www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Seven Kings

Sintesi

Seven Kings è una stazione ferroviaria (TfL Trains). Si tratta di un'area prossima all'antica strada romana che collegava Londra a Colchester rimasta a lungo agricola, che venne urbanizzata a partire dalla fine del XIX secolo, a seguito della costruzione della linea principale della Great Eastern Railway.

Distanza dal centro: 13,8 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla piccola stazione siete al bivio tra High Road e Cameron Road. Vi trovate nel solito contesto suburbano londinese, con casette di due piani e negozi a livello stradale. Nulla di interessante, tranne, per chi ami il verde, con a nord, Seven Kings Park ed a sud, South Park.

Toponimo

Il nome si ritrova per la prima volta nel 1285 come "Sevekyngg" o "Sevekyngges". Successivamente, si ritrova come "Sevyn Kynges" (1456), "le vij Kinges Wateringes" (1609). Tuttavia, è generalmente ritenuto che l'originario insediamento sia pregresso e dovrebbe aver avuto la denominazione di "Seofecingas", da un nome personale dell'Old English, Seofeca + ingas, per cui, significherebbe "Insediamento della famiglia (o dei seguaci) di un uomo chiamato Seofeca", un Capo Sassone. Pertanto, il primo nome che compare nel XIII, riaffermato nel XV secolo, e la sua ancora più chiara espressione del XVII secolo, costituiscono una reinterpretazione alquanto fantasiosa, che portò alla Tradizione locale, secondo cui il sito sarebbe stato il luogo di incontro di sette Re Sassoni: Seven King Water corrisponde ad un piccolo ruscello così indicato su una Ordnance Survey Map, dove i loro cavalli si sarebbero abbeverati.

Storia

Informazioni essenziali sulla Storia dell'area si ritrovano in "A History of the County of Essex: Volume 5 (1966), alle voci: "The ancient parish of Barking: Introduction" (pagine 184-190), "The ancient parish of Barking: Manors" (pagine 190-214), "The borough of Ilford" (pagine 249-266), "Dagenham: Introduction and manors" (pagine 267-281), "Economic influences on growth: Local transport" (pagine 21-29), "Local administration and public services: Utility services" (pagine 37-47), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Don Hewson "Chadwell Heath and The Road to Romford Market" (2009); Peter Foley "Seven Kings and Goodmayes: Origins and Early Development" (1993), Daniel Lysons, alla voce "County of Essex: Barking", in "The Environs of London: Volume 4, Counties of Herts, Essex and Kent" (1796), pagine 55-110; la voce "The ancient parish of Barking: Roman Catholicism and Protestant Nonconformity", in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), pagine 231-233. 

