www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

London Fields

Sintesi

London Fields è una stazione ferroviaria (Greater Anglia).

Distanza dal centro: 5 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione ferroviaria, tramite Martello Terrace, raggiungete lo spazio verde di London Fields. Se siete stanchi, potete provare a bere una birra nel Pub on the Park. Potete provare a visitare i dintorni. Ad esempio, verso nord-est, trovate Martello Road, Richmond Road, Mare Street a lato dello spazio verde di St Thomas Square, ma non ci sembra che sia granché. La cosa migliore ci sembra attraversare tutto London Fields verso sud, in modo da raggiungere Broadway Market, vicino al Regent's Canal, ma ormai siete vicini alla stazione ferroviaria di Cambridge Heath (nel London Borough of Tower Hamlets).

Toponimo

Il nome si ritrova come "London Field" (1540), "London Felde" (1547). Si trattava di un ampio spazio di terra un tempo utilizzato per pascolare le pecore o, in generale, il bestiame e portarlo al mercato di Smithfield. "London" si spiega per il fatto che il sito si trova sulla strada che porta da Hackney a Londra.

Storia

1. Eventi storici di rilievo

London Fields non è un antico insediamento, a differenza di altri siti di Hackney, come Hoxton o Dalston. Nel 1593, risulta l'esistenza di tre pubs nei pressi di Mare Street, Flying Horse Inn, Nag's Head, Horse and Groom, tutti di legno. I primi due si trovavano entrambi agli angoli tra Flying Horse Yard e London Lane, che conducevano da Mare Street a London Fields. Va evidenziato che i residenti non possedavano i terreni di London Fields, ma vantavano diritti su di essi, dato che potevano far pascolare il loro bestiame o raccogliere legna da ardere tra la fine del raccolto, verso il 1 agosto ed il 25 marzo. Per tale ragione, si comprende la notizia relativa al 1605, quando venne effettuato il taglio anticipato del fieno a London Fields, poiché il proprietario aveva fatto pascolare il bestiame prima della data consentita. Nel 1605, Mare Street aveva ventitre residenti che contribuirono alla riparazione della Chiesa, tra cui i più magnanimi furono Huggins, forse Edmund Huggins, documentato nel 1602, William Bird, Thomas Catcher, documentato come "Coniatore di moneta" nel 1602, De Quester, forse James De Quester, un mercante straniero. William Bird, un mercante con legami spagnoli, aveva una casa in Mare Street nel 1695.  Alcune proprietà di George Clarke vennero occupate nel 1657 da Robert Neighbours, un fabbro, a cui fu consentito di costruire su uno spazio vuoto in Mare Street, attiguo ai terreni del St. Thomas's Hospital. Nel 1664, quarantaquattro case erano soggette alla tassa sui terreni, le più grandi erano quelle di Clarke e di Sir Thomas Player. Nel 1672, erano diventate settantotto. La proprietà e l'occupazione delle proprietà tra Mare Street e London Fields aveva già iniziato ad essere riorganizzata. Il Dottor William Parker e sua moglie Elizabeth vennero autorizzati da abbattere una vecchia costruzione nel 1667 e 1675 ed occuparono una nuova casa nel 1685, formata da due caseggiati su quattro su mezzo acro all'angolo settentrionale Sheep Lane (poi Westgate Street, al lato meridionale di London Fields).  Il sito confinava a nord ed ovest sull'altra terra di Parker, che possedeva anche due caseggiati ricavati da uno in Mare Street, comprati nel 1672 da James Debutt, e due case in Sheep Lane (poi Westgate Street). Tutte andarono al figlio di William Parker e suoi eredi. James Debutt, presumibilmente come erede di Giles Debutt, che nel 1627 era un membro dell'Assemblea parrocchiale, nel 1666, occupò parte di una vicina proprietà e, nel 1672, la diede a suo genero Richard Bristow, Salumiere di Londra. Nel 1695, tale Richard Bristow acquisì una proprietà di cinque acri e comprò anche la proprietà di cinque case a Mare Street, con tre caseggiati dietro di loro, che comprendevano la sovracitata casa di Giles Debutt e la residenza della Signora Player. Nel 1719, la sua vedova, Elizabeth Bristow, con William Parker e Joseph Thompson, era una dei principali proprietari terrieri a  London Fields. Con testamento datato 1722, Ella lasciò i suoi diritti immobiliari, la Black and White House, allora detta "The Madhouse", con terreni in Mare Street attigui a Sheep Lane (poi Westgate Street), a suo figlio John, il cui nipote, Richard Bristow, nel 1769, le vendette a Richard Heron. In precedenza, un produttore di mattoni di Haggerston, John Waxham, nel 1713, aveva ipotecato terreni in Tower Street di fronte a London Fields, dove era stata edificata una casa ed altre erano progettate. Tale Tower Street non era probabilmente la successiva (dal 1938) Martello Street, alla fine di London Lane lungo parte della linea di Church Path, ma piuttosto la successiva Lamb Lane, che si dice abbia commemorato il proprietario di una grande casa verso il 1720 all'angolo di Mare Street. Nei pressi, dei pascoli erano delimitati a sud-ovest da Sheep Lane. Jacob Alvares si era trasferito nei paraggi nel 1717 e possedeva ben sette case, alcune delle quali vennero divise nel 1730. Nel 1720, Mare Street era la la strada più popolata della Parish, con