www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Streatham

Sintesi

Streatham è una stazione ferroviaria che pur ricadendo nel London Borough of Lambeth, si trova a poche centinaia di metri dal confine (verso ovest) col London Borough of Wandsworth. L'area è nota per la sua vivace High Road e l'abbondanza di spazi aperti, tra cui Streatham Common, sede di The Rookery, un'attraente zona formalmente paesaggistica, con laghetto ornamentale, fiori e letti erbacei, giardino roccioso con ruscelli, ma che possiede anche zone boschive importanti per la biodiversità e l'educazione ambientale, e contiene un nuovo giardino comunitario in una parte del vecchio deposito e area vivaistica. Streatham (nome che ricorre per la prima volta nel 1510) va pronunziato "Strettem" (con vocale corta), come probabilmente si faceva nel Medioevo.

Distanza dal centro: 6,2 miglia.

Attrattiva: sufficiente, in generale, visto che il contesto suburbano è simile a tanti altri, anche se non peggiore di tanti altri ..... Tuttavia, il giudizio migliora, se vi piacciono gli spazi verdi presenti nell'area.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, vi trovate lungo la trafficata ed ampia Streatham High Road, che, al al primo impatto, non vi dà una positiva impressione, apparendo come una delle tante strade principali dei sobborghi londinesi. Ciò particolarmente se andate verso sud (destra), avendo attorno a voi un'architettura variegata, con tipiche case a due piani con negozi a livello stradale, ma anche edifici a più piani ed un grande supermercato ai piedi di un moderno edificio, Streatham United Reformed Church, migliorando il contesto solo raggiungendo il grande spazio verde Streatham Common (di poco più vicino alla omonima stazione), al cui interno trovate il già citato Parco The Rockery. Tornati alla stazione, proseguite diritto sempre lungo la strada principale (quindi, uscendo da questa girando a sinistra, verso nord), trovando il piccolo spazio verde Streatham Green, un tempo esteso sino a Mitham, al cui centro trovate Dyce Drinking Fountain (un cartello informa che sino al 1933 si trovava al centro di Streatham High Street), avendo ormai raggiunto la Chiesa di St. Leonard, affiancata da un Cimitero-Giardino, vicino alla quale trovate la Chiesa Cattolica di English Martyrs, siete ormai ai margini di Tooting Bec, avendo raggiunto la confluenza tra Steatham High Road, Mitcham Lane e Tooting Bec Gardens.

Toponimo

Il combinato disposto di quattro concessioni Reali consente di ricollegare la prima ricorrenza del nome dell'area all'incirca all'anno 675 come "Stretham" (che identicamente si ritrova nel 993 e 1225) in riferimento a 7 unità di terra ubicate a Tooting e Streatham:

La denominazione "Stratham" che compare nell'ultima concessione di Eduardo il Confessore del 1062, si trova anche nel 1175, verso il 1190 ed il 1255. Successivamente, si legge "Estreham" (1086, Domesday Book v. parte storica), "Suthstretham" (1244), "Streteham" (1247, 1312, 1405, 1419, 1432), "Strateham" (1279), "Strattham" (1295), "Stertham" (1383, 1422), "Streetham" (1422), "Streatham" (1510). Relativamente ad altre zone di Streatham, l'attuale  Streatham Vale, in precedenza, veniva chiamata "SouthStreatham" (1244); vi erano anche "Lower Streatham" (1746, Mappa di John Roque, 1876, Ordnance Survey Map), "Streatham Common" (1816, Ordnance Survey Map), "Streatham Hill" (1876, Ordnance Survey Map). In merito al significato del termine, esso è chiaramente un composto formato dalle parole dell'Old English "Strēt" (una strada Romana) + "Hamm" (terra circondata da acqua o palude, forse anche da un'altura, prato fluviale, terreno coltivato ai margini di boschi o brughiere), oppure + "Hām" (villaggio, comunità di villaggio, un Manor, una tenuta, una fattoria), per cui, il termine potrebbe significare "Casa/Villaggio/Terreno recintato lungo una strada Romana". Di fatto, Streatham si trova lungo la ex strada Romana da Londra a Brighton. A riguardo, Daniel Lysons, scrisse: "Il sito trae il suo nome dal fatto di essere situato vicino alla grande strada Romana da Arundel (ndr vicino Brighton) a Londra; strete significando in Sassone una strada principale, ed ham una casa. I Normanni, con scarsa attenzione per la sua derivazione, chiamarono questo villaggio nel Doomsday Book Estraham: in tutti i documenti successivi a tale data è scritto Stretham. In accordo con l'abitudine generale che ha prevalso forse negli ultimi cinquanta anni, l'ho scritto Streatham, sebbene la a sembri una interpolazione non necessaria ed impropria.".

