www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Abbey Road

Sintesi

Abbey Road è una stazione della Docklands Light Railway (DLR) che serve un'area che agli occhi del visitatore appare priva di importanza. Tuttavia, rilevante fu il ruolo svolto da Abbey Road dal punto di vista religioso per la presenza dell'Abbazia di Stratford Langhtorne. Inoltre, unitamente ad Abbey Lane, al contrario, forse, rappresenta l'insieme di elementi storici di maggiore momento del London Borough of Newham, con Chiese, Ferrovie, Istituzioni caritatevoli, Ospizi, Fattorie, Fabbriche, Mulini a vento, Pompieri, Venditori di ferramenta, Scuole, Stazione di pompaggio.

Distanza dal centro: 6,4 miglia.

Attrattiva: se riferita al presente, pressoché nulla, notevole, se riferita alla storia dell'area, dove insistevano l'Abbazia di St Mary Stratford Langthorne e sue pertinenze.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Dopo aver salito le scale e raggiunto Abbey Road, che in questo punto passa sul ponte che sovrasta la linea ferrata, vi rendete conto che non esiste una stazione nel senso classico del termine. Sulla vostra destra, in fondo alla discesa, dove la strada fa "gomito", inizia Abbey Lane, che per un tratto, da un solo lato, è affiancata da casette tipiche. Ma ciò che vi colpisce è un edificio imponente che sembra da lontano una Chiesa, invece, è Abbey Mills Pumping Station. Si trova tra specchi d'acqua, Abbey Creek, Three Mills Wall River, Channelsea River. Se volete camminare un poco nel verde, nei pressi, trovate Channelsea Path. Tornati alla stazione, se proprio avete voglia di proseguire la vostra visita dell'area che pare assai poco interessante, seguite tutta Abbey Road, proseguite in Mitre Road e poi in Manor Road: avrete visto un misto anonimo di architettura varia, dai grattacieli, alle case popolari.

Toponimo

"Abbey" si riferisce all'Abbazia di Stratford Langhtorne, di cui abbiamo già trattato approfonditamente nell'ambito di Stratford. In questa pagina web, nella "Storia", oltre a dei necessari richiami, trovate anche delle integrazioni fondamentali attinenti soprattutto all'ubicazione dell'Abbazia, alla sua struttura ed alle sue pertinenze.

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area si leggono in "A History of the County of Essex" (1973), alle voci "West Ham: Introduction" (pagine 43-50), "West Ham: Rivers, bridges, wharfs and docks" (pagine 57-61), "West Ham: Industries" (pagine 76-89), "West Ham: Ancient mills" (pagine 89-93), "West Ham: Stratford Abbey" (pagine 112-114); sono fornte da Robert Rogers in "Abbey Road, Probably the most Historic Road in Newham?" (23 febbraio 2017 - Newham History Society), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Naturalmente, valgono anche tutti i riferimenti bibliografici riportati in Stratford. Chi volesse approfondire la tematica, legga: "A History of the County of Essex" (1973), alle voci "West Ham: Domestic buildings" (pagine 50-57), "West Ham: Local government and public services" (pagine 96-112), "West Ham: Education" (pagine 144-157). 

1. Eventi storici di rilievo

Trattando del "Toponimo" relativo a Stratford, abbiamo evidenziato la circostanza che in passato, la parola "Stratford" (e sue varianti) fu diffusa in Inghilterra e lo fu anche a Londra. In riferimento all'area in discorso, un tempo nell'Essex, oggi nel London Borough of Newham, tale toponimo venne usato per la prima volta nel 1067, come "Strætforda", parola composta dell'Old English ("Stræt" = strada e "Ford" = guado), per designare il "Guado" che attraversava il Fiume Lea lungo la strada romana verso est, da Londra all'allora importante città di Colchester. Tale strada romana rimase in uso sino al principio del XII secolo, quando Maud (morta nel 1118), Regina di Enrico I, fece costruire i Ponti di Bow e Channelsea, collegati da una strada rialzata, per portare la strada principale sopra il Lea ed il Channelsea, a circa un miglio a sud est di Old Ford. Il Ponte di Bow, sino al XIX secolo, fu il ponte più basso sul Lea. D'altro canto, il vicino centro di Bow, al di là del Fiume Lea, nel Middlesex, oggi nel London Borough of Tower Hamlets, era anch'esso attraversato da tale strada romana e perciò egualmente conosciuto come "Stratford", per cui, si rese necessario utilizzare una varietà di suffissi per distinguere i due centri. Di conseguenza, mentre l'altra Stratford, tra l'altro, si disse "Stratford-atte-Bowe" (denominazione che si ritrova anche nei Racconti di Canterbury di Geoffrey Chaucer), la nostra Stratford, finì per essere denominata, tra l'altro come:

  1. Oldestratford, per evidenziare la sua origine anteriore rispetto a Stratford-atte-Bowe;  
  2. Estratford, per sottolineare la sua posizione ad est del Fiume Lea (e quindi di Statford-atte Bowe);
  3. Stratford Hamme, Westhamstratford, allundendo alla sua ubicazione nella Parish di West Ham;
  4. Stratford(e) Monachorum, Stretford Langthorne, Abbei Stratford, riferendosi alla presenza dell'Abbazia di St Mary a Stratford Langthorne, il Monastero Cistercense fondato nell'area nel 1135 da William de Montfitchet, successore di Robert Gernon, a circa mezzo miglio dall'antica strada romana. Si trattò di una "Casa-sorella" del Monastero Circestenze di Savigney in Francia.

La storia dell'Abbazia di Stratford Langthorne è trattata approfonditamente in Stratford, ma è necessario richiamarne alcuni momenti salienti per inquadrare la tematica di Abbey Road. L'Abbazia si trovava tra il Torrente Channelsea e Marsh Lane (ora Manor Road) sul sito successivamente occupato da fabbriche, ferrovie ed una stazione di pompaggio delle acque reflue. Nessuna di tali strutture rimane "in situ". Le aree recintate dell'Abbazia sembrano aver compreso circa 20 acri, protetti da fossati a nord, est e sud. Esse costituivano una Parish separata, con una propria Parish Church, distinta dalla Chiesa dell'Abbazia, anche se l'Abbazia esercitò una giurisdizione particolare all'interno della citata area. Tra prime dotazioni dell'Abbazia vi fu Woodgrange, una fattoria periferica ai margini della foresta, citata la prima volta nel 1189. Stratford Langthorne divenne una importante e ricca Casa Monastica, spesso visitata da membri della Famiglia Reale, soprattutto nei secoli XIII e XIV; in aggiunta, probabilmente, venne usata anche come centro amministrativo dell'Essex sud-occidentale ed ampliò costantemente i suoi possedimenti a West Ham, tanto che dal XV secolo, controllava la maggior parte della Parish. I recinti dell'Abbazia, accanto al Torrente Channelsea, comprendevano pochi edifici industriali, abitazioni private ed edifici conventuali; ma la Tradizione Cistercense di isolamento qui non fu priva di effetto, dato che l'Abbazia di Stratford Langthorne, a differenza di quelle di Barking e Waltham, non attrasse insediamenti al di fuori delle sue mura. Due contratti di affitto delle terre abbaziali del principio del XVI secolo che forniscono molte informazioni topografiche su West Ham. Nel 1538, quando l'Abbazia venne soppressa da Enrico VIII, molti edifici all'interno dei recinti abbaziali erano occupati da laici, la maggior parte in base a contratti di affitto concessi nel corso degli ultimi cinque anni. Nei due secoli successivi, la proprietà dei recinti fu divisa tra diversi proprietari. Nel 1732, su parte del sito, venne costruita una birreria "Adam and Eve". Tale porzione, unitamente ai terreni limitrofi ad est e sud, venne comprata nel 1784 da Thomas Holbrook (morto nel 1811), un Produttore di birra, che scavò le fondamenta dell'Abbazia, usò alcune delle pietre per l'edificio e vendette gran parte del rimanente. Negli anni '40 del XIX secolo, la North Woolwich Railway venne costruita attraverso il sito, in direzione nord-sud, a circa 70 yarde ad est del citato "Adam and Eve". Il sito venne nuovamente interessato da lavori ferroviari negli anni '70 del medesimo secolo XIX.

