www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Goodmayes

Sintesi

Goodmayes è una stazione ferroviaria (TfL Trains).

Distanza dal centro: 11,6 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla piccola stazione, siete su Goodmayes Road. Immediatamente, trovate il solito contesto londinese suburbano, con casette a due piani e negozi a livello stradale, anche se ve ne sono ad un solo piano. Se andate verso nord, dopo aver lasciato sulla sinistra Goodmayes Avenue, incrociate High Road (l'antica strada romana che collegava Londra a Colchester), con sulla destra lo spazio verde Barley Lane Park (che trae il nome da Dorothy Barley, ultima Badessa, eletta nel 1527, della vicina Abbazia di Barking, e sorella di Henry Barley, Parlamentare durante l'Epoca Tudor). Goodmayes propriamente detta si trova, però, a sud, per cui, tornati indietro, ripercorrete tutta Goodmayes Road per tutta la sua lunghezza, sino ad incrociare Green Lane. A questo punto, andate verso est, e dopo aver fatto una bella camminata, prima di giungere a Mayfield Road, girate a destra in una delle tante traverse: troverete ben tre spazi verdi: Goodmayes Park (con un piccolo stagno ed a lato St Thoma's Church), Goodmayes Allotments, Goodmayes Park Recreation Grounds.

Toponimo

Il nome si ritrova per la prima volta come "Goodmayes" (1456). Successivamente, si ritrova come "Goodmays" (1805, Ordnance Survey Map). L'origine non è certa. Infatti, la Tradizione fa discendere il termine dalla tenuta (Estate) appartenente alla Famiglia di John Godemay, che qui possedeva terreni al principio del XIV secolo, esattamente nel 1319. Sembra solo un caso il fatto che il Torrente che scorre a sud qui vicino si chiami "Mayes Brook" (Mayesbrook Park si trova a circa un miglio di distanza). I cognomi dietro entrambi i nomi derivano dal Middle English, forse, significano "Giovane ragazzo o ragazza". Tuttavia, lo Storico locale Peter Foley sostiene che Goodmays abbia derivato il nome dal luogo e non il contrario, cioè, il luogo dal nome della Famiglia citata; Egli facendo riferimento ad un altro nome locale, Mayfield, suggerisce un collegamento alla Robbia (Latino "Rubia tinctorum"), una pianta erbacea, coltivata in Epoca Pre-Industriale, per la tintura.

Storia

Informazioni essenziali sulla Storia dell'area si ritrovano alla voce "The borough of Ilford", in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), pagine 249-266; sono fornite da Don Hewson, in "Chadwell Heath and The Road to Romford Market" (2009); da Peter Foley, in "Seven Kings and Goodmayes: Origins and Early Development" (1993), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi fosse interessato ad approfondire la tematica, troverà poche altre informazioni nel già citato "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), alle voci "The ancient parish of Barking: Introduction" (pagine 184-190), "The ancient parish of Barking: Manors" (pagine 190-214), "Social conditions and activity" (pagine 47-63), "Dagenham: Churches, schools and charities" (pagine 294-302). 

1. Eventi storici di rilievo

Come avete letto nel "Toponimo", non è possibile affermare con certezza l'origine del nome dell'area, che comunque, appare tardivamente, solo al principio del XIV secolo. Di certo, al pari della vicina Seven Kings, quest'area rimase agricola sino alla fine del XIX secolo. La spinta all'espansione edilizia si ebbe soprattutto ad opera di A. Cameron Corbett, in associazione con un imprenditore locale, Robert Stroud, che approfittarono dell'espansione di Londra. Essi svilupparono Mayfield Estate a sud della linea ferroviaria (l'origine scozzese del nome di Corbett si ritrova nei nomi di molte strade dell'area). La maggior parte dell'area, qui, come nella vicina Seven Kings, venne edificata tra il 1898 ed il 1910. In particolare, nel 1894, Corbett iniziò a lavorare sulla Grange Estate, a nord della stazione di Ilford, e nel 1898, Downshall Estate (a Seven Kings) e Mayfield Estate (a Goodmayes), rispettivamente, ad ovest e ad est di Seven Kings Water, a circa un miglio ad est del vecchio villaggio. Corbett operò su larga scala, con la velocità ed energia, vendendo le sue case al costo, e "ricercando il profitto sulle rendite fondiarie". Stimolò la domanda promuovendo la ricostruzione della stazione ferroviaria di Ilford e la costruzione di nuove stazioni a Seven Kings and Goodmayes, quest'ultima aperta il 18 febbraio 1901, sulla Great Eastern Railway, lungo la linea da Liverpool Street a Norwich. Cranbrook Estate, immediatamente a nord di Grange Estate, venne realizzata dal 1897 da (Sir) Peter Griggs, un Imprenditore locale. All'incirca nello stesso tempo, iniziò anche la realizzazione di Loxford Estate, ad est di Ilford Lane e Uphall Estate, ad ovest di esso. Ovviamente, vennero aperti conseguentemente una serie di negozi su Goodmayes Road ed High Road.Nel 1909, iniziarono delle celebrazioni anglicane nell'attuale Sala parrocchiale di All Saint Church. Dopo quattro anni, nel 1913, venne consacrata l'attuale struttura in mattoni marroni. Tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, durante la Seconda Guerra Mondiale, su Goodmayes caddero 4 mine paracadutate e 25 bombe esplosive tedesche. Nel 1987, su terreni precedentemente occupati da raccordi ferroviari, Tesco aprì un supermercato. Tranne tale cambiamento e la costruzione di una manciata di edifici per appartamenti, ben poco è cambiato nell'area, per cui, le case a schiera Eduardiane continuano a caratterizzare il profilo di Goodmayes. Per commemorare il Secondo Millennio, all'incrocio tra Green Lane e Goodmayes Lane, venne costruita una tozza Torre dell'Orologio. La croce che la sovrasta, fa comprendere come il finanziamento venne fornito da una Organizzazione Cristiana. Dal punto di vista amministrativo, Goodmayes rientrò nell'antica Parish di Barking nell'Essex, precisamente nel Distretto di Chadwell. Nel 1888, i Distretti di Chadwell e Great Ilford, entrambi parte di Barking, formarono la nuova Parish di Ilford, che, nel 1894, divenne Ilford Urban District e dal 1924 Municipal Borough of Ilford. Questo, nel 1965, confluì nel London Borough of Redbridge all'atto della creazione della Greater London. Oggi, Goodmayes è sostanzialmente un satellite multietnico di Ilford est, che Goodmayes Park divide da Becontree Estate. Le trasformazioni relativamente recenti hanno ridotto la popolazione bianca a solo un quarto del totale, con una vasta presenza di persone di origine Indiana, la più grande minoranza etnica dell'area. Di conseguenza, diverse sono le religioni qui praticate, Cristianesimo, Induismo, Sinkismo, religione musulmana. Molti sono i proprietari di case, circa i 3/4.

Redbridge - Visita guidata

La stazioncina di Goodmayes

La stazioncina di Goodmayes

Goodmayes Road

Goodmayes Road

Goodmayes Road all'angolo con Goodmayes Avenue

Goodmayes Road all'angolo con Goodmayes Avenue

Barley Lane

Barley Lane

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it