Storia

Molto abbondanti sono state le Fonti individuate relative alla Storia dell'area, pertanto, ne abbiamo dovuto effettuare una selezione. Informazioni fondamentali si trovano in "Taxatio Ecclesiastica Angliae et Walliae Auctoritate P. Nicholai IV" (1291-1292); sono fornite da John Aubrey in "The Natural History and Antiquities of the County of Surrey: Begun in the Year 1673" (1718); da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 1, County of Surrey" (1792), alle voci "Streatham" (pagine 478-491), "Tooting" (497-501), "Appendix: Additions and corrections" (pagine 541-572); si leggono in "A Topographical Dictionary of England" (1848), alla voce "Streatham St. Leonard" (pagine 246-250); sono fornite da Edward Walford in "Old and New London: Volume 6" (1878), alla voce "Sydenham, Norwood and Streatham" (pagine 303-319); da Frederick F.R. Arnold in "The History of Streatham. Being an account of the ancient parish of Estreham, with the history of the Manors of Tooting Bec, Leigham and Balham, and a short sketch of the county of Surrey" (1886, 2011); si leggono in "A History of the County of Surrey: Volume 4" (1912), alle voci "The hundred of Brixton: Introduction and map" (pagine 1-2), "Parishes: Streatham" (pagine 92-102), "Parishes: Tooting Graveney" (pagine 102-107); in "A History of the County of Surrey: Volume 2" (1967), alla voce "Alien house: Priory of Tooting" (pagine 129-130); in "Streatham High Road and Streatham Hill conservation area statement" (2002, Lambeth Planning); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); in "Streatham High Road, Streatham, 1895" e "Streatham, Lambeth, 1898" (Ideal Homes: A History of South-East London Suburbs); "Once upon a time, the landed gentry lived in Streatham Hill" (30 novembre 2013, Your Local Guardian), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Graham Gower "A History of Suburban Streatham" (1996); Patrick Loobey - John William Brown "Streatham, Past & Present - The Changing Face of the Area & Its People" (2001); John William Brown "Streatham Streets" (2008); John William Brown Streatham Now & Then Again (2012); John William Brown Streatham Now & Then Once More (2012).

1. Eventi storici di rilievo

Data la lunghezza della trattazione, riteniamo opportuno suddividerla in paragrafi:

1.1 Preistoria

Quando nel XIX secolo venne ricostruita la Chiesa di St. Leonard, vennero rinvenute tracce di sepolture Pre-Cristiane, dimostrando che tale sito avesse costituito un luogo di sepoltura già due millenni fa.

1.2 Dai Romani agli Anglo-Sassoni

Streatham High Road è una delle principali strade di Londra (e si vanta di essere la strada più lunga d'Europa). Dall'Epoca Romana, e forse già in precedenza, fu una importante strada tra Londra (esattamente Londinium, forse un porto oggi scomparso a causa dell'erosione della costa) e la campagna boschiva. Di tale Periodo, vennero scoperti muri, monete ed un fossato. Probabilmente, i Romani costruirono una stazione militare sul sito di St. Leonard, formato da un fortino che racchiudeva 2 o 3 ettari, circondati da un terrapieno e da un fossato. Sapete che il nome "Streatham", per la prima parte, trae origine dall'Old English "Strēt" (una strada Romana) e Streatham, probabilmente, si sviluppò come insediamento sparpagliato di fattorie Sassoni lungo le due strade romane che attraversavano l'area. Dal "Toponimo", già sapete anche che i Registri dell'Abbazia Benedettina di Chertsey riportano le concessioni di terra da essa ricevute nel 675 (o anche successivametne) da Frithwald, a nome di Wulfere, il Re Cristiano della Mercia, in riferimento a sette unità di terra a Tooting con Streatham, nonché successive concessioni col medesimo oggetto e soggetti, o che ad essi si richiamano, sino al 1066, regnante Eduardo Il Confessore.

