www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Homerton

Sintesi

Homerton è una stazione della Overground non lontano dal confine (a sud ed est) col London Borough of Tower Hamlets, che serve questa affollata zona di Hackney centro-orientale, dove predominano gli edifici municipali. L'originario Villaggio, documentato dal XIV secolo, ha forse origine pregressa, come lascia ipotizzare il nome di origine Sassone. A lungo, Homerton fu la parte più popolosa di Hackney.

Distanza dal centro: 5,2 miglia.

Attrattiva: scarsa. Si tratta di un tipico sobborgo londinese, non peggiore di tanti altri, ma nulla di più.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete in Berger Road. Immediatamente cogliete il carattere popolare dell'area, visto che vedete edifici a torre e caseggiati di qualità non eccelsa. Andate a sinistra (verso nord), entrando in Barnabas Road, e passate sotto al Ponte della ferrovia, camminando lungo a grossi caseggiati popolari, sino a raggiungere la cima della strada, all'incrocio con Homerton High Street, dove trovate la Chiesa di St. Barnabas Homerton. Lungo la strada principale che avete raggiunto, e nei paraggi, trovate edifici variegati. La "sensazione generale" non cambia ..... A Londra, comunque, vi è di molto peggio!!!

Toponimo

Il nome si trova per la prima volta il 4 febbraio del 1343, Ventottesimo Anno del Regno di Eduardo III, come "Humburton" in un atto con cui John de Tue Il Giovane, di "Hakenay" concede a Nicholas at Wike di "Brambele", Idonia sua moglie, e gli eredi e gli assegnatari di Nicholas, 1 rood (1/4 di acro) di prato nella città di "Hakenay", nei prati di "Humburton", tra i prati del Priore dell'Ospedale di Santa Maria e i prati di William Alvard, e adiacente ai prati del Vescovo di Londra e del Rettore di "Hakenay". Successivamente, si legge "Homberton" (1355), "Humbertonfeld" (1443), "Humberton" (1550), "Hummerton" (1581), "Hamerton" (1680), "Humerton" (1741-1745), " Hommerton" (1822). In merito al significato del termine, si tratta di un composto delle parole dell'Old English "Hūnburh" (nome personale femminile) + "tūn" (Cascina o tenuta), per cui, si può tradurre come "Cascina o Tenuta di una donna chiamata Hūnburh".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da John Seller in "A Mapp of the Cityes of London and Westminster" (1680) e "A Mapp of the County of Middlesex" (1710, 1724); da Herman Moll in "Map of London and the Environs" (circa 1710) e "Map of Middlesex" (1724); da John Rocque in "An exact Survey of the Cities of London, Westminster and Southwark and the country c. 10 miles round, 1741-5" (1746) e "A plan of the Cities of London and Westminster" (1746) e "A Topographical Map of the County of Middlesex" (1754); si leggono in "Ambulator ; or, The stranger's companion in a tour round London : within the circuit of twenty-five miles: describing whatever is remarkable, either for elegance, grandeur, use, or curiosity ; and comprehending catalogues of the pictures in the best collections: to which is prefixed ; a concise description of London, Westminster, & Southwark, shewing their antiquity, remarkable buildings, extent, &c. &c. &c. With the addition of an entire new map, coloured, of the country within the circuit described ; and a table of watermen's fares: of use not only to strangers, but to the inhabitants of the metropolis" (1774, 1787); sono fornite da Daniel Lysonsin in "The Environs of London: Volume 2, County of Middlesex" (1795), alla voce "Hackney" (pagine 450-516); da William Robinson in "The History and Antiquities of Hackney" 2 Volumi (1842-1843); da Edward Walford in "Old and New London: Volume 5" (1878), alla voce "The northern suburbs: Haggerston and Hackney" (pagine 505-524); da R. Simpson in "Some Account of the Monuments in Hackney Church" (1884); si leggono in "Middlesex County Records: Volume 2, 1603-25" (1887), alla voce "Middlesex Sessions Rolls: 1620" (pagine 150-158); in "Letters and Papers, Foreign and Domestic, Henry VIII, Volume 13 Part 1, January-July 1538" (1892), alla voce "Henry VIII: February 1538, 16-20" (pagine 100-108, punto 294); sono fornite da Benjamin Clarke in "Glimpses Of Ancient Hackney And Stoke Newington" (1894); si leggono in "A Descriptive Catalogue of Ancient Deeds: Volume 5" (1906), pagine 548-565 (punto A. 13621); in  "A Descriptive Catalogue of Ancient Deeds: Volume 6" (1915), pagine 188-204 (punto C. 5245); in "An Inventory of the Historical Monuments in London, Volume 3, Roman London" (1928), alle voci "Appendix 1: Burials in Roman London" (pagine 152-169, punto 18) e "Appendix 2: Inscriptions of Roman London" (pagine 170-178); in "An Inventory of the Historical Monuments in London, Volume 5, East London" (1930), alla voce "Hackney" (pagine 43-48); sono fornite da J. E. B. Gover - A. Mawer - F. M. Stenton, con la collaborazione di S. J. Madge in "The Place-Names of Middlesex, apart from the City of London" (1942); da K. G. T. McDonnell in "Medieval London Suburbs. London and Chichester" (1978); si leggono in "A History of the County of Middlesex: Volume 10, Hackney" (1995), alle voci "List of illustrations" (pagine xi-xiii), "Hackney: Introduction" (pagine 1-4), "Hackney: Communications" (pagine 4-10), "Hackney: Settlement and Building to c.1800" (pagine 10-14), "Hackney: Building after c.1800" (pagine 14-18), "Hackney: Homerton and Hackney Wick" (pagine 51-59), "Hackney: Manors" (pagine 75-91), "Hackney: Economic History" (pagine 92-101), "Hackney: Local Government" (pagine 101-107), "Hackney: The Parish Church" (pagine 115-122); sono fornite da A. Cetera in "Homerton College of Technology, Homerton High Street. A report on archaeological evaluation. Museum of London Archaeology unpublished report series" (2008 MOLA, Museum of London Archaeology); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010) e "A Dictionary of British Place Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); in "London Borough of Hackney - Oxford Archaeology, Archaeological Priority Areas Appraisal" (giugno 2017), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: David Mander "Hackney, Homerton and Dalston" (1996).

1. Eventi storici di rilievo

Per agevolare la lettura, distinguiamo la trattazione in paragrafi:

