www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

South Ealing

Sintesi

South Ealing è una fermata della metropolitana (Piccadilly Line) ad otto fermate dai terminali di Heathrow.

Distanza dal centro: 9,1 miglia.

Attrattiva: accettabile.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla piccola stazione della metropolitana, vi trovate in South Ealing Road ed esattamente di fronte a voi vedete l'omonimo Parco, South Ealing Road Park. Seguite la strada in direzione nord, sino al bivio: se andate a sinistra, entrate in Church Lane e raggiungete Lammas Park, mentre se andate a destra, proprio dove la curva tende a raddrizzarsi, vedete St Mary's Church. Proseguite, superando Ranelagh Road, incontrando, poi, diversi pubs: The New Inn, proprio prima di St Mary's Place, The Castle Inn, giusto di fronte alla University of West London (che si chiamava Thames Valley University quando la frequentavamo e vivevamo qui a South Ealing), The Red Lion, prima di entrare in Ealing Green: sulla sinistra vedete gli Ealing Studios e lo spazio verde che dà il nome alla strada, sulla destra, Ealing Green Church. Ancora un po' di cammino e raggiungete il vivace centro di Ealing, con casette tipiche a due piani e negozi a livello stradale, ma non il solito contesto suburbano londinese spesso squallido o in cattive condizioni, ma, al contrario, ben tenuto. Cominciate ad essere più vicini all'altra stazione di Ealing Broadway. Superate il Ristorante Piccola Italia. Di fronte a voi, avete Walpole Park, che circonda due Colleges, Ealing, Hammersmith & West London College e Ealing & West London College, ma soprattutto, ospita il Monumento ai Caduti, l'interessante Pitzhanger Manor House and Gallery e due specchi d'acqua.

Toponimo

Il nome è cambiato molto nel tempo. La prima volta si legge "Gillingas" (circa 698, ma si tratta di una copia del documento originale Anglo-Sassone, la quale copia risale al XVII secolo). Il nome non venne citato nel Domesday Book (1086). Successivamente, si legge "Illing" (1130), "Ylling" (1254, 1165), "Yllinges" (circa 1170), "Gilling" (1244, 1246), "Gillyng" (1272, 1377), "Yilling" (1294, 1316), "Ellynge"(1327, 1377), "Zyllyng" (1399), "Zylling" (1428), "Elyng" (1521, 1553), "Yelling" (1535), "Ealing alias Yealing" (1622), " Ealing" divenne comune nel XIX secolo. Il nome originario "Gillingas" era composto da "Gilla" (nome di persona, probabilmente un Capo-Tribù) + il suffisso dell'Old English "-Ingas", che significa "seguace/sostenitore di", per cui, il termine va interpretato come "Luogo o insediamento dei seguaci di Gilla".

Storia

Per agevolare la lettura, distinguiamo i seguenti punti:

