www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Palmers Green

Sintesi

Palmers Green è la prima stazione ferroviaria che trovate entrando nel London Borough of Enfield, ma al tempo stesso, la settultima stazione ferroviaria prima di uscire da Londra ed entrare nell'Hertfordshire. Nel parcheggio della stazione, di domenica, si tiene un "Farmers' market". L'area ospita la più vasta comunità Cipriota fuori da Cipro, tanto da essere denominata "Little Cyprus" o "Palmers Greek".

Distanza dal centro: 8,6 miglia.

Attrattiva: discreta, anche se potreste trovare l'area ancora più interessante se siete interessati al verde (Broomfield Park) ed alla storia (Broomfield House).

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla piccola stazione ferroviaria, siete in Aldermans Hill. Senza indugio, seguite la strada verso ovest, lasciate sulla destra Old Park Road e Grovelands Road, aggiungendo, dal lato opposto della strada, Broomfield Park, al cui interno trovate i ruderi di Broomfield House (v. paragrafo specifico). Tornati alla stazione, dopo aver superato il Ristorante-Pizzeria Sole D'oro, all'incrocio con Green Lanes, entrate in questa strada girando a sinistra, seguendola sino all'incrocio con Hedge Lane (a destra, che se seguite, dopo poco trovate il corso d'acqua New River), la prosecuzione di Green Lanes (diritto, che se seguite, dopo poco trovate Intimate Theatre e Saint Monica's Catholic Churc), Bourne Hill (a sinistra). Entrate in questa seconda strada, trovando St John's Church Hall e, dopo aver camminato un poco, Grovelands Park.

Toponimo

Palmers Green viene citato come strada importante nel 1324 (Westminster Abbey Muniment Collection). In precedenza, nel 1204, vi sono delle semplici allusioni a Palmers Field (oltre che a Dores Field, Chanterele Field, Wulves Field, Wenmares Field, Great Rudings, nessuno dei quali identificabile, ma tutti, probabilmente, originati dal taglio del bosco), Palmersland (1322), e Palmers Grove (1340), ma non ci sono prove di insediamenti prima della fine del XVI secolo, quando vi erano solo 4 case a Palmers Green. Nel 1608, si legge "Palmers Grene" (Land Revenue Miscellaneous Books - Public Record Office), volumi 220, 262). In merito al significato del termine, la prima parte deriva da una Famiglia chiamata "Palmer" citata in documenti locali dal XIV secolo, la seconda parte deriva dal Middle English "Grene" (spazio verde in un villaggio), per cui, si può intendere come "spazio verde nel villaggio associato alla Famiglia Palmer".

