www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Bush Hill Park

Sintesi

Bush Hill Park è una stazione ferroviaria che serve un'area storicamente divisa tra Bush Hill, (nome oggi usato solo occasionalmente per designare il circondario della strada omonima, la maggior parte della quale si snoda lungo il margine orientale del Circolo Golfistico di Bush Hill Park) ed il più esteso insediamento di Bush Hill Park (nella porzione meridionale di Enfield, di elevato livello economico-sociale). In passato, un ponte sul Torrente Salmon delineava il confine tra le Parishes di Edmonton ed Enfield. Dal punto di vista architettonico e socio-economico, va sottolineato come lo sviluppo edilizio di Bush Hill Park assunse forme differenti sui lati della linea ferroviaria: mentre sul lato occidentale, vennero realizzate strade alberate con case ben proporzionate ed ampi giardini (l'Area Protetta, che copre solo parte del fulcro superstite dell'originario prestigioso sviluppo edilizio, comprende anche il circondario della stazione di Bush Hill Park), sul lato orientale, si edificò case di livello inferiore entro lo scoppio della Prima Guerra Mondiale (al termine della quale si continuò a costruire su quello occidentale). Dopo la Seconda Guerra Mondiale, molte delle migliori case della prima fase dello sviluppo di Bush Hill Park vennero abbattute e rimpiazzate da condomini privati.

Distanza dal centro: 11,2 miglia.

Attrattiva: discreta.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, potreste imboccare l'uscita verso ovest, trovandovi lungo il tratto curvilineo di Queen Annes Place (anche Queen Anne's Place) in prossimità dell'incrocio con Abbey Road. Vi suggeriamo, invece, di prendere l'uscita verso est, imboccando St. Mark's Road. Vedete una piccola costruzione tipica, Bush Hill Park (Hotel). Procedete in direzione opposta, percorrendo tutta la strada, fiancheggiata da casette ad un piano residenziali o con negozi a livello stradale. Alla fine, in prossimità dell'incrocio con Main Avenue, da un lato, trovate la Chiesa di St. Mark's, dall'altro, John Jackson Library (Biblioteca). Imboccando una delle due strade che procedono verso nord, raggiungete lo spazio verde Bush Hill Park, delimitato nel suo tratto meridionale da Lincoln Road.

Toponimo

Il nome dell'area ricorre per la prima volta nel 1549 come "Bussheyhill". Successivamente, si legge "Upper Bushhill" (1608), "Bush Hill" (1822). In merito al significato del termine, è formato da parole che derivano da quelle del Middle English "Busshi" (Cespuglioso) + "Hill" (Collina), rispetivamente quasi invariata ed invariata in Inglese moderno, per cui, si traduce agevolmente come "Collina coperta da cespugli".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da Herman Moll in "A New description of England and Wales, with the adjacent islands ..." (1724); da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 2, County of Middlesex" (1795), alla voce "Edmonton" (pagine 249-277) ed in "The Environs of London: Volume 3, County of Middlesex" (1795), alla voce "Appendix: Additions and corrections" (pagine 625-641); si leggono in "A Topographical Dictionary of England" (1848), alla voce "Edmonton (All Saints)" (pagine 147-150); sono fornite da John Walker Ford in "A sketch towards a history of the neighbourhood: being some particulars of Bush Hill Park" (1904); da J. E. B. Gover - A. Mawer - F. M. Stenton, con la collaborazione di S. J. Madge in "The Place-Names of Middlesex, apart from the City of London" (1942); da Michael Robbins in "Middlesex" (1953); sono fornite da J R Woodhead in "The Rulers of London 1660-1689 A Biographical Record of the Aldermen and Common Councilment of the City of London" (1966), alla voce "Salmon - Sykes" (pagine 143-159); si leggono in "A History of the County of Middlesex: Volume 1, Physique, Archaeology, Domesday, Ecclesiastical Organization, the Jews, Religious Houses, Education of Working Classes To 1870, Private Education From Sixteenth Century" (1969), alle voci "Archaeology: The Iron Age" (pagine. 50-64) e "Archaeology: The Romano-British Period" (pagine 64-74); sono fornite da A. P. Baggs - Diane K. Bolton - Eileen P. Scarff - G. C. Tyack in "A History of the County of Middlesex: Volume 5, Hendon, Kingsbury, Great Stanmore, Little Stanmore, Edmonton Enfield, Monken Hadley, South Mimms, Tottenham" (1976), alle voci "Edmonton: Introduction" (pagine 130-133), "Edmonton: Communications" (pagine 133-137); "Edmonton: Growth before 1851" (pagine 137-142), "Edmonton: Growth after 1851" (pagine 142-149), "Edmonton: Other estates" (pagine 154-161), "Edmonton: Economic history" (pagine 161-172), "Edmonton: Public services" (pagine 179-181), "Enfield: Churches" (pagine 245-249); si leggono in "History of Bush Hill Park" (Friends of Bush Hill Park); in "Bush Hill Park Conservation Area Character Appraisal" (febbraio 2015, Enfield Council); in "Bush Hill Park - A history" (London Borough of Enfield Local History Sheets); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Gentry, Anne "Excavations at Lincoln Road.... November 1974/March 1976" (London and Middlesex Archaeological Transactions, Vol. 28, 1977, pagine 101/89); John Ivens "Finds and excavations in Roman Enfield" (1977, ristampa da "London Archaeologist", Summer 1977); Denis Hoy "From Fields to Flats: A History of Bush Hill Park and St Stephen's Church" (1984). Inoltre, numerose informazioni sono contenute nei "Journals" della Camera dei Lord e della Camera dei Comuni.

