www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Southall

Sintesi

Southall è una stazione ferroviaria non lontana dal confine col London Borough of Hounslow (a poco più di 1 chilometro verso sud) e col London Borough of Hillington (a circa 1 km verso ovest). Per secoli rientrante nel Manor di Hayes, poi parte della Parish di Norwood-cum- Southall, divenne autonomo solo dopo la metà del XIX secolo. Attorno a quest'area gravitavano gli antichi borghi di Norwood, cioè, Norwood, Southall e Northcott, fondati entro il XIV secolo, e probabilmente, anche molto prima. Comunque, resta incerta la posizione di tali borghi prima della fine del XVI secolo. Oggi, Southall è un'area residenziale e commerciale prettamente Asiatica, separata da Hayes ad ovest dal Grand Union Canal e da Hanwell ad est dal Fiume Brent.

Distanza dal centro: 11,8 miglia.

Attrattiva: scarsa, anche se l'area appare assai meno peggio di quanto ci saremmo aspettati ....

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, venite immediatamente colpiti dalla scritta sul cartello ferroviario che riporta il nome di Southall anche in un'altra strana lingua. Capite che siete in una zona ad alta intensità di immigrazione, vi renderete conto poi, Asiatica. L'insediamento si sviluppa lungo due direttrici: 1. verso sud, lungo The Green, andate sempre diritto, lasciando sulla destra la Chiesa Cattolica di St. Anselm, poi sulla sinistra, lo spazio verde Manor House Grounds, Southall Manor House, con davanti il Monumento ai Caduti, e vicino, Southall Library (Biblioteca) proseguendo ancora diritto dove la strada diventa King Street, alla cui fine trovate il Tempio Gurdwara Sri Guru Singh Sabha. Se avete voglia di camminare, potete puntare verso sud-ovest, verso Southall Green, dove trovate lo spazio verde Southall Recreation Ground, delimitato a sud dal Grand Union Canal; 2. verso nord, seguendo South Road per tutto il suo corso, sino all'intersezione con The Broadway (se andate verso ovest) o High Street (se andate verso est), la quale ultima diventa Uxbridge Road all'altezza dello spazio verde Southall Park.

Toponimo

a. Southall-Northolt

Il nome dell'area ricorre per la prima volta nel 1198 (Rotuli Curiae Regis) come "Suhaułł", in riferimento alle Assise del Middlesex. Il testo, in Latino abbreviato (che non sempre è agevole interpretare o riprodurre fedelmente su uno schermo), dovrebbe essere il seguente (tra parentesi abbiamo aggiunto ciò che riteniamo mancasse in alcune abbreviazioni: ".... Edmund de Suhaułł pr Martini fuit seisit i dnico suo sic de feudo de iiJ vgat tre cum ptin in (Su)haułł die qua obiit et si si obiit p pma tc quam tram Haman de Sireburn tenet t Haman venit t dic qd duxat i ux Margar(et) sorore(m) ipsius Martini t illa (m) tram huit cu(m) ea sic libum maritag t dic qd mortua t ex ea huit filiu (m) Wiłł noie qui inf etate(m) t vocat eu(m) ad warant". Successivamente, si legge "Sudhale" (1204, 1206), "Suhale" (1211, 1250), "Suhall" (1233, 1246), "Shuhal" (1245), "Suthale" (1274), "Suthall(e) (1261), "South(h)alle" (1345, 1419), "Southall" (1415, 1447), "Southold(e)" (1578, 1675), "Southolt" (1710), "Southall Green" (1822, Ordnance Survey Map). Il significato del termine si comprende confrontandolo con quello del vicino Northolt. Al di là delle mutazioni che i due termini hanno avuto nei secoli, hanno in comune la seconda parte, che deriva dall'Old English "H(e)alh, con il dativo plurale -um nella forma del X secolo (si noti che la -f finale di Northolt, che compare per la prima volta nel XVII secolo, è senza dubbio influenzata dalla parola "Holt" = bosco, macchia, boschetto, boscaglia), cambiando la prima parte, che per Southall deriva dall'Old English "Sūth" (Sud), mentre per Northolt deriva dall'Old English "North" (Nord), per cui, si traduce "Angolo/i meridionale/i di terra" (Southall) in contrapposto ad "Angolo/i settentrionale/i di terra" (Northolt).