1.1 Romani

Ad Homerton, presso High Street, racconta "Ambulator" (cit.) del 1774 "sono stati scoperti negli ultimi anni i resti di una grande strada rialzata di pietra, che, con le monete romane trovate lì, sembrerebbe sia stata una delle famose strade principali fatte dai Romani ". Ed infatti, nei paraggi, reperti romani, inspiegabili da resti strutturali, compresero bare di pietra ad Upper Clapton, ed un sarcofago di marmo a Lower Clapton. Per la precisione, a meno di un miglio dalla stazione di Homerton, nel territorio di Clapton, nel 1867, venne rinvenuto un sarcofago in marmo bianco e conservato nel Guildhall Museum. Venne dissotterrato nella parte posteriore dell'Orfanatrofio di Londra, sul ciglio della collina che scende fino alle paludi e al Fiume Lea, a pochi piedi da un vecchio sentiero appena demolito che andava da Homerton a Lea Bridge, passando per Brooksby's Walk, in direzione da Sud a Nord, ed un'altra strada, per molti anni in passato una strada privata per una fattoria, in direzione Ovest ad Est, cioè da Clapton Square, passando per Clapton Alley o Passage, fino al Fiume Lea. La bara venne trovata sulla ghiaia naturale, 2 piedi e 6 pollici dalla superficie, giacendo esattamente da Est ad Ovest, il piede verso Est. Nessuna traccia di coperchio o copertura fu trovata, ma a ciascuna estremità erano evidenti segni di chiusura a morsetto. Il Sarcofago è semplice, salvo sul davanti, con un busto centrale in rilievo, nello stile del Tardo Impero, all'interno di un medaglione; sotto il medaglione vi è un piccolo pannello inscritto, da entrambi i lati, scanalature. L'iscrizione è molto alterata e, come spesso accade con queste ultime iscrizioni, non è mai stata ben tagliata. La prima riga contiene un nome che non può essere letto con certezza; il resto riporta "ds carissima[e] sua[e] meritis eius (al suo più caro .. per i suoi (di lei) meriti). La prima riga probabilmente conteneva un nome maschile e la parola "fil(iae)" (figlia). All'interno, il sarcofago misura 6 piedi di lunghezza, 16 pollici di larghezza e 17 pollici di profondità. Inoltre, vennero rinvenute monete in un'urna a Temple Mills (meno di due miglia ad est della stazione di Homerton), con articoli di una data successiva; potrebbe indicare semplicemente una traversata del Fiume Lea e le sepolture di Clapton una possibile linea della strada da Ermine Street a Great Dunmow.

1.2 Sassoni

I terreni di ghiaia ben irrigati attiravano i coloni Anglo-Sassoni, i quali, in quest'area e nelle zone limitrofe si stanziarono come conferma l'origine Old English dei nomi, in particolare la terminazione "tun" (fattoria) che caratterizza Clapton, Dalston ed Homerton, come pure "wic" (cascina, caseificio) per Hackney Wick, ed il Middle English "mere" (confine) per Mare Street, identicamente suggeriscono un insediamento precoce. I resti fisici di traffici lungo il Fiume Lea furono una barca di data incerta, costruita usando residui di pietra dal carbone bruciato o da una fornace, lunga circa 6 metri, a nord di Temple Mills, e una canoa di quercia di circa il 950, originariamente 3,73 metri da Springfield Park (2 miglia a nord della stazione di Homerton). Quindi, si potrebbe ipotizzare l'esistenza di un insediamento antecedente alla prima ricorrenza documentale del nome dell'area, che sapete dal "Toponimo" essere "Humburton" nel 1343. Ma quanto prima di tale data? Non abbiamo trovato conferma dell'esito di scavi archeologici a Link Street (a meno di mezzo miglio verso ovest dalla stazione di Homerton, in posizione intermedia rispetto alla stazione di Hackney Central, ad un altro mezzo miglio in quella direzione), dove sarebbe stata trovata una costruzione dell'XI-XII secolo: la Fonte citata, MOLA(S), cioè, "Museum of London Archaeology", sul suo sito web, non riporta tale informazione e nella Mappa interattiva "The Archaeology of Greater London online map", in Epoca Sassone sino al 1066, nulla riporta in corrispondenza di Homerton, mentre nel Medioevo, per i ritrovamenti dal 1150 al 1500, riporta un insediamento ad Homerton, senza indicare la data. Inoltre, un Rapporto di A. Cetera del 2008 (MOLA cit.) relativo a ritrovamenti effettuati presso l'Homerton College of Technology e Homerton High Street, sintetizza i risultati riportando il ritrovamento di uno scheletro quasi completo di un cavallo, ceramica varia del XVII e XVIII secolo, comprese porcellane cinesi, resti di costruzioni dei secoli XVII-XIX, bottiglie di medicine del XIX-XX secolo: in sostanza, neanche questa indagine conferma il ritrovamento dell'edificio dell'XI-XII secolo di cui sopra. Tuttavia, un Rapporto del giugno 2017 del London Borough of Hackney e di Oxford Archaeology (cit.) riporta per l'Alto Medioevo (410-1066)".... Ceramica Tardo Sassone è stata ritrovata presso l'Ospedale di Hackney lungo High Street di Homerton ...", aggiungendo per il Basso Medioevo (1066-1540), che "un insediamento .... è documentato ... ad ... Homerton ... nel XIV secolo", come già sappiamo (1343),

1.3 XIV secolo

Dal "Toponimo", sapete che la prima ricorrenza documentale del nome dell'area risale al 1343, come "Humburton". Nel 1363, era un borgo ("Hamelia", Inglese moderno "Hamlet") che crebbe a nord del Ruscello Hackney lungo un tragitto orientale dal Villaggio di Hackney e Lower Clapton. Da quella che divenne l'estremità orientale della strada principale (dal 1935, Homerton High Street), una strada proseguiva verso est attraverso i prati sino a Temple Mills del XIII secolo (meno di due miglia ad est della stazione di Homerton), mentre un'altra portava a sud attraverso il Ruscello Hackney come Wick Lane (parte di essa, divenuta successivamente Sidney Road, poi Kenworthy Road) al Manor di Wick dei Cavalieri Templari.

1.4 XV secolo

Nel 1451, ad Homerton esisteva la Confraternita della Beata Vergine.

1.5 XVI secolo

Nel 1509, vennero eletti due Ufficiali, forse Poliziotti, per Hackney, e due Agenti per Shacklewell ed uno per Clapton e Homerton. Ralph Sadleir (o Sadler), che sarebbe divenuto un influente Cortigiano e Diplomatico, Cavaliere e membro del Consiglio Privato di Enrico VIII, nonché uno dei più ricchi cittadini del Regno, nel 1535, fece costruire una casa, allora nota come "the bryk place". Il nome fornisce "lumi" in merito al tipo di costruzione, dato che, a quel tempo, di solito, le case delle sue dimensioni erano di realizzate con travi di legno, i cui vuoti venivano colmati con pannelli di canne e fango, mentre soltanto le grandi ville venivano normalmente costruite con mattoni (Inglese moderno = Brick). Nel giro di un decennio, Sadleir si fece costruire una grandiosa dimore a Standon (Hertfordshire), per cui, nel 1550, vendette la sua villa di Homerton, la quale, molto dopo, divenne nota come "Sutton House", credendosi erroneamente che fosse stata la Casa di Thomas Sutton (1532-1611), il quale, invece, visse e morì in una proprietà vicina (demolita al principio del XIX secolo per far posto ad una bella fila di case sul vicolo chiuso chiamato "Sutton Place"). Chi volesse visistare la Casa, la trova ad Homerton ai numeri 2-4 di High Street. Nelle "Lettere e documenti, stranieri e nazionali di Enrico VIII, alla data 16 febbraio 1538, Ventinovesimo Anno del suo Regno, si legge di un atto con cui Margaret, Contessa di Salisbury ed Harry Poole, Cavaliere, Lord Mountague, suo figlio e suo erede apparente, acconsentono a vendere per la somma di 718£. 13s. 4d. a William Bower, Consigliere comunale di Londra, le loro terre chiamate "Wyke", nel Middlesex ed altre loro terre a Stepney, Hackney, Old Fort ed Homerton, nella medesima Contea, ed in Layton, nell'Essex. I ricchi Londinesi, come tra poco leggerete, numerosi a Homerton da circa il XVII secolo, si erano stabiliti già molto prima lungo quello che, nel 1551, si chiamava Humberton Street. Nel 1565, sul lato settentrionale di Homerton Street, è documentata un'anonima casa di abitazione, di cui leggerete successivamente.

