www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Streatham Common

Sintesi

Streatham Common è una stazione ferroviaria che pur ricadendo nel London Borough of Lambeth, si trova a circa mezzo miglio dal confine (verso ovest) col London Borough of Wandsworth. Serve, verso est, lo spazio verde Streatham Common, a forma di farfalla, e le case circostanti, verso sud, Streatham Vale (già Lower Streatham, ed in remoto passato, South Streatham). Streatham va pronunziato "Strettem" (con vocale corta), come probabilmente si faceva nel Medioevo.

Distanza dal centro: 6,9 miglia.

Attrattiva: scarsa, dato che trovate il solito contesto suburbano londinese, comunque non peggiore di tanti altri .... Se vi interessa il verde, il giudizio migliora alquanto.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete a due passi da Greyhound Lane (direzione sud-ovest/nord-est), potendola raggiungere dall'uscita principale su Estreham Road o dall'altra minore su Eardley Road, sui lati della linea ferroviaria su cui passa un ponte. Comunque, trovate il solito contesto suburbano londinese, con casette ad uno o due piani e negozi a livello stradale, nelle strade citate e nei paraggi, come in Aberfoyle-Road. Naturalmente, il motivo principale della vostra visita è lo spazio verde Streatham Common, che raggiungete seguendo la prima strata suindicata. L'area immediatamente a ridosso della stazione a sud è Streatham Vale.

Toponimo

La seconda parte del nome dell'area, "Common" evidenzia il fatto che l'area, in passato, era formata da terre comuni. Il combinato disposto di quattro concessioni Reali consente di ricollegare la prima ricorrenza della prima parte del nome dell'area, all'incirca all'anno 675 come "Stretham" (che identicamente si ritrova nel 993 e 1225) in riferimento a 7 unità di terra ubicate a Tooting e Streatham:

La denominazione "Stratham" che compare nell'ultima concessione di Eduardo il Confessore del 1062, si trova anche nel 1175, verso il 1190 ed il 1255. Successivamente, si legge "Estreham" (1086, Domesday Book v. parte storica), "Suthstretham" (1244), "Streteham" (1247, 1312, 1405, 1419, 1432), "Strateham" (1279), "Strattham" (1295), "Stertham" (1383, 1422), "Streetham" (1422), "Streatham" (1510). Relativamente ad altre zone di Streatham, l'attuale  Streatham Vale, in precedenza, veniva chiamata "SouthStreatham" (1244); vi erano anche "Lower Streatham" (1746, Mappa di John Roque, 1876, Ordnance Survey Map), "Streatham Common" (1816, Ordnance Survey Map), "Streatham Hill" (1876, Ordnance Survey Map). In merito al significato del termine, esso è chiaramente un composto formato dalle parole dell'Old English "Strēt" (una strada Romana) + "Hamm" (terra circondata da acqua o palude, forse anche da un'altura, prato fluviale, terreno coltivato ai margini di boschi o brughiere), oppure + "Hām" (villaggio, comunità di villaggio, un Manor, una tenuta, una fattoria), per cui, il termine potrebbe significare "Casa/Villaggio/Terreno recintato lungo una strada Romana". Di fatto, Streatham si trova lungo la ex strada Romana da Londra a Brighton. A riguardo, Daniel Lysons, scrisse: "Il sito trae il suo nome dal fatto di essere situato vicino alla grande strada Romana da Arundel (ndr vicino Brighton) a Londra; strete significando in Sassone una strada principale, ed ham una casa. I Normanni, con scarsa attenzione per la sua derivazione, chiamarono questo villaggio nel Doomsday Book Estraham: in tutti i documenti successivi a tale data è scritto Stretham. In accordo con l'abitudine generale che ha prevalso forse negli ultimi cinquanta anni, l'ho scritto Streatham, sebbene la a sembri una interpolazione non necessaria ed impropria.".

