccola Torre dell'Orologio risalente al 1937, con vicino il pub The Duke of York. Vi trovate al centro di un incrocio, da cui si dipartono tre strade: 1. Uxbridge Road (direzione ovest-est), che, verso est, vi consente di raggiungere il Ponte sul Fiume Brent (con, sul vostro lato il pub The Viaduct e la Pizzeria L'Oro di Napoli, sull'altro lato, lo spazio verde River Brent Park), verso ovest, il pub The Kings Arms e, all'altezza di una rotatoria, la Chiesa Cattolica di Our Lady & St Joseph, e se, dall'altro lato, entrate in Church Road, trovate la Chiesa di St. Mellitus; 2. Broadway (direzione nord-est), dove trovate un cartello che vi indica che siete nel centro di Hanwell, dove trovate edifici variegati, anche le tipiche casette ad uno o due piani e negozi a livello stradale; 3. Boston Road (direzione nord-sud), al cui inizio trovate il pub The Prince of Wales, ma vi suggeriamo di proseguire, in modo da raggiungere le propaggini nord-orientali di Elthorne Park, di attraversarlo tutto, sino a raggiungere il Grand Union Canal, seguendone il corso lungo Grand Union Canal Walk.

Toponimo

Il nome ricorre per la prima volta il 1 aprile 959 come "Hanewelle", quando Dunstan, Vescovo di Londra, proclama la conferma e concessione da parte del Re Edgar alla Chiesa di San Pietro di Westminster di vasti privilegi e terre, tra cui 8 unità (mansae) ad Hanwell, date in pegno dal Sassone Ælfwine, un Ufficiale Reale, in cambio di 30 libbre di argento necessarie per un pellegrinaggio a Roma (Dustan, poi, permise ad Ælfwine di rimanere a Hanwell per tutta la vita). Come tanti altri atti medioevali, anche questo viene ritenuto, da più parti, falso, contraffatto da uno scriba che falsificò atti di Eduardo Il Confessore, frutto di falsificazione operata nella metà del XII secolo, aggiungendosi, però, che senza dubbio, Westminster possedeva una precedente versione della concessione del Vescovo Dunstan. Data la lunghezza dell'atto, estraiamo i punti di maggiore interesse; il testo è in Latino (evidenziamo in neretto i passi salienti): "Dunstanus Dei misericordia Lundomensis episcopus . omnibus episcopus . abbatibus . et cunctis æcclesiæ filiis . præsentibus et futuris in perpetuum . ...... Quapropter noverit omnium catholice æcclesie cultorum generalis universitas quod domnus gloriosissimus Eadgarus Anglorum rex .... privilegium ederemus pro reverentia summi apostolorum principis Petri . ad basilicam ipsius quæ dicitur Westmonasterium ..... . Quidam autem minister regis in Middelsexan mansitando Elfwine vocitamine . qui adiens limina sanctorum apostolorum Petri et Pauli Rome scilicet . et gratia inopie petiit a me quoddam amminiculum . qui commodans ei . xxx . libras argenti . suscepi ab eo . viii . mansas cujusdam telluris in Hanewelle ....
+ Ego Eadgarus rex Anglorum huius libertatis donationem culminis totius regimen gubernans . episcopo Dunstano desiderante ; libenter concessi . et signo sancto . regiaque potestate roboravi +
+ In Christi nomine sub horum testimonio quorum nomina flavescunt infra . Ego Dunstanus acsi peccator et nomine tantum episcopus . hanc libertatis scedulam impressione sigilli nostri et anuli . insuper et agalmate sancte crucis diligenter consignavi . ac deinde manibus ad cælum extensis dixi ....... . + .
+ Ego Oswoldus Eboracensis æcclesiæ archiepiscopus . huius munificentie conservatores benedixi . contradictores vero perpetuo dampnavi dicens . 'Effundat dominus super eos iram suam . et furore ire suæ comprehendat eos' . + .
+ Ego Ælfstanus Rofensis æcclesiæ episcopus . hanc libertatem augmentantes regi regum commendavi . destructores autem sic dicendo maledixi . 'Veniat mors super illos . et descendant in infernum viventes' . + .
+ Ego Ælfeagus Wintoniensis æcclesiæ episcopus . illius loci adauctores Jhesu Christo consignavi . invasores nempe eternis cruciatibus tradidi dicens . 'Non sit illis pax . non misericordia . non pietas . sed terror infernorum . crudelitas penarum . impietas cruciatuum' . + .
+ Ego Æscwius episcopus Dorcensis æcclesiæ . hec adjeci . 'Erubescant destructores presentis loci æt conturbentur in sæculum sæculi . et confundantur . et pereant . benefactores autem ; in æternum vivant' . + .
+ Ego A∂ulfus presul Herefordensis æcclesiæ . hoc idem hec dicens adfirmavi . 'Maledicti sint raptores illius sancte æcclesiæ in omnibus operibus suis . et in omnibus viis suis . et in cunctis adinventionibus suis pravis . benefactores vero a Deo benedicantur' . + .
+ Ego Æˇelsinus episcopus Scireburnensis æcclesiæ . supradict sic conclusi . 'Quicunque inferior vel sublimior contra hunc libellum quicquam sinistrum audere presumpserit . vivus ad inferos arreptus ; inter omnia perpetua mala in perpetuum dampnetur' . + .
Anno ab incarnatione domini dccccmo lmo ixno Imperii autem gloriosi regis Eadgari . iiiito . Ego Aldredus abbas hanc scedulam scripsi kalendas Aprilis . episcopo Dunstano rogante . quam idem episcopus Lundonie et Wigornie necnon et totius Angliæ Decanus super altare beati Petri in eadem ecclesia quæ manibus angelicis consecrata dinoscitur ; obtulit . atque ibidem in evum propter iniquitates simultationesque futurorum atque inopinata mala que sepe predicebat futura eam servari ad defensionem loci ; precepit . Indictione . vero IIdo .
".