centoundici contribuenti del Fisco, e nel 1729, ospitava nove dei trentasei Membri dell'Assemblea parrocchiale. Nel 1723, Church Path raggiunse la fine meridionale di London Fields. Tre Taverne erano chiamate Swan, due Cock, due Ship. I contribuenti del fisco nel 1735 erano centoquaranta, nel 1761, centonovantanove, ma nel 1779, erano cresciuti a malapena, quando Mare Street venne superata per residenti da Homerton e rivaleggiata da Clapton. Nel 1741, Celia Fiennes, una viaggiatrice, morì in una casa in Mare Street vicino Well Street. Nel 1745, le costruzioni occupavano entrambi i lati di Mare Street tra Mutton Lane e London Lane, conducendo rispettivamente alla fine meridionale e settentrionale di London Fields. Tali edifici erano probabilmente più densi all'intersezione con Well Street e non si estendevano molto lontano da quella strada o da ogni lato eccetto Mutton Lane e London Lane, sebbene alla fine di London Lane esse fiancheggiavano parte di London Fields. Le case non erano ancora continue lungo Mare Street, infatti, c'erano delle interruzioni tra Bethnal Green e le case a Cambridge Heath, tra tali case e Mutton Lane, dove la strada si allargava accanto ad uno stagno dove allora si diceva "Triangle", e tra London Lane e Church Street. Nella mappa di Londra di John Roque (fatta dal 1735 al 1746), si vedono dei campi arati verso London Fields. A sud di London Fields, nel 1790, "The Cat and Mutton" (in precedenza, The Shoulder of Mutton), segnava la fine di una fila di edifici lungo il lato meridionale di Mutton Lane su terreni di William Parker Hamond. Al principio del XIX secolo, London Fields era divisa tra quattro proprietari (che diventeranno cinque nel 1860). Nel 1810, Isaac Alvares costruì una casa per la sua amante Signorina Jenkins in Tower Street (subito rinominata Lamb Lane). Dal 1812, la sua residenza fece strada a numerose costruzioni in Mare Street.  Nel 1831, gli edifici formavano quasi una striscia continua da Cambridge Heath al villaggio di Hackney. Le case di Mare Street a nord di St. Thomas's Square erano ritenute migliori di quelle più lontano a sud, molte delle quali erano presumibilmente vecchie, e con negozi a nord di "The Grove". Verso London Fields c'erano alcuni edifici angusti in Sheep Lane e di più sui campi di "Shoulder of Mutton" in George Street e John Street (più tardi, Hamburg Street e Bremen Street e dal 1918, Croston Street e Dericote Street). A sud-ovest di London Fields, un principio di edificazione a Lansdowne Place in Lansdowne Road (dal 1938, Lansdowne Drive) precedette lo sfruttamento dei terreni attigui a Dalston. Il bordo orientale di London Fields venne costruito solo a London Place, poche case a Exmouth Place e vicino la fine di Lamb Lane e London Lane. La Arnold House fronteggiava London Fields di fronte agli edifici a sud di London Lane. Venne data in fitto nel 1825 da William Thompson Corbett (morto nel 1832) di Elsham (Lines) e, probabilmente, nel 1802 da Thomas Corbett (morto nel 1808), la cui moglie aveva ereditato la terra di Joseph Thompson. Tra London Fields e Mare Street, i terreni erano principalmente occupati da fabbricati annessi e giardini, che includevano la casa del Dottor Warburton, una volta di William Parker, la Pembroke House, e la Corbetts' London House a London Lane. Nel 1827, l'intersezione al "Triangle" era talmente congestionata che tutti i bordi dovettero essere tagliati per ampliare Mutton Lane ed il marciapiede lungo Mare Street; l'area centrale venne recintata come spazio ornamentale. Iniziò l'edificazione degli spazi residui verso London Fields, dove una serie fitta di edifici attorno Helmsley Street, che raggiungeva London Fields a Helmsley Terrace, nel 1852, rappresentava lo sviluppo della "Alvares Estate" da parte di George Jenkins.  Warburton Road, parallela a Flying Horse Yard, sostituì la casa del Dottor Warburton ed il suo lungo giardino. William Frederick Tuck progettò di costruire almeno venti case nel 1847 e Warburton Place lungo Mare Street nel 1848. Ulteriori piccole case formavano Warburton Square, che era separata da London Fields dall'Ospizio Pacifico del (circa) 1851 ed una Cappella del (circa) 1863, entrambe costruite su terreni venduti dalla Famiglia Brandon a William Bull nel 1846. Nel 1856, Thomas George Corbett fece un fitto a fini edificatori per i lato occidentale di Tower Street (poi Martello Street). La St. Michael and All Angels' Church venne costuita nel 1864 al lavo orientale di Lamb Lane. Le nuove case dietro dietro le facciate del lato orientale di Mare Street vennero edificate principalmente dai costruttori che operarono attorno Well Street. Nel 1853, vennero progettati dei viali a nord ed est di St. Thomas's Square. A malapena, London Fields sfuggì all'edificazione. Nel 1860, gli agenti dei proprietari terrieri negavano l'accesso a tutto tranne che Church Path, probabilmente in relazione ad un accordo con i futuri costruttori nel 1862. L'offerta non comprendeva una piazza di circa quattro acri nel nord-ovest, in precedenza della Signora Hamond e poi di William Rhodes ed ancora spazio per asilo nel 1862. Nel 1870, a sud di Wilman Grove, già occupato da case, fu dove George