1. Eventi storici di rilievo

Ritrovamenti archeologici confermano la presenza umana ad Ealing in epoca remota. L'insediamento medioevale, di certo, esisteva nel XII secolo, circondato da una grande foresta che copriva l'area ad ovest di Londra. Ad almeno tale epoca, se non prima, risale St Mary's Church, o anche The Parish Church of St Mary. Infatti, il ritrovamento di blocchi di pietra e lavori ornamentali farebbero ritenere l'esistenza di una costruzione normanna. Durante il regno di Enrico I (dal 1100 al 1135), Robert de Balmeis, Vescovo di Londra, destinò le decime di Ealing ad incremento del compenso di un ufficiale della Chiesa di San Paolo, chiamato "Master of the Schools". La Parish of Ealing era divisa in Manors (es. Gunnersbury, Pits-Hanger), che erano coltivati, essendo i raccolti soprattutto segale, ma anche orzo e grano. Erano allevati anche animali, vacche, pecore e galline. Il Manor of Ealing apparteneva da tempo immemorabile al Vescovo di Londra. I terreni estesi circa 660 acri vennero fittati dal Vescovo Edmund Bonner (1500 - 1569), usando il nome di Manor of Ealing-bury, a Eduardo, Duca di Somerset, per ben due secoli. Tale fitto dovrebbe essere stato concesso prima della sua rimozione, 8 settembre 1549 (poiché il Duca di Somerset venne decapitato prima che egli venisse reintegrato nel 1553-54 sotto Maria I). Quando fu privato dei diritti civili, i terreni tornarono alla Corona e vennero concessi, nell'anno 1601, a tempo indefinito, a Simon Simon Willis, che ne assegnò una metà a Thomas Fisher e l'atra metà a Sir Thomas Penruddock. Il primo censimento di Ealing risale al 1599 ed è giunto a noi sotto forma di manoscritto conservato presso The National Archives (pezzo E 163/24/35), che venne trascritto e stampato nel 1961 da K. J. Allison per la Ealing Historical Society. Si legge che il villaggio di Ealing aveva ottantacinque alte case, si indicano i nomi degli abitanti e la loro età, il rapporto tra di loro interecorrente, l'occupazione. A causa della peste, nel 1603, vi furono centotrentasei sepolture, ventinove delle quali nel mese di settembre. Nel 1665, furono duecentoottantesei, di cui duecentoquarantaquattro alla tra la fine del mese di giugno ed il principio del successivo gennaio. Molti morti appestati vennero sepolti nei campi, sopratutto a Old Brentford (più di vicino alla stazione di Brentford). Nel 1650, al tempo dell'Indagine Parlamentare, la Manor House era posseduta da John Penruddock, probabilmente, la medesima persona che venne giustiziata ad Exeter nel 1655, per ribellione contro Oliver Cromwell. Nell'indagine, la struttura viene descritta come "in rovina ed aperta sin dai primi saccheggi al principio degli ultimi disordini". Ignoti sono i successivi passaggi, ma allo scadere della concessione fatta due secoli prima a Edmund Bonner, nel 1757, la tenuta venne fittata a Richard Long, per passare poi, con rinnovo di fitto, alle sue figlie e coeredi, di cui una sposò William Vachell, l'altra George Hardinge. La Great Ealing School, fondata nel 1698 dalla Church of St Mary's, divenne la scuola privata di migliore qualità dell'Inghilterra e vantò molti famosi studenti nel corso del XIX secolo, come William S. Gilbert ed il Cardinale Newman. Con l'urbanizzazione dell'area, la scuola declinò e chiuse nel 1908. Dalla prima mappa stradale di Ealing, che risale XVIII secolo si colgono i tratti di come doveva essere la Parish. Era formata soprattutto da campi aperti, dove, come nei secoli precedenti, lavoravano contadini. Gli insediamenti nella Parish erano sparpagliati. Molti erano distribuiti lungo l’attuale St. Mary's Road, vicino alla Chiesa, che insisteva al centro della Parish. Delle case sitrovavano anche a  Little Ealing, Ealing Dean, Haven Green, Drayton Green e Castle Bear Hill. Eccettuato il trasporto di animali a piedi, quello delle merci pesanti era limitato ed era possibile quando le strade sterrate erano transitabili grazie all'assenza di piogge. Una importante strada tagliava il centro della Parish da ovest ad est, andando ad ovest verso Oxford e ad est verso Londra. Orbene, la vecchia strada per Oxford, divenne assai trafficata e, successivamente, assunse il nome di Uxbridge Road. I benestanti londinesi iniziariono a vedere Ealing come un sito dove rifugiarsi dal fumo e dai pessimi odori del centro cittadino. Nel 1800, l'Architetto John Soane comprò Payton Place e lo ribattezzò Pitzhanger Manor, ma non lo concepì come residenza, ma come luogo verde e piacevole, dove intrattenere amici ed ospiti. L'anno seguente, 1801, il Duca di Kent comprò una casa a Castlebar. Subito dopo, altri facoltosi londinesi seguirono l'esempio, ma per risiedervi stabilmente, vista la vicinana a Londra. Spencer Perceval, l'unico Primo Ministro britannico assassinato, elesse Elm House come sua residenza. Con l'espansione di Londra, occorse rifornirla di cibo e tessuti, ed al tempo stesso, da essa uscivano prodotti finiti. Poiché i carretti trainati da cavalli potevano trasportare carichi per poche miglia al giorno, si rendevano necesarie diverse