www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Holborn

Sintesi

Holborn è una stazione della metropolitana (Central Line, Piccadilly Line).

Distanza dal centro: 0,9 miglia.

Attrattiva: discreta (N.B. Molti siti di interesse storicamente ubicati ad Holburn, rientrano nell'area delle stazioni di Chancery Lane, Temple o City Thameslink)

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione della metropolitana, siete in un grande incrocio. Se andate verso nord, lungo Southampton Row, sulla sinistra trovate la caratteristica Sicilian Avenue. Attraversatela, guardate i ristoranti e proseguite diritto in modo da raggiungere Bloomsbury Square Gardens, proseguendo trovate St George's Church Bloomsbury (o anche  Parish Church of St. George the Martyr), sul lato occidentale di Queen's Square (realizzata nel 1706, come Cappella di servizio di St. Andrew, Holborn e consacrata nel 1723. Nel 1868, la costruzione venne quasi totalmente modificata all'esterno e ricoperta di stucco. Probabilmente, nello stesso tempo, gli interni vennero rimodellati, vennero inserite le colonne ed modificato il tetto). Tornate al punto di partenza seguendo Southampton Place. Se siete ancora interessati agli spazi verdi, seguite High Holborn in direzione est e girate a sinistra in Procter Street, sino a raggiungere Red Lion Square. Tornati alla stazione, andate in Kingsway, in direzione sud e girate a sinistra in Remnant Street, per raggiungere Lincoln's Inn Fields. Siete giunti al confine colla City of Westminster. Se decidete di entrarvi proseguendo verso sud, trovate la prestigiosa London School of Economics and Political Science, la neo-gotica Royal Court of Justice, Aldwych (zona dei teatri e ristoranti eleganti), ed andando ulteriormente verso sud lo Strand, la celebre strada parallela al Tamigi, dove trovate la sede storica di Twinings. Siamo, però, giunti in prossimità di un'altra stazione della metropolitana, quella di Temple. Ultima possibilità dalla stazione di Holborn è di andare verso ovest, seguendo New Oxford Street, incontrando un edificio caratteristico che ospita il pub The Bloomsbury, prima di raggiungere la stazione di Tottenham Court Road.

Toponimo

La prima citazione del nome si ritrova come (on) Holeburne (951-959, Cartularium Saxonicum). Successivamente, il termine cambia assai poco: Holeburne (1086, Domesday Book), Holeburn (1197), Pons de Holeburn (1191), Holleburn (1235), Holeburnstreete (1249), Holebourn, Holbourn (1291), Holleburn (1310), Hollebourne (1332-35), Holborne (1535), Howeborne (1551), Holbourne (1567), Hautborne (1703). Incerta è l'origine del nome, dato che si contrappongono due interpretazioni: 1. Holborn sarebbe un composto dal Middle English "Hol" ( = Hollow = avvallamento, valle) e "Bourne" (corso d'acqua, che sarebbe il Fiume Fleet, che un tempo attraversava la ripida valle verso est ed oggi scorre sotterraneo). Proprio per questo, il Cartografo storico William Shepherd nel suo "Plan of London about 1300", indica il Fiume Fleet come "Hole Bourn" laddove scorre ad est della St Andrew's Church (ndr citata nel primo documento noto, come specificato all'inizio della "Storia); 2. John Stow, storico del XVI secolo, tuttavia, ricollega il nome Holborn a "Old Bourne" (= vecchio corso d'acqua, un torrente che si riteneva confluire nel Fiume Fleet a Holborn Bridge, una struttura perduta quando il fiume venne ingabbiato in un canale sotterraneo 1732. Non si conosce l'esatto corso di tale torrente, ma stando a Stow, sorgeva in una delle tante piccole fonti vicino Holborn Bar (vicino alla stazione di Chancery Lane), il vecchio casello a pedaggio della City of London in cima a Holborn. Tale seconda visione è suffragata da una mappa di Londra e Westminster stilata durante il regno di Enrico VIII, che indica la strada come "Oldbourne" e "High Oldbourne". Tuttavia, tale impostazione è ritenuta non plausibile da molti Storici, in considerazione della pendenza del terreno.