b. Norwood

Il nome dell'area ricorre per la prima volta all'incirca nell'anno 832 (anche se l'atto riporta la data "(A)nno Dominicie incarnationis DCC XXX") come "Northuuda" nel testamento di un Prete chiamato Werhard, consanguineo del Vescovo di Canterbury Wulfred, in vengono elencate le terre che Werhard trasmette a Christ Chuch di Canterbury, tra cui "1 iugum a Northuuda", avendole ricevute in precedenza dal suo parente citato. L'atto viene ritenuto "autentico", redatto su "basi autentiche", "versione con data errata di un originale vernacolare (con gergo specifico) con interpolazioni monastiche", effettuandosi osservazioni sui nomi dei luoghi, anche se vi è chi ritiene che si tratti di "Versione Latina di testamenti in Sassone, con alcune interpolazioni successive, con data probabilmente aggiunta". Il testo è in Latino (abbiamo evidenziato in neretto gli elementi che riteniamo essenziali ai fini della comprensione): "[A]nno dominice incarnationis . dccc . xxx . Ego Werhardus gratia Dei presbiter . hiis litteris intimare cupio quomodo volo post obitum meum substantiam meam 7 terras dividere quas donante Deo 7 Wlfredo archiepiscopo propinquo meo auxiliante adquisivi . Inprimis autem cum magna humilitate 7 humili devocione . reddo ecclesie Christi . 7 monachis fratribus meis ibidem Deo servientibus omnes terras infra Canciam 7 extra . quas hactenus tenui donante præfato archiepiscopo et consenciente prædicte familie Christi . Præcepit enim hoc michi idem archiepiscopus ita facere eo quod easdem terras ad opus jam sepedicte familie emisset . 7 cum magno labore adquississet . pro remuneracione eterne salutis . Hæc autem sunt nomina terrarum . quas reddo . Hergas . c . 7 . iiiior . hidas . Otteford . c . hidas . Gravenea xxxii . hidas . Burnan . xliiii . hidas . Oesuualun . x . hidas . Bereham quam idem archiepiscopus 7 monachi ecclesie Christi michi dederunt pro commutacione terre de Clive . xxxvi . hidas . unum jugum quod jacet in australi parte Limene . 7 ab incolis nominatur Lambah?m . pertinet autem ad Burnan . 7 reddit . xl . pensas casei 7 agnos . 7 lanam absque caseo . Aliud jugum apud Northuuda . 7 reddere debet . c . xx . mensuras quas Angli dicunt ambres . de sale . Marascos omnes in australi parte Limene . 7 in aquilone cum præfatis terris devote reddo ; mansionem quoque quæ est in aquiloni parte Dorobernie muris 7 clausulam quod Angli dicunt . teage . quæ pertinet ad prædictam mansionem . Hanc autem reddicionem ideo ex parte reddo . quia ipse dominus meus archiepiscopus ita præcepit michi . 7 in scripto . quod ipse scribere fecit antequam infirmaretur . de divisione rerum suarum . hoc idem notari præcepit . In quo etiam scripto constituit elemosinam quam cotidie fieri præcepit in illis terris quas ipse adquisivit pro anima sua 7 pro animabus omnium illorum qui ecclesie Christi aliquid auxilium impendissent . Et hoc intentissime fieri præcepit . ita ut diceret . 'inter Deum et sequentes nos archiepiscopos sit . de facienda . aut negligenda . istam elemosinam a me ordinatam .' Apud Hergan quinque pauperes . apud Otteford ; quinque . apud Clive . ii . apud Gravenea . ii . apud Oesuualun . vii . in civitate Dorobernia . sex . unicuique detur cotidie ad manducandum quod convenienter sit satis . et per annum cuique pauperi ad vestitum . xxvi . denarii . Cotidie quoque præcepit missam celebrari pro anima sua . 7 pro animabus supra memoratorum . in anniversario suo precepit dari mille . cc . pauperibus ad manducandum . cuique panem . unum . 7 caseum aut . lardum . et denarium unum . Hoc est præceptum archiepiscopi . Wlfredi . Ego quoque Werhardus presbiter concedo ecclesie Christi prænominate in civitate Dorobernia pro salute anime mee . 7 Wlfredi archiepiscopi . xxxii . hidas . de patrimonio meo quas dare possum cui volo . nomine Hyse . Aliam quoque terram nomine Megeldeuurthe quam Ceolnothus archiepiscopus 7 modo sepe nominate ecclesie . Christi dederunt eidem ecclesie . redono . Adhuc addo terram . octo hydarum nomine Cuniland . Super hoc . xxx . hidas . cum villa nomine Tuicham in provincia Middelsexan . Videant ergo fratres 7 domini mei modo ecclesie Christi . ut memores sint anime mee . quia libenti animo reddidi quod reddere debui . 7 quod meum fuit ; devotissimo animo Christo contuli. (A margine): Herges . Otteforde . Gravenea . Burne . Oeswalum . Berham . Lambeham . Northwde . Hese . Megeldewrthe . Cuningland . Twichan". Successivamente, si legge "Northwude" (1235), "Norwode" (1453), "Norwood Green" (1724). Il significato del termine è chiarissimo, derivando dalle parole dell'Old English "North" (Nord) + Wudu" (Bosco), per cui, si traduce "Bosco settentrionale, forse così chiamato in relazione all'antica Parish di Heston.

Storia

Informazioni sulla storia dell'area sono fornite da John Saxton in "Cantii, Southsexiae, Surriae et Middelsexiae comitat, Una cum suis Undique confinibus, Oppidis, pagis, Villis, et Fluminibus, in eisdem vera descriptio. Ano. Din 1575 et D. Elizabethe Regine ao. 17." (1575); da John Ogilby in "Intinerarium angliæ, or, A book of roads wherein are contain'd the principal road-ways of His Majesty's Kingdom of England and Dominion of Wales: actually admeasured and delineated in a century of whole-sheet copper-sculps and illustrated with the ichnography of the several cities and capital towns" (1675); da John Seller in "A Mapp of the Cityes of London and Westminster" (1680) e "A Mapp of the County of Middlesex" (1710); da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 3, County of Middlesex" (1795), alle voci "Northall (Northolt)" (pagine 306-319) e "Norwood" (pagine 320-327); si leggono in "Rotuli Curiae Regis : Rolls and Records of the Court held before the king's Justiciars or Justices." - Volume 1 From The Sixth Year of King Richard I To The Accession of King John" (1835), pagina 213; sono fornite da Benjamin Thorpe in "Diplomatarium anglicum aevi saxonici : a collection of English charters, from the reign of King Aethelberht of Kent to that of William the Conqueror ... with a translation of the Anglo-Saxon" (1865), pagina 466; da Walter de Gray Birch in "Cartularium saxonicum: a collection of charters relating to Anglo-Saxon history Volume 1" (1885), pagina 558; da Hubert Hall in "The Red Book of the Exchequer - Part II "(1896), pagine 471, 726; da J. E. B. Gover - A. Mawer - F. M. Stenton, con la collaborazione di S. J. Madge in "The Place-Names of Middlesex, apart from the City of London" (1942); da Diane K. Bolton - H. P. F. King - Gillian Wyld - D. C. Yaxley in "A History of the County of Middlesex: Volume 4, Harmondsworth, Hayes, Norwood With Southall, Hillingdon With Uxbridge, Ickenham, Northolt, Perivale, Ruislip, Edgware, Harrow With Pinner" (1971), alle voci "Hayes: Introduction" (pagine 22-26), "Hayes: Manors and other estates" (pagine 26-299, "Norwood, including Southall: Introduction" (pagine 40-43), "Norwood, including Southall: Manors" (pagine 43-45), "Norwood, including Southall: Economic and social history" (pagine 45-48), "Norwood, including Southall: Local government" (pagine 49-50), "Norwood, including Southall: Churches" (pagine 50-52), "Norwood, including Southall: Roman catholicism" (pagine 52-53), "Norwood, including Southall: Sikhs" (pagine 53), "Norwood, including Southall: Education" (pagine. 53-55), "Norwood, including Southall: Charities for the poor" (pagine 55); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010) e "A Dictionary of British Place Names" (2011); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); in "Southall local history" (Ealing Council), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Paul Howard Lang "Hanwell & Southall Through Time" (2017).