1. Eventi storici di rilievo

Ormai, sono poche le mappe odierne che mantengono la distinzione tra Bush Hill e Bush Hill Park, a dispetto del fatto che, per diversi secoli, costituirono due distinte Tenute; Bush Hill è la più antica, ma Bush Hill Park fu la prima ad essere venduta per l'edificazione, divendendo il sito della stazione che ne porta il nome. Di conseguenza, molti residenti pensano all'intera area come Bush Hill Park. Tuttavia, abbiamo ritenuto opportuno mantenere, nei limiti del possibile, la distinzione, dedicando dapprima due distinti paragrafi a ciascuna delle due Tenute, poi, cercando di fondere la loro Storia integrandola sino ai nostri giorni.

1.1.1 Bush Hill (poi Halliwick)

Verso il 1600, tale piccola Tenuta, incentrata sulla Casa tra il New River, Bush Hill e Bush Hill Road, era formata da boschi in affitto che erano stati possedutida Robert Waleys (1523-1560), poi da John Estry, e dal 1588, da Robert, figlio di John, che ancora li possedeva nel 1605. Poco dopo, Sir Hugh Myddelton, che tradizionalmente è ritenuto aver costruito la Casa mentre stava realizzando il New River, deve aver comprato la proprietà. Con testamento provato nel 1631, Egli lasciò la Bush Hill Estate alla sua vedova Elizabeth (morta nel 1643) a vita, con regresso sul suo figlio minore Simon. Sebbene Simon e suo figlio Hezekiah (morto nel 1688) siano stati sepolti ad Edmonton, sembra che la Famiglia Myddelton abbia venduto la Tenuta prima del 1650. John Bathurst, un Consigliere comunale di Londra, ne era in possesso dal 1664, e con testamento provato nel 1695, Egli diseredò suo figlio Sir Henry (che ricevette solo libri di Storia e Divinità). Nel 1696, la proprietà venne venduta dalla figlia di Bathurst, Catherine e suo marito Josias Ent a John Clarke (morto nel 1701), Mercante di Londra. La Tenuta passò al fratello di John, Samuel (morto nel 1742) e da lui a William Clarke (morto nel 1783), che lasciò due figlie, Anna Clarke e Mary Forbes. Nel 1784, la proprietà venne venduta all'asta in lotti, quando la casa e 39 acri vennero acquistati da John Blackburn (morto nel 1798) di Londra, che stava realizzando un'area residenziale nell'area. Nel 1812, John, figlio di Blackburn, vendette Bush Hill ad Isaac Currie, Banchiere di Cornhill, la cui Famiglia tenne la Tenuta, che venne fittata negli anni '50 del XIX secolo a Sir Samuel Cunard, l'Armatore, sino al 1878, quando fu venduta ad Horace Barry, morto nel 1908, quando la Casa ed il parco di 90 acri, che all'epoca si chiamava Halliwick, erano occupate dalle Signorine Fenton. Nel 1911, la Casa e alcuni terreni furono acquistati dagli Amministratori della Casa delle ragazze storpie (Girls Cripples' Home). La parte meridionale della Tenuta fu venduta a Costruttori. Dopo la Prima Guerra Mondiale, l'edilizia residenziale riprese nella zona di Bush Hill con la sistemazione della New River Estate. Le prime case in Sittingbourne Avenue e Faversham Avenue furono occupate nel 1926. L'aspetto moderno della località fu in gran parte fissato intorno alla metà degli anni '30 del XX secolo.

1.1.2 Bush Hill House

Probabilmente, verso il 1613, Sir Hugh Myddelton fece costruire la prima Casa a Bush Hill. Nel 1664, era la più vasta della Parish di Edmonton, tassata per 31 focolari. Nulla residua di quanto possa con certezza essere identificato come parte della Casa di Myddelton. La Casa era adagiata su un terreno boschivo con panorami imponenti sul tortuoso New River, dove John Blackburn realizzò un elegante parco. La Casa della fine del XVIII secolo era formata da un blocco principale di tre piani e nove baie lunghe, con due ali che fiancheggiavano ciascuna di tre baie. Il fronte principale a sud fu modernizzato a metà del XIX secolo e le aggiunte furono fatte ad est e ad ovest. Dopo il 1927, furono fatte ulteriori aggiunte a nord e ad ovest ed il fronte principale fu in gran parte ricostruito. Negli anni '60 del XX secolo, l'Amministrazione locale realizzò degli alloggi sui terreni della Casa, ormai nota come Halliwick. Nel 1985, l'Istituzione benefica "I CAN" rilevò il Collegio, che venne chiuso nel 1993. A quel tempo, la Casa fu ricostruita quasi totalmente, tanto che quasi nulla della villa originale residuò.