fermate notturne, dove i cavalli potevano essere cambiati ed i viaggiatori ristorati. Ecco, allora, che per venire incontro a tale crescente domanda, sorsero numerose taverne lungo Uxbridge Road, anche per la presenza dei briganti: The Feathers, The Bell, The Green Man, The Old Hats (ad un certo punto, vi furono due pubs con tale nome, ai lati di uno dei cancelli del pedaggio su Uxbridge Road a West Ealing. Con la rimozione del cancello, il pub più occidentale venne ridenominato The Halfway House). Con la crescita di Londra, Ealing divenne prevalentemente un orto che richiedeva una maggiore quantità di forza-lavoro, visto che si trattava di un'attività ad alta intensità di lavoro. I cambiamenti principali ad Ealing si ebbero nel corso del XIX secolo: negli anni ’30, con la costruzione della Great Western Railway, che in parte attraversava il centro di Ealing; negli anni '50, con i due rami del Grand Union Canal. I villaggi divennero paesi e cominciarono a fondersi, formando aree residenziali senza interruzione; nel 1879, con l’apertura della stazione di Ealing Broadway, originariamente chiamata Haven Green. Ecco perché nelle successive decadi, vi fu un notevole speculazione edilizia in tutta Ealing. Si trattava per la  maggior parte di case a schiera, progettate per la crescente classe media. I miglioramenti nei collegamenti, compresi quelli trainati da cavalli, treni, implicavano una maggiore facilità di raggiungere il centro di Londra, ma al tempo stesso, consentivano di vivere in ciò che ancora era considerata campagna, che, purtroppo, stava scomparendo rapidamente (fortunatamente, almeno una parte, venne salvata come parco pubblico, come Lammas Park e Walpole Park). Ealing divenne città nell’epoca vittoriana, con la costruzione di buone strade asfaltate, di scuole ed edifici pubblici. A tutela della salute pubblica, l'appena creato Board of Healt for Ealing fece realizzare il primo moderno sistema fognario. In aggiunta, vennero istallate delle fontane che distribuivano acqua sana. La maggior parte di ciò si deve a  Charles Jones, Borough Surveyor dal 1863-1913, il quale progettò anche la Town Hall e dirette l'impianto di alberi di ippocastano a Ealing Common. Ealing Broadway divenne un importante centro commerciale. Una struttura elisabettiana, Mount Castle Tower, che insisteva in cima a Hanger Hill, veniva usata come fermata per il té nel XIX secolo. Venne demolita nel 1881 per ricavare spazio per il Fox's Reservoir ( = bacino idrico). Tale bacino, che aveva una capacità di tre milioni di galloni imperiali (14.000 metri cubi), venne realizzato a nord di Hill Crest Road, nel 1888. Un altro vicino bacino della capacità di cinquanta milioni di metri galloni imperiali (230.000 metri cubi) venne realizzato verso il 1889. Tale approvvigionamento idrico aumentò l'attrattività di Ealing. L’anno 1901 fu molto importante per Ealing: vi fu l’inaugurazione del primo tram elettrico che attraversava Uxbridge Road, l’incorporazione di Ealing e l'inaugurazione di Walpole Park. In tale anno, infatti, il Pitzhanger Manor ed i terreni circostanti pari a ventotto acri (110.000 metri quadrati) vennero venduti al Concil da Sir Spencer Walpole, che erano stati comprati dal padre Spencer Horatio Walpole: ciò spiega il nome Walpole Park. Sempre nel 1901, l'Ealing Urban District venne incorporato come Municipal Borough. Vi fu l'elettrificazione della sezione di Ealing di Uxbridge Road e venne costruito un generatore vicino Clayponds Avenue (tra South Ealing e Kew Bridge) per erogare energia per la luce elettrica delle strade che si snodavano verso nord, su e lungo Mount Park Road e strade circostanti. L'area attorno a Mount Park Road (vicino a Ealing Broadway) acquisì la reputazione di "Regina dei sobborghi londinesi": in un ristretto arco di tempo, Ealing si era trasformata in una moderna città di campagna alla moda, priva della sporcizia, fuliggine e cattivi odori dell'industrializzata Lonra, da cui distava pochi minuti utilizzando i moderni mezzi di trasporto. Non si sa chi aggettivò come sopra Ealing, tuttavia, a ancora oggi la denominazione appare appropriata, visto che l'area di Mount Park Road mantiene ancora molto delle sue caratteristiche originarie ed è ancora dominata dalla presenza di grosse case familiari. Infatti, ha resistito, in gran parte, alla conversione in dormitorio, monolocale, che caratterizza molti altri sobborghi londinesi. Ealing fu il primo Borough del Middlesex ad avere il Sindaco. Con la formazione della Greater London nel 1965, la Ealing Town Hall divenne il centro amministrativo del nuovo London Borough of Ealing, che utilizza anche gli uffici nella Perceval House, accanto ad esso. Ad Ealing hanno sede gli Ealing Studios, studio cinematografico e televisivo. Nel 1985, la costruzione del nuovo centro commerciale ha modificato radicalmente il centro di Ealing. Oggi, Ealing è un vivo centro commerciale, in cui anche la vita notturna non è da meno. Il centro di Ealing è Ealing Broadway, sebbene sostanzialmente vi sia un continuum verso South Ealing.