1. Eventi storici di rilievo

Al fine di porre il lettore in condizione di comprendere più agevolmente la trattazione successiva, riteniamo utille, anzi, necessaria, una lunga premessa, dato che è preliminarmente necessario chiarire il rapporto evolutivo tra Hayes, Norwood e Southall.

1.1 Premessa: Hayes e "Norwood-cum-Southall"

Nel 1086, il Domesday Book non cita specificamente Southall, dato che costituiva una porzione del Manor di Hayes (situato nella Hundred di Elthorne all'intenro della Contea del Middlesex) ed in quanto tale, perciò, apparteneva al Lord, che era Christ Church dell'Arcivescovo di Canterbury, che già possedeva Hayes al tempo di Eduardo Il Confessore (1066). La sovracitata Indagine Normanna riporta il valore di Hayes pari a 59 unità tassabili (dato molto ampio), con 12 unità demaniali. A quel tempo, il Manor di Hayes era presumibilmente confinante con l'antica Parish, e, probabilmente, comprendeva l'area che in seguito formò il Distretto (Precint) di Norwood. Molto poco è noto dell'estensione della terra non demaniale del Manor di Hayes dopo questa data, ma durante il Medioevo, l'area del Manor di Hayes fu ridotta dalla formazione di piccoli sub-Manors e dai più grandi sub-Manors di Norwood e Southall, i quali due Manors, alla fine, coprirono quasi tutta l'intera area del già citato Distretto di Norwood. Tuttavia, nel 1553 e 1598, il Manor di Hayes aveva ancora estesi possedimenti sia a Southall che Northcott,  e poiché i Manor di Norwood e Southall furono sempre considerati essere tenuti per il Manor di Hayes, è dubbio che le terre del Manor di Hayes siano state definitivamente confinate nella Parish di Hayes, escludendo il Distretto di Norwood, sino al XVIII o XIX secolo. Sino al 1800 la "villa" della Tenuta del Manor di Hayes era Southall Park (v. paragrafo dedicato alla "Manor House") a Southall. Il confine tra Hayes e la sua Cappella dipendente di Norwood correva attraverso i campi aperti e proseguiva secondo una linea più o meno dritta lungo il Torrente Yeading. Dopo il 1801 il Canale di Paddington sostituì l'indefinita linea dei campi aperti come porzione settentrionale di questo confine. Sebbene le due Parishes di Hayes e "Norwood-cum-Southall" siano state divise "ecclesiasticamente" sin dal Medioevo, soltanto nel 1859, vennero formate le due Parishes "civili" di Hayes e "Norwood-cum-Southall"; per cui, sino a tale anno, l'intera area di Norwood (con Southall) rientrò nell'antica Parish di Hayes, essendo una "Cappelleria" (distretto territoriale assegnato ad una Cappella o avente la propria Cappella) Ecclesiasticamente dipendente chiamata "Distretto di Norwood". In sostanza, nel 1859, con la trasformazione del Distretto di Norwood a seguito della creazione della distinta Parish di "Norwood-cum-Southall" non si fece altro che formalizzare la distinzione de facto tra Hayes e Norwood già evidente dal Medioevo. "Norwood-cum-Southall" rappresentò quella parte della Parish di Hayes ad est del Torrente Yeading e del Canale di Paddington, e delimitata, a sud, da Heston, ad est, da Hanwell, a nord da Greenford.