Successivamente, si legge "Hanawella" (998), nuovamente "Hanewelle" (1066, 1086, 1344), "Hanwell" (1402). Inoltre nel 1537 si legge "Hanwell Hethe". In merito al significato del termine, non vi è concordanza, data l'incertezza relativa all'origine dei sui componenti. Relativamente alla prima parte, si tende ad escludere che "Han" sia una parola dell'Old English indicante un nome di persona maschile, ritenendola, invece, normalmente, l'Old English "Hana" (Gallo), mentre la seconda parte deriverebbe dall'Anglian "Wella" (sorgente, corso d'acqua), per cui significherebbe "Sorgente/Torrente frequentato da galli selvatici". Vi è però un'altra interpretazione, più complessa, che parte dalla constatazione che vicino alla Vecchia Canonica, nei pressi della Chiesa di St. Mary, vicino alla Sorgente di Hanwell (dietro al tredicesimo "sostegno" utilizzato per colpire la palla nel Circolo Golfistico della Valle del Brent) si trova una grande pietra, pesante circa una tonnellata. "Han", in Sassone indicava una pietra di confine. Orbene, come chiariremo ancora meglio successivamente, i confini originali della Parish si prolungavano dall'ansa del Fiume Brent a Greenford e seguivano il Fiume Brent sino al Tamigi. In Epoca Sassone, la Valle del Fiume Brent appariva profondamente diversa da come la vediamo oggi: il Fiume era più largo e meno profondo. Prima che venissero realizzati degli sbarramenti, il Bacino del Brent ed il Grand Union Canal (nonché il suo ramo di Paddington, che trae gran parte delle acque del Brent), il Fiume Brent soleva inondare i terreni circostanti più frequentemente di oggi. Osservando dall'alto la morfologia del territorio, si vedono ancora le tracce di molti dei vecchi canali di drenaggio che consentirono di trasformare la palude in un prato acquatico. A margine della palude vi era fitta boscaglia con spine (thorn, da cui il nome moderno "Elthorne", l'albero protettivo, da "Helethorne", con la "H" andata perduta per elisione). Tutto questo discorso per far intendere che effettivamente, prima che le paludi venissero prosciugate, il Fiume Brent costituiva un confine naturale tra le diverse tribù del sud-est dell'Inghilterra. Sir Montagu Sharpe. grande proprietario terriero e Storico locale, osservò che la pesante pietra di cui abbiamo detto sopra, nel giardino della Casa della Canonica della Chiesa di St. Mary, sembrava essere allineata con ciò che Egli riteneva tracce della Parish divisa nell'unità di misurazione dei terreni Romana, la Centuria, dal che traeva che i Romani avevano usato questa pietra come punto di riferimento. Sebbene la posizione dei confini del campo e delle strade non sia stata accuratamente verificata per suffragare tale ipotesi, tuttavia, un'ispezione superficiale delle vecchie mappe, unita alla valutazione di come le siepi e i sentieri di confine vengono spostanti con il tempo e l'uso, indica chiaramente che essi si avvicinano talmente alle dimensioni dei limini quintarici del sistema di campo romano, che non può essere per caso. La Parish di Hanwell (come leggerete successivamente) era molto stretta nella direzione est-ovest ed un documento del 705 riporta la convocazione di un incontro a Brentford per risolvere una disputa tra i Sassoni Orientali e i Sassoni Occidentali, e già allora il Fiume Brent veniva riconosciuto come un conveniente punto a metà strada o confine; inoltre, altri incontri storici succesivi sono documentati qui. Pertanto, la seconda possibile interpretazione del nome dell'area è quella che lo considera formato dalla parola dell'Old English "Han" (pietra di confine) + l'Old English"Well" (sorgente, corso d'acqua), per cui, se così è, la parola può essere tradotta come "Sorgente/Corso d'acqua lungo il confine".

Storia

Data l'abbondanza di documentazione relativa alla Storia di Hanwell, abbiamo effettuato una selezione. Informazioni fondamentali sono fornite da John Roque in "An Exact Survey of the Citys of London, Westminster, ye Borough of Southwark, and the Country near Ten Miles round" (1746): da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 2, County of Middlesex" (1795), alle voci "Hanwell" (pagine 552-558) e "Table of population of Middlesex" (pagine 642-644): da J. Norris Brewer "Introduction to the original delineations, topographical, historical, and descriptive, intituled the Beauties of England and Wales comprising observations on the history and antiquities of the Britons ; the Romans in Britain ; the Anglo-Saxons ; the Anglo-Danes ; and the Anglo-Normans : together with remarks on the progress of ecclesiastical, military, and domestic architecture in succeeding ages" (1818); da James Thorne in "Handbook to the environs of London, alphabetically arranged" (1876); da Walter de Gray Birch in "Cartularium Saxonicum: a collection of charters relating to Anglo-Saxon History" (1885-1899), voce "S 1293"; da Montagu Sharpe in "Some Account of Bygone Hanwell and Its Chapelry of New Brentford: In 12 Chapters with 24 Illustrations and Maps" (1924); da Cyril M. Neaves in "A history of Greater Ealing" (1931, 1971); si leggono in "An Inventory of the Historical Monuments in Middlesex" (1937), alla voce "Hanwell" (pagina 51); sono fornite da J. E. B. Gover - A. Mawer - F. M. Stenton, con la collaborazione di S. J. Madge in "The Place-Names of Middlesex, apart from the City of London" (1942); si leggono in "A History of the County of Middlesex: Volume 3, Shepperton, Staines, Stanwell, Sunbury, Teddington, Heston and Isleworth, Twickenham, Cowley, Cranford, West Drayton, Greenford, Hanwell, Harefield and Harlington" (1962), alle voci "The hundred of Elthorne" (pagine 167-169), "Hanwell: Introduction" (pagine 220-224), "Hanwell: Manor" (pagine 224-225), "Hanwell: Other estates" (pagine 225-226), "Hanwell: Mills" (pagine 226), "Hanwell: Economic and social history" (pagine 226-228), "Hanwell: Local government" (pagine 228-230), "Hanwell: Churches" (pagine 230-233); in "A History of the County of Middlesex: Volume 1, Physique, Archaeology, Domesday, Ecclesiastical Organization, the Jews, Religious Houses, Education of Working Classes To 1870, Private Education From Sixteenth Century" (1969), alle voci "Archaeology: The Lower Palaeolithic Age" (pagine 11-21), "Domesday Survey: Introduction IV" (pagine 95-98), "Domesday Survey: Translation of the Text" (pagine 119-129), "Domesday Survey: Appendix I" (pagine 130-132), "Domesday Survey: Appendix II" (pagine 132-135); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010) e "A Dictionary of British Place Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); sono fornite da Mike Paterson in "A Stroll Through Hanwell" (31 maggio 2011, London Historians' Blog); si leggono in "The Poor Law" (Bitesize BBC); in "River Brent" (Wikipedia), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Peter Hounsell "Ealing and Hanwell Past (1991); Jonathan Oates " Southall and Hanwell" (2002).

1. Eventi storici di rilievo

Data la lunghezza della trattazione, per agevolare la lettura, suddividiamo il contenuto in paragrafi:

1.1 Preistoria

Ad Hanwell, in delle fosse, vennero rinvenute delle asce preistoriche, la cui datazione, però, è alquanto complicata. Esempi simili si trovarono nelle ghiaie di Boyn Hill, ma non sono affatto tipiche, e le forme grandi, come quelle che si verificano a Furze Platt e Lent Rise, sono rare ad Ealing e Hanwell.

1.1 Romani e Sassoni

Nel "Toponimo", avete letto in merito all'ipotesi relativa alla pietra ritenuta allineata alla linea di confine in Epoca Romana da parte di Sir Montagu Sharpe (1856-1942), il quale riteneva che l'unica deviazione degna di nota nella linea fosse dovuta alla presenza di un accampamento Romano. Certa è, invece, la presenza Sassone, visto che, nel 1886, vennero rinvenute alcune tombe Sassoni del tardo V o VI secolo, nel sito di Oaklands School, unitamente ad altri reperti vicini, che rappresentano la prima prova dell'esistenza di un insediamento ad Hanwell, il quale potrebbe essere stato collegato con Uxbridge Road o con un sentiero che correva a nord di Brentford. Nel X secolo, quando viene documentato per la prima volta, Hanwell era un piccolo borgo lungo il corso del Fiume Brent.