2. The Parish Church of St Mary's

E' circa un millennio che una Chiesa insiste su questo sito, soggetta alla giurisdizione del Vescovo di Londra o suoi commissari. Scavi effettuati nel corso del XIX secolo, rivelarono solidi blocchi di pietra ed oggetti ornamentali, il che fa ipotizzare la presenza di una costruzione normanna. Tuttavia, non è giunta a noi alcuna rappresentazione di tale struttura originaria, che era l'unica Chiesa nella vasta Parish che andava dal Tamigi e Brentford a nord verso Wembley, ad ovest oltre Southall e ad est ad Acton e Bedford Park. In particolare, verso il 1127, la Chiesa di Ealing fu in dono del Vescovo di Londra, che diede le grandi decime al Canone Enrico per tenere la Scuola della Cattedrale di San Paolo. Nel XIII secolo, la Chiesa comprendeva una navata, un Coro ed una Cappella settentrionale. Nel 1308, la Chiesa di Ealing venne destinata dal Vescovo Baldock al "Chancellor" di San Paolo, che sembra aver svolto il medesimo ufficio con un titolo differente. Tale incarico era soggetto, tuttavia, a determinate condizioni, cioè al pagamento della somma di 10 sterline annue al Vicario, (il quale disponeva di una casa e delle rendite provenienti da terreni, nonché di tutte le decime ed offerte) allo svolgimento della funzione di lettore di Teologia alla Scuola, in persona o tramite il suo vice, con la sanzione di rinunziare agli interi profitti della Canonica, un terzo dei quali, in tal caso, sarebbe stato assegnato ad un lettore, un terzo per le riparazion della Cattedrale di San Paolo ed un terzo al Dicacono ed al Capitolo. Nella tassazione del 1327, la Chiesa di Ealing venne valutata 25 "marks". Nel 1408, c'erano luci a St Mary's. Nel 1445, c'era un crocifisso. Nel 1446, la Chiesa viene chiamata più estensivamente St. Mary of the Assumption. Nel 1490, si trova menzione di un reliquiario e di una torre dell'orologio, che venne ricostruita o ampliata verso il 1495. C'era anche una Cappella di Sant'Anna, che conteneva, nel 1504, un'immagine della Sacra Trinità, dove erano sepolti i membri della Famiglia Frowyk. Durante il regno di Eduardo VI Edward VI (1547 - 1553) la Canonica venne valutata 22 sterline. La Canonica di Ealing, valutata 84 l. 8 s. annue, venne venduta nel 1650 a Thomas Lytcott, l'affittuario, per la somma di 524 l. 12s. Le registrazioni relative alle sepolture, nascite e matrimoni iniziano dal 1582. Alla fine di tale XVI secolo, il Vicari di St Mary's Church, Richard Smart, effettuò un censimento della popolazione dell'area, che risultò pari a 427 anime. Durante la Guerra Civile dle 1642, la struttura patì talmente i danni delle truppe di Oliver Cromwell, che nel 1650, una indagine parlamentare la descriveva come "in rovina ed aperta a causa dei saccheggi". Ciò spiega l'esigenza di frequenti riparazioni negli anni '50. Lo stato di rovina verso i 1675 era tale che i servizi religiosi, per diversi anni, vennero svolti altrove. Infatti, i fedeli raggiungevano un tabernacolo di legno nel 1726. Dopo anni di trascuratezza e deperimento, la guglia della Chiesa medioevale crollò il 27 marzo 1729 e le sue rovine abbattute. Nel 1733, il Parlamento approvò un provvedimento per la sua ricostruzione. Lo scheletro della struttura venne