1. Eventi storici di rilievo

Dal "Toponimo", sapete che con molta probabilità l'originario insediamento dovrebbe risalire all'Epoca Sassone e che le successive denominazioni medioevali, a partire da quella del 1285, Sevekyngges, somigliano tutte a "Seven Kings", cioè, a "Sette Re": si tratta di un'alterazione popolare, su cui venne successivamente "ricamata" una storia bizzarra per legittimare la denominazione, secondo cui, sette cacciatori reali sostarono qui in una radura della Foresta di Hainault, mentre i loro cavalli si abbeveravano presso un ruscello (Seven Kings Water). All'angolo sud-orientale dell'attuale Seven Kings Park, si trovava Downshall Farmhouse, il cui nome oggi sopravvive in Downshall Avenue, che traeva il suo nome dal Manor di Downshall, ubicato ad ovest di Seven Kings Water, circa ad un quarto di miglio a sud-est di Newbury. Fu un libero possedimento dell'Abbazia di Barking sino a circa il 1250, quando divenne parte del demanio dell'Abbazia. Il nome deriva dalla Famiglia Dun, degli affittuari, i quali, risultano aver avuto interesse in almeno due caseggiati a Barking al principio del XIII secolo. Un miglio a sud del Ponte di Ilford, il Torrente Roding è affiancato da Loxford Water, un Ruscello che nasce nel lago nei pressi di Hog Hill, a Dagenham, e conosciuto nel suo tratto superiore come Seven Kings Water. Nel 1456, il tratto inferiore era chiamato Halywellbrooke. Il nome attuale, documentato per la prima volta nel 1609, è probabilmente una derivazione retrograda da quella del Manor di Loxford. Il nome Seven Kings Water, che ricorre nel 1609, fu con probabilità applicato in un primo momento, al punto in cui il Torrente attraversava la strada principale per Romford (High Road). L'area di Seven Kings rimase agricola sino alla fine del XIX secolo, al pari della vicina Goodmayes, nella cui pagina abbiamo già illustrato il ruolo svolto nello sviluppo edilizio della zona avuto da A. Cameron Corbett, a cui rimandiamo. Qui ci limitiamo ad aggiungere che la zona di Seven Kings a nord di High Road, il cui profilo stradale assomiglia ad una sorta di affettatrice di uovo, venne definita "la città costruita in un anno", che fu il 1898-1899, quando il citato Corbett costruì case di buone qualità che impiegati e dipendenti pubblici di livello inferiore potevano comprare. Infatti, Egli stesso definì Seven Kings " People suburb". A ragione della sua rapida crescita e della sua relativa inaccessibilità, questa nuova area venne denominata dai suoi primi residenti "Klondike", la regine del nord-ovest del Canada che attrasse tantissimi cercatori d'oro (circa 100.000) in tre anni, tra il 1896 ed il 1899. La stazione di Seven Kings venne aperta il 1 marzo 1899 dalla Great Eastern Railway. Corbett realizzando Mayfield Estate a sud e Downshall Estate a nord, portò, in breve tempo, la popolazione di Seven Kings a 10.000 abitanti. Nel 1900, sul sito di un pregresso pub, venne aperto Cauliflower Hotel, un edificio tutelato, che English Heritage descrive come "un buon esempio di palazzo in stile opulento del Tardo XIX secolo con una imponente presenza sulla strada ... progettato in libero stile fiammingo- giacobino". Nel 1903, anche il tram servì Seven Sisters, oltre che Barking e Barkingside. South Park, a South Park Road, di 32 acri e Seven Kings Park, ad Aldborough Road, poi di 34 acri, vennero aperti nel 1902. Le porzioni originali di quest'ultimo, unitamente a Goodmayes Park, a Green Lane, poi di 69 acri (aperto nel 1905), vennero donate al Distretto Urbano dal già citato A. Cameron Corbett. La Parish Church di St. Mary (Great Ilford), già frazionata a seguito della creazione delle Parishes di Holy Trinity a Barkingside (1841), St. Chad a Chadwell Heath (1895) e St. Clement ad Ilford (1904), fu ulteriormente suddivisa col trasferimento di sue parti a St. John a Seven Kings, All Saints a Goodmayes e St. Thomas a Becontree. Importanti furono anche i miglioramenti nel trasporto locale apportati al principio del XX secolo dagli autobus. Infatti, nel 1903, vi erano solo tre linee di carrozze trainate da cavali che collegavano l'Essex (in cui rientrava Seven Kings) con Londra ed erano tutte abbastanza corte. Infatti, collegavano, rispettivamente, East Ham con Poplar, East Ham con Blackwall, Canning Town con Poplar. Cinque anni dopo, vi fu un cambiamento fondamentale: dopo la comparsa sperimentale, nel febbraio 1908, di autobus a motore attraverso West Ham, alla fine dello stesso anno, ben nove servizi a motore erano stati avviati tra i sobborghi dell'Essex con varie zone di Londra, che collegavano Charing Cross con Upton Park, Oxford Circus con Leyton, Turnham Green con Ilford Broadway, Hammersmith con Leyton, Ealing con Plaistow, Shepherds Bush con East Ham via Commercial Road, Shepherds Bush con Seven Kings via Mile End Road, West Kilburn con Ilford Broadway, Putney con Stratford Broadway. E' evidente che si