1.3 Normanni

Al tempo del Domesday Book (1086), Streatham faceva parte della Hundred di Brixton all'interno della Contea del Surrey. A quel tempo, la popolazione totale era di 19 nuclei familiari (dato medio) e le unità tassabili, di varia tipologia, erano pari a 12 (dato rilevante), ricadenti nei quattro Manors indicati dalla sovracitata Indagine Normanna, e chiamati tutti egualmente "Estreham":

1.4 XI-XVI secoli

Nell'ambito della seconda voce "Estreham", avete letto che il Domesday Book riporta anche una Chiesa. Orbene, la Chiesa riportata pagante 8 scellini potrebbe corrispondere alla Cappella ubicata sui terreni dell'Abbazia di Santa Maria di Bec Hellouin (Normandia) di Streatham, che erano stati donati da Richard de Tonebridge, al tempo di Guglielmo Il Conquistatore; l'Abbazia, pertanto, vi stanziò alcuni Monaci per la gestione della proprietà, costituendo una Grangia o piccolo Priorato. Tale Cappella potrebbe essere successivamente divenuta la Parish Church di Streatham, la cui prima citazione sembra essere quella riportata nella "Taxatio Ecclesiastica Angliae et Walliae Auctoritate P. Nicholai IV" del 1291-1292, in cui, si leggono i seguenti dati relativi a St. Leonard: il Patrono è l'Abbazia Benedettina di Le Bec-Hellouin, il valore complessivo ai fini della tassazione è pari a £ 9. 7s. 4d., che deriva dalla somma dei valori £ 4. 3s. 4d. per "Ecclesia de Stretham", cioè, il valore specifico per la Chiesa di St. Leonard, £ 1. 0s. 0d. "Et est pensio in", pensione corrisposta a beneficiario non indicato (comunque si sa che era del Priorato di St. George di Ogbourne nel Wiltshire), £ 4. 0s. 0d. per "Prior de Becco percipit in eadem", pensione pagata al Priore di Bec Hellouin (Normandia), £ 0. 4s. 0d. per "Abbas de Gresteyn percipit in eadem", pensione corrisposta all'Abate di Grestain (Normandia). Il villaggio medioevale crebbe attorno alla Chiesa di St. Leonard, all'incrocio tra Streatham High Road e Mitcham Lane, estendendosi da Becmead Avenue alla stazione di Streatham. La Chiesa originaria risaliva agli anni '50 del XIV secolo, anche se i suoi registri iniziano dal 1538, mostrando la lenta crescita del Villaggio, riportando le morti durante le pestilenze, ma anche (molte) dovute ai banditi su Streatham Common. L'elevata posizione di St. Leonard rappresentò un punto punto focale per antiche strade che attraversavano il Paese. St. Leonard conteneva (non sappiamo se l'attuale struttura ancora contiene) nella parete settentrionale, un'antica Tomba Gotica, con la figura mutilata di un cavaliere armato, con un elmo appuntito, gorgiera e corazze placcate. Il baldacchino era ornato da quadrifogli, ma i pinnacoli e alcune delle altre parti erano imperfetti. Sembra probabile, dalla situazione, che sia la tomba del fondatore, e dalla forma, si ricava che risalga al XIV secolo (somiglia quasi alla tomba di Haimo de Hethe, Vescovo di Rochester, morto nel 1352, ed a quello di Sir William de la Pole, a Hull, morto nel 1367). La Tomba Gotica citata venne chiamata erroneamente "La Tomba di John of Gaunt", il quale, invece, è notoriamente seppellito nella Cattedrale di San Paolo. Durante il Regno di Elisabetta I (1558-1603), vi fu una disputa tra gli abitanti di Streatham e quelli di Tooting Graveney, dato che i primi vennero accusati di asportare illegalmente ghiaia dalle terre comuni della seconda località citata.

