www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Londra

Conoscere Londra significa girarla in lungo e largo, visitare non solo il centro turistico, ma addentrarsi nelle varie stradine, anche periferiche. Per avere un'idea generale di Londra bastano pochi giorni: è sufficiente un buona visita "scientifica" del centro, muovendosi utilizzando la metropolitana (underground o tube) ed i mezzi di superficie, preferibilmente i torpedoni (bus, o a due piani, double-deckers), evitando i costosi taxi. Vi suggeriamo di fare anche un giro in battello sul Tamigi. Naturalmente, potete utilizzare tantissimi altri mezzi di trasporto.

Ma Londra è la "Greater London", la megalopoli di 8 milioni di abitanti in continua espansione, che attrae milioni di pendolari dal circondario (detti commuters). A ciò aggiungansi i milioni di studenti stranieri e visitatori di breve periodo. Giungiamo ad una cifra di circa 15 milioni di persone che "invadono" ogni giorno la capitale del Regno Unito, l'epicentro di ogni nuova tendenza, la capitale del mondo!

La Greater London è suddivisa amministrativamente in Boroughs, cioè entità distinte, per la precisione 33, di cui alcune più centrali ed altre periferiche. Volendo essere pignoli, dovrebbe dirsi 2 City (London e Westminster) e 31 boroughs. Si tratta sostanzialmente di Municipalità responsabili della gestione delle proprie strade, ospedali, scuole, ecc. L'organizzazione che controlla un Borough è detta "Borough Council".

Un primo modo per darvi la possibilità di conoscere Londra è quella di navigare le pagine che forniscono informazioni generali su ogni municipalità (es. confini, composizione, storia, siti di interesse, mercati, parchi e giardini, ecc.), cliccando sui collegamenti sottostanti:

Londra interna (Inner London)

Camden, City of London, City of Westminster, Hackney, Hammersmith and Fulham, Haringey, Islington, Kensington and Chelsea, Lambeth, Lewisham, Newham, Southwark, Tower Hamlets, Wandsworth.

Londra esterna (Outer London)

Barking and Dagenham, Barnet, Bexley, Brent, Bromley, Croydon, Ealing, Enfield, Greenwich, Harrow, Havering, Hillingdon, Hounslow, Kingston upon Thames, Merton, Redbridge, Richmond upon Thames, Sutton, Waltham Forest.

Un secondo modo per conoscere Londra è quello di "visitare" ogni suo angolo, utilizzando un'altra pagina web di partenza, cui tramite, selezionando una delle municipalità di interesse, accedete all'elenco delle singole stazioni (metropolitana, overground, DLR, tram, treno), in modo da poter conoscere tutto il circondario di ciascuna di esse (sintesi, descrizione dell'area, toponimo, storia dell'area).

Informazioni generali

Londra, capitale del Regno Unito di Inghilterra, Galles, Scozia ed Irlanda del Nord, cuore dell'ex impero britannico, il più esteso che la storia ricordi, punto di riferimento del mondo anglo-sassone, è senza dubbio la città più attraente del mondo. Londra è come il sole. E' un nucleo pulsante di energia, estremamente dinamica e flessibile, da cui da sempre nascono tutte le tendenze, che successivamente vengono irradiate verso il mondo intero. La Greater London (le municipalità che formano questa megalopoli) è servita dalla metropolitana (underground) più vasta del mondo, che si integra con un eccellente sistema di trasporti sia su ruota (taxi e mini cab, torpedoni ad uno e due piani: double-deckers) sia su binari (treni e Docklands Light Railway). Vi suggeriamo di godere la vista della capitale sui mezzi di superficie, salvo che non abbiate fretta, ed allora senza esitazioni preferite la metropolitana, molte delle cui stazioni, progettate dai più famosi designers, sono vere e proprie opere d'arte. Tanto per farvene un'idea, recatevi nella biglietteria dell'antica stazione di London Bridge, o al contrario, nell'ingresso moderno della stazione di Canary Warf (dove potete ammirare la Canada Tower, alta 244 metri), senza dimenticare Westminster, cuore della londra politica, North Greenwich e Southwark.

Londra vanta duemila anni di storia (fu fondata dai Romani col nome di Londinium) ed è un centro di importanza mondiale dal punto di vista culturale, commerciale e finanziario. Nonostante il centro di Londra conservi ancora molti monumenti ed edifici "datati", modernità ed antichità si affiancano formando scenari urbani interessanti, anzi suggestivi, siti dove la storia, la leggenda e la tradizione si combinano con le novità, musei e chiese si ritrovano affiancati da pubs ed edifici moderni, senza che la cosa disturbi la vista (salvo eccezioni). Girovagando per Londra, oltre ai percorsi turistici, vi suggeriamo di seguire quelli alternativi, non pubblicizzati, di scoprire voi stessi angoli caratteristici, perchè Londra ha sempre la sorpresa "dietro l'angolo".