trattò di percorsi molto più lunghi di quanto fosse mai stato disponibile in precedenza per il traffico suburbano; in aggiunta, le tariffe erano abbastanza economiche. Ad esempio, era possibile andare da Plaistow ad Ealing attraversando Londra per 7d. o da Seven Kings a Shepherds Bush per 8d. Nel 1911, la maggior parte di tali percorsi erano stati abbandonati o modificati, ma cinque servizi di autobus a motore erano ancora funzionanti: Shepherds Bush per East Ham (6d.), Willesden per Seven Kings (6d.), Walthamstow per Elephant & Castle (4d.), Wanstead per Elephant & Castle (4½d.), Putney Common per Plaistow (6d.). Il primo e l'ultimo servizio vennero soppressi nel corso dei successivi dodici mesi, ma vennero introdotti nuovi percorsi da Victoria a Leyton Green, da Putney Common a East Ham, da Acton Vale a Barking, e per la fine del 1912, servizi giornalieri erano stati estesi sino a South Chingford. Nel 1914, vennero introdotti dei servizi giornalieri per Woodford Bridge ed Epping, tutti effettuati dalla "London General Omnibus Company". La East London Waterworks Co. serviva gran parte, ma non tutta, quella parte di Essex che venne urbanizzata. Le competeva l'erogazione idrica nella Hundred di Becontree, Chingford, Waltham Holy Cross, Chigwell, Lambourne e Romford, ma non aveva ancora messo in rete tutta quest'area. Solo circa un quarto di Ilford e minuscole porzioni di Barking e Dagenham venivano servite effettivamentei da questa Società. Le aree esterne, dove la rapida crescita della popolazione iniziò successivamente, rimasero per anni meno attraenti per i subappaltatori dell'acqua, ma si iniziò quando South Essex Water Works Co. venne costituita nel 1861. Tale Società venne incaricata di servire un'area che comprendeva East Ham, Barking, Ilford e Dagenham (tutte ricadenti nell'area della East London Co), come pure siti ulteriormente ad est, ma in base ad un accordo privato, si tenne fuori da East Ham e parte di Ilford. Al principio, non si trattò di una grande attività, ma crebbe rapidamente negli anni '80 del XIX e nei primi anni del XX secolo. Il suo capitale iniziale fu pari a 80.000 sterline, che venne incrementato nel 1882, e soltanto nel 1901 superò le 400.000 sterline. Parte di tale espansione fu, senza alcun dubbio, una risposta alla pressione esterna, dato che negli anni '90 del XIX secolo, l'erogazione d'acqua fu notoriamente inadeguata, tanto che nel 1899, le Autorità locali delle aree principali interessate, tra cui Ilford, Barking e Grays, richiesero congiuntamente un progetto di legge per l'acquisto obbligatorio della Società. Il disegno di legge venne respinto, ma l'azienda promise di rimediare alle carenze suindicate, ad esempio, accettando di abbassare le proprie tariffe e di fornire Ilford, la parte più popolosa del suo Distretto, con una erogazione costante e non più intermittente. South Essex Co. ottenne tutta la sua acqua dai pozzi nel gesso, che, come i pozzi della Lea Valley della East London Co, erano così ben protetti dalla sovrastante argilla, che riuscì a ricavare un'acqua così pura, da non richiedere la filtrazione. Nel 1914, erano in uso sei pozzi, i più produttivi dei quali erano a Barkingside, Dagenham e Ilford, mentre un altro era in costruzione a Seven Kings. Negli anin '20 e '30 del XX secolo, vennero realizzate una serie di case attraenti, che oggi costituiscono un'area protetta. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Seven Kings venne colpita da 1 mina paracadutata e 35 bombe esplosive tedesche. Nel 1991, il Redbridge Council cercò di trasformare Seven Kings Park in un nuovo Cimitero, ma si scontrò con l'indignazione popolare, che alimentò una petizione con 10.000 firme. Dal punto di vista amministrativo, Seven Kings non ha mai costituito storicamente una Parish od altro tipo di entità amministrativa autonoma, visto che rientrò nella antica Parish di Ilford, nella Hundred di Becontree, nella Contea dell'Essex, che dal 1894 formò l'Ilford Urban District, divenuto poi, Municipal Borough. Con la creazione della Greater London, nel 1965, la Parish di Ilford ed il Municipal Borough vennero soppressi e questa parte dell'Essex che comprendeva Seven Kings venne inclusa nel London Borough of Redbridge. Come le aree limitrofe di Ilford, oggi, Seven Kings ha una rilevante presenza di famiglie asiatiche, tanto che persone di origine Indiana, Pachistana e del Bangladesh, sfiorano la metà dei residenti, distanziando nettamente i Britannici Bianchi, all'incirca il 15%, con popolazione di colore, Africani o Caraibici a formare un altro 10%. Ad ogni modo, circa i 3/4 delle case sono di proprietà.

Redbridge - Visita guidata

La piccola stazione di Seven Kings

La piccola stazione di Seven Kings

Il bivio tra High Road e Cameron Road

Il bivio tra High Road e Cameron Road

High Road

High Road

Cameron Road

Cameron Road

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it