1.6 XVII secolo

Al principio del XVII secolo, Homerton costituiva la parte più popolata delle sei divisioni della Parish di Hackney, con 49 contribuenti alle imposte ecclesiastiche e più di una decina di Lords e Cavalieri possedevano qui una casa. Nel 1605, la distribuzione territoriale dei 195 possidenti terrieri tassati per Hackney comprendeva 49 nominativi per Homerton, 34 per Church Street, 23 per Mare Street, 24 per Well Street e Grove Street, 32 per Clapton, 33 per Newington, Shacklewell, Kingsland e Dalston. Se tali numeri indicano la distribuzione della popolazione, allora, la maggior parte delle persone vivevano nella sezione centrale nord-sud della Parish, lungo Mare Street e Church Street, le loro propaggini nel sud, o in Homerton e Clapton, piuttosto che lungo la strada maestra. Una gamma di tralicci con struttura in legno non datata, di due piani sotto i frontoni, fiancheggiava il lato settentrionale dalla successiva Plough Lane a John (dal 1909 di Banister) Street, di fronte a dove dal XVII secolo Blew Bridge attraversava il Ruscello Hackney. La prominenza della gamma sulle mappe e l'apparente esistenza di un cortile retrostante diedero origine ad una teoria che fosse stata una Sede del Manor. Più probabilmente, si trattò di un sito di ritiro un Ufficiale reale o di un cittadino prima che fosse divisa per includere The Plough e diversi negozi (tutti abbattuti, un poco alla volta, negli anni '80 del XIX secolo). Più a est, la strada si estendeva prima del 1565 ad una grande casa all'angolo di un viottolo che sarebbe divenuto Glyn Road. Al di là, ai piedi di Marsh Hill, Tower Place, del XVII secolo, potrebbe aver avuto origine medioevale, poiché fu successivamente raffigurata con un fossato. L'estremità occidentale della strada era separata dall'estremità settentrionale del Villaggio di Hackney solo da Church Field della Canonica del Manor, attraverso il quale un sentiero (in seguito Sutton Place) conduceva al Cimitero-Giardino. Nelle vicinanze, anche se non identificata, c'era una casa di proprietà, "all'angolo di Humberton Street", apparentemente trasmessa nel 1595 con proprietà che erano state di Robert Burgane a Lord Edward la Zouche (1556-1625). Zouche, Undicesimo Barone Zouche, coltivò un giardino fisico, acquisì altri terreni ed era il più illustre capofamiglia di Homerton nel 1602 ma, nonostante la Tradizione, non fu sepolto nella Parish Church. La sua sede fu probabilmente trasmessa nel 1620 da Paul Ambrose Croke al Maestro dei Rotoli Sir Julius Caesar (morto nel 1636), nativo del Tottenham ma residente ad Hackney nel 1634. Altri residenti nel 1605 erano Lord Rich (poi Conte di Warwick, morto nel 1619), Lord Cromwell (morto nel 1607), Sir John Peyton (morto nel 1630), Governatore di Jersey, il quale, come tanti altri, era probabilmente soltanto residente occasionale, dato che non contribuivano alle riparazioni della Chiesa. I pagamenti, invece, erano fatti da Sir Thomas Leighton, Governatore di Guernsey, il cui figlio sposò la figlia di Zouche, Sir James Deane, Sir Edward Holmeden, Roger Clarke, Assessore,  Sir Marmaduke Wyvell (poi Baronetto), Sir William Hynde. Alla data del 18 dicembre del Diciottesimo Anno del Regno di Giacomo I (1603-1625) nei Rotoli di Sessione del Middlesex, è riportata la vicenda di una relazione adulterina e la punizione inflitta ai "rei": "... Ad Hackney nel Middlesex, nel detto giorno e nel giorno seguente, John Bowman di Hackney suddetta Guardia Reale, essendo uno degli Agenti della suddetta Parish si rifiutò ostinatamente di eseguire un certo mandato debitamente diretto e consegnato a lui da essere eseguito da William Crosse e William Swayne, due dei Giudici di Pace per Middlesex, che così disponeva: 'Middlesex: A John Bowman e James Skippinge Constabili di Hackney: Per quanto Henry Wharton, Setaiolo, ed Elizabeth Mason, nubile, entrambi di questa Parish abbiano ultimamente per il dispiacere dell'Altissimo Dio e del diabolico esempio di altri vissuto insieme in incontinenza, e lì abbiano generato un figlio tramite il corpo di detta Elizabeth (essendo ella la sorella naturale della moglie attuale del suddetto Wharton e il loro reato è tanto più grande per il fatto di essere essi così prossimamente legati) e tale come potrebbe giustamente strappare la vendetta dal più Alto sulla testa di tale avendo (in questo caso) il potere di correggere, ma poi essere ingannato dalla connivenza, Noi perciò (sia per la correzione della loro carne, che i loro spiriti possano essere al sicuro e per l'esempio che il resto potrebbe temere) Vogliamo e richiediamo a te e in nome di Sua Maestà vi facciamo carico e vi ordiniamo che martedì prossimo essendo il diciannovesimo di questo mese alle nove del mattino attacchiate le persone dei detti Henry ed Elizabeth e li leghiate ad un carro e li denudiate e facciate dare o alla vostra presenza abbiano una sana punizione frustandoli per tutta la vostra città, iniziando con entrambi da Homerton presso la casa della buona moglie di Godfrey (il luogo in cui hanno commesso il loro reato) e li portiate alla Chiesa attraverso Churchstreete e poi attraverso Marestreete sino alla fine . . . . vi siano case e lì vengano congedati. Qui che non fallisca il pericolo che potrebbe cadere sulla vostra negligenza presente'. Dato sotto le nostre mani e sigilli questo 16 dicembre 1620." - John Bowman ha confessato l'imputazione, quando la questione è stata rinviata alla prossima Sessione, in quanto la Corte ha voluto prendere posizione in merito all'insufficienza del mandato. G. D. R., 12 gennaio, Diciottesimo Anno del Regno di Giacomo I" (1603-1625). L'anonima casa di abitazione di cui già avete letto, che nel 1565, si trovava sul ul lato settentrionale di Homerton Street, è documentata nel 1649 e nel 1683 all'angolo occidentale di Cobb's Lane. Venne sostenuto che si trattasse di piena proprietà e che fosse stata acquistata separatamente da Tower Place. Quest'ultima, nel 1653, fu descritta come vicina alla Palude di Hackney, (nel 1797, era presumibilmente rappresentata da una recinzione rettangolare con fossato di 2 acri. 3 roods, 3/4 di acro), sul lato settentrionale della strada a Marsh Gate). Dalle sue dimensioni, potrebbe essere stata una delle case non identificate ad Homerton, occupata da un nobile nel 1605. Era in rovina nel 1684, quando il suo sito comprendeva una colombaia e un cottage. Tenute separate vennero tenute da due Famiglie denominate Alvares, la cui relazione non è stata identificata. Nel 1624, una casa in affitto in Homerton Street venne ceduta con 10 acri da Rachel Denham e comprata nel 1643 da Robert Johnson, le cui figlie, inclusa Elizabeth Carteret, furono ammesse nel 1662. Sir Edward Carteret la vendette nel 1674 ad Isaac Alvares (morto nel 1684), un Gioielliere di Londra, la cui figlia Deborah e suo marito David Alvares la vendettero a George Bonnett, il Coltellinaio di Londra, nel 1698. Sarah, moglie di Charles Milborne, fu ammessa in base al testamento di Bonnett nel 1707. George Milborne (morto nel 1758) teneva la Casa di Bonnett, altre due sul lato meridionale di Hìgh Street con le recinti di 4 acri e 10 acri chiamati Gill Mead ad est di Wick Lane ed a sud di Marsh Hill. La Casa di Bonnett potrebbe essere stata la casa a due spioventi affittata come Ospizio di mendicità. I ponti erano necessari per l'attraversamento del Ruscello Hackney, che, ad Homerton, poteva inondare sino a una larghezza di 70 piedi. A Homerton, Blew Bridge (più tardi Homerton Street) fu costruito dalla Parish per collegare Homerton a Morning Lane attraverso il Ruscello Hackney; fu spesso riparato dal 1657. Nel 1664, le 57 case tassabili di Homerton includevano Sarah Freeman con 22 nuclei familiari e Henry Clobery ad Hackney Wick. Nel 1664, la distribuzione ad Hackney delle 305 case tassabili per l'imposta immobiliare (278 occupate e 27 vuote, a parte 83 esenti), era la seguente: Homerton 71, Mare Street 55, Church Street 45, Grove Street e Well Street 32, and Clapton, Dalston, Kingsland, Shacklewell, e Newington 102. Nel 1654, sebbene i Manors avessero ancora il medesimo Lord, le Corti di Hackney si tenevano ad Homerton; molto meno frequenti di quelle di Stepney, consistevano in una Corte generale baronale ad aprile e dicembre ed una "view" ad aprile, con una Corte speciale nel 1655 e tre nel 1656. Nel 1655, furono nominati dei Sindaci, sia Upper l'Homerton, che per Lower Homerton, e la suddivisione fu mantenuta sino al 1808, per la gestione del Manor, ma non della Parish. Upper Homerton era la piccola area intorno alla moderna Urswick Road (a meno di mezzo miglio a nord-ovest della stazione di Homerton). Pertanto, potrebbe essere stata solo una parte di Great Homerton, documentata nel 1672 come quasi con lo stesso numero di case di Little Homerton. Nel 1605, Benedict Haynes, il proprietario del Manor di Wick, er stato tassato sotto Grove Street, ma nel 1664 il nuovo proprietario fu elencato come rientrante in Homerton. Nel 1672, Great Homerton aveva 55 case e Little Homerton 58, insieme quasi un quarto di tutte quelle di Hackney. Residenti di spicco comprendevano John Forth, Consigliere comunale di Londra, che fu tassato per 23 nuclei familiari nel 1672 e vendette Lordshold Manor in parte a (Sir) Thomas Cooke (morto nel 1695). Cooke possedeva grandi giardini dove furono previsti costosi miglioramenti nel 1691 e che includevano serre, 2 acri con conigli e stagni alimentati da tubature. Il luogo preciso della sua "grande casa", con una strada di accesso da nord dall'estremità occidentale della strada principale, e l'estensione dei suoi terreni sono sconosciuti. Apparentemente non era un sito per il Manor.