2. Topografia dell'area abbaziale

La topografia dei recinti abbaziali non è esatamente nota, per cui, la descrizione successiva si basa, in parte, su ipotesi. I principali edifici conventuali, probabilmente, furono abbattuti dopo la soppressione del Monastero (1538). Si trovavano evidentemente nelle immediate vicinanze della Birreria "Adam and Eve". L'esistenza di un antico acquedotto ed un'antica fogna, entrambi in direzione ovest verso la citata Birreria, suggeriscono che gli uffici domestici dell'Abbazia, a cui erano probabilmente collegati, si trovavano a sud della strada attraverso i recinti, con la Chiesa a sud di essi. Tale ubicazione era coerente con le usanze locali. Infatti, nell'Essex Occidentale, dove insisteva l'Abbazia, la maggior parte dei Monasteri di cui sono note le piante, comprese le vicine Abbazie di Waltham e Barking, avevano Chiese a sud degli altri edifici conventuali (solo i Priorati di Latton e Little Dunmow avevano, invece, le Chiese sul lato settentionale). Tale disposizione è anche coerente con la posizione della Corte dell'Abbazia di Stratford che si trovava sul lato settentrionale dei recinti. Vasti edifici sembrano essere stati in corso di edificazione presso l'Abbazia nel XIII secolo. Nel 1400, viene citata come appena costruita una grande finestra occidentale della Chiesa dell'Abbazia. Tale lavoro potrebbe essere stato connesso con il patrocinio di Riccardo II (1377-1399), che soccorse finanziariamente l'Abbazia quando si trovò in difficoltà finanziarie dovute a inondazioni ed altre cause. Probabilmente, il racconto di Leland secondo cui le inondazioni provocarono la temporanea evacuazione dell'Abbazia, si riferisce al medesimo periodo. Una volta completati, gli edifici conventuali, probabilmente, occupavano un fronte di circa 180 yarde, sulla strada attraverso i recinti e si estendevano verso sud per circa 140 yarde. Tra la muratura medievale rilevata nell'area vi era un arco del XIII secolo che sopravvisse sino a circa il 1870 in un muro della Birreria "Adam and Eve". I frammenti di una finestra a due luci di data incerta, che al 1971 erano nel lungo portico della Chiesa di All Saints di West Ham, probabilmente provenivano dal sito conventuale. Furono costruiti in precedenza in un muro ad ovest del pub citato Adam and Eve sul lato opposto della strada. La Chiesa di All Saints ha anche una ciotola di fonte ottagonale che potrebbe originariamente provenire dall'Abbazia. Venne rinvenuta sul sito della fabbrica di pelletteria appena fuori dai precinti. Un'altra probabile reliquia dell'Abbazia conservata nella Chiesa è una pietra scolpita con cinque teschi, rinvenuta verso il 1874 in un antico terreno sepolcrale, durante le opere ferroviarie presso il pub Adam and Eve. Altri resti sepolcrali furono scoperti nella stessa zona nei secoli XVIII e XIX, comprese bare in pietra e piombo. Di solito, si suppone che questi reperti siano stati tutti associati all'Abbazia, ma la menzione di urne in un rapporto suggerisce un periodo precedente e può essere significativo che il sito della fabbrica di pelletteria, un tempo, era denominato Barrow Field (Campo del tumulo). Presso il sito dell'Abbazia furono trovati anche diversi altri oggetti, dispersi, tra cui un sigillo di onice che raffigura un grifone con la leggenda "Nunc vobis gaudium et salutem". Nel 1539, tra gli edifici nei precinti vi era "The Lodge", una Casa circondata da fossato situata sul lato meridionale vicino a Marsh Lane, che avrebbe potuto occupare il sito di una Manor House persino più antica dell'Abbazia. Tale Casa esisteva ancora nel 1747, quando veniva chiamata "Abbey House". Al principio del XVI secolo, esisteva una conceria all'interno dei precinti dell'Abbazia di Stratford, esattamente nell'angolo nord-orientale, ma sembra che abbia cessato la sua attività poco prima del 1534. Richard Parker, che era stato il Conciatore, fittò anche proprietà a Plaistow ed altrove, e probabilmente, continuò ad esercitare il suo commercio ad West Ham dopo aver lasciato l'Abbazia. Vicino all'estremità occidentale della Chiesa dell'Abbazia insisteva una Casa, occupata nel 1538 dalla Signora de Vere (probabilmente, Margaret de Vere, madre di John de Vere, morto nel 1526, Conte di Oxford) e precedentemente dalla Contessa di Salisbury (Margaret Pole, giustiziata nel 1541). "The Lodge" venne abbattuto immediatamente dopo la soppressione dell'Abbazia. Sul lato settentrionale dei precinti vi era la Parish Church, dedicata a St. Mary ed All Saints, e vicino ad essa, la "pore fermery" e la "gesten hall" (sembra sopravvissuta sino al XIX secolo), entrambe fittate come residenze private. Nella medesima zona, vi erano numerose altre case senza nome, una delle quali fittata a Peter Vannes, Diacono di Salisbury. Adiacenti erano il panificio e il forno. La casa di macellazione era nel cortile della fattoria, vicino al citato "The Lodge". L'entrata occidentale principale ai precinti si aveva da Abbey Road attraverso la Grande Porta (Great Gate), che si trovava nell'attuale Baker's Row (nome che sembra sorto nel XIX secolo), circa 170 yarde dal pub Adam and Eve. La "Gatehouse" sopravvisse sino a circa il 1825. ll suo lato esterno orientale era di mattoni, apparentemente della fine del XV secolo o inizio del XVI secolo. Il lato interno era di legno con pennacchi foliati. La Cappella di St. Richard, vicino alla Grande Porta, probabilmente, coincideva con una Cappella citata nel 1334. Essa sembra scomparsa entro il 1576. L'entrata occidentale ai precinti si aveva da Abbey Lane attraverso "Kilnhouse Gate".