1.5 XVII secolo

Ad un quarto di miglio a nord della strada principale (nel 1912) da Brighton ad est della Parish di Streatham, dove si trova Streatham Common, un tempo, come Tooting Bec Common, ritrovo di banditi, nel 1659, vennero scoperte delle fonti di acque termali. La loro individuazione fu dovuta al caso, a seguito del cedimento del terreno mentre dei cavalli stavano arando un campo. Successivamente, delle persone impiegate per diserbare i terreni con clima secco, sembra, abbiano bevuto un po' dell'acqua e l'abbiano trovata purgativa. Il proprietario del campo dapprima proibì alle persone di prendere l'acqua; ma prima della fine del Regno di Carlo II (1660-1665) era divenuta di uso comune, molto frequentate dalle classi più povere del circondario. Alla fine del XVII secolo, Streatham appariva come un piccolo villaggio sparpagliato lungo circa un miglio e già costituiva una popolare residenza di campagna popolare per la Piccola Nobiltà ed i cittadini di Londra; sembra che abbia mantenuto molto della medesima combinazione di caratteri rurali e suburbani per più di un secolo. La maggior parte dei terreni era ancora coltivabile. Risalivano a partire dal 1695 Russell House e Bedford House, le Manor Houses appartenenti ai Duchi di Bedford, non più esistenti.

1.6 XVIII secolo

All'inizio di questo secolo, divennero molto popolari con i concerti che si tenevano due volte alla settimana (nella zona delle sorgenti di acque minerali scoperte nel 1659) ed un commentatore del tempo descriveva il Common e la High Street come "passeggiate alla moda dove si potevano incontrare tutti i personaggi importanti della società". La dose abituale era apparentemente di circa tre tazze, che si diceva equivalente a nove tazze delle acque di Epsom. Sempre al principio del secolo, la Signora Howland fondò una Scuola che si trovava in quello che, un tempo, costituiva il centro del Villaggio, a breve distanza ad est di Tooting Bec Common. La Mappa di John Roque del 1746 mostra anche un insediamento più piccolo a Lower Streatham, ad ovest di Streatham Common. In questo secolo, vennero costruite molte grandi casse sui loro terreni da parte di facoltose persone che volevano fuggire dalle squallide ed insalubri condizioni di quel periodo patite vivendo nella Metropoli. I più importanti di questi nuovi abitanti furono la Famiglia Thrale di Streatham Park ed i loro famosi ospiti, tra cui David Garrick, Edmund Burke, Fanny Burney, ed Dottor Johnson. Egli venne presentato al proprietario di casa, Henry Thrale dal suo amico Murphy nel 1764, e godette dell'ospitalità costante dal 1766 al 1782, risiedendo in un appartamento appositamente arredato per lui nella residenza della Famiglia Thrale, una grande villa georgiana bianca in un parco chiamata Streatham Place, costruita nel 1740 (il nome della Famiglia sopravvive in Thrale Road), che, in una sua lettera del 1767, Johnson descriveva come "casa mia". Un albero del circondario era chiamato "L'albero del Dottor Johnson" (ancora nel 1912) ed il percorso che soleva fare nei terreni "Percorso del Dottor Johnson". La casa estiva nel giardino era una delle località preferite dal Dottore