Storia

Informazioni essenziali sulla Storia dell'area sono fornite da A. P. Baggs - Diane K. Bolton - Eileen P. Scarff - G. C. Tyack in "A History of the County of Middlesex: Volume 5, Hendon, Kingsbury, Great Stanmore, Little Stanmore, Edmonton Enfield, Monken Hadley, South Mimms, Tottenham" (1976), alle voci "Edmonton" (pagine 133-137), "Edmonton: Growth before 1851" (pagine 137-142), "Edmonton: Growth after 1851" (pagine 142-149), "Edmonton: Manors" (pagine 149-154), "Edmonton: Economic history" (pagine 161-172), "Edmonton: Social life" (pagine 172-175), "Edmonton: Public services" (pagine 179-181), "Edmonton: Churches" (pagine 181-187), "Edmonton: Roman catholicism" (pagine 187-188), "Edmonton: Judaism" (pagine 196), "Edmonton: Charities for the poor" (pagine 203-207); da A. P. Baggs - Diane K. Bolton - M. A. Hicks - R. B. Pugh in "A History of the County of Middlesex: Volume 6, Friern Barnet, Finchley, Hornsey With Highgate" (1980), alle voci "Friern Barnet: Introduction" (pagine 6-15) e "Hornsey, including Highgate: Economic history" (pagine 149-157); in  "A History of the County of Middlesex: Volume 1, Physique, Archaeology, Domesday, Ecclesiastical Organization, the Jews, Religious Houses, Education of Working Classes To 1870, Private Education From Sixteenth Century (1969), alle voci "Private Education from the Sixteenth Century: Developments from the 16th to the early 19th century" (pagine 241-255) e "Private Education from the Sixteenth Century: The reign of Victoria" (pagine 255-285); in "Palmers Green a history" Enfield Museum, Local Studies and Library Service History Sheets, che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica legga: Alan Dumayne "Once Upon a Time in Palmers Green" (1988, 1993); Geoff Bowden "Intimate Memories: The History of the Intimate Theatre, Palmers Green" (2006); Daniel Lysons "The Environs of London: Volume 2, County of Middlesex" (1795), alla voce "Edmonton" (pagine 249-277); A. P. Baggs - Diane K. Bolton - Eileen P. Scarff - G. C. Tyack in "A History of the County of Middlesex: Volume 5, Hendon, Kingsbury, Great Stanmore, Little Stanmore, Edmonton Enfield, Monken Hadley, South Mimms, Tottenham" (1976), alle voci "Edmonton: Protestant nonconformity" (pagine 188-196), "Edmonton: Education" (pagine 196-203), "Tottenham: Education" (pagine 364-376);  Survey of London: "Volumes 43 and 44, Poplar, Blackwall and Isle of Dogs" (1994), alla voce "The Millwall Docks: The buildings" (pagine 356-374). 