Clarkson, stava edificando rapidamente sin dal 1867, ma la sua autorizzazione venne contestata dagli ambientalisti. I sostenitori dell'urbanizzazione sottolinearono lo stato di abbandono di London Fields, ma vennero sconfitti dalle lamentele volte a salvaguardare uno spazio verde così prossimo a Londra. Infatti, gli unici spazi pubblici del Distretto erano rappresentati dai giardini di St. Thomas's Square, oltre dal Cimitero abbandonato della Cappella Congregationalista e lungo il lato orientale di St. Thomas's Place. A sud-ovest del "Triangle", verso il Regent's Canal, gli spazi erano ristretti. Nel 1865, pochi spazi privati residuavano tra le case di Cambridge Heath e Sheep Lane, ma molti scomparirono nel 1872, per far spazio alla linea ferroviaria (G.E.R.). La ferrovia rialzata tagliò verso nord tra Mare Street e London Fields, con una stazione a Grosvenor (dal 1878 Mentmore) Terrace, ed aggiunse un carattere industriale all'area che, nel 1870, si diceva essere molto povera. La ferrovia comprò Pembroke House, il che portò all'edificazione dei terreni a sud di Lamb Lane, dove vennero costruite Sidworth Street nel 1872 e Bayford Street nel 1873. Anche Fortescue Avenue ed altre strade a nord vennero fittamente edificate, dove Grosvenor Terrace, come pure Sidworth Street fronteggiavano la ferrovia e dove si costruirono Ellingfort Road nel 1878 e Gransden Avenue nel 1880. Nel 1872, già erano numerose le piccole aziende a London Place e nel 1888, si erano estese lungo London Fields. La strada principale, con linee di tram dal 1873, stimolò la costruzione di edifici costruiti per specifici scopi, come, ad esempio, Cappelle, Morley hall al "Triangle" nel 1879, ed altri a mezza strada tra Well Street e St. Thomas's Square nel 1882. Tre scuole vennero costruite attorno a London Fields tra il 1873 ed il 1898. La produzione di stivali era originariamente concentrata a sud e sud-est di London Fields: nel 1880, su quarantatre produttori elencati di Londra nord, ben trentotto si trovavano ad Hackney. Alla fine del XIX secolo, precisamente nel 1893, si tenevano dei mercati di stada, in Kingsland Road, Mare Street, Well Street, Broadway e London Fields. Residenti benestanti già vivevano lungo Mare Street negli anni '80 del XIX secolo, con alcuni edifici che erano abbastanza comodi a sud di Well Street e con pochi immediatamente a sud di Hackney Grove. Attorno London Fields, tali edifici sul lato nord, erano separati da quelli similari in Lansdowne Road e Broadway da edifici misti lungo il lato orientale e da quelli poveri lungo il lato occidentale, a sud di Wilman Grove. Molte strade vicino alla ferrovia erano anche miste, comprese Lamb Lane e Helmsley Street, mentre Exmouth Place, Warburton Road Warburton Square, Helmsley Place erano povere. A sud di London Fields, Ash Grove era mistra, ma Ada Street e le sue parallele sul lato opposto di Sheep Lane erano povere, come lo erano Hamburg Street e Bremen Street ad ovest di Lansdowne Road. Duncan Street, Duncan Road e Duncan Square erano molto povere. E' chiaro, perciò, che c'era bisogno di un risanamento edilizio attorno a London Fields. Infatti, nel 1935, più della metà degli abitanti di settantacinque case attorno Duncan Square vennero trasferiti in nuove case da parte del locale Council, lo stesso accadde per Warburton Square, dove vennero eliminate centoquarantasei case, col trasferimento della maggior parte degli abitanti, presumibilmente nella Warburton House accanto alla Darcy House, nel 1938. I bombardamenti tedeschi danneggiarono Chiese, l'angolo nord-occidentale di St. Thomas's Square, delle case georgiane, Mentmore Terrace. Nel 1952, i lati settentrionali ed orientali di St. Thomas's Square vennero forzatamente comprati e poi demoliti. Il lato nord, nel 1961-1963, venne utilizzato per la Pitcairn House, progettata da Eric Lyons, come parte della Frampton Park Estate.  Il giardino sul lato orientale di St. Thomas's Place venne incorporato nella citata Estate, mentre, nel 1963, le case più vecchie sul lato occidentale vennero comprate da Hackney M.B.  A Mare Street, alla fine meridionale, vi fu una ricostruzione frammentaria, con estenzione al Cordwainers' College, alla pregressa Lady Holles's School e al St. Joseph's hospice. A sud di London Fields, nuovi grandi edifici comprendevano gli appartamenti della Broadway House dal 1951 a Jackman (prima Goring) Street e l'edificio a diciassette piani della Welshpool House dal 1965 a Welshpool Street. I negozi di Mare Street insistevano principalment attorno il "Triangle", che era adornato da un albero, all'intersezione con Well Street. Nel 1975, venne approvata la proposta di riqualificare Broadway Market e le strade ad ovest. L'area industriale attorno a London Fields appariva decadente, molti archi della ferrovia erano stati ostruiti, molte case vittoriane apparivano dirute o avevano lasciato il posto a cortili, molti spazi industriali erano inutilizzati. Invece, case vittoriane erano frammiste ad una più prospera industria a Ellingfort Road e Richmond Road. Nel 1993, Mare Street era un indefinito miscuglio di negozi di altezza contenuta ed edifici istituzionali, di cui il più alto era Pitcairn House.