quando visitava i suoi amici gentili e ospitali; lì fece molte pie meditazioni e risoluzioni; tra queste ultime si può menzionare una che esiste ancora con la sua calligrafia, datata non più tardi del 1781, "Per passare otto ore al giorno in qualche serio impiego". Dalla stessa Signora Thrale (in seguito Piozzi), nel suo "Johnsoniana, sappiamo che il Dottor Johnson era solito trascorrere a Straetham Place i giorni intermedi della settimana, tornando alla sua casa vicino Fleet Street ogni sabato, per dar loro to give tre buone cene e la sua compagnia, prima di tornare a Straetham Place il lunedì notte, invertendo così il processo giornaliero, che di solito portava gente laboriosa nei sobborghi da sabato a lunedì. Nel salotto di Streatham si dilettava nella libertà del suo discorso, liberato, come senza dubbio si sentiva, dalle restrizioni dei circoli e dei caffè di Covent Garden. Fu qui, per esempio, che, quando uno stupido giovanotto gli chiese bruscamente se gli consigliasse di sposarsi, statuì rapidamente: "Signore, consiglierei a nessun uomo di sposarsi che non è in grado di propagare la comprensione.". Un altro frequente visitatore della Casa fu Sir Joshua Reynolds, Autore dei ritratti appesi nella Biblioteca del Dottor Johnson, di sua moglie, di Edmund Burke, Oliver Goldsmith, David Garrick, Dottor. Burney, Lord Lyttelton ed altri illustri amici del birrificio di Southwark (che aveva reso ricco Henry Thrale) e sua moglie. Lungo la strada principale tra i villaggi di Streatham e Tooting, si trovava un cancello del pedaggio, che fu la scena di una divertente scappatella, nata dalle conviviali abitudini di Lord Thurlow. Il Lord Cancelliere aveva cenato con Mr. Jenkinson (in seguito Lord Liverpool) ad Addiscombe, la sua sede vicino a Croydon, insieme a Dundas, e al più giovane Pitt, allora Cancelliere dello Scacchiere. Al loro ritorno a tarda sera a cavallo, trovarono il cancello del pedaggio aperto e, dato che non avevano un servitore con loro, ed erano tutti più o meno "allegrotti" a causa del vino bevuto, non si fermarono a pagare il pedaggio e cavalcarono via. Il Guardiano, destato dal rumore degli zoccoli dei loro cavalli, si alzò e si precipitò fuori sulla strada, e sparò verso di loro malamente, senza effetto. Li aveva scambiati, senza dubbio, per una banda di banditi che avevano commesso rapine lungo la strada. Dopo la morte di Henry Thrale nel 1781, il circolo finì. Il successivo 1782, il Dottor Johnson abbandonò per sempre Streatham Place, e sebbene la Signora Thrale, poi Signora Piozzi, per aver sposato Gabriel Piozzi, fosse ancora lì nel 1790, non costituì la sua residenza permanente a partire dal 1795. Il citato Gabriel Piozzi migliorò Straetham Place. Gli orti di questa villa erano straordinariamente spaziosi e circondati da muri di mattoni alti quattordici piedi, costruiti per accogliere delle grate per produrre una grande abbondanza di frutta. Adiacente alla casa è un recinto di circa 100 acri, circondato da un boschetto e una passeggiata di ghiaia di quasi due miglia di circonferenza. Nel 1792, Daniel Lysons riporta che Streatham aveva 1.590 abitanti che vivevano in 265 case.