1.7 XVIII secolo

Nel XVIII secolo, vi erano delle Cappelle private a Kingsland, Homerton (Cappella di Ram) e Stamford Hill. Una parte della proprietà di Thomas Cooke di cui sopra fu acquistata nel 1704 da Richard Ryder (morto nel 1733), inclusa la successiva Upton House in Urswick Road (a meno di mezzo miglio a nord-ovest della stazione di Homerton), e altre case forse in Alderman's Walk (poi Homerton Row). Presto, Ryder fece dei contratti di locazione edilizia per tre appezzamenti a nord della sua stessa casa. La sua Famiglia aveva anche costruito immediatamente a sud della residenza entro il 1717 e fu probabilmente responsabile della maggior parte dello sviluppo a nord di High Street. Entro il 1717, la Famiglia Ryder aveva costruito case ad Homerton e si trasferì a Church Street, dove la proprietà degli eredi di Sir George Vyner, compresa Black and White House, fu aggiunta dal 1706. In base al testamento di Richard Ryder, suo figlio Sir Dudley (morto nel 1756) ricevette delle proprietà ad Homerton. Nel 1720, Homerton aveva 104 residenti che pagavano tasse tenui, ed in breve tempo, ne ebbe di più di ogni altra divisione della Parish, con 155 nel 1735 e 213 entro il 1761, sebbene solo 220 nel 1779. Nel 1725, c'erano almeno otto taverne, a parte The White Hart a Temple Mills; esse includevano The Plough, una casa disorganizzata nel 1734, The Coach and the Horses, forse così denominata dato che vi si tennero delle Corti Baronali negli anni '50 del XVIII secolo, e The Greyhound a Marsh Gate, all'estremità orientale del Villaggio di Hackney. Nel 1729, 9 dei 36 Fabbricieri selezionati di Hackney vivevano ad Homerton, 7 nel 1740. Nel 1723, la Cappella Ram costituì il primo luogo della Parish di culto Anglicano di Homerton ad essere costruito dopo la Parish Church. Stephen Ram (morto nel 1746), un Orafo, era un Funzionario del Manor nel 1718, ed in seguito, un attivo membro della comunità religiosa. La sua Cappella, nota come Cappella di Homerton o Cappella di Ram, fu costruita in base ad un contratto d'affitto ad ovest di The Plough, che Egli aveva acquistato nel 1722, come una successione di londinesi, incluso Charles Booth, un Salatore, ammesso nel 1702; nel 1704 conteneva una nuova casa con 2 acri, un'altra casa e quattro cottages. Nel 1729, nella Cappella di Ram vi era il monumento di sua moglie Anne Ram, morta nel 1710, sepolta nella Chiesa di Hackney, ma successivamente, traslata ad Homerton. La tenuta passò al fratello di Ram, Andrew, alla vedova di Andrew, Eleanor e a John Hopkins, proprietario di Hackney House. La Cappella ebbe i suoi Amministratori fiduciari dal 1775 e in seguito diede origine ad una Scuola; lo sviluppo edilizio oscurò l'identità della residenza di Ram, che poteva essere all'angolo di Plough Lane ed Homerton Row. La locale Sagrestia rifiutò di assumersi la responsabilità della cappella di Ram nel 1764, anche se il piatto parrocchiale poteva essere usato lì, e dal 1771 al 1776 compensò il vicario, le cui spese come locatario della cappella, tra cui 50 sterline per un Curato, superarono i canoni di locazione del banco della Cappella. Ad Homerton, una casa sul lato meridionale di High Street fu fittata dalla Famiglia Milborne family nel 1741 e 1761; gli Ufficiali della Parish, nel 1764, assegnarono il contratto di affitto ai nuovi Amministratori dei poveri e, nel 1769, prestarono loro dei fondi per comprare il sito. La Famiglia Ebrea del Mercante di tabacco Joshua Israel Brandon, che arrivò a Clapton nel 1742, possedeva anche proprietà ad Homerton e London Fields. Gli Amministratori fiduciari del testamento della sua vedova Esther (morta nel 1789) assegnarono gli affitti per la residenza di Homerton a suo (d lei) figlio Jacob da Fonseca Brandon nel 1832 e un terreno a vivaio a sud di Exmouth Place fu venduto per le sue figlie Esther, Caroline e Jesse Brandon nel 1846. Nel 1745, lo sviluppo edilizio era limitato principalmente ad High Street, come si rileva dalla Mappa di John Roque (cit.), sebbene all'estremità occidentale si estendeva lungo Plough Lane sino ad Homerton Row ed a sud lungo Bridge Street sino a Money o Morning Lane. Il viottolo conduceva ad ovest oltre la solitaria Cappella ad Old Gravel Pit del 1715-1716 al Villaggio di Hackney ed a sud-est accanto al Ruscello Hackney, dove veniva chiamato Water Lane, a Well Street e quindi all'estremità londinese di Mare Street. Dopo la metà del XVIII secolo, si iniziò a costruire ben oltre High Street. Sino a circa il 1758, il Fiume Lea veniva attraversato con un ponte ad Hackney solo a Temple Mills, dove le strade convergenti da Homerton e Hackney Wick conducevano a Stratford e Leyton. Nel 1769, Sir Richard Glyn (morto nel 1773), poi Sindaco di Londra, Baronetto e co-fondatore della Banca Glyn, Mills & Co., comprò terra ad Homerton dagli eredi della Famiglia Marlowe. Nel 1780, a sud-ovest di High Street, cambiamenti più sorprendenti iniziarono con i contratti di affitto di locali Shepherd's Lane per la fabbrica di vernici di Berger, che portò alla costruzione di cottages per i lavoratori intorno a Thomas (più tardi Ribstone) Street, sulla terra dell'ospedale di St. Thomas lungo Water Lane. Ciò rappresentò l'inizio del processo di industrializzazione ed urbanizzazione che rapidamente spinse l'Aristocrazia terriera ad allontanarsi dall'area. A ovest, si trovava la Locanda Woolpack, con licenza probabilmente del 1760, che diede il nome a un birrificio più tardi di proprietà di Ford Addison. Gran parte della terra dell'Ospedale fu occupata da abitazioni residenziali che si fusero con quelle che si estendevano dall'estremità meridionale del Villaggio di Hackney. Upton House, casa di Richard Ryder (morto nel 1733), ma apparentemente non dei suoi eredi, fu una costruzione di mattoni a tre piani della fine del XVII secolo, ricostruita nel 1776-1777. Come numero 10 di Upper Homerton e poi numero 2 di Urswick Road (divenne una Scuola per studenti assenti e venne demolita verso il 1885). Nel 1795, una carrozza forniva un servizio orari a Clapton e Kingsland, Homerton e Stamford Hil, apparentemente, godevano dei loro servizi, accanto a quelli che attraversavano la loro area o vi passavano accanto. Verso la fine del XVII secolo, ad Homerton, venne fondato un famoso Collegio. Il Dott. Pye Smith, il grande Geologo, le cui conclusioni anticiparono alcune delle opinioni di Mr. Goodwin nella sua "Cosmogonia mosaica", fu per molti anni il Preside del Seminario, dove molti eminenti ministri degli Organismi Anticonformisti ricevettero la loro istruzione.