1.2.1 Bush Hill Park

Nella sezione settentrionale di Edmonton, trasse origine da una piccola Tenuta trasmessa nel 1671 da John Harvey a John Shale di Londra, e nel 1682, da Shale a Sir Jeremiah Sambrook (morto nel 1705).  Passò a Sir Samuel Vanacher Sambrook, (morto nel 1715), e poi a Sir Jeremy Vanacher Sambrook, (morto nel 1740). Le sorelle di Jeremy, e coeredi, Judith, Elizabeth, Susanna ed i mariti delle ultime due, Sir Humphrey Monoux e John Crawley, vendettero la Tenuta nel 1745 a John Gore, che comprò circa 37 acri nei pressi da George Huxley nel 1748. Nel 1765, all'atto della morte di John Gore, i suoi Fiduciari vendettero le sue terre a Joseph Mellish di Bishopsgate (Londra).  La Tenuta raggiunse la sua estensione massima al tempo di William Mellish, pronipote di Mellish, morto nel 1839, Mercante e Parlamentare per il Middlesex. All'atto della recinzione, verso il 1804, la Tenuta di Mellish era la terza più vasta della Parish, estesa per 438 acri, per la maggior parte su Bush Hill e Nightingale Hall Farm nel nord-est. Dal 1801 al 1822, Egli fittò anche la Polehouse Estate dalla Cattedrale di San Paolo. Nightingale Hall Farm fu trasmessa a Robert Musket prima del 1828  e Bush Hill Park fu venduto dagli Esecutori di Mellish, una sua parte alla New River Company. La Casa e parte della Tenuta furono comprate da Lewis Raphael di Hendon (morto nel 1851) e passarono a suo nipote John Samuel Moorat (morto nel 1869), poi ai figli di Moorat, Samuel ed Edward. Nel 1872, la Bush Hill Park Co. comprò i terreni per edificarli. La Tenuta fu frazionata nel 1875, con i 373 acri corrispondenti all'attuale Bush Hill Park comprati dalla "North London Estates Company", una Società immobiliare speculativa. Inizialmente, tale Società fu lenta ad edificare i terreni, sino a quando, l'apertura della stazione di Bush Hill Park nel 1880, sull'esistente ramo della Great Eastern Railway per Enfield Town, rappresentò la "miccia" che scatenò lo sviluppo, la cui prima fase si ebbe tra il 1880 ed il 1889, distinto in realizzazioni prestigiose in Village Road e lungo il lato nord-orientale di Private Road rispetto alle case più modeste, ma ancora rilevanti, sul lato occidentale di Wellington Road, sul lato meridionale di Queen Anne'' Place e sul lato settentrionale di Dryden Road. La maggior parte delle prime case vennero progettate per la citata Società da R. Tayler Smith, sebbene, in Private Road e Village Road, alcune case siano state progettate individualmente da Architetti su commissione privata. Poiché si trattava di uno sviluppo su terreni vergini, la North London Estates Company fu anche responsabile della realizzazione di strade, della costruzione di scarichi e fognature e della fornitura di acqua, il che venne fatto ad un alto livello, con un pozzo, serbatoio, torre dell'acqua ed impianto di pompaggio in Quaker's Walk che fornì acqua convogliata sin dall'inizio. I mattoni per le costruzioni vennero fatti sul posto, usando un deposito di terra di mattoni trovato in quello che ora sono Bagshot Road ed Amberly Road, a sud-est dell'Area Protetta (Conservation Area). Durante la prima parte degli anni '80 del XIX secolo, l'industria della costruzione di case esplose, ma, nel 1887, vi fu sovrabbondanza di alloggi ad Enfield che portò a un periodo di stagnazione di dieci anni, durante il quale si edificò poco. La North London Estates Company fu una delle prime vittime, andò in bancarotta nel 1886 e la proprietà fu venduta alla Bush Hill Park Company. Lo sviluppo della proprietà rimase lento, tuttavia, con la Ordnance Survey Map del 1896 che mostra che solo poche proprietà erano state costruite dal 1886. L'acquedotto fu venduto separatamente alla New River Company nel 1887. Nel 1896, la compagnia reindirizzò il New River in un condotto sotterraneo che attraversa Private Road. Nel 1895, venne creato il Circolo Golfistico di Bush Hill Park, con la prima Casetta del Circolo nei Queen Anne's Gardens, all'incirca in corrispondenza del sito al numero 12. Nessuna casa di alcun tipo si trovava tra la Casetta del Circolo e Bury Street a sud. Successivamente, la Casetta fu spostata ad ovest per diventare il padiglione del Circolo Tennistico, che ora si chiama Enfield Chase, vicino alla Chiesa di St. Stephen’s. La domanda di abitazioni prese piede nel 1897, principalmente a causa dell'espansione della Royal Small Arms Factory (di cui abbiamo trattato in Enfield Lock) durante la Guerra Boera e dell'estensione del locale sistema tramviario. Il picco della realizzazione di costruzioni venne raggiunto a Bush Hill Park tra il 1904 e il 1908, quando 350 case costruite vennero vendute o fittate immediatamente14. Nel 1914, la Tenuta assomigliava in gran parte alla sua forma attuale. La seconda fase dello sviluppo fu piuttosto differente rispetto alla prima, essendo rappresentata da case bifamiliari più piccole e più vicine, che potrebbero essere state una conseguenza della mancanza di domanda per le residenze originali di grandi dimensioni e di alto livello. Nonostante ciò, queste ultime case sono di qualità superiore alla media e grandi case unifamiliari continuarono ad essere costruite sul lato meridionale di Dryden Road (a 0,4 miglia a sud della stazione di Bush Hill Park). Tra il 1914 e il 1960, lo sviluppo fu limitato al riempimento limitato dei lotti rimanenti. Il cambiamento più profondo avvenne dopo il 1960, quando la maggior parte delle proprietà più grandi in Village Road, all'estremità mridionale di Wellington Road e al lato settentrionale di Private Road, furono abbattute e sostituite da condomini. Di conseguenza, la maggior parte delle case di prima classe della Tenuta sono andate perse. Nel 1987, la qualificazione di Area Protetta (Conservation Area) bloccò tale riqualificazione.