Storia

I ritrovamenti preistorici nell'area sono rari e di diversa natura e, sino ad ora, vi sono scarse prove di una vasta occupazione i tale periodo dell'area di Lincoln’s Inn (ad est della stazione di Holborn). In prossimità di Chancery Lane, Holborn e Kingsway, vennero rinvenute diverse asce a mano risalenti al Paleolitico. Inoltre, una frammento di un vaso risalente all'Età del Ferro venne rinvenuto in Queen Street (a sud-ovest della stazione di Holborn) e si tratta dell'unico ritrovamento di tale periodo nel raggio di un chilometro e mezzo. Il primo documento noto relativo all'area, datato DCCCCLI (951), è relativo alla conferma di una concessione da parte del Re Edgard di una terra a favore della Chiesa di San Pietro a Westminster. Nel definire i confini, si indica "æfter ðære .... stræt ... ðære ealde stoccene Sancte Andreas cyricean (on Holeburne)", cioè, si fa riferimento alla vecchia chiesa di legno di St Andrew a Holborn (vicina alla stazione di Chancery Lane), in cima alla collina sul Fiume Fleet L'autenticità del documento è stata posta in dubbio per un errore relativo alla data, poiché non rientra nel periodo in cui regnò Edgard, cioè 959 - 975. Si ritiene che si sia trattato di un errore dello scriba e che la data dovesse essere, in realtà, DCCCCLIX (959). Ad ogni modo, "Holeburne" si trovava al di fuori della giurisdizione della City of London e rientrava nell'Ossulstone Hudred, nel Middlesex. Il Fiume Fleet rappresentava una importante via di trasporto delle merci, in particolare della lana, dal Tamigi nella City of London. Nel XII secolo, St Andrew's risultava insistere lungo "Holburnestrate" (Holborn Street), che nel 1249, risulta essere "Holeburnstreete". Al principio, Holborn era formata da campi vuoti fuori della City of London. L'apertura di un punto di riscossione del pedaggio, determinò la crescita attorno ad esso di un minuscolo villaggio. Il confine originario con la City of London è stato modificato nel corso dei secoli, ma preferiamo evitare di tediare il lettore a riguardo, avvertendo però, che in questa pagina web ci limitiamo a descrivere ciò che riguarda l'area attorno all'attuale stazione di Holborn, che è poca cosa rispetto all'estensione storica di Holborn, per cui, troverete ciò che qui manca, nelle pagine dedicate alle stazioni limitrofe, come Chancery Lane, Temple, City Thameslink. A partire dal XIV secolo, attorno ad Holborn si sviluppò il quartiere legale e gli Avvocati, costituirono qui (ndr oggi Chancery Lane e Temple) le "Inns of Court" (v. approfondimento in Chancery Lane e Temple), Associazioni professionali, per simboleggiare la funzione di mediazione della Legge tra la lotta per il potere tra la City of London e la City of Westminster. Tali Inns of Court disponevano di un rilevante numero di edifici dove gli Avvocati potevano fare pratica, ricevere formazione, assistenza, mangiare, alloggiare. Nel corso dei secoli, il numero di Inns of Court attive si è ridotto a quattro: Lincoln's Inn, Middle Temple, Gray's Inn, Inner Temple. Ognuna dispone anche di una Chiesa o Cappella. L'odierna atmosfera di Holborn è ancora fortemente influenzata da tali Inns, visto che i cortili ed i vicoli di collegamento di queste Inns costituiscono un luogo tranquillo nella movimentata Londra. Le Inns of Court adornavano il lato settentrionale e quello meridionale di Holborn. Accanto, si trovava un Ospedale per i poveri, una Cellula dell'Abbazia di Clugny (Francia), che venne soppressa unitamente alle "Priories Alien" o "Alien Priories", cioè, siti religiosi, come Monasteri o Conventi, che erano sotto il controllo di un Casa-Madre religiosa fuori dall'Inghilterra, solitamente ubicata in Francia. Uno dei grandi miglioramenti apportati a Holborn si ebbe nel 1417, quando, Enrico V, a sue spese, fece lastricare le strada principale, che era talmente profonda e fangosa, da essere causa di numerosi pericoli e rischi, anche alle carrozze del Re che vi transitavano, come pure di quelli al suo seguito. Holborn era la vecchia strada che da Newgate e dalla Torre di Londra portava ai Tyburn Gallows, dove per secoli vennero giustiziati pubblicamente i criminali londinesi e le vittime della Torre di Londra. Con frequente regolarità, entrambi i lati della strada e le finestre delle case erano occupati da persone curiose e sovente compassionevoli che guardavano ladri "abili di mano", assassini, falsari e simili, avviarsi al patibolo. Holborn Hill era talvolta detta "Heavy Hill", per indicare quelli che avevano il "privilegio" di viaggiare nel carretto sulla collina, che era un modo semplice usato in passato per dire che erano prossimi ad essere impiccati. Thomas Brown (1662 - 18 giugno 1704), anche noto come Tom Brown, Traduttore ed Autore di satire, scrisse che un vecchio Avvocato che viveva ad Holborn era solito concedere ai suoi impiegati mezza giornata di ferie nei giorni delle esecuzioni, affinché vedessero lo spettacoo, dando loro questo consiglio: "Go, ye young rogues, go to school, and improve!". L'Erborista John Gerarde possedeva ad Holborn un grande giardino botanico, uno dei primi in Europa, di cui oggi non si riesce ad individuare quale fosse stato esattamente il sito. Ad ogni modo, nel suo "The Herball or Generall Historie of Plantes", pubblicato a Londra da John Norton il 1 dicembre 