1.8 XIX secolo

Sin dalla fine del secolo XVIII, esattamente nel 1796, era stata programmata la costruziojne di 12 case al lato meridionale di Sutton Place, con stalle retrostanti, e, di fatto, 16 vennero costruite in base a contratti di affitto nel 1809 a William Collins, la cui Famiglia, probabilmente, acquisì terra per "Paragon".  Nel 1808-1809, Leny Smith, proprietario di una fabbrica di seta, costruì Sidney House, a metà strada tra Homerton ed Hackney Wick. Nel 1801, venne costruita una Cappella di servizio per gli abitanti della zona meridionale di Hackney. Nel 1801, nonostante la loro contiguità, Church Street, Lower Clapton ed Homerton, costituivano ancora dei distinti villaggi. Nel 1831, con la crescita della popolazione, i villaggi si stavano fondendo lungo le vecchie strade. Blew Bridge, costruito dalla Parish per collegare Homerton a Morning Lane attraverso il Ruscello Hackney, comprendeva due archi di mattoni dopo il lavoro nel 1821. Un sentiero dal Cimitero a Morning Lane attraversò il Ruscello con una passerella del 1827. A Hackney Wick la strada da Homerton a Old Ford attraversò il ruscello tramite un ponte di mattoni ad un solo arco, riparato dalla Parish nel 1821, anno in cui, sebbene elencati tra quelli di Homerton, ma da essi seprarati dalle Paludi, vi erano 6 residenti di Temple Mills. Nel 1822, case e terreni nei pressi di High street, Bridge Street, Morning Lane furono fittate da Susannah Musgrove.  In Brooksby's Walk, dove suo marito John aveva comprato la proprietà di William Framesy, il più giovane John Musgrove, nel 1821, aveva stipulato un contratto d'affitto edilizio. Nel 1821, le parti più rispettabili erano Upper Homerton, intorno alla successiva Urswick Road, con 19 Mercanti o Piccola Nobiltà, e Sutton Place, con 15. Alcuni vivevano nelle vicinanze di Homerton Row, sebbene la maggior parte degli 80 capofamiglia nella sua estensione Alderman's Walk, che aveva nuovi cottage, erano commercianti o operai; così c'erano circa 130 a Brooksby's Walk e la maggior parte dei 79 in "Homerton", presumibilmente High Street. A sud, Homerton Terrace era in gran parte borghese, ma Morning Lane con 32 nomi e Water Lane con 99 erano più umili, così come New Cut (più tardi Ball's Buildings e dal 1894 Link Street) con 41, Bridge (dal 1938 Ponsford) Street con 29, e Shepherd's Lane con 60. Già nel secolo precedente, esattamente nel 1768, King's Head Academy aveva stipulato contratti di affitto ad est di The Plough. L'espansione della citata Accademia, dal 1823 Homerton College, ed il prolungamento di Brooksby's Walk costituì il principale cambiamento in High Street ed al nord tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo, In Paradise Place (successivamente, l'estremità meridionale di Chatham Place), la Cappella di New Gravel Pit del 1809 fu affiancata dalla Scuola Hackney Free and Parochial dal 1811. Dietro, in Retreat Place, Robinson's Retreat fu terminato nel 1813 e due paia di case, anch'esse progettate da Samuel Robinson, furono costruite ad est. Chatham Place fu costruito a partire dal 1815 e le nuove ville costruite da John Musgrove formarono l'estremità orientale di Retreat Place nel 1824. Nel 1825, gli Amministratori fiduciari del Fiume Lee mantennero anche il Wick Bridge (nel 1842 Wick Lane) e Homerton Bridge (nel 1842 Marshgate Bridge), precursori dei moderni ponti che portavano Eastway e Homerton Road. Nel 1825, dodici brevi carrozze, che effettuavano 44 viaggi giornalieri di andata e ritorno, terminavano a Clapton, 7 ad Hackney, 5 ad Homerton, 2 a Stamford Hill. Servizi di autobus riguardarono Homerton nel 1849, da parte di Parker, i cui autobus andavano da Homerton via Londra a Kennington. Dal 1843, a sud di Retreat Place, delle piccole case formarono Arthur Street, Margaret Street e Brunswick Street (poi Brooksbank Street e Collent Street e Cresset Road). Erano state costruite da William Bradshaw (morto nel 1855), un Banditore d'asta attivo anche a Grove Street, che fu responsabile di gran parte dell'espansione di Homerton verso nord. Nel 1836, comprò White House sul lato orientale di Brooksby's Walk e nel 1839 Home Field ad ovest, con locali su High Street e circa 5 acri risalendo fino a Grove (dal 1907 Homerton Grove). Parte fu venduta per la Chiesa di St. Barnabas e le relative costruzioni nel 1845 e nel 1847, quando il resto fu coperto da anguste case a schiera: Albert (dal 1887 Belshaw e dal 1914 Wardle) Street, attraversata da Victoria Street e Brook Street (dal 1875 Holmbrook Street), che nel 1860 erano baraccopoli. A nord-ovest, dietro l'Homerton College, fu acquistato nel 1852 dall'East London Union per una nuova Casa di lavoro e un'Infermeria, in costruzione nel 1854 e ingrandita per gli imbecilli nel 1858. Dalla metà del XIX secolo, case a schiera anguste si allargavano verso l'esterno per raggiungere Homerton con località limitrofe. Una connessione si formò prontamente tra Homerton ed Hackney, mentre nel Medioevo, i due luoghi erano stati separati da un unico campo. L'espansione verso sud produsse sia vicoli-ciechi che strade che passavano sotto alla ferrovia, da Isabella Road ad ovest, a Sidney Road, la ridenominazione della maggior parte di Wick Lane (poi Kenworthy Road), in cima a Marsh Hill. Nel 1849, T. C. Glyn possedeva 41 acri di terra in affitto su lato settentrionale di Marsh Hill ed Homerton Road, dalla successiva Glyn Road al Taglio di Hackney, accanto ad un campo ad ovest di Brooksby's Walk e 23 acri in proprietà. Isabella Road, presumibilmente, commemorò Isabella Ball, il cui padre Robert Hopkins aveva lasciato 17 contratti di