1.2.2 Bush Hill Park (Casa)

Forse già nel 1705 esisteva una Casa, quando Sir Jeremiah Sambrook morì nel giardino, ma è certa la presenza nel 1724 della "mansueta villa di mattoni" di Bush Hill Park. La Casa era situata in un parco allestito da Le Nôtre e conteneva un pannello di legno di Grinling Gibbons che rappresentava la Lapidazione di Santo Stefano, proveniente dai Canons (Little Stanmore) ed una torre dell'orologio che fu abbattuta nel 1875. La Casa, pur situata in una tenuta molto più piccola, era ancora una residenza nel 1914 e venne demolita nel 1927 o 1929.

2.1 Preistoria-Romani-Sassoni

Non sono note sepolture dell'Età del Bronzo nel Middlesex, ma i siti di occupazione sono noti o sospettati a Bush Hill Park, Hadley Wood (soprattutto nella porzione che ricade nell'Hertfordshire), Harefield, Heathrow, Ponders End, Shepperton, Yiewsley, la sponda del Tamigi tra Isleworth e Brentford, e, forse, a Brockley Hill. Il Terrapieno a forma di D a Bush Hill Park potrebbe risalire all'Età del Ferro, ma gli scavi non hanno prodotto risultati.  Quest'area, come gran parte della Valle del Fiume Lea, si caratterizza per l'uso intensivo della terra che risale alla Preistoria, che, in generale, era limitato all'agricoltura, sebbene vi siano prove di un'attività più intensa, ad esempio, le tracce dell'occupazione dell'Età del Ferro a Park Avenue (ad ovest, a poche centinaia di metri dalla stazione di Bush Hill Park) ed un Cimitero Romano in Private Road (a 0,7 miglia a nord-ovest dalla stazione di Bush Hill Park). C'è una forte possibilità che altri resti archeologici possano essere scoperti nell'area, parte della quale è identificata come "Area di importanza archeologica". Questa zona contiene i resti del più antico insediamento conosciuto nel Distretto. Ampi resti Romani vennero alla luce soprattutto tra il 1974 e il 1976, quando vennero effettuati degli scavi tra Lincoln Road (a 0,5 miglia a nord-est della stazione di Bush Hill Park) e Main Avenue (a 0,3 miglia a nord-est dalla stazione di Bush Hill Park) su terreni liberati per la ricostruzione. Ancora prima, nel 1893-1894, erano state scoperte delle sepolture Romane nel Giardino di "Ferndell". Daniel Lysons riferisce che "Su Bush-hill, confinante con la sede di Samuel Clayton, (e includendo una parte del suo giardino), sono da vedere i resti di un trinceramento circolare di dimensioni considerevoli, da Alcuni supposti essere stati un accampamento Romano; e da Altri, un oppidum (ndr insediamento fortificato) Britannico.". L'insediamento a Bush Hill Park sembra essere stato abbandonato alla fine dell'occupazione Romana, dopo di che, l'area ebbe relativamente poche abitazioni umane sino a quando iniziò a svilupparsi alla fine del XIX secolo.

2.2 XV secolo

Sir John Elrington, che possedeva terreni ad Edmonton, probabilmente, li donò alla Cappella che fondò nel 1482 nella Chiesa di St. Leonard a Shoreditch (all'atto della soppressione delle Cappelle, nel 1548, al tempo di Eduardo VI, la Cappella di St. Leonard possedeva 10 acri di bosco a Bush Hill e 2 acri ad Enfield). 