1.2 Dalla Preistoria ai nostri giorni

La storia più antica della Parish di Norwood (e di Southall) è inestricabilmente connessa con quella di Hayes. Tuttavia, mentre per Hayes, si può ipotizzare la frequentazione Preistorica (rinvenimento di strumenti Paleolitici a Botwell suggerisce un remoto insediamento nell'area) e post-Romana (sua citazione in documenti Anglo-Sassoni), dalla "Premessa", sapete che Southall non è citato neanche in Epoca Normanna nel Domesday Book (1086), dato che a quel tempo, costituiva semplicemente una parte della antica Parish di Hayes. Dal "Toponimo", sapete che la prima citazione specifica di Southall ricorre dopo la fine della Dominazione Normanna (1066-1154), in Epoca Angioina, nel 1198, durante il Regno di Riccardo I, noto come "Cuor di Leone", quando nelle Assise del Middlesex viene citato "Edmund de Suhaułł". Sebbene non citati nel 1086, la Chiesa (che si trovava nel centro dellla porzione più meridionale della Parish, quasi sul confine meridionale) e l'insediamento, presumibilmente, esistevano nel XII secolo e nel XIII secolo i riferimenti a Southall sono numerosi; inoltre, nel 1384, i nomi "Dormoteswell" (Dorman's Well) e "Northcott" ricorrono entrambi nei Rotoli di Corte, per cui, è ragionevole supporre che tutti e tre i successivi borghi di Norwood, cioè, Norwood, Southall e Northcott, siano stati fondati entro il XIV secolo, e probabilmente, molto prima. Prima della fine del XVI secolo, l'esatta posizione di tali borghi è incerta, quando Northcott si trovava sulla strada principale di Uxbridge, all'incrocio tra South Road ed High Street. Nel 1387, viene citato "Southall East Field". Sebbene sin dal XII secolo vi fosse stata una Cappella a Norwood,  solo nel 1394, si ha la prima citazione di un Prete nel Distretto di Norwood fu quella di Simon, il Cappellano di Southall. Prima del XVI secolo, mancano le statistiche della popolazione per Norwood and Southall, dato che sono incluse in quelle del Manor di Hayes.  Nel 1547, vi erano 140 persone che partecipavano alle Messe nel Distretto di Norwood. Nel 1553, terreni sia nei borghi di Northcott che di Southall ed i loro terreni aperti erano tenuti consuetudinariamente per il Manor di Hayes, e successivamente in tale secolo, ordini del Tribunale vennero fatti espressamente per Norwood. I Contadini potevano stazionare sui campi comuni con due mucche o una mucca ed un cavallo, ma il bestiame non doveva accedervi prima di luglio. Il grano veniva coltivato a Northcott ed almeno alcune pecore venivano allevate. Nel 1587, l'attuale Manor House (v. paragrafo specifico) fu fatta costruire da Richard Awsiter, costituendo oggi l'edificio più antico superstite di Southall. Alla metà del XVII secolo, Southall appare essere stata l'area successivamente nota come "Southall Green", incentrata su King Street ed il "Green".  Nel 1573, sono citati "Northcote Field" e "Northcote Oaten Field", nel 1580, "Southall Street". L'indagine su Hayes, condotta tra il 1596 ed il 1598 per Roger, Lord North, il Lord del Manor, sebbene incompleta, comprende parti di Norwood. A tale data, Northcott era formata da almeno 14 case e 7 cottages, tutti situati sul lato meridionale della strada principale e circondati da 45 acri di recinti. Ulteriori recinzioni trovavano sul lato meridiolane della strada principale ammontavano a 277 acri. Altri 242 acri di terre recintate a Northcott erano principalmente possedute da Anne, Lady Dacre, la proprietaria del sovracitato "Dorman's Well", che perciò, si potrebbe essere trovato sul lato settentrionale della strada, anche se, a tale data, nulla è noto di un insediamento sul tale lato. Southall era formato da 19 cases, nessuna delle quali descritta come cottage, circondato da 35 acri di terre recintate. I maggiori proprietari a Southall erano la Famiglia Child, Robert Millett e Francis Awsiter. C'erano anche quattro campi aperti atttorno Southall: South Field (229 acri), North Field (201 acri), East Field (139 acri), Middle Field (118 acri), tutti presumibilmente, occupavano la posizione che avevano nel XIX secolo, quando tutti, tranne East Field, si trovavano nell'area tra il Torrente Yeading e Southall Green, con Uxbridge Road a nord. East Field si trovava tra Southall Green e Tentelow Lane. Sia Northcott West Field che Middle Field eccedevano i 100 acri. Nel 1642, nel Distretto di Norwood, vi erano 137 adulti maschi che non accettarono di partecipare alla lista relativa a chi professava la Fede Protestante. Nel 1653, 59 persone vennero gravate dalla tassa a favore dei Poveri a Norwood.  Nel 1664, 54 case furono soggete all'imposta immobiliare e 38 furono esentate. Nel 1673, l'imposta a favore dei Poveri venne esatta da 32 persone a Norwood e 24 a ciascuna di Northcott e Southall, mentre la tassa immobiliare venne calcolata su 40 case a Norwood, 29 a Northcott, 27 a Southall. In una indagine di all'incirca il 1657, risulta che Southall comprendeva 12 case e 10 cottages, vi erano 899 acri di terre aperte, tutte tranne 218 acri, a Southall. Un sentiero conduceva verso nord da Northcott a Northolt, ed altri sentieri citati erano Long Lane, conducente a Southall, Butts Lane, Southall Lane, Southall Street, tutti a  Southall. Northcote West Field (122 acri) e Middle Field (95 acri sono entrambi citati. I campi di Southall occupavano la stessa estensione in acri del 1598. Sul lato settentrionale della strada, tra l'altro, ulteriormente a nord, vi era ancora "Dorman's Well" interamente recintato. A tale data, la maggior parte del lato orientale della Parish era recintata, mentre i campi aperti si trovavano ad ovest. Durante il XVII secolo, la Famiglia Merrick divenne più importante della Famiglia Awsiters. Francis Merrick richiese a Guglielmo III il diritto di tenere un mercato a Southall (v. paragrafo specifico), che fu concesso nel 1698, permettendo al Villaggio lo svolgimento di mercato del bestiame. Verso la metà del XVII secolo, vi sono riferimenti a quattro Taverne a Northcott: "The Harrow", "The Walnut Tree", "The Angel", "The 'Red Lion". "The Angel" esisteva ancora nel 1715, mentre esisteva un "Red Lion" a Northcott o Southall. "The Plough" è, probabilmente, la più vecchia Taverna di Norwood ed incorpora una costruzione di pannelli di legno del XVII secolo (o ancora prima). Batford Bridge, che attraversava il Torrente Yeading tra Hayes e