affitto da Sutton House a Bridge Street; Ella vendette dei terreni per la ferrovia, e nel 1852, suo figlio John Ball frazionò quanto rimaneva del resto. Church (in seguito Barnabas) Road venne progettata sino al Ruscello Hackney nel 1849, quando il terreno edilizio su entrambi i lati era occupato dal Banditore d'asta Marmaduke Matthews e dal suo socio George Horatio Wilkinson, un Commerciante di legname. A sud della ferrovia, nel 1865, gli alloggi circondarono i terreni di Sidney House e si estendevano attraverso la nuova Wick Road, una strada verso est da Water Lane, vicino alla linea dell'interrato Ruscello. Gran parte della strada fu costruita dopo il 1860 dai sovracitati Matthews e Wilkinson, che avevano acquistato alcune delle proprietà della bancarotta di Leny Smith. Homerton così raggiunse la periferia di Hackney meridionale, al confine tra la Well Street Common e Victoria Park. Le costruzioni si diffusero anche verso nord per fondersi con Lower Clapton. Nel 1867, la London & Suburban Land & Building Co. deviò i sentieri dalla fine di Brooksby's Walk, che doveva estendersi attraverso la sua Clapton Park Estate come Chatsworth Road. La costruzione del già citato Ospedale infettivo (più tardi Eastern Hospital) lungo The Grove riempì l'unico grande sito ad ovest di Brooksby's Walk e nel 1874 si disse che avrebbe allontanato gli abitanti più ricchi. Dei campi rimanevano solo tra Homerton e la Palude. Nel 1868, la Norther Line Railway aprì la stazione di Homerton. Nel 1871, venne costruito un Ospedale per curare le vittime del vaiolo, spingendo all'esodo i residenti benestanti. Nel 1878, Edward Walford scriveva: "Ad est del cimitero di Hackney, si trova Homerton, che, insieme a Lower Clapton, si può dire che faccia parte della città stessa". Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Homerton, allora nel Middlesex, come segue: "a metropolitan suburb and a chapelry, in Hackney parish, Middlesex. - The suburb lies on the N. London Railway, near Victoria-Park and Hackney stations, 3 ¼ miles N E of St. Paul's; has a post office‡ under London NE, and a r. st.; and consists largely of suburban residences of city merchants and opulent tradesmen.—The chapelry was constituted in 1845. ... Pop. in 1861, 8, 663. Houses, 1, 306. The living is a vicarage in the diocese of London. Value, £300. * Patron, the Bishop of London. Ram's proprietary chapel is here, and is in the patronage of Trustees. Three dissenting chapels, and Robinson's alms houses for 12 ministers' widows, also are here. An Independents' theological college was founded here soon after the Revolution; was rebuilt in 1823; had then an income of £2, 033; and was consolidated, in 1850, with Coward and Highbury colleges into the New college, St. John's Wood.". Nel 1887, il Gazeetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Homerton come segue: "dist. and ry. sta., Hackney par., Middlesex, in E. suburbs of London, pop. 20,534; the station (on North London Ry.) is ¾ mile E. of Hackney station.". Nel 1891, le costruzioni univano Homerton ad Hackney Wick, dove il triangolo tra la Great Eastern Railway, il taglio di Hackney (Hackney Cut) e Gainsborough Road era quasi totalmente edificato. High Street non era servita dalla linea tramviaria e qualche volta appariva troppo tranquilla per meritare il suo nome. La congestione portò comunque a dei cambiamenti, che andarono da un ampliamento dell'ingresso a Brooksby's Walk nel 1876, alla ricostruzione della catena edilizia che conteneva The Plough, dove la strada era più stretta, verso il 1887. Il lato settentrionale di The Grove venne allargato intorno all'incrocio con Brooksby's Walk nel 1884. Segni del declino sociale in High Street compresero l'uso del numero 17, dove Marian, figlia del Benefattore locale Henry Sedgwick, visse sino al 1860, da parte di un prestatore di pegno nel 1872, la conversione di Upton House in una Scuola (per assenti sistematici) nel 1878, la sua ricostruzione verso il 1885, e l'acquisizione della Eagle House dei primi anni del XVIII secolo all'angolo di Homerton Row da un tintore, demolizioni in Homerton Row verso il 1887 furono seguite da densa edificazione in Halidon Street. Homerton nel suo complesso fu caratterizzato verso il 1890 dalla povertà. I benestanti erano confinati in Urswick Road e nelle sue diramazioni occidentali St. John's Church Road e Sutton Place. I residenti nelle vicinanze non stavano male economicamente e di fronte alla Cappella di Ram, in Homerton Row e in altre strade all'angolo con Urswick Road, in Isabella Road e Mehetabel Road a sud di Sutton House, e oltre la ferrovia a Chatham Place e Retreat Place; altri vivevano in viali a est di Brooksby's Walk, a Marsh Hill, a Sidney Road e intorno a Hassett Road. Quelli che non stavano male economicamente ed i poveri si mischiavano nel tratto centrale di High Street, The Grove, Brooksby's Walk, a sud della ferrovia in Morning Lane (che dal 1887 incluse Water Lane), Digby Road, Wick Road e Ballance Road, e ad Hackney Wick, in Gainsborough Road e Windsor (poi Berkshire) Road. I poveri vivevano principalmente in strade secondarie come College Street (più tardi Row), Durham Grove e Bradshaw's Margaret Street, i poverissimi vivevano dietro High Street intorno a Holmbrook Street, a nord e Nisbet Street e Crozier Street, a sud, e fuori Victoria Road che tagliava in due Hackney Wick. Tutte e tre le aree più povere erano le uniche a Hackney a contenere la classe più bassa, "semi-criminale". Dagli anni '90 del XIX secolo, lo sviluppo edilizio continuò lungo i pochi siti rimasti vicino alla Palude.