Ogni luogo a Londra ha il suo lato interessante: chi non ha visto fotografie di Regent's Street, la strada più elegante di Londra, di Oxford Street, la strada più commerciale, di Trafalgar Square, la piazza che accoglie la colonna di Nelson che sconfisse Napoleone Bonaparte, Piccadilly Circus, l'ombelico del mondo, Buckingham Palace, la residenza dei reali, Hyde Park, con il famosissimo laghetto Serpentine, i torpedoni rossi a due piani, noti come double-deckers, i poliziotti, i "bobbies", il Tamigi, fiume di Londra, il Parlamento (House of Commons, House of Lords), il Big Ben (l'orologio che trovate su tutte le fotografie), la Cattedrale di Westminster, dove vengono incoronati i Re e le Regine d'Inghilterra, la Torre di Londra, dove vennero rinchiusi i potenti avversi alla corona d'Inghilterra e dove sono custoditi i gioielli della Corona, il Millennium Bridge, un moderno ponte pedonale da cui si vede la cupola barocca della Cattedrale di St. Paul (dopo quella di S. Pietro a Roma, rappresenta la seconda cupola più grande del mondo), la ruota panoramica (London Eye), la Tate Modern, la più grande galleria d'arte al mondo, ospitata dalla ex centrale elettrica di Bankside, progettata da Sir Giles Gilbert Scott (a cui si deve anche la Cattedrale anglicana di Liverpool e le celeberrime cabine telefoniche rosse), che è stata ristrutturata dagli Svizzeri Herzog & De Meuron, rispettando l'esterno con rimodulazione degli gli spazi interni, a cui dà luce il tetto trasparente, il British Museum, dove si resta colpiti dalla moderna copertura in vetro e acciaio del cortile interno, la County Hall, il vecchio municipio di Londra, ristrutturato, che ospita, tra l'altro, l'Acquario, una collezione di opere di Dalì ed un albergo, la Swiss Re Tower, il grattacielo progettato da Sir Norman Foster nella City (detto "Gherkin" a causa della forma a cetriolo), Notting Hill, resa famosa dal cinema, cosmopolita e sempre più di moda, a due passi da Portobello Road Market, i villaggi di Londra, quali Amersham, Greenwich, Hampstead, i mercati londinesi (Portobello è il più celebre, ma ve ne sono altri molto più interessanti, quali Old Spitalfields Market).

La lista potrebbe continuare a lungo, e sarebbe comunque sempre parziale ed ingiusta, dato che solo vivendo o visitando a lungo Londra si comincia a conoscere posti bellissimi e non pubblicizzati. Andando in giro, non dimenticate che qui si guida a sinistra, pertanto, non distraetevi, altrimenti correte seriamente il rischio di essere investiti: ad ogni incrocio ed attraversamento pedonale (zebra crossing) troverete le scritte "look left" e "look right" che vi ricorderanno appunto di guardare a sinistra o destra.

Le notizie che vi forniamo naturalmente derivano dall'esperienza personale dei vari visitatori e dalla "loro" percezione della realtà, pertanto, i nostri sentimenti e sensazioni potrebbero non rispecchiare la situazione reale, che potrebbe essere migliore o peggiore. Quindi, vale la pena sforzarsi ad effettuare delle indagini personali, ricordando la regola generale, che è quella secondo cui, mano a mano che ci si allontana dal centro, il costo della vita si riduce, ma si accrescono i costi (ed i tempi) per raggiungere il centro, che è la parte sempre viva della megalopoli londinese. Non è vero il contrario, cioè che allontanandosi dal centro i rischi relativi alla sicurezza aumentino. Al contrario, vi sono zone meno centrali eleganti e sicure, mentre vi sono zone centrali a rischio, soprattutto di notte.

Per un maggiore contatto con la realtà londinese, abbiamo creato un'apposita sezione nella pagina principale, denominata "Londra vissuta", da cui potete accedere alle Testimonianze di chi vive, ha vissuto o visitato Londra. Per tenervi aggiornati, potete richiedere gratuitamente l'invio della Newsletter "Exploring London and environs/Esplorando Londra e dintorni", a cura del sito web www.italiansinlondon.co.uk .

Tra le esperienze da fare, non trascurate quelle culinarie: oltre al celeberrimo ed abbondantissimo "English breakfast", la prima colazione inglese, provate lo "Yorkshire pudding", budino a base di carne e cereali, le jacked potatoes, che altro non sono che patate al cartoccio con ripieno di verdure, nonchè i dolciumi, tra cui ricordiamo blackberry and apple pie, strudel a base di more e mele ed i cookies, i biscotti al burro con pezzetti di cioccolato e, naturalmente, il tè, ovviamente alle 17!

Punto interrogativo

Antichi edifici ristrutturati che rappresentano quanto resta nel centro di Londra dopo l'incendio che la distrusse nel XVII secolo.

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it