2.3 XVI secolo

Alla fine del XVI secolo, Green Lanes formò una strada verso il nord, che entrava ad Edmonton a Bowes, attraversando Palmers Green, Fords Green e Bush Hill. Le mappe della fine del XVI secolo mostrano solo 182 case nell'area di Edmonton, probabilmente troppo poche, anche se forniscono qualche indicazione in merito allo schema dell'insediamento: le costruzioni erano concentrate a Lower Edmonton ed Upper Edmonton, con borghi più piccoli a Winchmore Hill e Southgate,mentre esistevano poche case a Bowes, Bury Street, Tanners End, Marsh Lane, Clappers Green, 4 a Palmers Green, 1 sola a Bush Hill.

2.4 XVII secolo

Il poliedrico Imprenditore Gallese Sir Hugh Myddelton o Middelton (1560-1631), Fabbricante di stoffe, proprietario di miniere, Orafo-Banchiere ed Ingegnere autodidatta, è ricordato principalmente per essere stato il principale artefice della costruzione del New River, un progetto ingegneristico estremamente ardito per portare acqua pulita dal Fiume Lea, da Chadwell ed Amwell (Hertfordshire), a New River Head (Islington, a sud-est di Sadler's Wells), che trae il suo nome dal serbatoio alla foce del New River. Da qui, in alto nei campi rurali di Clerkenwell, una rete di condutture di legno trasportava acqua alle cisterne di Londra. Al principio, il progetto incontrò delle difficoltà finanziarie, che Myddelton contribuì a superare, spendendo somme rilevanti, ottenendo nel 1612 il sostegno finanziario del Re Giacomo I. Il New River fu costruito tra il 1608 e il 1613 (ed inaugurato ufficialmente il 29 settembre di quell'anno). In origine, era lungo circa 38 miglia (60 chilometri). Nella realizzazione del progetto, però, vi fu il problema di rimediare alla disuguaglianza del livello a Bush Hill, per cui, fu costruito un acquedotto di legno, o una depressione aperta, lungo 660 piedi, sostenuto da archi di varie dimensioni. Tale acquedotto di legno trasportava l'acqua del Fiume attraverso un corso d'acqua, presumibilmente il Torrente Salmon. Il più grande arco, sotto cui scorreva un getto d'acqua, era alto 15 piedi e largo 3 piedi. Questo arco fu ricostruito nel 1682, quando Henry, Conte di Clarendon, fu Governatore della "New River Company". Sopra il centro si trovava lo stemma di Sir Hugh Myddelton. Dei tre ponti sul Torrente Salmon esistenti nel 1605 (nel 1826 ancora tre ponti attraversavano il Torrente), quello a nord, un ponte per i carri, a Bush Hill segnava il confine tra Edmonton ed Enfield; nel 1623, era chiamato "Balstepgrove Bridge", quando gli abitanti delle due Parishes citate vennero accusati di averlo trascurato (verso il 1801 era noto come "Red Bridge"). C'era un altro ponte a Church Street, vicino all'incrocio con Hertford Road, dove il Ruscello alimentava un lavatoio, più tardi lo Stagno di Edmonton Green. Il terzo ponte si trovava tra i due ponti citati, sopra una strada laterale che portava a Bury Street. "Red Bridge" divenne, probabilmente, "Salmon's Brook Bridge", venendo descritto come ad est di Bush Hill e sulla strada da Lower Edmonton ad Enfield, che faceva carico ai Lords dei Manors di Enfield ed Edmonton (sebbene, successivamente, nel 1821, fu riparato dalla Contea; in precedenza, verso il 1779, qui era stato costruito un ponte di mattoni a tre archi dagli Amministratori della strada). "Lower Edmonton Bridge" segnava il sito del più vecchio citato Ponte in Church Street, che nel 1675, era un semplice ponte pedonale (nel 1766, venne sostituito da un ponte a due archi di mattoni e pietre, sempre dagli Amministratori della strada, nel 1819, fu riparato dalla Contea, che ne curava la manutenzione). Il terzo ponte intermedio avanti citato, era "Bush Hill Bridge", dove Bush Hill e New River attraversavano il Torrente Salmon; era stato costruito nel 1682 ad un solo arco in mattoni da "New River Company" e, successivamente, manotenuto da tale Società. Nel 1664, ad Edmonton vi era un insolito elevato numero di cottages con un focolare (21 occupanti erano elencati separatamente come residenti nei cottages), molti dei quali, probabilmente, occupati abusivamente, successivamente, rimosse dal bordo di Enfield Chase. Due grandi case erano Bush Hill (31 focolari) ed una casa (17 focolari), probabilmente, Bury Hall.