1. Eventi storici di rilievo

Dal "Toponimo" già sapete non solo, che ad alcuni riferimenti incerti ed allusioni a Palmers Field (1204), Palmersland (1322) e Palmers Grove (1340), fa riscontro la citazione di Palmers Green come strada importante (1324), ma anche che non ci sono prove di insediamenti prima della fine del XVI secolo, quando vi erano solo 4 case a Palmers Green. Green Lanes costituiva un percorso verso nord, insinuandosi in Edmonton a Bowes e passando per Palmers Green, Fords Green e Bush Hill, mentre un altro percorso correva verso nord-ovest da Palmers Green attraverso Winchmore Hill. Green Street, citata nel 1330, può essere identificabile con Green Lanes. Nel 1599, Broomfield Park Estate apparteneva all'Assessore della City of London Sir John Spencer. Ad ogni modo, in origine, Palmers Green fu un piccolo borgo nella Parish di Edmonton, situato all'incrocio tra Green Lanes e Fox Lane, con una popolazione molto esigua, formata da poche case isolate verso il 1600, quando Green Street o Green Lanes costituiva la spina dorsale di un gruppo di percorsi che collegavano borghi a Palmers Green, Clapper Green, Ford Green e Winchmore Hill. Da Palmers Green Ansteds o Hazelwood Lane, Hedge Lane e un sentiero senza nome, Scottes Lane (risalente al XIII secolo), andava verso est a Tanners End (dove Hedge Lane andava in direzione nord-ovest verso Palmers Green); Hoppers Road andava verso nord a Winchmore Hill, e Sandpitt Lane o Dog Lane e Duck Lane  e Wapull Borne  (poi Bourne Hill e The Bourne) andavano verso ovest a Southgate. Nel 1752, a Palmers Green, c'era una taverna denominata "The Fox". John Lewitt, di Palmers Green, con testamento datato 1771, lasciò titoli del valore di 800 sterline che rendevano 24 sterline annue, che vennero distribuite tra i 12 ospiti di Style's Alms-Houses. Mentre solo la formazione classica era considerata continua e progressiva, e la maggior parte degli alunni frequentava accademie private per brevi periodi e con finalità limitate e spesso professionali, la varietà dei soggetti e dei corsi offerti in queste scuole contribuì a plasmare un nuovo concetto di istruzione. Entro la metà del XVIII secolo, il curriculum in molte Scuole del Middlesex si stava avvicinando al modello di corsi secondari del secolo successivo. Nel 1769, presso Dower's Academy di Islington, si insegnavano lingue classiche e Francese, aritmetica, contabilità, "tutte le branche della Matematica", e l'uso dei globi, di modo che gli alunni venissero preparati nel modo più rapido per le Scuole di Contabilità, Esercito, Marina, e l'Università. Nel 1766, "The English Grammar School" di Chelsea proponeva più o meno lo stesso corso, riconoscendo che alcuni alunni non avevano bisogno di studiare il Latino, mentre altri dovevano essere preparati per le scuole pubbliche. Nel 1797, Palmers Green Academy e da circa il 1770, Mansion House Academy di Hammersmith, proponevano simili corposi corsi. Sir William Curtis, un Consigliere comunale di Londra, comprò Cullands Grove, vicina a Broomfield Park Estate. E' lui che viene ricordato nel nome di "Alderman’s Hill" (Alderman = Assessore, Consigliere) e che ritenuto la persona che coniò "Le tre R", per leggere (Reading), scrivere (Writing) e far di conto (Arithmetic). Dopo la morte di Curtis, Cullands Grove fu comprata da John Taylor di Grovelands, che demolì la Casa ed incorporò i terreni nella sua tenuta. Nel 1801, St Paul's vendette 26 acri di Polehouse Estate a Palmers Green a William Eaton. Verso il 1801, Palmers Green era divenuto un villaggio di circa 54 costruzioni, comprese due taverne e due fattorie (Middlesex Record Office). C'erano due fattorie, Hazelwood Farm ed Huxley Farm e case sul sito di Eaton Villa, Hazelwood House e Hill House (era una grande casa, probabilmente risalente al principio del XIX secolo). La Ordnance Survey Map del 1867 mostra Palmers Green come un borgo insignificante formato da un insieme di cottages attorno a The Fox, all'incrocio tra Fox Lane e Hazelwood Lane con Green