1.2 Hanwell nella Hundred di Elthorne

La Hundred di Elthorne, ubicata nell'angolo nord-occidentale della Contea del Middlesex, si trovava ad ovest del Fiume Brent, tranne la piccola Parish di Hanwell, che giaceva sulla sua riva orientale. La parte meridionale di Hanwell formava una sottile lingua di terra che separava la Hundred di Isleworth (a sud) da quella di Ossulstone (ad est) e si prolungava giù lungo la riva occidentale fiume sino al Tamigi a Brentford. Il luogo di incontro della Hundred di Elthorne non è noto, pertanto, il nome "Elthorne" applicato a parti di Hanwell (come Elthorne Park) è totalmente moderno. Nel 1086, la Hundred di Elthorne era formata da 224 unità e mezzo di terra ed unitamente a quella di Ossulstone, costituiva una delle due doppie Hundreds della Contea del Middlesex. Essa era formata da tredici Manors: Colham (nella Parish di Hillingdon), Cowley, Cranford, Dawley (nella Parish di Harlington), Greenford, Hanwell, Harefield, Harlington, Harmondsworth, Hillingdon, Ickenham, Northolt, Ruislip. Durante il Medioevo, assai poco è noto del Villaggio di Hanwell. Nel 1086, il Domesday Book riporta "Hanewelle" nella Hundred di Elthorne. La popolazione totale era di 17 nuclei familiari (dato medio, che dovrebbe includere gli abitanti di New Brentford), ripartiti tra 5 nel Villaggio, 6 di piccoli proprietari, 2 di servi, 4 di abitanti dei cottages. Il valore tassabile era 8 unità (dato rilevante). Vi era terra per 5 aratri (1 per il Lord e 4 per gli uomini liberi), prati per 1 aratro, boschi per nutrire 50 maiali, 1 mulino che valutato 2s. 2d. annui. Il valore per il Lord era 7 sterline (1066), 5,5 sterline (circa 1070 e 1086). Nel 1066, il Lord era l'Abbazia di San Pietro di Westminster, che lo era ancora nel 1086, essendo allora anche "Tenant-in-chief". Dopo il 1086, Hanwell divenne parte del Manor di Greenford, per cui, quanto si sa in merito alla Storia medioevale di Greenford, presumibilmente, può estendersi anche ad Hanwell. Di conseguenza, gli abitanti di Hanwell dovevano essere prevalentemente impegnati nell'agricoltura di sussitenza, con il grano a rappresentare la coltura principale. Dopo il 1086, gli elementi costitutivi della Hundred non variarono e nel 1316, ai 13 Manors citati nel Domesday Book si aggiunsero Greenford Parva o Little Greenford (Perivale), Southall a Hayes e Uxbridge. Solo Hanwell non è menzionato, probabilmente, perché il Manor di Hanwell era stato assorbito in quello di Greenford qualche tempo prima del XIII secolo e le due Entità erano amministrate come unica proprietà dall'Abbazia di Westminster. Dalla fine del XIII secolo, la giurisdizione della Hundred di Elthorne appare essere stata severamente limitata. Tuttavia, negli anni '20 del XIV secolo Greenford ed Hanwell dovettero inviare sue conduttori liberi del Manor per "difenderlo" sia nella Corte della Contea che della Hundred, nonostante che il Manor appartenesse al'Abbazia di Westminster, che rivendicava l'esenzione da tali Corti per tutte le sue terre. Nel 1881, la Hundred di Elthorne copriva 36.297 acri.

St. Mary ed il Villaggio medioevale

In Epoca Sassone, come sapete, vi era un insediamento già nel V-VI secolo, che potrebbe essere stato collegato con Uxbridge Road o con un sentiero che correva a nord di Brentford. Tuttavia, in tempi storici, sino al XIX secolo, vi furono pochissime case a sud di Uxbridge Road e la maggior parte del villaggio medievale insisteva più vicino alla Chiesa di St. Mary, la quale, al pari delle Chiese sue contemporanee del circondario (Northolt, Harrow on-the-Hill, Castle Bar), insiste sul punto più elevato di un ripido pendio che domina la Valle del Fiume Brent, offrendo un sito perfetto per una Parish Church. Nessuna prova archeologica significativa è stata rinvenuta per provare che una Chiesa esistesse qui prima di quanto risulta nei documenti scritti. Tuttavia, tenendo conto della citata posizione topografica dominante, che consente di vedere la sua caratteristica guglia appuntita da molte miglia di distanza, venne ipotizzato che questo potrebbe essere stato un luogo di culto pagano molto prima che il Cristianesimo si affermasse in quest'area. Mancano, però, prove a sostegno di tale teoria, sostenuta per primo da Sir Montagu Sharpe, Storico locale e Membro della Società degli Antiquari (ha la sede presso Burlington House a Piccadilly). Sir Montagu Sharpe, però, evidenziò anche altre possibili testimonianze delle origini pre-cristiane delle Parishes. I confini del campo di Hanwell, i cui limiti nel tempo sono stati in gran parte estirpati, avevano, approssimativamente, le medesime misure ed orientamento dei limiti Romani o divisioni dei terreni. Inoltre, Egli osservò che esattamente all'angolo nord-orientale si ergevano il cancello ed il sentiero della Parish Church di St. Mary di Perivale. Qualora i limiti citati fossero ancora in piedi, sarebbe possibile eseguire un'accurata analisi statistica delle linee di campo per comparare la probabilità statistica questi campi fossero sian stati disposti da Agrimensori Romani rispetto alla mera casualità. Nemmeno esistono prove dell'esistenza in loco dell'esistenza di un Santuario Cristiano in Epoca Romana.  Nel 954, ai tempi del Vescovo Dustan, è possibile che già sia stata costruita la Chiesa originaria in tale sito di Hanwell (si presume che Egli l'abbia donata all'Abbazia di Westminster), tuttavia, i documenti sono scarsi e inconcludenti. La prima prova certa di una Chiesa sul sito risale alla metà del XII secolo, quando era la Chiesa-Madre dell'antica Parish, che, a quel tempo, era più estesa verso sud, sino al Tamigi, nell'attuale New Brentford; e quando in quest'ultima località venne fondata una Cappella verso il 1163-1188, vennero presi degli accordi per preservare i diritti della Chiesa-Madre. Il primo Rettore noto della Chiesa di Hanwell fu Henry di Bayeux, nel 1187. Facciamo notare che il sito web della Chiesa di St. Mary di Hanwell sostiene che, al contrario, che la prima citazione documentata di una Chiesa Cristiana su questo sito risalga al 958, ai tempi del Re Sassone Edgar, chiarendo che a quel tempo "la Chiesa era probabilmente fatta di canniccio, legno e fango.". Inoltre, aggiunge che "Nel XII secolo, una piccola Chiesa con tetto in paglia, all'incirca della lunghezza di un campo da cricket, fu costruita e rimase come Chiesa del villaggio per circa 600 anni fino al 1782.". Nel 1327, la Chiesa di Hanwell, unitamente all'annessa Cappella di Brentford, venne valutata 10 Marchi. Nel 1747, la Cappella di New Brentford divenne legalmente indipendente, sebbene il diritto di nomina del Rettore (advowson) venne mantenuto del Rettore di Hanwell.  Dal 1908, la creazione di nuove Parishes all'inteno di Hanwell, ridusse il territorio di quella Parish Church ad uno spazio relativamente limitato. Nel 1782, come avete già letto, la Chiesa originaria, trovandosi in pessime condizioni, ed essendo ormai troppo piccola per le esigenze dei Fedeli, venne demolita, venendo rimpiazza da una nuova di mattoni rettangolari, con una cupola, aperta al Culto l'11 agosto 1782. Infine, nel 1841, vi fu la costruzione dell'attuale Chiesa, su progetto di Sir Gilbert Scott: si trattò della sua prima Chiesa e contribuì a diffondere la sua reputazione; venne usato silice con pietre e mattoni gialli, ardesia per il tetto. A titolo di curiosità, sappiate che tra le persone sepolte nel Cimitero-Giardino di St. Mary vi è Jonas Hanway, morto nel 1786, Viaggiatore, Scrittore e Patrocinatore di diverse Istituzioni benefiche, noto per aver introdotto l'uso dell'ombrello in Inghilterra negli anni '50 del XVIII secolo.