3. Abbey Road

Prima che venisse che venisse costruita l'Abbazia, dovrebbe essere esistito un sentiero tra i terreni elevati ora noti come West Ham Lane ed i terreni acquitrinosi a Stratford: tale sentiero corrisponde proprio a ciò che oggi si chiama Abbey Road. In breve tempo, tale sentiero venne usato per andare dalla Chiesa di West Ham all'Abbazia di St Mary di Stratford Langthorne. I Monaci Cistercensi erano soliti attraversare i pascoli delle terre agricole nell'andirivieni verso queste Chiese. Il sentiero passava attraverso la Grande Porta dell'abbazia, vicino all'attuale "Newham Homes Depot" di Abbey Road. "Langthorn" era un ingrediente del pane cotto dai Fornai dell'Abbazia, vicino all'attuale Bakers Row. Le Paludi dell'area attorno all'Abbazia richiedevano un'attività di continuo drenaggio, che competeva ai Monaci. Nel XVI secolo, a seguito della soppressione dell'Abbazia da parte di Enrico VIII, tale onere venne trasferito ai proprietari dei terreni che un tempo erano appartenuti ai Monaci. Trattandosi di un'attività difficile da controllare, la responsabilità venne trasferita al Manor di West Ham, che fu portato in giudizio presso la "Corte per i liquami" del Re in modo da costringerla ad agire. Le Paludi vennero divise in sette distinti acquitrini; la più prossima al sito dell'attuale Bakers Row venne chiamata "Blackwall Marsh". Questa parte del percorso divenne noto come il "Sentiero per Blackwall" (da non confondersi con Blackwall Docks a Poplar). Nel XIX secolo, tale percorso venne tagliato a metà, quando venne costruita la "Eastern Counties and Thames Junction Railway". Entro tale periodo, divenne una strada formale, dall'attuale West Ham Lane alla nuova ferrovia, e le si diede il nome di "Abbey Road". L'intersezione a West Ham Lane, che formava una strada a triangolo tra Abbey Road, West Ham Lane e Church Street, è ancora visibile come "The Island" di fronte ai negozi vicino alla Chiesa di West Ham. Va aggiunto, che il nome venne indicato variamente, dato che delle mappe riportano "Abbey Road", altre "Abbey Lane", mentre l'attuale Abbey Lane veniva indicata come "Abbey Mills Lane", per la presenza di vecchi mulini a vento che si trovavano nella zona (v. paragrafo specifico). L'arrivo della ferrovia fu all'origine di importanti mutazioni nell'area, determinando la costruzione di case e d una nuova strada, chiamata Abbey Lane, che un ponte appositamente costruito consente di superare la linea ferroviaria. Le case accanto al Ponte vennero chiamate "Abbey Lane Bridge Railway Cottages" e sono ancora in piedi. Oltre al pub "Adam and Eve", sul sito della vecchia Abbazia vennero costruite delle fabbriche, tra cui "Abbey Mills Pumping Station", che venne realizzata come parte di un progetto per "Northern Outfalls Sewer" (NOS) tra il 1860-1865, la rete fognaria di