1.7 XIX secolo

Racconta Daniel Lysons che ai suoi tempi (1810) l'acqua delle sorgenti minerali di Streatham veniva inviata in grandi quantità ad alcuni Ospedali di Londra. La galleria dei ritratti indicati in precedenza della Biblioteca di Straetham Place fu venduta nel 1816, quando raggiungero vari prezzi, tra 80 sterline e 378 sterline, quest'ultima somma corripondendo al prezzo a cui il quadro del corpulento Medico Johnson fu venduto. Uno strano volume di "Saurin sulla Bibbia", con un memorandum del Dr. Johnson sul frontespizio, e alcune note manoscritte della Signora Piozzi, raggiunsero la cifra di 42 sterline in una vendita degli effetti della signora Piozzi a Brighton, nel 1857. La teiera che si ergeva sul tavolo della Signora Piozzi e dalla quale il Dottor Johnson beveva tazze senza fine del liquido incoraggiante, fu acquistata allo stesso tempo dalla Signora Marryatt. Conteneva più di tre quarti ed era di porcellana orientale, dipinto e dorato. Streatham Place venne abbattuta nel 1863. Sino al 1831, circa 1/5 delle famiglie residenti a Streatham erano ancora impegnato nello svolgimento di attività agricole. In tale anno, nella vecchia Canonica di Streatham, allora occupata dal Reverendo Lord Wriothesley Russell, Lord John Russell stilò la "Reform Bill". Nel corso di questo XIX secolo, Londra si espanse rapidamente e si rese necessaria l'apertura di molte nuove linee ferroviarie, con conseguente assorbimento dei campi e dei piccoli villaggi del circondario. Dalla metà del XIX secolo, Streatham visse intensamente questo drammatico cambiamento, dato che la sua popolazione crebbe da circa 400 unità nel 1725 a 2.357 nel 1801, a 5.000 nel 1831. Nel 1848, "A Topographical Dictionary of England" descriveva Streatham (St. Leonard) come segue: "a parish, in the union of Wandsworth, E. division of the hundred of Brixton and of the county of Surrey, 6 miles (S. by W.) from London; containing 5994 inhabitants. This parish, which derives its name from its situation near the great Roman road from London to Arundel, extends along the principal road to Brighton for nearly three miles, and comprises 2832 acres, of which 221 are common or waste. The houses, mostly modern, are well built, and the parish contains a number of villas and stately mansions, particularly in the neighbourhood of the common, between which and the lower part of the village was an ancient mansion of red brick, the residence, about half a century ago, of Lord William Russell. Streatham Park, where Dr. Johnson spent much of his time, was the seat of Mrs. Thrale, afterwards Madame Piozzi. The neighbourhood is richly wooded, and diversified with hills and valleys; and the air, which is considered particularly salubrious and invigorating, combined with other local advantages, has rendered the village the favourite residence of many opulent families. A mineral spring was discovered in 1660, which is still held in esteem, being highly efficacious in scorbutic eruptions, and in many other cases. The manufacture of silk has been introduced. ....". L'apertura della stazione di Streatham Hill nel 1856 e di Streatham nel 1868 rese l'area accessibile per quelli che lavoravano nella Metropoli. Di conseguenza, le vecchie proprietà con i loro preziosi terreni furono sottoposte a crescenti pressioni per essere edificate durante questo periodo e molte furono demolite e vendute per lo sviluppo edilizio. Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Streatham, allora nel Surrey, come segue: "a village, a parish, and a sub-district, in Wandsworth district, Surrey. The village stands on the West-End and Croydon railway, 6½ miles SSW of St. Pauls, London; dates from ancient times; and has a post-office‡ under London S, a r. station with telegraph, a police station, and a much-frequented mineral spring.—The parish contains also Upper Tooting, Selhurst, Thornton-Heath, Streatham-Common, and Balsam hamlets,- all of which, except the first, have railway stations; and it includes a detached tract, called Knights-Hill, between Lambeth and Camberwell. Acres, 2,904. Real property, £35,887. Pop. in 1851, 6,901; in 1861, 8,027. Houses, 1,246. The property is much subdivided; and there are numerous good residences. S. Park was the seat of the Thralls, and long, in their time, the domicile of Dr. Johnson. The living is a rectory in the diocese of Winchester. Value, £1,200.* Patron, the Duke of Bedford. The church was rebuilt in 1830, and its spire in 1842. A chapel of ease, built in 1868, is under care of the rector; and five other churches, in Christchurch-Road, Grove-Road, Streatham-Common, Balham, and Upper Tooting, are separate charges. There are chapels for Wesleyans and Independents, fifteen national schools, an endowed school with £20 a year, St-Ann's Society schools, and charities £190.—The sub-district includes Lower Tooting, and comprises 3,465 acres. Pop., 10,082. Houses, 1,613.". Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Streatham come segue: "par. and ry. sta., Surrey, in parl. bor. of Wandsworth, 2914 ac., pop. 21,611; the sta. is 3½ miles E. of Wimbledon sta. and 7 miles SW. of Ludgate Hill sta., London.". Nel 1892 vennero introdotti tram a fune tra il deposito dei trams di Brixton e Streatham Hill e dal 1895, quando la linea fu estesa, la Streatham Tate Library (fondata da Sir Henry Tate) divenne il capolinea del tram di Londra e Brixton (successivamente la linea venne estesa a Norbury e Mitcham). Osservando la Odnance Survey Map del 1898, si vede che Streatham già presentava una combinazione abbastanza omogenea di case a schiera e case bifamliari lungo la maggior parte delle strade. Tuttavia, nonostante la ferrovia avesse reso Streatham un luogo desiderabile per i pendolari, esistevano ancora alcune fattorie e campi circostanti. Le due principali tenute edificate che derivarono dalla vendita di grandi ville, furono il già citato Streatham Park (dalla vendita della Thrale Estate a sud di Tooting Bec Common) e Coventry Park Estate nei terreni che circondavano Coventry Hall, di poco a nord rispetto Streatham Common.