XIII secolo

Dai dati riportati nel Domesday Book, già sapete che nel 1086 nel Manor di Hanwell vi era un mulino.  Nessun altro riferimento si trova in riferimento ad un mulino ad acqua nella Parish. Durante il Medioevo, e per qualche tempo dopo, Hanwell fu un borgo del Manor di Greenford e fu amministrato tramite le sue Corti. Un contratto di affitto del Manor di Greenford, che come detto comprendeva Hanwell, relativo al principio del XIII secolo, elenca due uomini i cui nomi suggeriscono che fossero dei Mugnai, anche se, va sottolineato, il Mulino del Domesday Book potrebbe essere stato ubicato in New Brentford, che successivamente divenne un Manor distinto. 

XIV secolo

Nel 1339, si disse che l'Abate di Westminster, tra il 1246 e il 1258, aveva costruito un mulino a vento ad Hanwell, che successivi Abati avevano rimosso. Il piccolo residuo di un campo aperto chiamato "Mill Hill Field" risale agli inizi del XIX secolo, sul lato occidentale di Cuckoo Lane (poi Greenford Avenue). Questo sito, sulla cresta di una collina, sembra probabile per il mulino a vento medievale. Non vi sono documenti relativi a mulini successivi nella Parish di Hanwell, sebbene i mulini di Windmill Lane, oltre il Fiume Brent, nella Parish di Norwood, siano stati a volte descritti come se fossero ad Hanwell. Verso il 1355, Hanwell raccolse 14 uomini per il servizio militare.

XV secolo

Nel 1484, William Hobbayne donò terreni ricadenti in Hanwell, del valore di 6 sterline annue, che vennero usate per aiutare i poveri del posto.

XVI secolo

Nel 1547, c'erano solo 53 persone che ricevevano l'Eucarestia nel Villaggio, cifra che non comprende gli abitanti di New Brentford. I registri della Chiesa di St. Mary riportano i dati di battesimi e sepoltura dal 1580-1589.

XVII secolo

L'insediamento accanto ad Uxbridge Road è molto probabilmente medievale e venne indicato come "Tickill" su una mappa di circa il 1680, ma questo nome non è menzionato altrove. La strada stessa potrebbe aver avuto origine nell'Alto Medioevo, e sebbene la data in cui il Fiume Brent venne attravaversato da un ponte per la prima volta qui è sconosciuta, sin dal 1396 vi sono riferimenti al Ponte sul Brent ed alla necessità che venisse riparato (nel XV secolo, o al principio del XVI secolo, esso venne ricostruito o riparato con pietre, ma nel 1675 era fatto di pietre e sembra che, sino al 1762, sia stato riparato dai Lords dei Manors contingui, quando gli Amministratori della strada a pedaggio lo ricostruirono ed ampliarono. Dal 1815, la Contea ne assunse la gestione ed il ponte venne nuovamente allargato ed ampiamente ricoperto di pietre nel 1906). La popolazione crebbe molto tra il XVII ed il XX secolo. Nel 1654, vi erano, probabilmente, più di 20 famiglie, essendo ritenuta inattendibile una cifra minore. Nel 1664, 32 capi-famiglia vennero valutati per l'imposta immobiliare.

XVIII secolo

Già sapete che, durante il Medioevo, e per qualche tempo dopo, Hanwell fu un borgo del Manor di Greenford e fu amministrato tramite le sue Corti. Ma durante il XVIII secolo, quando le Corti manoriali divennero poco più di un incontro formale per la regitrazione dei contratti di affitto, i due Villaggi di Hanwell e Greenford iniziarono ad essere trattati come Manors distinti (e nel XIX secolo, la Corte di Hanwell fu trasferita da Greenford ad Hanwell, tenendosi inzialmente presso il pub "The King's Arms", poi presso "The Viaduct). Nel XVIII secolo, c'erano solo poche case intorno alla Chiesa di St. Mary, ma in numero maggiore si ergevano più ad est lungo Church Road ed in particolare dove la strada si curva dall'attuale Cuckoo Lane (ad un chilometro a nord della stazione di Hanwell). Si noti che sino alla fine del XIX secolo, Greenford Avenue era denominata Cuckoo Lane, mentre, oggi Cuckoo Lane ne rappresentava la parte terminale, anche se ad angolo retto rispetto al resto. La fine di Greenford Avenue a sud di Cuckoo Lane venne realizzata solo alla fine del XIX secolo, ma prima del 1772, un'altra corsia conduceva dal basso verso l'alto alla Casa di Hanwell Park, all'incirca sul sito della "Drayton Manor Grammar School". La data in cui una Casa fu costruita per la prima volta su questo sito è sconosciuta; era lì dal XVIII secolo e c'erano anche pochi cottages nelle due corsie (l'attuale Cuckoo Lane e la corsia appena descritta) che si incontravano di fronte ad essa. Le Case attorno Church Road e la strada principale comprendevano l'intero villaggio prima del XIX secolo, tranne il sito di Park Farm (vicino ad Elthorne Park), che potrebbe essere stato occupato sin dal XIII secolo  e dove, nel 1816, poche case insistevano all'incrrocio tra Boston Road e Lower Boston Road. Tranne Uxbridge Road (direzione ovest-est), la maggior parte delle strade attraversavano la Parish da nord a sud. Boston Road andava da Brentford tra le terre di Park Farm, che potevano essere sempre state recintate, ad ovest, e South Field, che si estendeva sino ad Uxbridge Road ad est. Una corsia lasciava la strada sul lato meridilnale di Park Farm e conduceva tramite un ponte verso Osterley. A nord di Park Farm, la Brughiera (Hanwell Heath) si allungava a giusto verso la linea di Uxbridge Road, di modo che, la stessa strada, Cherington Road, Lower Boston Road e l'estremità settentrionale di Boston Road, tutte seguivano percorsi mal definiti attraverso essa. Un altro sentiero, poi Green Lane, attraversava il "Common" ad un ponte nei prati comuni di Billetts Hart. A nord della strada principale, Church Field ed East Field si trovavano rispettivamente ad ovest ed est della parte inferiore di Church Road. Ulteriormente a nord, nel XVIII secolo, tutta Cuckoo Hill era terra recintata, tranne un piccolo residuo di terra aperta, chiamata Mill Hill Field, che ricordava un mulino a vento (windmill) medioevale che ebbe vita breve, che si trovava in cima alla collina sul lato occidentale di Cuckoo Lane (poi Greenford Avenue), la quale non era quindi l'unica strada a nord del villaggio, poiché High Lane, poi solo un sentiero per Ruislip Road, era probabilmente una buona strada come la maggior parte delle altre nella Parish. Sino al 1816, conduceva al grande prato comune chiamato Hanwell Mead accanto al Brent, a nord dell'attuale campo da golf. Verso il 1723, le famliglie erano circa 40. Dal 1746, Hanwell Park possedeva terreni di dimensioni discrete a nord della Casa, disposti con dritti viali alberati. Nel 1775, i suoi proprietari ottennero un atto dal Parlamento che consentiva la permuta di terreni con l'Istituzione benefica di Hobbayne per migliorare l'aspetto meridionale della Casa. I citati proprietari chiusero sia la corsia che saliva da Church Road che l'estremità occidentale di quello che ora è chiamato Cuckoo Lane, e allargarono il terreno fino giù ad East Field. La Casa stessa (demolita) fu anche ricostruita o modificata all'incirca in questo periodo o piuttosto dopo. Era la più grande della Parish ed era costruita su uno schema ad H con due piani, un tetto a parapetto ed un portico con colonne accoppiate tra le ali del fronte meridionale. Verso la fine del XVIII secolo sembra che siano stati demoliti diversi cottage nei pressi della Chiesa, e nei successivi decenni, vennero costruite case di livelli più elevati lungo Church Road, di cui la migliore fu "The Rectory", che fu ricostruita verso il 1790 e, secondo J. Norris Brewer, nel 1818, godeva di "vedute veramente piacevoli su una valle ricca, attraverso la quale il piccolo fiume Brent insegue un corso tortuoso". Tali vedute, a cui altri Autori di guide turistiche, a turno, rensero omaggio, erano dovute soprattutto ai campi dall'apparenza di prati. Nel 1766, le case erano circa 60. Nel 1781, venne fondata una Scuola di beneficenza dove si insegnava ai bambini a "leggere, scrivere, lavorare in modo semplice ed i principi della religione cristiana". Nel 1781-1782, venne ricostruita la Chiesa di St. Mary nella forma rettangolare, con nella estremità occidentale una torretta con cupola. Il costo, pari a circa 1.765 sterline, venne raccolto con pubblica sottoscrizione, anche se il Rettore G. H. Glasse (dal 1785 al 1809) versò un contributo di 200 sterline. Inoltre, dispose le terre intorno alla Chiesa di St. Mary (ad un chilometro a nord-ovest dalla stazione di Hanwell), che tenne a titolo di "glebe" (pezzo di terra le cui rendite andavano a favore di un Rettore o Vicario per consentirgli di sostentarsi e rispettare i suoi compiti pastorali) o acquisì come sua proprietà privata. Una buona parte della sua proprietà era collegata a Brent Lodge (ricostruita all'inizio del XIX e demolita poco dopo il 1931), che si trovava a sud della Chiesa. Nel 1795, Daniel Lysons riporta che ad Hanwell vi erano 588 abitanti che vivevano in 107 case.