2.5 XVIII secolo

Daniel Lysons, dopo aver riportato in merito alla Famiglia Sambrooke che "Nicholas Vanacker, di Londra, fu creato Baronetto nell'anno 1700, con regresso (in caso di assenza di eredi maschi da parte sua e di suo fratello John) agli eredi maschi di Sir Jeremy Sambrooke, Cavaliere, Sir S. V. Sambrooke successe nel titolo alla morte di Sir Nicholas Vanacker. Sir J. V. Sambrooke esssendo morto senza figli, esso (ndr titolo) andò ad uno zio, ed è ora (ndr 1795) estinto. I membri della Famiglia Sambrooke vivevano a Bush-hill, ora sede della Signora Mellish, una dei rappresentanti di quella Famiglia.", aggiungeva, da un lato, che "Bush-hill Park, la sede della Signora Catherine Mellish, vedova del defunto Joseph Mellish, fu precedentemente proprietà della Famiglia Sambrooke, da cui discese a John Gore, padre della Signora Mellish. Il parco esibisce alcuni paesaggi molto piacevoli. Si dice che sia stato originariamente progettato da Le Nautre. La casa ha una buona prospettiva verso Woodford, Chinkford, ecc. Nella sala vi è un curioso pezzo di intaglio di legno, del celebre Grinling Gibbons, che rappresenta la Lapidazione di Santo Stefano; le parti architettoniche sono particolarmente belle. Rimase a lungo nella casa di Gibbons a Deptford, dove attirò l'attenzione del suo vicino, il Dottor Evelyn, che fu indotto, da questo favorevole esemplare delle capacità dell'Artista, a raccomandarlo calorosamente all'attenzione di Carlo II. Il lavoro di intaglio fu successivamente acquistato dal Duca di Chandos e posto a Cannos, da dove fu portato a Bush-hill.", dall'altro, che "la Signora Catherine Mellish morì nel mese di ottobre 1794. La casa e parco a Bush-hill sono ora (ndr 1795) proprietà di suo figlio". Aggiungiamo, che abbiamo trovato un documento da cui risulta che il sovracitato Jeremy Sambrooke viveva a Bush Hill House ad Edmonton nel Middlesex nel 1703-1704. Nel 1780, i proprietari del New River furono allarmati dalle minacce dei rivoltosi di Gordon, che parlavano di distruggere l'Acquedotto di legno; fu fatta richiesta al Governo per la protezione dell'Esercito. Di conseguenza, il Sessantaduesimo Reggimento a piedi venne acquarterato dentro ed intorno ad Enfield, sino al venir meno del pericolo. L'Acquedotto del New River, di cui avete letto in precedenza, fu tenuto in riparazione sino all'anno 1784, quando vennero fatti i preparativi per la rimozione, sotto la direzione del Signor Milne, Supervisore della Società citata in precedenza. A tale scopo, venne ideato un nuovo canale, alzando il terreno sui lati e costruendo facendo argini sicuri. Il lavoro fu completato l'anno successivo. Il sito dell'Acquedotto di legno si trovava all'interno del parco dei divertimenti di John Blackburn, a cui il nuovo canale costituiva un notevole ornamento. La sede del Signor Blackburn era proprietà e residenza del citato Sir Hugh Myddelton, che lo lasciò a suo figlio Simon. In seguito, appartenne ad Alderman Bathurst; e prima dell'acquisto del Signor Blackburn, era stato occupato per più di 90 dalla Famiglia di Clark. In questo secolo, va ricordato il Pittore John Clayton (1728-1800), originario di una Famiglia di Bush Hill.  