1.8 XX secolo

L'espansione di Streatham continuò sino al principio del XX secolo, quando i viali alberati e gli spazi aperti, il fiorente centro commerciale, il trasporto sia verso Londra che verso la costa meridionale e l'apertura di teatri, cinema e sale da ballo alla moda resero Streatham una destinazione altamente desiderabile. Streatham attirò le nuove classi medie, tra cui Medici, Architetti, Dirigenti, Insegnanti, Musicisti ed Artisti di varietà. Pertanto, Streatham visse una trasformazione sociale, economica ed architettonica tra la fine del XIX secolo ed i primi quattro decenni del XX secolo. Le cifre della popolazione lo dimostrano: dai 12.000 abitanti del 1871, si passò ai 71.000 del 1901. Nel 1904 il percorso dei tram citato in precedenza fu elettrificato e fu ulteriormente esteso nel 1909 per collegare il centro di Londra e Croydon. Gli ultimi tram smisero di attraversare Streatham il 7 aprile 1951. Nel 1905, nella Parish di Streatham, vi erano ancora 155 acri di terra coltivabile, 421 di prati permanenti, 52 coperti da boschi. La Parish Church di St. Leonard, con la sua Canoninca, fu costruita nel 1907-1908, dato che la vecchia Canonica venne abbattuta nel primo anno citato, dopo la morte del Reverendo John Richard Nicholl, Canonico Onorario di Rochester e Rector di Streatham per 61 anni. Nel 1912, erano visibili "Resti del vecchio villaggio ... nella fucina del villaggio e nell'area verde del villaggio". A quel tempo, la Parish civile di Streatham copriva 2.823 acri, comprendendo i Distretti di Balham, Manor Park, Roupell Park ed Upper Tooting, nonché parte di Brixton Hill. Sino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, le acque minerali sorgive furono pompate e vendute.

1.9 XIX secolo

Nei paragrafi precedenti avete letto in merito alle profonde trasformazioni economico-sociali, e conseguentemente, architettoniche, di Streatham, nel corso degli ultimi secoli, tanto da trasformare una elegante zona in un quartiere "a rischio". Ecco come brillantemente viene sintetizzata la questione: "Streatham, che ci crediate o no, un tempo era la dimora di alcuni dei più ricchi gentiluomini della capitale, aveva l'architettura più ricca ed intricata del sud di Londra ed era conosciuta per essere sia incantevole che immensamente popolare! Purtroppo, quel senso di ammirazione per gli edifici e l'orgoglio residenziale non è qualcosa che Streatham è in grado di vantare attualmente. Tuttavia, la storia inattesa ed innegabilmente affascinante di Streatham fornisce sia intrighi nel passato che speranza per il futuro. Oggi (ndr 30 novembre 2013) è noto per avere la strada più lunga in Europa ed uno dei più alti tassi di criminalità nella capitale; ben lontano dai suoi giorni idlilliaci come sobborgo alla moda." ("Once upon a time, the landed gentry lived in Streatham Hill", Your Local Guardian cit.). Oggi, ci sono ancora alcune tracce del vecchio centro del villaggio quando Streatham era un piccolo centro circondato da campi, rappresentate principalmente da quanto residua del verde del Villaggio e la fontana gotica vittoriana (1862), progettata dal Pittore e residente locale William Dyce, la Parish Church di St. Leonard ed alcune proprietà Georgiane sopravvissute a nord est della Chiesa. L'area protetta (Streatham Hill Conservation Area) costituisce la parte meridionale del London Borough of Lambeth e si estende da Telford Avenue alla Chiesa Unita Riformata di Streatham, comprendendo edifici su Streatham Hill e quelli che costeggiano Streatham High Road. L'area di conservazione comprende blocchi residenziali e commerciali, risalenti alla Tarda Epoca Vittoriana, Eduardiana e tra le Due Guerre Mondiali, e comprende la Bibliioteca (Free Tate Library), la stazione di polizia, la Chiesa di St. Leonard, i cinema Odeon e ABC e altro edifici pubblici, che costituiscono importanti poli per le compere, lo svago ed il commercio. Nel corso del precedente XX secolo, Streatham divenne una comunità multi-etnica ed oggi, presenta minoranze di origine Caraibiche o Africane. Concludiamo informando i lettori che è attiva dal 1974 "The Streatham Society" finalizzata ad aumentare la consapevolezza e l'apprezzamento dell'area locale e di mantenere e migliorare la qualità della vita per tutti coloro che vivono e lavorano a Streatham.

Lambeth - Visita guidata

La stazione di Streatham

La stazione di Streatham

Streatham High Road

Streatham High Road

Streatham High Road

Streatham High Road

Supermercato ai piedi di un moderno edificio

Supermercato ai piedi di un moderno edificio

Streatham United Reformed Church

Streatham United Reformed Church

Streatham-High-Road

Streatham-High-Road

Dyce Drinking Fountain al centro di Streatham Green

Dyce Drinking Fountain al centro di Streatham Green

La Chiesa di St. Leonard

Chiesa di St. Leonard

Il Cimitero-Giardino di St. Leonard

Cimitero-Giardino di St. Leonard

Chiesa Cattolica di English Martyrs

Chiesa Cattolica di English Martyrs

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it