Lanes. A sud, nella zona intorno a The Cock Tavern si vede un altro piccolo nucleo chiamato Bowes. Ad ovest, nei pressi dell'incrocio tra Fox Lane e Bourne Hill (poi Dog and Duck Lane) si vede il piccolo insediamento di Clappers Green. Gran parte del territorio faceva parte di vaste tenute quali Bowes Manor, Broomfield, Grovelands e The Lodge. Nel 1871, l'arrivo della ferrovia a Bowes, Palmers Green e Winchmore Hill, non originò immediatamente lo sviluppo edilizio, principalmente perché i grandi proprietari terrieri (tra cui la ricca Famiglia Taylor, che non avea bisogno di vendere) resistettero al tipo di cambiamento che avevano visto ulteriormente ad est. Perciò, si costruiva solitamente solo dopo la vendita di una tenuta a seguito della morte del proprietario. In particolare, la stazione di Palmers Green, originariamente denominata "Palmers Green and Southgate", fu costruita in collina, esattamente ad Aldermans Hill, in aperta campagna, tanto che le case più vicine si trovavano a quasi un quarto di miglio di distanza nei pressi di The Fox. Entro gli anni '80 del XIX secolo, lungo Palmerston Road, vennero edificate St. Michael-at-Bowes (1874) e alcune grandi case, compreso Avondale College. Nel 1871-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Palmers Green come segue: "a hamlet in Edmonton parish, Middlesex; 2 miles W of Edmonton.". Soltanto una tenuta venne posta in vendita in lotti nel 1879, ma solo poche case erano state costruite su di essa alla fine del XIX secolo. Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Palmers Green come segue: "hamlet with ry. sta., Enfield par., Middlesex, 2½ miles SW. of Enfield.". Nel 1896, l'unica realizzazione che aveva avuto luogo era stata la costruzione di alcune grandi ville sul lato occidentale di Green Lanes, tra Fox Lane e Hoppers Road. Nel 1889 e nel 1890, Bowes Manor venne posto in vendita ed entro il 1897, c'erano edifici su entrambi i lati della linea ferroviaria, sebbene Bowes Manor ed i suoi terreni non fossero ancora stati toccati.  Nel 1879, la tenuta di Eaton Park a Palmers Green, che comprendeva Eaton Villa ed Highfield, una grande casa di mattoni rossi costruita dopo il 1865, fu posta in vendita a lotti. Tranne che poche case, tuttavia, inclusa una eretta a Stonard Road nel 1881,  non si edificò se non dopo il 1897. Hazelwood House e Skinners' Alms-Houses (1895) furono i soli altri edifici costruiti a Palmers Green prima del 1897. Nel 1890, vi era l'ufficio postale a Palmers Green. Per il primo scambio telefonico, a Green Lanes, si dovette attendere il 1936. La vendita di molte tenute dopo la morte dei proprietari determinò la crescita dell'interesse da parte dei Costruttori, i quali edificarono quasi tutti i terreni vicino alla ferrovia tra il 1900 ed il 1918, attraverso Bowes Park, Palmers Green, Southgate orientale e Winchmore Hill, che divenne un sobborgo della classe media. Il cambiamento iniziò ad essere vistoso dal 1902, quando venne urbanizzata la prima area, Old Park Estate, dove grandi case a schiera vennero costruite da molti piccoli Costruttori edili sulle terre della Famiglia Taylor di Grovelands tra Aldermans Hill e Fox Lane. Al tempo stesso, si iniziò a costruire su Hazelwood Park Estate, tra Hazelwood Lane e Lane Hedge. Le case erano grandi ma lo schema generale della tenuta ed il dettaglio delle singole case erano piuttosto antiquati e privi di fantasia rispetto a Old Park Estate. La domanda di case proveniva da quelli che erano in grado di permettersi le tariffe più alte sulla Great Northern Railway e sui tram, che furono introdotte nel 1907 lungo Green Lanes. Broomfield Park Estate, 200-300 acri a sud-ovest di Palmers Green, divennero disponibili nel 1901. Southgate Urban District Council comprò la Casa con 54 acri nel 1903 (tali 54 acri di Broomfield Park vennero aperti al pubblico) e il resto a sud e ad est, venne coperto da abitazioni. Nel 1905, il Distretto di Palmers Green conteneva 765 case terminate. A differenza di Edmonton, con le case a schiera