2.6 XIX secolo

Nel 1801, Bush Hill, parte del Distretto di Bury Street, possedeva 11 case, compreso Quakers Row e le ville di John Blackburn e William Mellish, che, avete letto precedentemente, erano state realizzare, rispettivamente, al principio dei secoli XVII e XVIII. Nel 1826, Torrente Bury Street fu interrato a Bury Street ed Hertford Road ed erano scomparsi i due ponti sovracitati del 1605. Tuttavia, esistevano ben undici ponti sul New River, tutti manotenuti dalla New River Company: uno ad ovest di Bush Hill Park, uno a Bush Hill, uno a Butt's Farm, due a Boston Lodge, due ad Huxley Farm, quattro vicino Broomfield House. Comprendevano un ponte a Deadman's Hill, che richiese la ricostruzione nel 1810, ed un ponte di ferro del 1814 a Tile Kilns. Sulle Mappe delle recinzioni sia di Edmonton (1801) che di Enfield (1803), Bush Hill Park appare come quasi interamente non edificato. Nessuna casa insisteva lungo Lincoln Road e lungo il margine meridionale esisteva l'isolato borgo di Bury Street. In tale periodo, la maggior parte dei terreni tra Bury Street e Lincoln Road apparteneva a William Mellish, che viveva a Bush Hill Park, una grande casa che si ergeva sulle pendici di Bush Hill su un sito ora occupato da Ringmer Place. William Mellish, di una Famiglia della Contea di Nottingham, fu Direttore della Banca d'Inghilterra e Parlamentare del Partito Conservatore per Grimsby e successivamente per il Middlesex. Morì nel 1838 e fu sepolto nella Chiesa di All Saints di Edmonton. Dopo la sua morte, la Tenuta subì diversi passaggi di proprietà. Dopo essere stato venduta nel 1871 o 1872 alla Bush Hill Park Company, fu frazionata per essere edificata. Dopo il 1880, lo sviluppo accelerò: nel 1840, la Northern and Eastern Railway  (dal 1844, Eastern Counties Railway e dal 1862, Great Eastern Railway) aveva aperto una linea lungo la Valle del Fiume Lea da Londra a Broxbourne (Herts.), con una stazione ad Edmonton (Water Lane, poi Angel Road). Nel 1849, venne aperta una diramazione tra Angel Road ed Enfield Town, con una stazione a Church Street (poi Lower Edmonton), e dal 1880, un'altra a Bush Hill Park. Nel 1878, vennero poste in vendita le prime case in Wellington Road xxxx e Village Road. I primi residenti furono dei Borghesi dalle solide basi economiche, attratti dalle grandi case unifamiliari e dalle ampie strade alberate. Ad oriente della ferrovia, lo sviluppo avvenne su linee molto diverse. Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Bush Hill, allora nel Middlesex, come segue: "a village in the north of Middlesex; on the New River, 1½ mile S of Enfield. It has a post office under Edmonton, London, N. Bush-Hill Park, adjacent to it, belonged to the Mellishes and the Sambrokes; has grounds laid out by Le Notre; and contains some of Gibbon's carvings.". Verso la metà del XIX secolo, ad Edmonton vi erano 27 fattorie. Bush Hill Park Farm fu realizzata su un pregresso terreno aperto. Nel 1877, quando la citata Bush Park Company costruì la citata area residenziale a Bush Hill vicino a New River, l'acqua veniva ricavata da un pozzo artesiano appositamente realizzato. Nel 1880, furono presentati dei progetti per le varie "Avenues". Nel 1885, in Fourth Avenue a  Bush Hill Park, il Vicario di Enfield fece costruire una stanza missionaria in ferro, che veniva officiata da Ecclesiastici della Parish Church di Edmonton. Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Bush Hill come segue: "vil., 1½ mile S. of Enfield, N. Middlesex". Nel 1889 e nel 1892, la Cardigan Estate venne sviluppata in due fasi. Vennero costruite delle piccole case a schiera; i nuovi residenti furono, in prevalenza, Lavoratori. I primi abitanti comprendevano molti Impiegati delle Ferrovie: Autisti, Vigili del fuoco, Guardie con sede nel Deposito di Enfield Town. I bambini avevano bisogno di strutture educative: nel 1882, in Main Avenue, venne aperta St. Mark's, una Scuola della Chiesa d'Inghilterra (l'edificio sopravvive come Biblioteca, Bush Hill Park Library). Tuttavia, tale struttura si rivelò del tutto inadeguata, per cui, la carenza di luoghi scolastici fu uno dei fattori-chiave che portarono, nel 1894, il Consiglio dell'Istruzione ad ordinare l'istituzione della "Enfield School Board". Nel 1896, il nuovo Consiglio Scolastico aprì la Scuola di Bush Hill Park a Main Avenue (solo nel 1928, la parte in Edmonton di Bush Hill Park vide la costruzione di una Scuola in Raglan Road). Nel 1893, venne consacrata la Chiesa di St. Mark, all'angolo tra Main Avenue e St. Mark's Road, come Cappella di servizio della Parish Church di Enfield (la relativa Parish ecclesiastica venne formata nel 1903 ed il Vicario nominato dal Vescovo di Londra). L'edificio venne progettato da J. E. K. e J. P. Cutts in pieno stile Inglese Antico, con mattoni rossi coperti da pietre. Una guglia nord-occidentale fu progettata, ma non realizzata (i lavori terminarono solo nel 1915). Alla fine del XIX secolo, esistevano campi di mattoni a Bull Lane, Hedge Lane, Bury Street, Hertford Road e Bush Hill Park. W. D. Cornish, la più importante ditta di produzione di mattoni, ebbe proprio a Bush Hill Park il sito di principale lavorazione.