Southall, venne ampliato nel 1755 (e ricostruito nel 1800 dagli Amministratori delle strade a pedaggio, sebbene nel 1826, fu il Lord del Manor a sostenere le spese di riparazione). Nel corso del XVIII secolo, i nomi dei borghi sembrano essere cambiati gradualmente. In 1754, quando venne pubblicata la prima mappa dettagliata della Parish (v. Mappa di John Roque del Middlesex), Northcott formava l'insediamento sul lato settentrionale di Uxbridge Road attorno a North Road e di fronte a South Road. Allora, si diceva che Southall raggingesse le case sul lato meridionale della strada principale. C'era un grande insediamento intorno a Southall Green, che non era stato identificato, e Norwood Road portava solo a Norwood, che era raggruppata su ed attorno Norwood Green e sul lato meridionale di Tentelow Lane. Questa corsia proseguiva per Heston. Era presente Dormer's Wells Lane. Lo schema dei campi della Parish era più o meno lo stesso di un secolo prima, ad eccezione di East Field che correva da Havelock Road (un sentiero di campo) attraverso Tentelow Lane. Alla fine del XVIII secolo, oltre la metà della Parish era coltivabile ed i nomi dei borghi stavano diventando definitivi. C'erano 56 case a Northcott, alias Southall, 40 a Norwood, e 33 a Southall Green. Nel 1796, l'aspetto della Parish fu modificato dal taglio del Grand Junction Canal, che attraaversava la parte meridionale di Norwood, per una parte di Heston, e poi a nord-est tra Norwood e Southall Green, approssimativamente parallelo a Tentelow Lane sino a incrociare Windmill Lane. Si dirigeva ad est verso il Fiume Brent, la cui linea seguiva il sud sino al Tamigi. Nel 1801, fu aperto il Canale di Paddington, che lasciava il Grand Junction (poi Union) Canal a Bull's Bridge a Norwood, correndo verso nord attraverso la Parish parallelo al Torrente Yeading. Western Road era un piccolo viotto di campo senza nome che portava fuori Southall Green Lane (ora King Street, The Green, e South Road). A quella data, Southall aveva una esigua popolazione, dato che soltanto 697 persone vi vivevano e molte di queste lavoravano nelle locali fattorie, nei cui campi si coltivavano grano ed orzo e si allevavano pecore e mucche. C'erano parecchie grandi case, una delle quali, Southall Park, era posseduta da Lord Jersey. Nel 1821, c'erano solo quattro fattorie a Southall (che coltivavano in totale 679 acri), di cui tre Southall Lane, Dormer's o Dorman's Well e Warren farms, erano possedute proprio da Lord Jersey. Non c'erano fattorie a Norwood. Lungo la linea principale della Great Western Railway da Slough verso l'ovest, nel 1839, venne aperta una fermata a Southall. Nel 1859 fu aperta una linea commerciale da Southall a Brentford ed ai passeggeri nel 1860 (i servizi passeggeri furono sospesi dal 1915 al 1920 e furono definitivamente ritirati nel 1942). Stimolate dall'arrivo della ferrovia, le industrie cominciarono a rimpiazzare l'Agricoltura come principale fonte di lavoro a Southall. Durante gli anni '50 del XIX secolo, le licenze per la fabbricazione di mattoni includevano spesso il diritto di erigere case per lavoratori e la produzione di mattoni come industria si diffuse nella Parish, in particolare intorno a Southall, durante la metà del XIX secolo. A quel tempo, la Parish era ancora prevalentemente agricola e le quattro fattorie indicate in precedenza esistevano ancora nel 1860. Una Cappella di servizio della Chiesa di Norwood, dedicata a St. John, fu costruita e dotata nel 1838 a  Southall Green da Henry Dobbs, proprietario della fabbrica di vetriolo, e consacrata nel 1841. La Parish di St. John, estratta da quella di Norwood nel 1850 (fu ampliata nel 1880).  Nove anni dopo, nel 1859, il Distretto di Norwood fu staccata da quella di Hayes. I residenti più famosi di Southall furono i fratelli Martin, che lavoravano in una fabbrica ceramica alla fine di Havelock Road, vicino al Canale, producendo centinaia di vasi scolpiti, molti dei quali mostrano strane facce di animali; a riguardo, si parla di "Martinware". Nel 1864, venne creata la Parish di Southall. Durante il XIX secolo, una caratteristica della Parish di Norwood (ndr cum Southall) fu il numero di Manicomi. Southall Park, la grande casa di poco a sud della strada principale e di fronte a North Road, appartenne a Lord Jersey, e tra il 1809 ed il 1824, fu occupata dal Dottor John Collins, che vi tenne una scuola per bambini Cattolici stranieri. Inoltre, nel 1831, Southall fu scelta come sede del Manicomio della Contea del Middlesex (Middlesex County Asylum), una comunità autosufficiente, dove gli Ospiti imparavano il Commercio e l'Artigianato. Il citato Dottor John Conolly fu un pioniere, dato che come Sovrintentente, pose fine alla pratica di far indossare agli Ospiti delle catene. Nel 1855, Southall Park divenne un Manicomio privato, che ebbe, tra il 1861 ed il 1881, una media di 18 pazienti.  La Casa, "un bell'esempio di architettura della Regina Anna", fu distrutta da un incendio nel 1883, uccidendo il Dottor Boyd, il Sovrintentende, suo figlio William e 4 pazienti. Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Southall, allora nel Middlesex, come segue: "a chapelry, with a village, in Hayes parish, Middlesex; on the Great Western railway, 3½ miles NW of Brentwood. It has a head post-office,‡ a r. station with telegraph, an inn, and a week1y cattle market on Wednesday. Pop., 474. Houses, 85. There are several good residences, and a large private lunatic asylum. The living is a p. curacy in the diocese of London. Value, £50.* Patron, not reported. The church was built in 1838. There are national schools.". Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Southall come segue: "market town with ry. sta., Hayes par., Middlesex, 3½ miles NW. of Brentford and 9¼ miles W. of London, pop. 3784; P.O., T.O., and P.O. at Southall Green, 1 Bank. Market-day, Wednesday. Southall has trade in cattle.". Nel 1899, cìè un riferimento ad una casa a Southall Green, che un tempo era chiamata "The Plough" e poi "The King's Head"', infine, "The King of Prussia" (nome usato nel 1814). Durante l'Epoca Vittoriana, una delle più grandi industrie fu quella per la produzione di margarina di Otto Monsted, inaugurata ufficialmente nel 1895. Altre industrie locali comprendevano un mulino per la macinazione del grano, fabbriche di gas e fabbriche chimiche. Durante la fine del XIX secolo, i servizi dei treni vennero migliorati, e nel 1867, i trams trainati da cavalli gestiti dalla "Southall, Ealing, and Shepherd's Bush Tramway Co.  