di mattoni, vetrate pesanti, e tetti di ardesia, Palmers Green divenne un sobborgo della media classe eduardiana con case più leggere di mattoni rossi con timpani e legno, derivate da Norman Shaw e C.F.A. Voysey, e serie di negozi lungo Green Lanes nello stile metropolitano elettrico di verso il 1880. Old Park Estate fu edificata entro il 1908, quando la vicina Clappers Green Farm, 46 acri tra Fox Lane e Bourne Hill, fu venduta per essere urbanizzata. Lo sviluppo edilizio si spinse verso nord, da Palmers Green a Winchmore Hill, dove 70 negozi e 200-300 case furono progettate nel 1900 e dove c'erano 1052 case completate nel 1906. I loro stili, metà di legno, frontoni, torri, e pinnacoli, erano destinati a evitare la monotonia di altri quartieri ed a conservare un'aria rurale, anche se i contemporanei ritennero che il fascino del quartiere fosse stato comunque distrutto. Nel 1908, vennero fondate "Palmers Green Orchestral Society" e "Palmers Green and Southgate Choral Society. Nel 1909, a Palmers Green e Winchmore Hill c'erano delle Società letterarie. Nel 1909, circolavano "The Recorder for Palmers Green, Winchmore Hill and Southgate", mentre nel 1910, venne fondata "The Palmers Green and Southgate Gazette". Nel 1914, c'erano delle sale a Bowes Park, Palmers Green, New Southgate, Bush Hill Park, così come nelle zone più vecchie di Edmonton e Southgate. La maggior parte apparteneva a Chiese e Cappelle, ma molte venivano utilizzate anche per conferenze ed intrattenimento. Sino alla fine della Prima Guerra Mondiale, poiché le trattative per acquisire Brookfield Estate ed edificarla furono negative, non vennero costruite nuove case. Nel 1925, Broomfield House (v. paragrafo specifico) fu rilevata dalle Autorità locali ed aperta come Museo. Le proprietà terriere rimanenti furono vendute a fini edificatori nel periodo tra le Due Guerre Mondiali, quando tutte le parti dell'area divennero accessibili dopo la costruzione di Great Cambridge Road (1923-1924), North Circular Road (1931) e della Piccadilly Line (1932-1933). Huxley Estate, che, in origine, si estendeva da Silver Street a Palmers Green, era stata ridotta da 221 acri nel 1888, a 179 acri nel 1920. Hill House a Palmers Green venne venduta nel 1922 ed una vasta area a sud di Hedge Lane, nei pressi della North Circular Road e Great Cambridge Road, nel 1929, fu acquistata da Frank J. Lawes, un Costruttore di Crouch Hill. Il resto di Huxley Estate, tra cui la fattoria ed i campi a nord di Hedge Lane e ad est di Great Cambridge Road, fu venduto in lotti nel 1930-1932 ed urbanizzato subito dopo. Vennero realizzate molte nuove abitazioni su terreni resi disponibili dai Commissari della Chiesa, che concessero contratti edificatori a tempo sui 30 acri a Bowes Park nel 1913. Nel 1923, vi erano 72 case ad est di Green Lanes ed a sud di Tottenhall Road, mentre altre 100 erano state progettate. Nove acri ad est di Wolves Lane furono fittati nel 1928 e 19 acri di Tottenham Rectory Estate ad est di Tottenhall Road nel 1933, con un accordo per costruire 30 case all'anno sino a raggiungere 270 case. Nel 1920, i Commissari della Chiesa vendettero la loro più grande tenuta, 170 acri dell'ex Hyde Field a sud di Church Street, tra Firs Lane e Victoria Road, a Edmonton Urban District Council e nel 1926, era divenuto un quartiere residenziale periferico. I Commissari vendettero anche 10 acri ad ovest di Green Lanes a Palmers Green alla Church Army Housing Co. nel 1926 e 34 acri sul confine di Enfield, ad ovest di Hertford Road, a Edmonton Estates nel 1932-1934. L'espansione edilizia continuò senza sosta: Fords Grove Estate, 75 acri est di Green Lanes, fu posta in vendita nel 1920 per "residenze e cottages di dimensioni moderate", che si dicevano essere molto richieste. Venne venduta, ma Oak Lodge Estate, 239 acri ad est di Chase Road, non trovò acquirenti a causa del suo isolamento. Southgate House Estate, 64 acri tra Southgate High Street ed The Bourne, si resero disponibili dopo la morte dell'ultimo fratello Walker