XIX secolo

Nel 1801, vi erano 817 abitanti e nel 1805, si diceva che fossero più che raddoppiati negli ultimi 25 anni. Nel 1816, gli ultimi campi aperti e prati vennero recintati. South Field ed East Field, avevano ancora una considerevole estensione (80 e 44 acri), nonostante fossero state fatte recinzioni ai loro margini, ma Church Field e Mill Hill Field erano già stati ridotti a molto poco.  La parte più immediatamente importante della recinzione fu quella della Brughiera (Hanwell Heath), che copriva circa 100 acri. La costruzione di case sul "Common" era già iniziata alla fine del XVIII secolo, forse stimolata dall'incremento di traffico lungo Uxbridge road (a pedaggio dal 1714). La pompa della Parish fu eretta a sud della strada nel 1815, un cortile dietro "King's Arms" servì come una stagno della Parish, e sia l'Ospizio per i poveri che la Scuola insistettero per breve tempo all'inizio del XIX secolo, appena fuori dalla strada principale di Halfacre (poi Halfacre Road). Nel 1831, dopo una leggera caduta, gli abitanti di Hanwell erano saliti a 1.213. Parte di questa crescita potrebbe essere stata stimolata dall'aumento del traffico lungo Uxbridge Road, anche se Hanwell non fu mai una città postale e non sembra essere dipesa in particolare dal traffico stradale. Altri fattori furono coinvolti nell'aumento della popolazione tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo. Nel 1794, la costruzione del Grand Junction (poi Gran Union) Canal portò lavoratori nella Parish, sebbene successivamente sembra aver prodotto uno scarso effetto permanente. All'incirca nello stesso periodo, e successivamente, vennero costruite diverse case più grandi abitate da una classe di abitanti diversa dalla maggior parte di quelle già presenti, ed altri edifici seguirono la recinzione. A seguito delle recinzioni, vi fu un'intensa attività edilizia sulla ex terra comune, così che quando venne aperta la stazione di Hanwell, il 1 dicembre (alcune fonti indicano il 4 giugno) 1838, esistevano già diverse case a schiera lungo la strada principale e nelle vicinanze, e il numero di case in tutta la Parish, 249 nel 1841, era quasi il doppio di quello del 1801. Nel 1836, la costruzione della ferrovia e del Viadotto Wharncliffe per la Great Western Railway (di Isambard Kingdom Brunel) costituì un forte cambiamento nel paesaggio della Parish, anche se la maggior parte di essa si trova infatti sul lato lontano del Brent al di fuori del confine. Il Viadotto è fatto di mattoni, con otto ampie arcate ellittiche sostenute da enormi pilastri quadrati (sul lato meridionale, vi sono gli stemmi di Lord Wharncliffe, Presidente del Comitato della Camera dei Lord sul provvedimento della Great Western). Tali novità, negli anni prima del 1838, portarono ancora una volta nella Parish dei nuovi lavoratori, in particolare Irlandesi, con conseguenti disordini e allarmi. Si è soliti riportare, ma non sappiamo se la cosa sia fondata, che la Regina Vittoria usasse fermare il treno Reale sul Viadotto in modo da poter ammirare la veduta verso la Chiesa di St. Mary. La Taverna "The Coach and Horses" cambiò il nome in "The Viaduct" dopo l'arrivo della ferrovia. La sua struttura ha subito molti cambiamenti, anche se le sue origini possono ritenersi del Primo Periodo Geogriano, mentre Eduardiana è la sua facciata piastrellata. I treni per Paddington da Hanwell erano troppo pochi e passavano troppo tardi nella giornata perché la ferrovia potesse avere un effetto immediato sulla crescita della popolazione, e le carrozze e gli autobus continuarono a fare a gara per alcuni anni dal "King's Arms" e dal "Duke of York ". Effettuavano diversi viaggi di andata e ritorno giornalieri, fornendo un servizio sufficientemente utile per quelli che non lavoravano per lunghe ore a Londra. Nel 1832, venne fondata una Scuola privata, Hanwell Academy. Nel 1841, venne totalmente ricostruita la Parish Church di St. Mary, sul lato occidentale della Parish di Hanwell. Nel 1845, il Direttorio di Kelly riportava che Hanwell era "di recente diventato più conosciuto e visitato attraverso il numero dei detenuti nel manicomio e per la locale stazione ferroviaria". Il Manicomio (ora poi St. Bernard's Hospital), che si trovava di fatto a Norwood fuori dai confini della Parish, fu costruito nel 1831, quando 20 lavoratori di Hanwell furono impiegati nell'opera. John Conolly (1794-1866), medico residente lì dal 1839 al 1844, in seguito mantenne un Manicomio privato presso la Lawn House di Hanwell, continuò ad essere usata per il medesimo scopo per qualche tempo dopo la sua morte. Vi furono anche altri Manicomi privati ad Hanwell nella metà di questo secolo. Nel 1848, "A Topographical Dictionary of England", descriveva Hanwell (St. Mary) come segue: "a parish, in the union of Brentford, hundred of Elthorne, county of Middlesex, 8 miles (W.) from London; containing 1469 inhabitants. The parish is intersected by the river Brent, and bounded on the west by the Grand Junction canal. Within its limits, also, the Great Western railway is conveyed across the valley of the Brent by a viaduct of chaste and elegant design, 886 feet in length, and 80 feet in height, consisting of 8 elliptical arches 70 feet in span. A station is fixed here, and in the vicinity are very considerable embankments. The living is a rectory, valued in the king's books at £20, and in the gift of the Bishop of London: the tithes have been commuted for £400, and the glebe comprises 25 acres. The church, built on the site of the former edifice, which, not being large enough for the increasing population, was pulled down, is a very handsome structure, in the Anglo-Roman style, consecrated in April, 1842, and containing about 700 sittings, whereof nearly 