1.9 XX secolo

Sul lato meridionale del vecchio cancello del pedaggio di Marsh Hill, che era stato una cascina, nel 1901 aveva lasciato il posto al completamento di Mabley Street, da allora in poi il limite dello sviluppo edilizio permanente ad est di Sidney Road. Il sito con fossato a nord di Marsh Hill fu minacciato nel 1910 da Trehurst Street, che fu iniziata verso il 1900 dalla fine di Clapton Park e completata nel 1913, insieme alla maggior parte di Adley Street ad est. Sulla palude al di là, le prime opere di legno ad Homerton Bridge esistevano da circa il 1910. Nel frattempo, la posizione sociale dell'estremità occidentale di Homerton declinò ulteriormente con il ricollocamento della Scuola per infanti della Parish di Hackney in Isabella Road nel 1896, la costruzione della fabbrica di scatole di latta di Barlow immediatamente a nord di Sutton Place verso il 1903, e la conversione di Sutton House in un Istituto, riaperto nel 1904, il vicino meridionale di Upton House, costruito dai Ryders e posseduto dal 1847 dalla famiglia Rivaz, demolito nel 1905 per l'ampliamento della Scuola (degli assent sistematici). L'industria si diffuse intorno a Chatham Place: Grove House (numero 36 Chatham Place) divenne una fabbrica di abbigliamento e nel 1898 aveva perso metà del suo giardino; il vicino giardino di Robinson's Retreat lasciò il posto alla fabbrica di scarpe Paragon nel 1912. Gli eredi di William Bradshaw vendettero il sito di Vine Cottage in High Street per una stazione dei pompieri nel 1906; la famiglia vendette un blocco tra Holmbrook Street e Belsham Street e Homerton Grove nel 1910, ma conservò 189 case a Homerton, inclusa Eagle House, in vendita nel 1927. Nel 1900, venne eletto per la prima volta il Consiglio Metropolitano di Hackney, formato da un Sindaco e 10 Assessori e 60 Consiglieri che rappresentavano gli otto distretti, che rimasero immutati sino al 1936: Stamford Hill, Clapton Park, Homerton, Downs, Kingsland, Hackney, South Hackney, West Hackney. Sino agli anni '20 del XX secolo, l'industria continuò ad espandersi sino a che le fabbriche riempirono la metà delle terre disponibili. Tra le Due Guerre Mondiali, Homerton fu egualmente residenziale e industriale. Nel 1928, si differenziava da gran parte di Hackney per il fatto che l'industria occupava locali appositamente costruiti piuttosto che abitazioni convertite. Tranby Place in High Street ad est di Brooksby's Walk era stato ripulito e sei fabbriche avevano sostituito le case a nord di Sutton Place. L'area edificata si estese solo a nord-est, dove nel 1937 il Consiglio della Contea di Londra prese parte della Palude di Hackney per Kingsmead Estate. Con 17 edifici di cinque piani, una Scuola e negozi, estese lo sviluppo edilizio da Adley Street alle fabbriche di Homerton Bridge. Fuori di High Street, l'Amministrazione di Hackney rimpiazzò le baraccopoli dietro la vecchia gamma di The Plough, in Homerton Row e College Street, con 160 appartamenti in Banister House, inaugurati nel 1935. Nel 1934, furono inoltre ordinati abbattimenti per Nisbet Street, l'estremità sud di Bridge Street e parte di Morning Lane nel 1936, e Rosina Street nel 1937. I blocchi di sei piani che formano Nisbet House, con 311 appartamenti, furono aperti da Hackney nel 1938. Le file anguste di Morning Lane avevano lasciato il posto nel 1940 a Woolpack House e Ribstone House, i primi blocchi a formare la parte nord di Morningside Estate del Consiglio della Contea di Londra. Oltre Retreat Place, le strade furono ribattezzate tra il 1936 e il 1938 e in parte ricostruite; Lennox House fu costruita in Cresset Road nel 1938. Tra gli edifici demoliti c'erano la Grove House del XVIII secolo, vuota dal 1912, nel 1921 e la Cappella di Ram, per ampliare High Street. Le strade più lunghe da rinominare furono Church Road, chiamata Barnabas Road dal 1936, e Sidney Road, chiamata Kenworthy Road dal 1938. Nel 1944, i servizi passeggeri cessarono per la stazione di Homerton, che fu chiusa. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, i danni di guerra portarono ad un aumento delle abitazioni pubbliche. I cambiamenti a Homerton in High Street compresero la demolizione di Eagle House nei primi anni '50 del XX secolo e di edifici ad est. Il complesso di 75 appartamenti delle Autorità di Hackney, chiamato Marian Court, si trovava ad ovest di Ponsford Street nel 1960 e la simile Bridge House a est, di fronte a Banister House, nel 1967. La Priory Court fu costruita nel Brooksby's Walk nel 1970. High Street, come centro commerciale non ha mai rivaleggiato con il Villaggio di Hackney o Dalston, era caratterizzato da edifici pubblici come la caserma dei pompieri e la biblioteca, entrambi Eduardiani ma ricostruiti nel 1974, e le pile scarne del prolungato capannone che fungeva da Ospedale di Hackney. Molte case a schiera rimasero a Glyn Road e nei suoi paraggi ad est di Brooksby's Walk, ma gli appartamenti fiancheggiavano Marsh Hill a Humberton Close e Newbury Court nel 1980 ed a Studley Close nel 1985. Sebbene Metal Box ed altre aziende se ne andarono, l'industria sopravvisse vicino alla ferrovia, e nel 1985, la stazione di Homerton fu riaperta.

1.10 XXI secolo

Oggi, Homerton ha poche reliquie pre-Vittoriane, a parte Sutton House, quartieri residenziali, fabbriche e piccole imprese. Oltre ai siti liberati ad ovest di Brooksby's Walk, ci sono spazi per la ricreazione solo dove l'urbanizzaizone lascia il posto alla Palude di Hackney. High Street è mal servita dai negozi, anche se alcuni si trovano a est di Brooksby's Walk. Il predominio degli appartamenti comunali è alleviato principalmente dalla Chiesa di St. Barnabas, dal suo Cimitero e dai relativi edifici in pietra arenaria. Alcune case rimangono sul lato meridionale della strada. Il numero 168, di tre piani sopra un seminterrato e con una porta toscana, è il meglio conservato di una coppia di metà-fine del XVIII secolo, il numero 170 con un magazzino che copre il piano terra. I numeri 140 e 142, ad est di Digby Road, hanno portali toscani e sono probabilmente all'inizio del XIX secolo. La gentilezza di Upper Homerton è ricordata da Sutton Place, dal 1969 parte dell'area di conservazione intorno alla Chiesa di Hackney. La Casa appartiene al National Trust, Nonostante le diverse modifiche subite nei secoli, nonché aggiunte, costituisce, come già sapete, un raro esempio di casa Tudor in mattoni rossi, conservando alcuni dei dettagli originari, persino nelle stanze di periodi successivi, compresa la pannellatura intagliata originale. Nel 2002, l'Ospedale di Homerton conseguì lo status universitario. Chats Palace è un centro artistico e teatrale ubicato nella ex costruzione della Bibliioteca di Homerton, che venne rilevata da un gruppo di Artisti ed Attivisti locali negli anni '70 del XX secolo.