nel 1922. La casa e i giardini furono acquistati dal Council per una scuola e il resto dei terreni da parte Edmondson's, una società di Muswell Hill che aveva già costruito molto di Winchmore Hill. La crescita edilizia tra il 1881 ed il 1931 si concentrò per lo più ai confini del distretto, a New Southgate, Bowes Park, Palmers Green e Winchmore Hill. Negli anni '20 e '30 del XX secolo, case semi-indipendenti ed a schiera apparvero a sud di Broomfield Lane e ad est del Distretto, a sud di Hedge Lane. Nel 1931, a Palmers Green in Green Lanes, venne aperto "The Intimate Theatre" come "Church hall" e, nel 1937, venne rilevato come teatro di repertorio dall'Attore John Clements (a parte un breve periodo nel 1969, quando funse da sala parrocchiale di St. Monica's, è rimasto un teatro). Solo dagli anni '30 del XX secolo, molto tempo dopo l'apertura di una Scuola ebraica e di un Cimitero, gli Ebrei cominciarono a trasferirsi a Old Southgate, New Southgate Palmers Green. Nel 1936, Oakleigh Road (a nord-ovest di Palmers Green), era servita da così tanti autobus da Palmers Green a Whetstone, che Friern Barnet Urban District Council considerò la necessità di tagliare le corse. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Palmers Green venne colpita da 19 bombe altamente esplosive tedesche. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, l'attività edilizia si limitò a rimipazzare le proprietà danneggiate dai bombardamenti sovracitati. Nel 1948, la Sinagoga che serviva il Distretto di Cockfosters e North Southgate, venne fondata come "costola" di quella di Palmers Green. Nel 1949, Palmers Green High School, una scuola privata fondata nel 1905, era la più antica scuola secondaria dell'area. Nel 1988, l'unico ospedale di Palmers Green, Greentrees Hospital, venne chiuso ed abbattuto. Nel 1971, venne fondato "The Palmers Green Weekly Herald", mentre nel 1973, ancora usciva "The Palmers Green and Southgate Gazette". La maggior parte delle costruzioni del Secondo Dopoguerra furono sia su piccola scala, su un vivaio o in ampio giardino, o assunsero la forma di ricostruzione, come nel caso degli appartamenti che rimpiazzarono a Palmers Green Skinners' Alms-Houses. Green Lanes e la maggior parte di Palmers Green sono caratterizzati da negozi ed abitazioni della fine del XIX secolo e dell'inizio del XX secolo, che si estendono verso est da Winchmore Hill lungo Station Road e Compton Road. Altri vecchi edifici sopravvivono a sud di Winchmore Hill. Eaton Villa, una casa quadrata indipendente alla fine di Palmers Green di Bourne Hill, risale alla metà del XIX secolo e Truro House, dal nome del Lord Cancelliere Thomas Wilde, creato Lord Truro di Bowes nel 1850, è una casa di mattoni color camoscio degli anni '20 del XX secolo con un'aggiunta a graticcio del 1917 ed una porta di ingresso della fine del XVIII secolo con capitelli corinzi. La parte eduardiana di Palmers Green è circondata da complessi residenziali degli anni '20 e primi anni '30 del XX secolo, ecco perché si dice che, oggi, Palmers Green ha un nucleo eduardiano circondato da complessi edilizi realizzati tra le Due Guerre Mondiali ai confini di Southgate, Winchmore Hill e Bowes Park. Oggi, vi è una serie di negozi lungo Green Lanes, con molti ristoranti, pub, negozi di abbigliamento, bar indipendenti di proprietà, saloni di bellezza, negozi di catene. Molti dei residenti di Palmers Green vivono in case private in affitto. Si tratta dell'area di Enfield con la più alta proporzione di residenti della tipologia "Altri Bianchi", in pratica, Greci (o Turchi) di nascita o discendenza. Presenti anche minoranze Irlandesi ed Indiane. Per concludere, ricordiamo che Stevie Smith, Poetessa e Romanziera, nata a Hull nel 1902, si trasferì a Palmers Green con la sua famiglia pochi anni dopo, esattamente al numero 1 di Avondale Road, dove rimase sino alla morte nel 1971. I lavori di Stevie Smith si caratterizzano per le allusioni a Palmers Green sottilmente mascherate a Palmers Green e ad i suoi abitanti.