Electric Trams", collegando Southall, nel 1901, con Shepherd's Bush, nel 1904, con Uxbridge,  vennero detti essere direttamente responsabili dell'incremento della popolazione. Lo sviluppo suburbano era già iniziato nell'ultimo decennio del XIX secolo. Nel 1890, c'erano 960 case abitate nella Parish e 32 vuote; nel 1894, nessuna era vuota e la richiesta di cottages fu anticipata a causa della costruzione di una fabbrica. A quel tempo, Southall Green era l'aree più densamente popolata. Nel 1894, venne formato il Consiglio del Distretto Urbano di Southall-Norwood, con 14 membri e Ufficiali: un Impiegato, un Tesoriere, un Agrimensore, un Ispettore Medico, un Ufficiale Medico ed un Esattore. Gli uffici del Consiglio vennero ubicati in the High Street e furono costruiti nel 1897-1898. Nel 1904, iniziò lo sviluppo diffuso. Si diceva che Southall avesse "alcune case pittoresche su London Road". Sino al 1906, mancano documenti che attestino la presenza Cattolica a Norwood: in quell'anno, venne fondata la Parish di St. Anselm di Southall Green. Nel 1914, fu costruita l'area che circondava immediatamente "The Broadway" (a 0,4 miglia a nord della stazione di Southall), delimitata a sud da Beaconsfield Road (quasi a ridosso della stazione citata), così come l'area tra North Road (a 0,2 miglia ad est della stazione di Southall) e Dormer's Wells Lane (a 0,9 miglia ad est della stazione di Southall). "The Green" e King Street furono entrambi edificati, mentre una linea di fabbriche era apparsa lungo la ferrovia. C'era un grande edificio a sud di Havelock Road (0,6 miglia a sud delle stazione di Southall), l'estensione di un viottolo precedentemente noto come Feder Lane, ma poco a Norwood, a parte una casa a schiera a Frogmore Green (a 3,1 miglia a nord-ovest dalal stazione di Southall esiste "Frogmore Avenue) e un'altra casa quasi di fronte alla Chiesa di Tentelow Lane (a 1,5 miglia a sud-est delle stazione di Southall). Nel 1906 la Parish fu descritta come "distretto manifatturiero". Dopo la Prima Guerra Mondiale, lo sviluppo procedette più lentamentemore, e durante gli anni '20 e '30' del XX secolo, l'angolo nord-occidentale della Parish era edificato; ciò coprì Mount Pleasant (4 miglia ad est della stazione di Southall), dove oltre 700 case furono costruite tra il 1926 ed il 1928,  e l'area di Allenby Road area (ad 1,1, miglia a nord della stazione di Southall). Nel 1931, vennero introdotti i filobus, che nel 1936, vennero sostituiti dai trams sulla strada principale per Uxbridge. In tale ultimo anno, con circa 50.000 residenti, Southall divenne "Municipal Borough" con proprio Sindaco. Nel 1940, l'area attorno a Lady Margaret Road e tra Somerset Road ed Hillside Road fu edificata. A Southall Green. vennero realizzate Hillary Road e l'estremità orientale di Havelock Road (la prima a circa 1 miglio a sud-est della stazione di Southall, la seconda nella medesima direzione, ma oltre), e vennero realizzate molte costruzioni anche immediatamente a nord di Norwood Green (a poco più di 1 miglio a sud della stazione di Southall). Entro il 1939, la locale Autorità aveva costruito 1.119 case, e tra il 1945 ed il 1958, altre 1.003 dimore permanenti. Nel 1944, il sovraffollamento e la congestione di di Southall vennero descritte come "acute" e si raccomandava di evitare qualsiasi ulteriore sviluppo industriale; nonostante ciò, nel 1951, venne pianificato un altro sito industriale, anno in cui fu necessaria la ricostruzione per l'area ad ovest di King Street (a poco meno di 0,4 miglia a sud della stazione di Southall) ed a nord di Western Road (a 0,6 miglia a sud-ovest della stazione di Southall), principalmente per scopi residenziali e per fornire spazi aperti. L'industria era quasi interamente concentrata intorno a Southall e Southall Green, mentre Norwood Green rimaneva uno spazio relativamente aperto, con Osterley Park che si estendeva sul lato orientale. A nord di Uxbridge Road e ad est di Dormer's Wells Lane, il campo del Circolo Golfistico del West Middlesex era stato progettato nel 1890. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Southall Broadway fu colpito da 39 bombe tedesche altamente esplosive, mentre Southall Green da 13. A partire dagli anni '50 del XX secolo, iniziarono a stabilirsi a Southall degli immigranti Asiatici; se due fattori che favorirono tale situazione furono la vicinanza dell'Aeroporto di Heathrow e la possibilità di lavorare in fabbriche locali, nessun altro fattore spiega la straordinaria impennata degli arrivi avvenuta successivamente. Nel 1961, l'area della Parish civile di Norwood confinava con il "Municipal Borough of Southall", che amministrava 2.608 acri, che si estendevano all'incirca per 2 miglia e mezzo da est ad ovest e 3 miglia ed un quarto da nord a sud. Nel 1965, con la creazione della Grande Londra, la Municipalità di Southall fu fusa con quelle di Ealing ed Acton per formare il London Borough of Ealing. Nel 2003, lungo Havelock Road, venne aperto il più grande Tempio della Religione Sikhista al di fuori dell'India, "Gurdwara Sri Guru Singh Sabha". I Professanti tale Religione vorrebbero che il nome della strada cambiasse, dato che Havelock Road trae il nome da Sir Henry Havelock, un Generale Britannico che si distinse nelle Guerre Afgane e Sikh negli anni '30 e '40 del XIX secolo, svolgendo un ruolo fondamentale nella repressione della Rivolta Indiana del 1857-1858. Oggi, il principale gruppo etnico è rappresentato da persone provenienti dal Punjab (India nord-occidentale) e la principale Religione è il Sikhismo, sebbene vi siano anche molti Induisti e Musulmani, per la maggior parte dall'India, alcuni dal Pachistan, pochi dal Bangladesh e dall'Africa Orientale. Attorno alle vive aree commerciali di "The Broadway" e South Road, più dei 3/4 dei residenti sono di origine Asiatica. Va aggiunto, però, che gli Indiani che si arrichiscono, almeno i più benestanti, tendono a trasferirsi in sobborghi più verdeggianti, venendo rimpiazzati da nuovi gruppi etnici, tra cui Somali, ed in tempi, più recenti, da Afgani che professano il Sikhismo. Southall, soprattutto le sue strade, hanno formato e formano oggetto di progetti di riqualificazione.