Storia

Molto abbondanti sono state le Fonti individuate relative alla Storia di Streatham, in generale, pertanto, ne abbiamo dovuto effettuare una selezione. Informazioni fondamentali si trovano in "Taxatio Ecclesiastica Angliae et Walliae Auctoritate P. Nicholai IV" (1291-1292); sono fornite da John Aubrey in "The Natural History and Antiquities of the County of Surrey: Begun in the Year 1673" (1718); da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 1, County of Surrey" (1792), alle voci "Streatham" (pagine 478-491), "Tooting" (497-501), "Appendix: Additions and corrections" (pagine 541-572); si leggono in "A Topographical Dictionary of England" (1848), alla voce "Streatham St. Leonard" (pagine 246-250); sono fornite da Edward Walford in "Old and New London: Volume 6" (1878), alla voce "Sydenham, Norwood and Streatham" (pagine 303-319); da Frederick F.R. Arnold in "The History of Streatham. Being an account of the ancient parish of Estreham, with the history of the Manors of Tooting Bec, Leigham and Balham, and a short sketch of the county of Surrey" (1886, 2011); si leggono in "A History of the County of Surrey: Volume 4" (1912), alle voci "The hundred of Brixton: Introduction and map" (pagine 1-2), "Parishes: Streatham" (pagine 92-102), "Parishes: Tooting Graveney" (pagine 102-107); in "A History of the County of Surrey: Volume 2" (1967), alla voce "Alien house: Priory of Tooting" (pagine 129-130); in "Streatham High Road and Streatham Hill conservation area statement" (2002, Lambeth Planning); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); in "Streatham High Road, Streatham, 1895" e "Streatham, Lambeth, 1898" (Ideal Homes: A History of South-East London Suburbs). In aggiunta, per quanto attiene specificamente a Streatham Common e Streatham Vale aggiungiamo "The Common" (The Friends of Streatham Common); John James Sexby in "History of Streatham Common" (1991), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Graham Gower "A History of Suburban Streatham" (1996); Patrick Loobey - John William Brown "Streatham, Past & Present - The Changing Face of the Area & Its People" (2001); John William Brown "Streatham Streets" (2008); John William Brown Streatham Now & Then Again (2012); John William Brown Streatham Now & Then Once More (2012).

1. Eventi storici di rilievo

La Storia generale di Streatham è riportata nella pagina Streatham. Questa pagina web è dedicata specificamente alla Storia di Streatham Common e Streatham Vale (in passato, Lower Streatham ed ancora prima South Streatham).

1.1 Streatham Common

Streatham Common corrisponde ad antiche terre comuni del Manor di South Streatham su cui gli affittuari vantavano il diritto di pascolare il loro bestiame e raccogliere legna per riscaldarsi. Nel 1362, Edward di Woodstock (1330-1376), noto come "Il Principe Nero" (il maggiore dei figli di Eduardo III e Philippa di Hainault), concesse il Manor di South Streatham, che comprendeva il Common, al Priore ed al Convento di Christ Church di Canterbury, dai quali, dopo la soppressione dei Monasteri (1536-1541) da parte di Enrico VIII, passò al Decano ed al Capitolo. Nel 1659, vennero scoperte delle sorgenti di acqua minerale di Streatham (Streatham Wells). Nel 1783, venne costruita Well House, ridenominata successivamente "The Rookery". I Rookery Gardens indicano il sito dove insistevano le sorgenti citate, che, nel XVIII secolo, divennero un'attrazione turistica, visto che tantissime persone visitarono Streatham per bere queste acque, ritenute possedere poteri curativi. Il celebre Architetto Thomas Ripley (1682-1758) fece costruire una casa al numero 10 di Streatham Common South, ora nota come Ripley House, dove visse; Henry Tate, fondatore della omonima e celeberrima Tate Gallery e della Società di lavorazione dello zucchero Tate & Lyle visse a Park Hill vicino al Common. A partire dal XVIII secolo, sul Common si giocò a cricket. Negli anni '90 del XVIII secolo, le acque minerali di Streatham Wells vennero contaminate, e venne scavato un nuovo pozzo lungo Valley Road. Verso il 1820, David Wilson creò una filanda (fabbrica di lavorazione della seta) di fronte all'estremità occidentale del Common tentando senza successo di portare la produzione di massa in laboratori organizzati presso residenze domestiche. Dopo due decenni, l'India Rubber Works di P.B. Cow rilevò il sito, avviando la produzione della celebre gomma adesiva Cow. Nel 1862, Manor di South Streatham, che comprendeva il Common, passò da Christh Church di Canterbury ai Commissari Ecclesiastici. Il 1 dicembre 1862, venne aperta la stazione, originariamente denominata "Greyhound Lane", anche tutti i racconti riportati in "The Times" relativi ad un incidente avvenuto l'anno successivo, comunque, lo descrivono accaduto vicino alla stazione di "Streatham-common", nome attribuitole ufficialmente nel 1870 (o 1875). Nel 1884, il Consiglio Metropolitano dei Lavori pagò 5 sterline ai Commissari Ecclesiastici, Lords del Manor di South Streatham (e quindi, possessori anche di Streatham Common). per ottenere i 66 acri di terre comuni, in modo da preservarle per sempre e destinarle a spazio aperto pubblco. Il citato Consiglio Metropolitano dei Lavori disciplinò i sentieri per limitare l'erosione del suolo e falciò le praterie aperte ad ovest del Common, che presto assunsero l'aspetto di un parco pubblico. La parte orientale del Common fu lasciata crescere come area boscosa. Il Consiglio piantò alberi attorno al margine del Common per schermare gli edifici dalla vista pubblica e per mantenere l'aspetto rurale del Common. I paraggi vennero configurati con strade di belle ville, in particolare su Coventry Park Estate, il che rese, in poco tempo, Streatham una destinazione alla moda per le classi medie, facendo, al contempo, allontanare le classi ricche. Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Streatham Common come segue: "ry. sta., Streatham par., Surrey, ½ mile SW. of Streatham sta.". Nel 1888, venne costruita la stazione di pompaggio di Streatham Common, seguendo piacevoli linne moresche; potete vederlo lungo Conyers Road. Nei primi anni del XX secolo, le acque delle sorgenti di Streatham, che si diceva avessero un contenuto di minerali superiore tre volte a quelle celebri di Epsom, furono imbottigliate e consegnate localmente, nonché inviata a diversi Ospedali di Londra. Inizialmente, un Consiglio di persone del posto gestì il Common, ma cedette la gestione al Consiglio della Contea di Londra nel 1896, che, successivamente, nel 1912, acquisì "The Rockery" ed i terreni circostanti. La casa, ormai diruta, venne abbattuta, i terreni abbelliti, i giardini formali creati e l'area venne aperta al pubblico nel 1913. Un cedro di circa 200 anni è uno dei più vecchi alberi del Paese. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Streatham Wells fu colpito da 46 bombe tedesche altamente esplosive. Nel 1965, la gestione di Streatham Common passò al Consiglio della Greater London Council, e dal 1971, al London Borough of Lambeth. Alla fine degli anni '80 del XX secolo, un supermercato prese il posto della fabbrica Cow sovracitata, mentre la superstite filiera fu convertita in un edificio di servizio. Streatham Common, da cui si godono belle vedute, viene utilizzato anche per fiere ed eventi estivi ed autunnali. Vi trovate le più vaste aree in Lambeth di praterie e boschi, il che spiega come mai parte del Common sia stato dichiarato "Riserva Naturale Locale". Lo "Streatham Common Nature Trail" passa di qui. Molte persone vi passeggiano e praticano attività ricreative, corrono. Inoltre, Streatham Common è un'importante tappa del "Capital Ring", un percorso di camminamento circolare di lunga distanza che si snoda attorno la Greater London. Relativamente agli edifici residenziali, le superstiti case Vittoriane ed Eduardiane dei paraggi, sono state rioccupate dalla classe media e 2/3 dei capofamiglia di Streatham Wells vengono fatti rientrare nelle categorie socio-economiche A e B "Higher & intermediate managerial, administrative, professional occupations") e C1 ("Supervisory, clerical & junior managerial, administrative, professional occupations").