2. Storia economica

Sino alla metà del XIX secolo, sopravvivevano 27 fattorie in tutta Edmonton. Nel 1851, le più grandi erano Huxley (350 acri, ad est di Palmers Green), Broomfield (340 acri, ad ovest di Palmers Green), Bury (300 acri, a nord-est di Palmers Green), Nightingale (300 acri, a sud di Palmers Green), and Cuckoo Hall (220 acri, a nord-est di Palmers Green), tutte fattorie di vecchia data. Dal tempo delle recinsioni, il cambiamento maggiore si era avuto nel nord-ovest, dove erano sorte sei fattorie su pregressa terra del "Chase". Eaton Farm, vicino Palmers Green, Dysons vicino al confine di Tottenham e Betstyle a New Southgate, furono tutte create in vecchie terre recintate. A dispetto della presenza di molte fattorie, la disoccupazione era notevole: infatti, 21 contadini davano lavoro a 188 braccianti agricoli, a fronte di 541 disponibili. Ad ovest, un gruppo di campi suggerisce l'estensione di terra coltivata da Hyde Field nella terra boschiva. Ad est di Green Lanes, c'erano altri campi tra Fords e Palmers Green: Holly o Hollis field (1605),  con almeno 6 acri nel 1605,  High field (1566),  23 acri nel 1804, e Scots Field (1576),  22 acri nel 1804. Party o Partens Field (1597),  a Winchmore Hill, potrebbe essere altra terra ricavata dal bosco, come pure altri terreni ulteriormente a sud, come Crabtree Field (1605), vicino Broomfield House e, probabilmente, molte a Bowes. Probabilmente, la stessa cosa riguardava terreni ad est, dove, però, è difficile distinguer tra terreni sottratti al bosco e divisione di pregresse terre comuni. Verso il 1883, a Hedge Lane (a mezzo miglio a nord est dalla stazione di Palmers Green), vicino alla casa del fondatore, James Bruton, venivano realizzati lavori in smalto; tale attività era ancora attiva nel 1937. Tuttavia, la maggior parte delle fabbriche di Palmers Green, furono costruite lungo North Circular Road (a sud) e Green Lanes (ad est, a ridosso della stazione) durante gli anni '20 e '30 del XX secolo. Nel 1951, Gauges and Instruments, un'azienda familiare fondata a Palmers Green dieci anni prima, rilevò metà di Brian Taylor's, Confezionisti, che operavano in Summersby Road. Gauges and Instruments ebbero bisogno di maggior spazio nel 1963, quando c'erano 75 dipendenti, e successivamente, si estesero nella restante parte della fabbrica, precedentemente occupata da Austin & Hayes. Nel 1976, circa 40 dipendenti erano impegnati nella meccanica di precisione, produzione di componenti per l'aeromobile, motori e industrie elettroniche, e attrezzatura aziendale.