Londra, per la maggior parte, progettata da Joseph Bazalgette dopo un'epidemia di colera nel 1853 e il "Grande Fetore" dell'estate 1858, quando il centro di Londra fu investito da un forte odore di acque nere non trattate di origine umana. Prima di questi lavori, infatti, lo scarico delle acque piovane, reflue ed industriali avveniva direttamente nel Tamigi. Il sistema fognario ad Abbey Lane, sottostante alla strada, è formato dalle quattro linee principali da Hackney che trasportano tutti gli scarichi della "North & East London Sewage" ed entrano nella Stazione di pompaggio di Abbey Mills. La strada venne chiusa dato che la nuova strada fu tagliata da quella parte di Abbey Lane sino a Stratford. La vecchia strada venne totalmente pavimentata e la ragione è intuibile: nel sito vengono pompati milioni di galloni di acque reflue, per cui, qualora vi fosse qualche rottura dovuta ad un grande veicolo, le conseguenze sarebbero disastrose ..... Le acque reflue vengono pompate da questo punto attraverso la Stazione di pompaggio a quella che ora viene denominata "Greenway" sino al punto di trattamento delle acque reflue a Beckton. All'estremità posteriore del presente Deposito di Bridge Road a Bakers Row trovate un antico sito monumentale, corrispondente a quello che, un tempo, era il Giardino formale appartenente all'Abbazia, con fondazioni della vecchia Porta dell'Abbazia, nota come "St Richard's Gate". Il citato Deposito di Bridge Road a Bakers Row venne aperto nel 1896 e fu il primo della West Ham Corporation che comprendeva stalle. Nel 1958, veniva contabilizzato come due distinti depositi, "Work Department" a Bridge Road e "Transport Depot" ad Abbey Road. Ad oltre 100 anni, sebbene integrato e fortemente alterato, funge, tra l'altro, ancora da deposito. Negli anni '80 del XX secolo, vi furono importanti cambiamenti con la costruzione sotterranea della Jubilee Line e Deposito; ciò offrì la possibilità agli Archeologi di visitare i terreni della vecchia Abbazia, con la scoperta di resti di Monaci che vi erano stati sepolti. La stazione della DLR (Docklands Light Railway) di Abbey Road venne realizzata lungo l'originario percorso della "Eastern Counties and Thames Junction Railway" (che aprì tra le stazioni di Stratford e Canning Town nel 1846 e divenuta nota poi, nel 1979, come "Northern Line"). Su tale tratto del percorso, la citata Ferrovia aveva quattro binari, di cui, la coppia occidentale venne ristrutturata nell'ambito di un'ampliamento della "Jubilee Line" nel 1999, mentre quella occidentale, che portava alla Northern Line, venne ridotta a Stratford nel 2006. I binari vennero riconvertiti per essere utilizzati dalla DLR (Docklands Light Railway). La stazione di Abbey Road, con due piattaforme, venne aperta il 31 agosto 2011, con un anno di ritardo rispetto al previsto.