2. London Fields Park - London Fields Lido

Si tratta di uno dei più frequentati parchi di Hackney. E' un'area pubblica utilizzata in passato per il pascolo del bestiame, nonché per il suo trasferimento al Mercato di Smithfield. Contiene ampi spazi verdi circondati da platani. Nel 2013, il locale Council trasformò una zona sabbiosa e granulosa di London Fields in un gigantesco campo di fiori selvatici dell'estenzione di un campo di calcio. Tali fiori, oltre ad offrire una bella vista multicolorata, forniscono un ricco habitat per api e farfalle (non a caso, un produttore locale ha sottolineato come, dopo tale creazione, la sua produzione di miele sia "andata alle stelle"). I visitatori del Parco possono seguire i sentieri attraverso i prati e sedersi accanto ai fiori. Vennero usate due specie annuali e perenni, che rifioriscono ogni primavera. All'atto della creazione di questo campo di fiori selvatici, si optò per la versione "Pictorial meadow", caratterizzata sia da fiori selvatici britannici che specie non native, che, oltre a permettere di dare un notevole impatto visivo, consentono di estendere il periodo di fioritura, che va da maggio ad ottobre. Il taglio viene fatto in autunno. I residui vengono rimossi e compostati. Ciò aiuta a rendere il suolo meno fertile, fornendo migliori condizioni per i prati, che, in generale, preferiscono terreno meno fertile ma ben drenato. Concludiamo informando che esiste il London Fields Lido, una piscina riscaldata all'aperto di cinquanta metri aperta normalmente con qualsiasi condizione metereologica. Si trova nell'angolo nord-occidentale del Parco.

Hackney - Visita guidata

Nessun dubbio: siamo a London Fields!

Nessun dubbio: siamo a London Fields!

London Fields

London Fields

Giusto fuori London Fields, c'è "Pub on the Park"

Giusto fuori London Fields, c'è "Pub on the Park"

Richmond Road

Richmond Road

Edificio caratteristico a Mare Street

Edificio caratteristico a Mare Street

Broadway Market - Dolci in vendita

Broadway Market - Dolci in vendita

Regent's Canal

Regent's Canal

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it