300 are free. There is a place of worship for Independents. William Hobbayne, in 1484, gave for charitable uses land then valued at £6 a year, but now producing upwards of £105, of which sum £35 are applied to the support of a school. The Hanwell County Lunatic Asylum, an elegant building lately much enlarged, is within the parochial chapelry of Norwood: it is capable of accommodating 950 inmates. Dr. George Henry Glasse, an eminent classical scholar, who died in 1809, was rector of Hanwell; Jonas Hanway, the traveller and philanthropist, who died in 1786, was buried here.". Un grande cambiamento nell'aspetto della Parish derivò dalla costruzione della grande Scuola a Cuckoo Hill nel 1856 per bambini poveri della zona centrale di Londra. Il suo alunno più famoso fu Charlie Chaplin. Per l'esattezza, la Scuola si trovava più vicino all'attuale stazione di Castle Bar Park. Due Cimiteri vennero aperti su entrambi i lati della strada principale Uxbridge Road. nel 1854, per seppellire i defunti della Parish di St. George di Westminster, nel 1855, per seppellire quelli di Kensington and Chelsea. Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Hanwell, allora nella Contea del Middlesex come segue: "a village and a parish in Brentford district, Middlesex. The village stands on the river Brent, adjacent to the Great Western railway, near the Grand Junction canal, 2½ miles NNW of Brentford; was known at Domesday as Hanewelle; belonged then to Westminster abbey; and has now a railway station with telegraph, a post office under London W., and a police station. ... The parish includes also the hamlet of Dormans-Wells, and comprises 1, 042 acres. Real property, £8, 701. Pop. in 1851, 1, 547; in 1861, 2, 687. Houses, 312. The property is much subdivided. The manor belongs to the Bishop of London. Osterly House, Hanwell Park, the Spring, and the Grove are chief residences; and there are several villas. The extensive buildings of the Central London district school stand on Cuckoo farm; were the main occasion of the increase of pop. between 1851 and 1861: and, at the census of the latter year, had 1, 010 inmates. The Middlesex county asylum for pauper lunatics bears the name of Hanwell asylum, but is beyond the parish, within Norwood precinct; was erected at a cost of £125, 000; stands so on an eminence as to be well seen over a long distance around; has undergone great improvement; possesses large gardens, with beautiful walks; and contains accommodation for 1, 500 inmates. A viaduct of 8 arches takes the railway here over the Brent. There are market gardens. The living is a rectory in the diocese of London. Value, £432.* Patron, the Bishop of London. The church was rebuilt in 1841, at a cost of £4, 000; is a handsome edifice, in the early English style.. and contains the remains of Jonas Hanway, the founder of the Marine Society. There are chapels for Independents and Roman Catholics, a seminary called Hanwell college, a national school, a convent of sisters of mercy, a large hospital opened in 1869, an asylum for idiots, a private lunatic asylum, a mutual improvement society, and charities £237. Glasse, the Grecian, was rector.". Il viadotto Wharncliffe fu ampliato nel 1877 e la stazione fu ricostruita e spostata dalla cima di Station Road alla sua posizione attuale più a est, verso il 1875–1877, ed in risposta alla crescende domanda di trasporto, venne fatto partire il primo servizio per i pendolari. Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Hanwell come segue: "par., township, and vil. with ry. sta., Middlesex, on river Brent, 7 miles W. of London -- par., 1283 ac., pop. 7316; township, 1067 ac., pop. 5178; P.O., T.O.; in vicinity is the Middlesex County Lunatic Asylum, known as Hanwell Asylum; here also is the seat of Hanwell Park.". In tale anno, vi fu un movimento che sostenne l'idea di cambiare il nome di Hanwell in Elthorne. Il 1 aprile 1896, la stazione venne ridenominata "Hanwell and Elthorne". Negli anni '70 ed '80 del XIX secolo, iniziò la costruzione di case su larga scala e nel 1894 l'area ad ovest dei Cimiteri tra la ferrovia e Studley Grange Road era praticamente coperta da case semi-indipendenti ed a schiera. Alcune case addossate e baraccopoli furono apparentemente dovute alla mancanza di controllo sulla costruzione e il drenaggio al momento della formazione del Consiglio locale di sanità nel 1885 (una parte dell'area a sud di Uxbridge Road fu prevista per la riqualificazione da parte del Consiglio della Contea nel 1951). Prima degli anni '90, a nord della ferrovia, Golden Manor Estate costituiva quasi l'unica area edificabile ed era formata d case più grandi nei giardini. Nel 1886, iniziò l'ultima rottura di Hanwell Park Estate con la costruzione dell'estremità meridionale di Greenford Avenue. Dal punto di vista amministrativo, verso il 1884-1885, anche se ostacolato dalla sua associazione nella piccolissima autorità rurale rurale con Parishes interamente rurali (Greenford, Perivale e Twyford), e senza dubbio dalla sua piccola estensione, Hanwell iniziò a considerare nuovi ambiti amministrativi: nel 1876, fu costituito un Comitato per l'illuminazione, nel 1881, un Comitato per le sepolture, 1885, un Comitato per le strade principali. La proposta di Norwood di costruire fognature con uno scarico nel Fiume Brent vicino all'abitato di Hanwell sembra aver fornito la spinta finale alla formazione di un Consiglio sanitario locale, che venne creato nel 1885, apparentemente con l'approvazione quasi unanime della Parish, anche a dispetto dell'opposizione di Greenford, i cui abitanti temevano che l'assenza di Hanwell dalle autorità sanitarie rurali avrebbe finito per sobbarcare un onere ingiusto sulle Parishes rimanenti.