2.1 Manor di Southall

Il "Liber Rubeus de Scaccario" è una importantissima raccolta di atti e concessioni, considerata seconda in ordine di importanza soltanto al Domesday Book, per la ricchezza delle informazioni genealogiche e geografiche che fornisce. Contiene documenti del periodo post-Conquista Normanna (1066) sino all'anno 1230. Fu compilato per la prima volta negli Uffici Clericali del Tesoro (Exchequer) durante il Regno di Enrico III, il che spiega perché è anche noto come "The Red book of the Exchequer". In tale raccolta, in relazione al "Middelsexa" (Middlesex), nel periodo A.D. 1210-1212, si legge per due volte "Willelmus de Suhale, j feodum in Suhale": quindi, William di Southall possedeva una "knight's fee" (dimensione in acri variabile) a Southall per l'Arcivescovo di Canterbury. Essa, probabilmente, costituì l'origine del Manor di Southall. Nel 1223, Alice di Southall trasmise alcune proprietà e nel 1243, Ella pagò un tributo (che gravava su un Vassallo o Cavaliere in luogo di servizi militari), chiamato "Scutage (Middle English, dal Latino Medioevale "Scutagium", dal Latino "Scutum" (Scudo, ed in senso figurato, rifugio, difesa) su una "knight's fee" ad Hayes dopo una disputa su un pagamento con l'Ufficiale Giudiziario dell'Arcivescovo (riteniamo di Canterbury) ad Harrow. Harrow, Hayes ed altri Manor dell'Arcivescovo vennero frequentemente organizzati come unità.  Nel 1244, Alice di Southall trasmise la sua citata proprietà terriera a William di Cranford, pur conservando un diritto vitalizio.  Nel 1245 e 1246, William comprò altra terra da Thomas di Newark e Matthew de la Wyke,  e nel 1247, trasmise 70 acri a Southall a Thomas de Castre, che, nel medesimo anno, comprò altra proprietà sempre a Southall. Nel 1250, Thomas vendette una casa, circa 76 acri e 49 scellini di canone a Southall a Robert Maynard. Nel 1262, probabilmente, tale proprietà passò a Lawrence del Brok (o Brook), che possedeva almeno 2 "carucates" a Southall, che dovevano passare, dopo la sua morte, a William del Brok.  Il Manor di Southall è citato per la prima volta eo nomine (sotto tale nome) in un contratto di affitto nel 1319, quando era proprietà di Roger, figlio di William del Brok. Nel 1324, Roger del Brok trasmise il Manor di Southall a John de Stonore (con un affitto di 14 scellini ad Harrow), soggetto a diritto vitalizio concesso da Roger de Bloxham  nel 1319. Stonore deve aver disposto del suo diritto a favore di Bloxham, dato che nel 1325, la successione al Manor fu determinata cadere a John e Robert, i figli di John de Bloxham. Nel 1336, William, il figlio di Robert Hykeman di Bloxham (Oxon.), probabilmente, il Robert de Bloxham del 1325, concesse tutti i suoi diriti sul Manor di Southall a John Charlton, un Mercante di Londra.  Nel 1339, Thomas de Bloxham, un Ecclesiastico, trasmise i suoi diritti sul Manor a John Charlton, riservandosi una casa e 26 acri.  Nel 1344, Robert de Bereford, figlio di John de Bloxham, concesse il Manor a Charlton.  Associato a Charlton in questi e successivi trasferimenti fu Nicholas Shorediche, che aveva sposato la figlia di Charlton, Juette. I loro eredi sarebbero succeduti, qualora Charlton non avesse avuto figli. Nel 1361, il Manor di Southall  era posseduto da Sir Richard de Stanley e sua moglie Juette, che era quasi certamente la vedova di Nicholas Shorediche. Alla stessa data, i membri della Famiglia Bloxham stavano ancora rinuziando ad alcuni diritti sul Manor di Southall. Una concessione del Manor di Southall, unitamente al Manor di Poplar e terreni nella Contea di Cambridge, nel 1368 da Sir William Pulteneye a Nicholas de Louthe e 6 altre persone sembra essere stata un accordo di qualche tipo, dato che, nel 1433, Robert e Margaret Shorediche erano ancora in possesso del Manor; a tale data, il Manor era detto essere formato da una casa, un mulino, 360 acri, 100 scellini di affitti ad Hayes, Southall, Northcott, ed Harrow. Alla fine, nel 1496, fu venduto da Robert Shorediche ad Edward Cheeseman (morto nel 1510, epoca in cui valevano ancora i dati del Manor del 1433). La Tenuta fu poi confermata dal figlio di Robert, George Shorediche, a Robert, figlio di Edward Cheeseman.  Una quarta parte del Manor sembra essere stata alienata, dato che, nel 1519, Elizabeth Godstone lo trasmise senza autorizzazione a John Makin,  ma nel 1547, Robert Cheeseman morì possedendo sia il Manor di Southall che quello di Norwood insieme contenevano 13 case, 20 cottages, 2.200 acri), che insieme passarono a sua figlia Anne ed il marito di Lei, Francis Chamberlain. Successivamente, salvo che alla morte di Anne, Lady Dacre, il Manor di Norwood discese con quello di Southall. Nel 1547, entrambi Manors di Southall e Norwood erano tenuti da Sir Edward North ed il suo Manor di Hayes day Anne e Francis Chamberlain.  Nel 1578, il loro figlio, Robert Chamberlain, vendette i Manors a Gregory Fiennes, Lord Dacre, e sua moglie Anne. Nel 1594, morì Gregory Fiennes e nel seguente 1595 la sua vedova, quando 38 acri di Norwood vennero venduti a Francis Awsiter di Southall dagli Esecutori di Anne. Verso la fine del XVI secolo, è possibile che la Dorman's Well Estate costituisse il demanio del Manor di Southall. Nel 1602, gli Esecutori di Anne, Lady Dacre, vendettero il Manor di Norwood ad Awsiter, e due mesi dopo, Egli comprò il Manor di Southall dalla sorella ed erede di Gregory, Margaret, Lady Dacre, ed il marito di Lei, Sampson Leonard.  Nel 1627, morì Francis Awsiter, a cui successe suo figlio Richard Awsiter. Allora, si disse che il Manor fosse posseduto per il Manor di Dudley, Lord North, ad Harrow.  La Famiglia Awsiter tenne i Manors di Southall e Norwood sino al 1754, quando John Awsiter, per problemi finanziari, vendette entrambi i Manors ad Agatha Child di Osterley, vedova di Samuel Child (80 acri vennero inclusi in tale vendita).  Nel 1757, Agatha li attribuì a suo figlio Francis Child (compaiono 208 acri ed una casa),  alla cui morte passò a Robert Child. Successivamente, la discesa di entrambi i Manors segue quella del Manor di Hayes, che passò, a turno, al Conte di Jersey ed alle Famiglie Blencowe e Mills. 