4. Abbey Mill

Dal Medioevo in avanti, a West Ham, possono essere identificati mulini ad acqua su cinque distinti siti, di cui tre a Stratford, a nord della strada principale (High Street) tra Bow Bridge e Channelsea Bridge (Fotes, poi St. Thomas's o Pudding Mill, Spilemans o City) Mill, Saynes o Waterworks Mill. Ulteriormente a sud, si trovavano Three Mills e Wiggen Mill. Quest'ultimo ci interessa in questa pagina web. Si tratta del più antico dei mulini documentati di West Ham, ed uno dei suoi nomi, Wiggen Mill, deriverebbe da "Wicga's Mill". Successivamente, fu chiamato Honeredes Mill o anche Abbey Mill, e si trovava lungo il Fiume Channelsea all'interno dei precinti dell'Abbazia di Stratford. Fu questo il mulino ad acqua che venne comprato da Maud (morta nel 1118), Regina di Enrico I, da Lei dato all'Abbazia di Barking come parte di una dotazione per i Ponti di Bow e Channelsea.  Abbey Mill venne poi venduto dall'Abbazia di Barking a quella di Stratford, che lo mantenne sino alla soppressione. Nel 1538, Abbey Mill comprendeva due mulini ad acqua sotto un tetto comune. Nel 1539, il Mulino fu concesso in reversione a (Sir) Peter Meautis o Mewtas. Continuò a passare tra i discendenti della Famiglia Meautis sino al 1633, quando fu venduto, insieme ad altre parti del sito abbaziale, a (Sir) John Nulls. Nel 1662, la Signora Mary Nulls, vedova di Sir John, ed il loro figlio maggore Peter Nulls, vendette Abbey Mill a William Curtis di Mile End (allora nel Middlesex) per 7.127 sterline. Curtis, con testamento provato nel 1670, trasferì il Mulino a su fratell John in amministrazione per certi scopi familiari, in base ai quali, venne venduto nel 1672 a John Phillips di Londra. Con suo testamento datato 1674, Phillips trasferì metà del Mulino al Christ's Hospital di Londra e metà a sua moglie Bridget a vita, con reversione al citato Ospedale, il quale possedeva interamente il Mulino entro il 1682, e solitamente lo fittava a lungo termine. Gli affittuari, spesso, subaffittavano. Nel corso della sua intera storia, sembra che principalmente abbia lavorato mais, ma nel 1703, veniva utilizzato per la produzione di olio di colza e semi di lino; nel 1735, includeva una fucina di fabbro. Abbey Mill si trovava su di una piccola isola sul Fiume Channelsea. Venne ricostruito nel 1768 con una spesa di 7.676 sterline. Una incisione del 1783 mostra un grande gruppo di edifici dominati da un mulino a vento. Nel 1819, il Mulino ad acqua si trovava ad est del sito, il Mulino a vento ad ovest, e la sala-macchine dietro il mulino a vento. Il Mulino venne completamente bruciato dalle fiamme nel 1861 o 1862. Venne ricostruito nel 1863–1864, sotto forma di un'alta struttura di mattoni. Christ's Hospita vendette il Mulino nel 1914 alla Municipalità di West Ham. Nel 1881, il Mulino fu fittato da William e James Hunt, la cui Famiglia rimase affittuaria sino a circa il 1936. Sembra che il Mulino abbia cessato di operare entro il 1929, dato che in quell'anno venne descritto come "in disuso". Durante la Seconda Guerra Mondiale, venne nuovamente distrutto totalmente dalle fiamme, e la maggior parte delle rovine vennero rimosse nel 1967, quando Abbey Road venne raddrizzata ed un nuovo ponte costruito.

Newham - Visita guidata

L'uscita della DLR sul ponte che sovrasta la linea ferrata

L'uscita della DLR sul ponte che sovrasta la linea ferrata

Il tratto occidentale di Abbey Road

Il tratto occidentale di Abbey Road

Abbey Lane

Abbey Lane

Channelsea Path

Channelsea Path

Il tratto orientale di Abbey Road

Il tratto orientale di Abbey Road

Mitre Road

Mitre Road

Manor Road

Manor Road

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it