2. Storia economica

L'Erborista John Gerard (morto nel 1612) lodò le piccole rape coltivate ad Hackney in vendita a Londra. Ottenne anche semi stranieri dal già citato Lord Zouche, la cui collezione ad Homerton fu supervisionata da Matthias de Lobel (morto nel 1616), da cui prese il nome la "Lobelia". Verso la metà del XVIII secolo, ancora era maggiore il numero delle persone che viveva nel centro piuttosto che lungo la strada maestra ad ovest. Ad Hackney, erano censiti 448 proprietari di case, oltre a 25 che vivevano altrove, nel 1720 e nel 658, oltre a 15 estranei, nel 1735. I numeri per Mare Street salirono da in a 140, per Church Street da 83 a 149, per Homerton da 104 a 155 , e per Clapton da 71 a 100, mentre il totale per gli altri sei distretti è salito da 79 a 114. Una distribuzione simile, apparente nel 1745, persisteva nel 1761, quando furono elencati 976 residenti: 199 erano in Mare Street, 174 in Church Street, 213 a Homerton e 157 a Clapton, anche se il numero a Newington era aumentato, a 91. Erano oltre 1.150 i contribuenti nel 1779, quando Mare Street e Church Street erano appena cresciuti dal 1761 e quando il maggiore aumento era stato a Kingsland. Nel 1720, la tassazione delle proprietà per procurare fondi per assistere i poveri elencò 448 possessori di case, oltre 25 che vivevano altrove, nel 1735, 658, oltre 15 esterni. I dati per Mare Street salirono a 140, per Church Street da 83 a 149, per Homerton da 104 a 155, e per Clapton da 71 a 100, mentre il totale per gli altri sei distretti salì da 79 a 114. Un simile la distribuzione, apparente nel 1745, persistette nel 1761, quando furono elencati 976 residenti: 199 erano a Mare Street, 174 a Church Street, 213 a Homerton, e 157 a Clapton, sebbene anche il numero di Newington fosse aumentato, a 91. Nel 1779, c'erano oltre 1.150 contribuenti, quando Mare Street e Church Street non erano cresciuti dal 1761 e quando l'aumento maggiore era stato a Kingsland. John Abercrombie (morto nel 1806) era ad Hackney nel 1767, quando pubblicò "Ogni Uomo Il suo Giardiniere personale". Nel 1786, elencò il vivaio degli Smiths a Dalston, e quello di Shoobert ad Homerton. Le prime plastiche in Gran Bretagna furono brevettate, come "parkesine" (sostanza plastica più o meno identica alla celluloide, a base di nitrocellulosa e olio di ricino o canfora), da Alexander Parkes nel 1862 e prodotte a partire dal 1866 in una fabbrica accanto agli impermeabilizzanti George Spill & Co. a Wallis Road (Hackney Wick). La Società andò in bancarotta nel 1868, ma il fratello Daniel di Spill continuò la stessa attività con materiale migliorato dal 1869 fino al 1874, quando anche la sua Xylonite Co. fallì. Nel 1875, si trasferì al numero 124 di High Street ad Homerton, e L. P. Merriam, che aveva cercato di promuovere la celluloide, l'equivalente americana della xylonite, si spostò nel numero 122. Nel 1877, essi formarono rispettivamente la Britannica Xylonite Co. e la Homerton Manufacturing Co., che si unirono nel 1879. L. P. Merriam (morto nel 1889), la cui fabbrica nel giardino faceva pettini dal foglio di xylonite fabbricato accanto, assunse il controllo esclusivo nel 1884, ed infine, prosperò dopo aver acquisito "Impermeable Collar and Cuff Co." di Bower Road (Hackney Wick). Suo figlio C. F. Merriam trasferì la produzione di fogli a Suffolk nel 1887. Il sito di Homerton fu venduto dopo che la produzione di articoli finiti fu spostata nel 1897 a Hale End (Essex). Nel 1891, l'industria si era diffusa a Marsh Gate o Homerton, e nel 1910, aveva colmato qualsiasi spazio sino ad allora rimasto inedificato. Il Consiglio del distretto di Hackney aveva un molo o un deposito di pietra all'estremità di Homerton della successiva Lee Conservancy Road (così chiamata dal 1907) ed un altro nel bacino di Kingsland, al numero 297. La manifattura del colore, in seguito di pittura, fu portata a Hackney da Shadwell nel 1780 da Lewis Berger (ex Steigenberger, morto nel 1814). Ad Homerton, Egli affittò una fattoria a Shepherd's Lane con un campo che si estendeva verso ovest fino al Ruscello di Hackney. La fattoria fu ricostruita come residenza, una fabbrica fu allestita all'estremità meridionale del campo, vicino ad un pozzo, ed il ruscello fu deviato attraverso i terreni per impedire alluvioni in Water Lane. Berger occupò quasi tutta la terra tra Shepherd Lane e Water Lane, circa 5 acri furono delimitati a nord, dal 1848, dai binari della Northern Line Railway. L'attività fu ampliata dai figli di Lewis, Samuel (morto nel 1855) e John (morto nel 1860) e dal 1860, dai figli di John, Capel Berrow e Lewis Curwood Berger, che iniziarono produrre pittura e smalto. Samuel e John sostituirono la fabbrica originaria con "Lower factory" a cui aggiunsero "Upper Factory" vicino alla casa. Nel 1860, il sito conteneva solo le due fabbriche, la Berger House, un'adiacente torre dell'orologio del 1805 e l'acqua ornamentale che rappresentava il Ruscello deviato. Una società a responsabilità limitata chiamata "Lewis Berger & Sons," fu costituita nel 1879, e nel 1890, la fabbrica fu quasi interamente costruita. Nel 1860, i dipendenti erano 60-70 ad Homerton e in un ufficio della City of London. La società a responsabilità limitata Lewis Berger & Sons, costituita nel 1879, fu acquistata nel 1905 dai produttori di vernici americani Sherwin-Williams. Nel 1910, vi erano 400 dipendenti soltanto ad Homerton, che lavoravano molte ore. Una malattia contratta sui luoghi di lavoro per le lavorazioni effettuate portò gli scioperanti nel 1911 a denunciare i "capannoni della morte" della Società. L'espansione oltreoceano fu accompagnata nel 1926 dall'istituzione di una società con capitale diffuso tra il pubblico e nel 1960 da una fusione con Jensen & Nicholson, a sua volta rilevata nel 1970 da Hoechst AG, che vendette Berger, Jensen & Nicholson nel 1988 a Williams Holdings, che vendette a Crown Paints. Gli edifici sono stati sostituiti, ad eccezione di un laboratorio del 1934 al numero 205 di Morning Lane, utilizzato nel 1991 dai servizi sociali del London Borough of Hackney.

Hackney - Visita guidata

La stazione di Homerton

La stazione di Homerton

Il cartello che indica "Berger Road"

Il cartello che indica "Berger Road"

Barnabas Road

Barnabas Road

Il Ponte su cui corre la linea ferrata sotto cui dovete passare

Il Ponte su cui corre la linea ferrata sotto cui dovete passare

St. Barnabas Homerton

St. Barnabas Homerton

Homerton High Street

Homerton High Street

Edificio caratteristico all'angolo tra High Street e Croizer Terrace

Edificio tipico all'angolo tra High Street e Croizer Terrace

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it