2.2 Manor House

Venne fatta costruire (o ricostruire) da Richard Awsiter nel 1587 su Southall Green. A tale data, la Casa era una struttura a graticcio (pannelli di legno) formata da una sala centrale a due piani fiancheggiata da ali trasversali a timpano di larghezza disuguale. Dalla sala all'ingresso o fronte occidentale, il portico a due piani ed un bovindo a due piani, sono entrambi sormontati da timpani. La facciata è in legno a vista, molto restaurata. Al principio del XVII secolo, venne aggiunta alla Casa un'ala nord-orientale e parte della sua facciata settentrionale, con due timpani gemelli e riquadri decorativi restaurati, può ancora essere riconosciuto. Tale ala fu estesa verso ovest nel XVIII secolo, l'estensione fu successivamente ricoperta da una imitazione del legno. Nel XIX secolo e nel XX secolo, vennero apportate numerose modifiche alla Casa, in particolare, nella parte posteriore, ma sono sopravvissuti due camini originali. L'interno contiene camini e rivestimenti del tardo XVI secolo e dell'inizio del XVII secolo. Nel 1754, la Casa non fu inclusa nella vendita dei Manors alla Signora Child, ma nel 1816, non era occupata e decadente. Nel 1821, la Casa, insieme alla Tenuta di Awsiter, fu acquistata da William Welch, e nel 1847-1848, fu ampiamente restaurata. La Casa fu di nuovo restaurata negli anni '20 del XX secolo, quando fu acquistata dal Consiglio del Distretto Urbano di Southall-Norwood, e nel 1961 fu occupata dai Dipartimenti della Salute Pubblica e Benessere infantile del Consiglio Municipale di Southall. Come avete letto in precedenza, è l'edificio più antico residuo di Southall.

3. Mercato di Southall e Fiere

Nel 1698, Guglielmo III concesse un Mercato del bestiame ogni mercoledì e due Fiere all'anno ad un proprietario terriero locale, Francis Merrick di Southall. Alle fiere venivano scambiati cavalli, bestiame e grano. Il mercato fu tassato per la prima volta nel 1705 e sembra essere rimasto alla Famiglia Merrick sino all'inizio del XIX secolo. Nel 1805, William Welch ottenne un contratto di affitto del mercato e costruì una struttura per mostrare il bestiame, che, nel 1806, occupava 3 acri a Southall, e nel 1816, si diceva che fosse inferiore solo al Mercato di Smithfield per la vendita di bestiame grasso. Nel 1843, il mercato aveva aumentato il valore della terra vicina utilizzata per il pascolo. L'avvento della Great Western Railway, tuttavia, causò molto malcontento locale, poiché costrinse ad abbassare i prezzi di mercato introducendo pecore e bovini provenienti dall'Ovest. Il mercato declinò ulteriormente durante gli anni '50 del XIX secolo, e nel 1860, fu proposto un progetto di legge, successivamente abbandonato, per aprire un nuovo mercato del bestiame a Southall. Nel 1869, il mercato era stato trasformato in un generale, ma stava ancora perdendo terreno nei Mercati di Londra. I bovini venivano venduti ancora nel 1876, ma nel 1910, il Mercato di Southall era nuovamente in declino. Le locazioni del mercato e del suo sito sopravvivono per il tardo XIX secolo. Nel 1880, i locali coprivano poco più di 3 acri e furono fittati unitamente ad altri 69 acri. Nel 1929, a Southall, si tenne un'asta settimanale di bestiame, pollame, mais, paglia e patate, che gestì circa 12.000 capi l'anno, principalmente maiali. A quella data, era l'unico mercato del bestiame e del pollame della Contea del Middlesex e si svolgeva in spazi coperti e scoperti appartenenti ai Fratelli Steel di Southall. C'era anche un mercato giornaliero per i prodotti di vendita al dettaglio, che era di proprietà di S. Green del New Southall Market. Nel 1961, si teneva ancora un Mercato il mercoledì per cavalli, bovini, maiali, carri ed imbracature, mentre ogni sabato, si teneva un Mercato generale di prodotti, con negozi e bancarelle.

Ealing - Visita guidata

La stazione di Southall

La stazione di Southall

La scritta sul cartello ferroviario è indicativa .....

La scritta sul cartello ferroviario è indicativa .....

La Chiesa Cattolica di Saint Anselm

La Chiesa Cattolica di Saint Anselm

The Green

The Green

Manor House Grounds

Manor House Grounds

Southall Manor House

Southall Manor House

Southall Library (Biblioteca)

Southall Library (Biblioteca)

King Street

King Street

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it