XX secolo

Al principio del secolo, ad Hanwell vi erano diverse forme di divertimento: i circoli sportivi includevano il Circolo golfistico della Valle del Brent ed il Circolo Hanwell Quoit. Calcio, cricket e bocce venivano regolarmente giocati nei parchi. C'erano due bande locali, Hanwell Town Prize Silver Band e Salvation Army Band. Il cinema locale era The Grand Theatre (poi Curzon) ubicato in Cherington Road. C'era anche il Park Theatre per le rappresentazioni teatrali, a Greenford Avenue. Entro il 1913, la casa di Hanwell Park Estate era stata demolita, e case a schiera e bifamiliari vennero erette sul suo sito e tutt'intorno ad ovest della diramazione ferroviaria di Greenford (aperta nel 1904-1905) della Great Western Railway. A sud della linea ferroviaria principale, gli ultimi vuoti furono riempiti con la posa delle linee del tram lungo Uxbridge Road (1901) e Lower Boston Road e Boston Road (1906); la costruzione si estese a sud e ad est, come parte del grande espansione delle parti adiacenti di Ealing. Elthorne Heights (Studland Road) fu allestito poco prima della Prima Guerra Mondiale ma già il primo passo era stato compiuto, con l'apertura di Churchfield Recreation Grounds nel 1898, per preservare senza edifici le colline e la Valle del Fiume Brent intorno alla Chiesa di St. Mary. La seconda tappa importante di questo processo fu l'apertura del Circolo Golfistico della Valle del Brent intorno al 1910, rilevato dal Consiglio comunale nel 1938 e divenne un luogo pubblico. L'ultima fase fu l'acquisizione di Brent Lodge da parte delle Autorità locali nel 1931 e l'aggiunta dei suoi terreni a quelli già aperti al pubblico lì in precedenza. Il sito della Casa è stato utilizzato per vari edifici di giardinaggio e questo ha leggermente rovinato la vista dal viadotto. Gli abitanti di Hanwell favorirono la fusione con Ealing, che ebbe luogo nel 1926. Le relazioni tra le due Amministrazioni, infatti, erano amichevoli ed i residenti di Hanwell già usavano le piscine e l'Ospedale di Ealing, poiché Hanwell era troppo piccolo per potersi permettere simili strutture. La maggior parte del sud della Parish di Hanwell era coperta da strade e case nel 1932 ed anche il pendio settentrionale di Cuckoo Hill ad ovest di Greenford Avenue era in costruzione. Nel 1935, a parte il sito di "The Rectory" e qualche altra terra a quell'estremità di Church Row, su cui furono costruite piccole case e appartamenti poco dopo, l'unica significativa area rimasta edificabile era la terra appartenente alla Scuola di Cuckoo (Distretto Centrale di Londra), che allora apparteneva al Consiglio della Contea di Londra, che nel 1939, costruì 1.592 case, 2 Chiese e 3 Scuole. La maggior parte delle case era a schiera ed 82 case prefabbricate furono aggiunte dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il viale di ippocastani che aveva costituito la principale via per la Scuola fu mantenuto come strada centrale della tenuta, che portava al blocco principale del vecchio edificio, rimasto in piedi mentre il resto fu demolito. Si tratta di un edificio di mattoni in stile Italiano di piccole dimensioni di tre e quattro piani con una torre centrale e un portico ad arcate di nove campate. Nel 1959, era in condizioni piuttosto malconce, ma era ancora usato per varie attività locali. Costituisce il Centro Sociale di Hanwell. Dalla Seconda Guerra Mondiale, poco venne edificato, visto che pochi terreni adatto erano rimasti vacanti, ma le Autorità di Ealing fecero costruire 104 appartamenti in Gifford Gardens, nella parte nord-occidentale di Cuckoo Hill. Tali Autorità e le pregresse di Hanwell avevano costruito 361 abitazioni nella Parish prima della Guerra. Nonostante la mancanza di siti edificabili, rimane ancora un terreno aperto oltre a quello intorno alla Chiesa e agli altri parchi ufficiali, di cui il più grande è Elthorne Park (aperto nel 1911) nel sud. La maggior parte dei terreni lungo il Brent, tranne che nella zona di St. Margaret's Road, risalente alla fine del XIX secolo, è aperta, sia come orti, terreni ricreativi, prati o semplicemente come spazio non edificato. Il 6 maggio 1974, la stazione venne ridenominata "Hanwell". Le statistiche relative alla enorme crescita della popolazione spiegano la sua trasformazione da villaggio a città-dormitorio: ancora nel 1801 vi erano solo 817 residenti, nel 1871 erano diventati 3.766, nel 1891 erano 6.139, tra il 1901 ed il 1911 la popolazione passò da oltre 10.000 a oltre 19.000, nel 1921, poco meno di 5.800 persone della popolazione occupata (quasi 8.800) lavorava al di fuori della Parish, e meno di 1.000 entravano a lavorare da altri distretti; l'ultimo periodo di crescita si ebbe negli anni '30 del XX secolo, in gran parte come conseguenza della costruzione del complesso residenziale del Consiglio della Contea di Londra a Cuckoo Farm e nel 1951, l'area della vecchia Parish contava 30.392 abitanti. Nel 1965, con la creazione della Greater London, Hanwell entrò a far parte del London Borough of Ealing. Oggi, Hanwell presenta una crescente popolazione di giovani Professionisti, specialmente nella parte meridionale, diversi ristoranti e bar che li servono. La popolazione è principalmente Bianca, con diverse minoranze etniche. Le strade a nord-est della stazione hanno nomi di Poeti Inglesi, per cui, gli Agenti Immobiliari utilizzano l'espressione "Angolo dei Poeti", sebbene possa creare confusione con un sito identicamente denominato nella non lontana Acton. Hanwell si segnala per il suo Carnevale (celebrato a giugno), fondato nel 1898 e ritenuto il più vecchio di Londra. Venne istituito per raccogliere fondi per il Cottage Hospital (ora Ealing Hospital), quando, prima che venisse creato il Sistema Sanitario Nazionale (NHS), la raccolta di fondi era molto più importante che ai nostri giorni. Fu interrotto durante la Seconda Guerra Mondiale, ma venne ripristinato nel 1961 dal Signor Billy Smart, un celebre Artista di Circo legato da tempo ad Hanwell. Altro evento è il Festival della Birra, che si tiene ogni anno nel fine settimana di Pasqua all'estremità di Green Lane.

Il Manor di Hanwell

Dal "Toponimo", sapete che una concessione falsificata nel XII secolo, riporta che 8 unità (mansae) ad Hanwell vennero donate dall'Archivescovo Dustan all'Abbazia di San Pietro di Westminster nel X secolo (anno 959); Dunstan aveva acquisito tali terreni da un Ufficiale Reale chiamato Aelfwine al quale aveva corrisposto di 30 libbre di argento necessarie per un pellegrinaggio a Roma. Sapete anche nel 1086, nel Domesday Book, Hanwell venne considerato come Manor indipendente. Tutavia, la Storia successiva del Manor di Hanwell è sotto tutti gli aspetti uguale a quella di Greenford Magna. Infatti, apparentemente prima del XIII secolo, il Manor di Hanwell venne assorbito dal vicino Manor di Greenford, pure appartenente all'Abbazia di Westminster. I primi Rotoli di Tribunale (Court Rolls), che sopravvivono dall'inizio del XVI secolo, mostrano che Hanwell era allora un borgo secondario di Greenford; dalla metà di tale secolo, il Manor venne generalmente chiamato "Greenford ed Hanwell", e le terre di Hanwell venivano descritte indifferentemente come tenute per il Manor di Greenford o del Manor di Hanwell. Dalla fine del XVIII sercolo, sebbene i tribunali fossero ancora tenuti insieme, i due Manors sembrano essere stati nuovamente considerati come entità distinte. La maggior parte dei vasti terreni in affitto di Hanwell sembrano essere stati affrancati (fine della feudalità) durante il XIX secolo, e le Corti manoriali furono interrotte intorno al 1900. New Brentford non è citato dal Domesday Book e, sembra, sotto il nome di "Bordwattestun" (Boston), sia appartenuto all'Abbazia di Westminster nel 1157,  per cui, è probabile essere stato incluso in Hanwell quando Westminster acquisì il Manor. Sebbene Westminster avesse continuato ad esercitare alcuni diritti su New Brentford sino alla soppressione del Monastero (XVI secolo), dalla fine del XII secolo una distinta tenuta era comparsa nella cittadina, che divenne successivamente nota come Manor di Boston, i cui confini con quelli del Manor di Hanwell vennero, probabilmente, definiti a quel tempo. Tranne ciò, i confini del Manor di Hanwell, o della parte del Manor di Greenford in Hanwell, sembrano aver coinciso con quelli della Parish di Hanwell. Le locazioni dei demani del Manor di Greenford fatte dalla fine del XV secolo compresero un certo ammontare di terra di Hanwell, sebbene sembra che Sir Montagu Sharpe abbia errato nel sostenere che Hanwell Park (soggetto a contratti di affitto) fu sempre la residenza degli affittuari del Manor. Il Manor passò nel XVI secolo al Vescovo di Londra e nel 1649 il suo affittuario fu stimato in possesso di 95 acri nella Parish. Nel XVIII secolo, quando le proprietà manoriali furono divise in due parti disuguali, le terre di Hanwell formarono parte della quota maggiore. All'atto della recinzione del 1816, al Vescovo ed al suo affittuario vennero assegnati 26 acri di campi aperti e diritti comuni, e detenevano anche circa 75 acri di vecchie terre recintate, la maggior parte delle quali (48 acri) sembra coincidere con l'ex bosco demaniale di Covent Park che si trovava nella parte separta della Parish di Hanwell vicino a Twyford. Il Vescovo ottenne in assegnazione anche 5 acri per i suoi diritti su terreni incolti come Lord del Manor. La maggior parte di queste terre, come le proprietà manoriali a Greenford, a cui erano annesse, furono vendute dai Commissari della Chiesa dopo la Seconda Guerra Mondiale.