1597, cita molte piante rare che crescevano bene nel giardino dietro la sua casa. Stando al Dott. Pulteney, conteneva ben 1.033 specie, o almeno supposte tali, sebbene molte, senza alcun dubbio, erano le varietà. Nel 1666, il Parlamento aveva approvato un atto per la ricostruzione di Londra distrutta dal tremendo incendio (Great Fire). Quattro anni dopo, nel 1670, il Parlamento emanò un ulteriore atto per la ricostruzione, con un lungo ma esplicativo titolo: "Act for the rebuilding of the City of London, uniting of Parishes and rebuilding of the Cathedral and Parochial Churches within the said City.". Tale nuovo provvedimento accresceva i poteri di ampliare le strade ed ordinò in aggiunta la ricostruzione della Cattedrale di San Paolo. Per quel che attiene ad Holborn, si stabilì "che il passaggio all'Holborn Bridge è troppo stretto ed angusto, scomodo per molti passeggeri che lo usano e frequentano giornalmente, per cui, è necessario che sia allargato: che può essere lecito per il Sindaco, &c., farlo correre secondo una linea obliqua da una certa casa di legno sul lato settentrionale di questo, chiamato The Cock, allo Swan Inn, sul lato settentrionale di Holborn Hill.". Tra il 1724 ed il 1726, Margaret Clap, nota come "Mother Clap", gestì una "Molly House", (Molly era il termine usato in gergo per indicare nel XVIII secolo gli omosessuali maschi). Si trattava, infatti, di una taverna frequentata da omosessuali maschi e travestiti, di ogni classe sociale, dove questi potevano socializzare e trovare il compagno per fare sesso. Le cose cambiarono nei due secoli successivi, visto che High Holborn divenne un luogo di divertimento per tutti i gusti, tanto che negli anni '60 del XIX secolo, si contavano ventidue taverne, come pure, The Holborn Empire, in origine, Weston's Music Hall (dal 1857 resistette sino al 1960, quando dovette essere abbattuto per danni strutturali subiti durante i bombardamenti tedeschi della Seconda Guerra Mondiale). Nel XIX secolo, Holborn fu oppresso dalla povertà come la maggior parte della restante East London.  Holborn del principio del XIX secolo viene descritta da James Peller Malcolm nel suo "Londinium Redivivum - An ancient history and modern description of London" (1802-1803); Holborn era "una lunga strada irregolare, stretta e scomoda nella parte terminale settentrionale di Fleet Market, ma che si allarga da Shoe Lane (ndr Oggi tra le stazioni di Chancery Lane e City Thameslink), sulla collina, in direzione occidentale; poi a Middle Row (ndr Oggi scomparso, era un blocco di case che si trovava alla fine meridionale di Gray's Inn Lane - stazione di Chancery Lane) o alla parte terminale meridionale di Gray's Inn Lane (ndr Oggi vicino alla stazione di Chancery Lane). E' un eccellente luogo ampio e secco, o piazza oblunga ( = rettangolare).". L'Holborn District venne creato nel 1855. Nel 1900, venne creato il Metropolitan Borough of Holborn, unendo l'omonimo Distretto (tranne alcuni siti che andarono al Metropolitan Borough of Finchley), con quello di St Giles. Fortunatamente, i bombardamenti tedeschi della Seconda Guerra Mondiale, che pure colpirono l'area, non raggiunsero importanti edifici ed elementi architettonici, che pertanto, furono preservati. Infine, nel 1965, la crezione della Greater London comportò l'abolizione del Metropolitan Borough of Holborn e l'inclusione dell'area nel London Borough of Camden. Holborn è stata tradizionalmente quasi un'area "invisibile", una "terra di nessuno" che ha funto da collegamento con altre strade più importanti, essendo sostanzialmente la prosecuzione di Oxford-street/New Oxford Street. E' sostanzialmente un tramite tra la zona orientale a quella occidentale di Londra, una grande strada di passaggio, anche se i negozi circostanti generalmente sono di livello inferiore a quello che ci si aspetterebbe. In effetti, Holborn è ibrida, visto che si trova troppo ad est per quelli che seguono la moda e comprano in centro e troppo ad ovest per gli uomini d'affari della City. Pochi sono i negozi di un certo livello. Oggi, Holborn è ritenuto noioso, spento, spento, privo di tratti distintivi, anche se sicuro, tranquillo e non residenziale. In aggunta, sino a pochi anni fa, residuavano ancora diversi edifici tipici, il cui abbattimento, se ha snellito il traffico, ha alterato profondamente lo stato dei luoghi. Per fortuna, una linea di case rimane sul lato meridionale della strada (ma siamo vicino all'altra stazione di Chancery Lane). Tuttavia, si trova nelle immediate vicinanze di tanti luoghi di interesse, sia di giorno (Oxford Street, Buckingham Palace) che di notte (West End, City of London) ed alcune sue parti rappresentano una vera e propria oasi rispetto alla frenesia ed al traffico del centro di Londra, sebbene gli spazi verdi non abbondino.

Camden - Visita guidata

Sicilian Avenue

Sicilian Avenue

Bloomsbury Square Gardens

Bloomsbury Square Gardens

Bloomsbury Square

Bloomsbury Square

St George's Church Bloomsbury

St George's Church Bloomsbury

L'edificio tradizionale che ospita il pub The Bloomsbury

L'edificio tradizionale che ospita il pub The Bloomsbury

Il bus 98 che da Kilburn, via Oxford Street, porta ad Holborn

Il bus 98 che da Kilburn, via Oxford Street, porta ad Holborn

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it