2.7 XX secolo

Tra il 1890 ed il 1908, Horace Harry, proprietario di Bush Hill, vendette a Costruttori. I documenti del Distretto Urbano di Enfield mostrano che nel 1908 vennero comprati 14 acri per "Bush Hill Park Pleasure Grounds" da un tal Signor Low (di Low's Nursery). Ulteriori 13 acri vennero comprati nel 1909, ed una striscia finale sul lato orientale del terreno nel 1911. La fontanella fu installata nel 1911 ed il palco della banda nel giugno del 1913. L'inaugurazione del Parco avvenne ufficialmente sabato 18 aprile 1911. Il nuovo sobborgo Londinese, però, era privo di luoghi di culto; pertanto, nel 1893, la Chiesa d'Inghilterra aveva costruito la Chiesa di St Mark's, a cui fece seguito, nel 1907 da quella di St. Stephen's. Nel 1905, in Wellington Road. era stata già costruita una Primitiva Chiesa Metodista, seguita, nel 1910, da una Chiesa Congregazionale, ora Riformata Unita. Nel 1909, arrivarono altri mezzi di trasporto con l'apertura di una linea tramviaria lungo Village Road e Park Avenue; tale percorso fu prescelto dato che i tram non potevano gestire le pendenzei sulla vecchia strada principale sopra Bush Hill (ulteriori migliioramenti dei trasporti sarebbero avvenuti con la costruzione di Great Cambridge Road, in gran parte terminata nel 1924). Lo sviluppo continuò ininterrotto sino alla Prima Guerra Mondiale: entro il 1914, Bush Hill Park, ad est della ferrovia, era quasi del tutto edificato, mentre nel lato occidentale, l'area a nord di Park Avenue era totalmente edificata, mentre in quella a sud, lo sviluppo era iniziato (Edenbridge Road, Bagshot Road, ecc.). Terminato il Primo Conflitto Mondiale, si riprese a costruire con la New River Estate; le prime case in Sittingbourne Avenue e Faversham Avenue furono occupate nel 1926. Sino agli anni '20 del XX secolo, gli allevamenti da latte costituirono una caratteristica di Bush Hill Park. Nel 1923, venne aperta una Biblioiteca a Bush Hill Park. Nel 1935, Bush Hill Park era totalmente edificato. Nel 1936, chiuse la già citata Azienda Cornish, la più importante ditta di produzione di mattoni, a seguito del declino dell'attività e dell'aumento del prezzo dei terreni. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Bush Hill Park fu colpito da 9 bombe tedesche altamente esplosive ed 1 mina paracadutata, poche in rapporto ad alte zone martoriate di Londra. Uno dei punti sventrati da un razzo V2 fu Abbey Road. Dopo la Guerra, le lacune create dalle bombe vennero riempite. La maggior parte della costruzione post-bellica fu, alternativamente, su piccola scala, su vivai o larghi giardini, oppure, assunse la forma della ricostruzione. Esempi del primo tipo furno le case municipali sui vecchi terreni di Halliwick House (già Bush Hill House) a Bush Hill, al numero 1 di Cunard Crescent. L'area Village Road/Wellington Road vide un processo di progressiva riqualificazione. Grandi case unifamiliari furono demolite una ad una, lasciando il posto a condomini. Ad est della ferrovia, il cambiamento fu molto più radicale. Una vasta area tra Main Avenue e Lincoln Road fu comprata coattivamente e riqualificata. Nel 1963, venne aperta una nuova Bibliioteca in Ridge Avenue a Bush Hill. Nel 1974, l'Amministrazione di Enfield comprò coattivamente proprietà a nord di Main Avenue, abbattendo "Fifth Avenue", "Sixth Avenue" "Seventh Avenue" per realizzare un complesso residenziale: vennero scoperti vaste rovine romane, per cui, ai vari vicoli-ciechi vennero attribuiti dei nomi Romani. Bush Hill Park fu designata Area protetta (Conservation Area) nel 1987, che venne estesa nel 1994 per includere Private Road. Nel 1987, venne fondato "The Bush Hill Park Conservation Area Study Group" dai residenti al fine di agevolare la comprensione dell'area e facilitare la protezione del suo carattere peculiare.

2.8 XXI secolo

Oggi, le due metà di Bush Hill Park hanno mantenuto le loro caratteristiche differenziali. Le comunità rimangono ampiamente autosufficienti, l'unica struttura condivisa è la stazione ferroviaria. Su Bush Hill, la casa che ha dato il nome al Distretto, Bush Hill Park, in seguito chiamata Clock House, fu demolita nel 1927. Tuttavia, due dei suoi vicini sono stati più fortunati. Old Park sopravvive come Bush Hill Park Golf Club. Bush Hill House (Halliwick), priva della maggior parte dei suoi terreni e drasticamente modificata, sopravvive come Scuola residenziale per bambini disabili. Il Distretto di Bush Hill Park ha la più elevata proporzione nella Municipalità di Enfield di proprietari di casa e coppie sposate con figli. Il tasso di occupazione è elevato e i crimini sono pochi.

Enfield - Visita guidata

La stazione di Bush Hill Park (uscita verso ovest)

La stazione di Bush Hill Park (uscita verso ovest)

L'incrocio tra Queen Annes Place ed Abbey Road

L'incrocio tra Queen Annes Place ed Abbey Road

La stazione di Bush Hill Park (uscita verso est)

La stazione di Bush Hill Park (uscita verso est)

Bush Hill Park (Hotel)

Bush Hill Park (Hotel)

St. Mark's Road

St. Mark's Road

St. Mark's Road

St. Mark's Road

St. Mark's Parish Church Bush Hill Park

St. Mark's Parish Church Bush Hill Park

John Jackson Library (Biblioteca)

John Jackson Library (Biblioteca)

Bush Hill Park

Bush Hill Park

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it