1.3 Parish di Hanwell

La vecchia Parish di Hanwell formava una striscia, lunga 4 miglia e larga solo circa 1/3 di miglio, che correva giù la riva occidentale del Fiume Brent al Tamigi. A causa delle svolte nel corso del Brent da ovest a sud, il Fiume delimitava la Parish sia a nord che ad ovest, mentre il Tamigi formava il confine meridionale. Il confine orientale era meno ben definito, ma correva per la maggior parte abbastanza dritto attraverso i campi ed il "Common" da nord a sud. Sir Montagu Sharpe (1856-1942), già sapete, riteneva che l'unica deviazione degna di nota nella linea fosse dovuta alla presenza di un accampamento Romano. Nel 1863-1864, tali confini comprendevano circa 1209 acri, quando vennero determinati accuratamente per la prima volta. Vi era anche una parte staccata della Parish, di 74 acri, che si trovava un paio di miglia a nord-ovest, e correva giù per il pendio settentrionale di Hanger Hill sino al Brent, tra Ealing e Twyford. In seguito, parte di questa area fu conosciuta per essere stata bosco demaniale appartenente al Manor di Greenford ed Hanwell, e le ragioni del suo attaccamento ad Hanwell, anche se sconosciute, sono probabilmente da trovare nella storia del suo possesso. Anche se New Brentford fu una Cappella di Hanwell (fondata nel XII secolo) e fece parte della Hundred di Elthorne dalla fine del XIII secolo, è storicamente molto più connesso ad Old Brentford nella Hundred di Ossulstone. I confini tra essa e la parte della Parish che rimase soggetta alla Chiesa-Madre di Hanwell possono essere tracciati all'incirca in corrispondenza di tale periodo: correvano dritto attraverso la Parish all'incirca sulla linea della Piccadilly Line: i resti di una "Quercia del Vangelo", allora morta, sorgevano accanto alla strada a nord della linea sino al 1928. Legalmente New Brentford rimase parte della Parish di Hanwell sino a il XVIII secolo, ed era ancora in senso storico e tecnico parte dell '"antica Parish", purché ciò conservasse un significato. Da una data più antica, però, fu più strettamente legato ad Old Brentford che ad Hanwell. Hanwell, tranne New Brentford e la parte staccata verso Ealing, copriva 992 acri nel 1863-1864. Nel 1885, Hanwell divenne Distretto Urbano, nel 1926, l'intero Distretto Urbano, ancora comprendente la parte staccata, venne aggiunto al Borough e Parish Civile di Ealing.  Successivamente, vennero effettuate delle modifiche ai confini tra Ealing e Brentford, per cui, essi non seguono più la vecchia linea tra Hanwell e Brentford.

1.5 Attività produttive

Avete già letto dell'agricoltura e dei mulini durante il Medioevo, pertanto, evitiamo di ripetervi cose già note. Successivamente, vennero create anche alcune industrie. Nel 1795 John Fownes, che viveva vicino alla Chiesa, creò una manifattura per guanti che si diceva offrisse lavoro alle donne e ai bambini dei poveri. Nessun riferimento successivo esiste di tale attività, per cui, si presume che abbia avuto vita breve. Thomas Hume (morto nel 1850), ex medico del Duca di Wellington, che sposò una figlia del Parroco, G. H. Glasse, e visse per un poco a Brent Lodge, si dice che abbia vissuto più tardi in una casa nei pressi di Boston Road, dove avrebbe costruito un molo da cui venivano trasportati i mattoni scavati nella sua terra. Hume's Wharf è ancora esistente, ma il materiale spedito da esso è molto più probabile che sia stato ghiaia, che fu scavata nell'area nel 1864. L'unico sito dove si estraeva terra per produrre mattoni nella Parish si trovava più ad est. La lavorazione della ghiaia ad ovest di Boston Road continuò nel XX secolo. Factory Yard al largo di Uxbridge Road era così denominata nel 1894, e verso la fine del secolo, c'erano parecchie aziende industriali nella Parish, tra cui un "produttore di bungalow brevettati", un tintore, diverse lavanderie e le attività di W. E. Hill e Figli, grandi venditori di violini. W. E. Hill si trasferì da Brentford ad Heath Lodge nel 1880 circa, e il laboratorio fu costruito nel suo giardino. La Famiglia lasciò Hanwell negli anni '30 del XX secolo, ma la produzione era ancora lì nel 1959. Durante la prima metà del XX secolo, il numero di piccole fabbriche e officine aumentò notevolmente: molte di esse si trovavano a sud di Uxbridge Road, tra St. Margaret's Road e Cambridge Road. Cambridge Yard fu utilizzato per la prima volta industrialmente nel 1919 e la locazione dei laboratori iniziò nel 1924. C'erano circa sedici imprese nel 1959. La maggior parte delle altre imprese industriali di Hanwell nel 1959 si stabilirono attorno alla strada Uxbridge ed alla metà settentrionale di Boston Road. Ce n'erano forse 30 nella Parish, impegnate in un'ampia varietà di industrie leggere, molte delle quali ingegneristiche. Una ditta impiegava oltre 200 persone e altre due oltre 100 ciascuna, ma Hanwell non era prevalentemente un'area industriale. Alcuni degli abitanti erano impegnati nelle operazioni di distribuzione e molti si recavano a Greenford, Perivale, Great West Road e altrove per lavorare. Prima che West Ealing fosse sviluppato all'inizio del XX secolo, Hanwell era più o meno chiaramente separato dalle altre aree urbane su tutti i lati. La Scuola Cuckoo (Distretto Centrale di Londra) ed i Cimiteri a est, con Boston House Estate a sud, mantennero per qualche tempo questo isolamento, preservando una certa identità per Hanwell. Sino 1926, Hanwell si affidava ad Ealing per alcuni servizi. Un giornale locale, Hanwell Gazette, fu pubblicato dal 1898 al 1923, quando fu incorporato nella West Middesex Gazette. Almeno un altro, l'Hanwell Post, esisteva nel 1901. L'Ospedale (poi Queen Victoria Hospital) fu inaugurato nel 1900. C'erano due cinema nel 1911 e il Park Theatre di Greenford Avenue fu usato negli anni '20 per spettacoli e concerti. Dopo che la vecchia scuola Cuckoo fu chiusa nel 1933, la parte restante dell'edificio divenne il Centro Sociale di Hanwell. Era ancora utilizzato per varie attività locali nel 1959. Hanwell conteneva oltre 200 negozi nel 1911, compresi alcuni rami di catene di negozi. Per negozi più elaborati e grandi magazzini è ancora necessario andare a West Ealing.

Ealing - Visita guidata

La stazione di Hanwell uscendo su Station Approach

La stazione di Hanwell uscendo su Station Approach

Station Approach

Station Approach

Campbell Road

Campbell Road

Wharncliffe Viaduct

Wharncliffe Viaduct

York Avenue

York Avenue

Hanwell Clock Tower

Hanwell Clock Tower

The Duke of York - Pub

The Duke of York - Pub

Uxbridge Road

Uxbridge Road

The Viaduct - Pub

The Viaduct - Pub

L'Oro di Napoli - Pizzeria

L'Oro di Napoli - Pizzeria

Ponte sul Fiume Brent

Ponte sul Fiume Brent

Chiesa Cattolica di Our Lady & St. Joseph

Chiesa Cattolica di Our Lady & St. Joseph

The Kings Arms - Pub

The Kings Arms - Pub

Chiesa di St. Mellitus

Chiesa di St. Mellitus

Broadway

Broadway

Il cartello che dà il benvenuto nel centro di Hanwell

Il cartello che dà il benvenuto nel centro di Hanwell

Boston Road

Boston Road

Prince of Wales - Pub

Prince of Wales - Pub

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it