1.2 Streatham Vale

Già chiamata Lower Streatham ed ancora prima South Streatham, a lungo, per diversi secolo, l'area fu occupata da campi, dal Fiume Graveney e da un sentiero che collegava Mitcham a Norwood, che veniva usato dagli Zingari che avevano creato accammpamenti in entrambi i Villaggi. Verso il 1730, venne fondata la Taverna "The Greyhound", che divenne un frequentato luogo di sosta per i viaggiatori. Il 1 dicembre 1862, l'apertura della stazione denominata "Greyhound Lane" non costituì uno stimolo alla crescita, tanto che il sovracitato sentiero rimase una pista fangosa ancora per diversi decenni. Nel 1870 o 1875, la stazione venne ridenominata "Streatham Common" e metà di Greyhound Lane divenne Streatham Vale. Le prime case vennero costruite lungo Eardley Road e vennero aperti dei negozi, dando lavoro ai residenti. Dal 1922, iniziò bruscamente la crescita suburbana, quando venne urbanizzata Streatham Vale Estate. Due aziende private di costruzione realizzarono la maggior parte dei lavori: R.H. Miller edificò lungo Abercairn Road e sue propaggini, mentre Wates di Norbury costruì verso est da Streatham Vale alla linea ferroviaria. Nell'arco di soli tre anni, a partire dal 1929, l'area venne fornita di gran numero di servizi e vennero realizzati miglioramenti: vi fu l'apertura di Scuole su entrambi i lati di Streatham Vale, venne ricostruita la Taverna Greyhound; il Fiume Graveney fu interrato per prevenire le inondazioni, Streatham Vale Park fu creato sul sito di una fabbrica di mattoni abbandonata, venne consascata la nuova Parish Church di Holy Redeemer (Sacro Redentore), nel 1920 venne anche aperto il Cimitero di Streatham Park su Rowan Road, nel 1932, venne aperto il limitrofo Cimitero Ebraico. Durante la Seconda Guerra Mondiale, dal 7 ottobre 1940 al 6 giugno 1941, Streatham South fu colpita da 73 bombe tedesche altamente esplosive.

Lambeth - Visita guidata

La stazione di Streatham Common

La stazione di Streatham Common

L'altra uscita della stazione

L'altra uscita della stazione

Greyhound Lane

Greyhound Lane

Il ponte sulla linea ferroviaria

Il ponte sulla linea ferroviaria

Aberfoyle Road

Aberfoyle Road

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it