3. Broomfield House

L'edificio ridotto a scheletro a seguito di una serie di incendi nel 1984, 1993 e 1994, si trova in Broomfield Park. Un cartello a cura di "Enfield Council" fornisce delle informazioni di massima molto sintetiche in merito alla sua storia ed alle proposte di ricostruzione, per cui, riteniamo opportuno approfondire il tema, invitando il lettore ad osservare le fotografie che proponiamo in questa pagina web. Il nucleo di Broomfield House, risalente agli anni '50 e '60 del XVI secolo, ha un rilevante valore dal punto di vista storico, dato che la struttura di Broomfield House racconta la storia della progressiva evoluzione di una casa della piccola nobiltà, da una sala aperta medievale ad una vasta casa di campagna "Regency". Di particolare interesse è la conservazione dell'inquadratura decorativa quadrante-rinforzato nel timpano orientale dell'ala attaccata alla sala della casa medievale, con asse perpendicolare alla sala, una caratteristica relativamente rara in case di questa data nel sud-est dell'Inghilterra. In origine, era proprietà di John Broomfield, un Mercante di pelli, il cui nome deriva dal fatto di essere stato il proprietario di un "Brome Field" (un campo con erba alta). Nel 1556, Egli vendette "Bromehouse" ed i terreni relativi a Geoffrey Walkenden. Nel corso del tempo, diversi furono i ricchi proprietari, tra cui il Mercante Joseph Jackson ei suoi discendenti (1624-1773), nonché la Famiglia Powys (1816-1858). La Casa venne affittata anche da William Rathbone, Deputato della "Corporation of London" (1858-1883). Ogni proprietario, lentamente, apportò modifiche ed ampliamenti alla proprietà. Nel 1903, la casa, l'area delle stalle e 54 acri di terra vennero acquistati da Southgate Urban District Council, di modo che Broomfield Park venne aperto al pubblico. La Casa, dopo essere stata usata temporaneamente come Scuola dal 1907 al 1910, subì diversi cambi di destinazione: come Centro di maternità nel 1917, e poi come Clinica dentale dal 1929. Nel 1925, vennero aperte la Casa ed il Museo, attraendo il pubblico nel corso della restante parte del XX secolo. Come anticipato all'inizio, la Casa venne arsa da alcuni incendi, che la ridussero allo stato di rudere. La Casa conteneva molti elementi decorativi dal XVI al XX secolo. Alcune delle caratteristiche storiche più importanti della Casa (attualmente in deposito) sono la scalinata balaustrata scolpita centrale (1726), la sala con pannelli di legno e le pitture murali barocche dipinte nel 1726 dal Fiammingo Gerard Lanscroon, uno dei principali pittori murali del Barocco inglese del suo tempo (che lavorò anche su murali al Palazzo di Windsor, Hampton Court, Castello di Powis e Arnos Grove nel 1723), a breve distanza da Broomfield. Inolte, Broomfield House svolge un importante ruolo nel panorama formale del parco, rappresentandone la sua "ragion d'essere". Tale parco conserva la maggior parte del suo schema dell'inizio del XVIII secolo, incorporando elementi della cinta muraria del XVI o XVII secolo. I paesaggi barocchi completi sono relativamente rari, e sono, quindi, significativi. Il doppio viale dei pioppi, gli stagni formali e le graticciate furono posizionate con riferimento alla Casa. Pertanto, il parco manca del suo punto focale: i due elementi, se restaurati, si completerebbero vicendevolmente, come i loro originari creatori intesero.  La parte relativa alle stalle e le aree circostanti necessitano anch'esse di lavori di restauro.

4. Chiese

Tra gli edifici religiosi di Palmers Green, ricordiamo la Cattolica St. Monica's, nata come missione nel 1910. La Chiesa, un edificio di pietra in stile gotico, fu costruito all'angolo tra Green Lanes e Stonard Road da Edward Goldie ed inaugurata nel 1914, dal Cardinale Bourne, Arcivescovo di Westminster. Oltre a messe giornaliere in Inglese, viene celebrata una messa settimanale in Polacco. C'è un Presbiterio di mattoni ad essa adiacente. St. Monica's Hall venne costruita ad ovest della Chiesa nel 1931. Altra Chiesa, ma anglicana, è St John's the Evangelist, che deve la sua fondazione all'iniziativa del Vicario di Southgate, Vyell Edward Walker di Arnos Grove, che donò il terreno, ed alla Signora Baird che finanziò la costruzione. La prima pietra venne posta nel 1903 su un sito all'angolo tra Green Lanes ed Hoppers Road. Nel 1906, sotto il patrocinio del Vicario di Southgate, venne formata una Cappella consolidata dalle Parishes di Southgate e Winchmore Hill. La Chiesa fu consacrata nel 1904, anche se completata solo nel 1909. Costruita in stile Tardo gotico su progetto di John Oldrid Scott, si compone di Coro con Sacrestia a sud, torre centrale, la cappella settentrionale e transetto meridionale, navata con corridoi laterali e portico settentrionale, ed è di selce mista, mattoni, e conci. La Sala canonica ed il salone, progettati da J. S. Alder, furono costruiti in Bourne Hill, a nord-ovest della Chiesa, nel 1908.

Enfield - Visita guidata

La stazione di Palmers Green

La stazione di Palmers Green

Aldermans Hill

Aldermans Hill

Old Park Road

Old Park Road

Broomfield Park

Broomfield Park

Il piccolo spazio d'acqua in Broomfield Park

Il piccolo spazio d'acqua in Broomfield Park

Ristorante-Pizzeria Sole D'oro

Ristorante-Pizzeria Sole D'oro

Green Lanes

Green Lanes

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it