completato nel 1739. L'inaugurazione si ebbe durante la Festa della Santissima Trinità del 1740. Si ebbe una nuova semplice costruzione georgiana dovuta al progetto di James Horne, senza Coro, con la torre occidentale ed la Sagrestia nord-occidentale nel corpo della Chiesa ed una doppia fila di gallerie che traevano luce da finestre. Una cupola venne aggiunta alla torre nel 1754 (ma venne rimossa nel 1838), con notevoli lavori di riparazione che incrementarono i posti a sedere, prima verso il 1810, e poi nel 1824. Nel 1828, poteva ospitare 1.070 persone sedute. Se la Chiesa appariva ancora in condizioni accettabili nel 1822, nel 1861, appariva antiestetica, quando urgevano altri lavori ed erano richiesti ulteriori posti a sedere. Con l'arrivo della ferrovia e la crescita della popolazione, nel XIX secolo, St. Mary’s continuò a svolgere una importante funzione per la comunità, con la supervisione dell'ospizio, l'apertura di scuole, il mantenimento della legge e dell'ordine, il miglioramento delle strade e dell'illuminazione pubblica, la distribuzione delle elemosine e la raccolta delle tasse. St Mary's continuò a servire l'intera parish sino al 1828, quando parte di Ealing venne assegnata a St George's a Old Brentford. Successivamente, nel 1852, venne creato un nuovo distretto per Christ the Saviour. Entro il 1860, ci si rese conto che occorreva erigere una Chiesa più imponente, dato che la nuova eretta Christ Church stava attraendo molti fedeli, perché la vecchia struttura di St Mary's non " richiamava sentimenti di venerazione". In aggiunta, era diventata troppo piccola in rapporto all'accresciuta popolazione. Per tali motivi, l'Architetto S.S. Teulon trasformò la semplice Chiesa del villaggio in una grande tempio bizantino, senza abbattere la vecchia struttura, ma allargandola e decorandola con colori vivi. La carenza di fondi disponibili, di cui vi è traccia anche nella documetazione della Parish, costrinse alla rinunzia di alcuni lavori, come per esempio, quella di una guglia elevata. I lavori terminarono nel 1866, quando il 30 maggio, il Vescovo Tait consacrò la nuova costruzione, commentando: "St Mary’s era stata trasformata da mostruosità georgiana a basilica costantinopoliana". Successivamente, nel 1887, vennero effettuati ulteriori lavori, che riguardarono la Sagrestia sul lato settentrionale, che venne ampliata e, nel 1927, quando l'organo venne ricostruito ed allargato, nella metà degli anni '50 del secolo XX, quando l'intera Chiesa venne profondamente rinnnovata e ridecorata, nel 1959, venne aggiunta la sala d'attesa a sud, nel 1978, estesa per formare il " Polygon". Seguirono i lavori del 1984, quando il Parochial Church Council decise che l'unico modo per risanare la vecchia St Mary’s fosse di attuare un completo rinnovamento sia dell'interno che dell'esterno di tutta la struttura. Venne effettuato un sondaggio nell'anno successivo, che evidenziò la necessità di lavori urgenti alla torre, alla navata, al Coro, al tetto, come all'interno. I lavori esterni vennero effettuati nel 1988. Nel 1991, venne presentato il progetto per il riordino e la prima fase, consistente nel miglioramento dell'ingresso occidentale della Chiesa venne effettuato nel 1993. Infine, il 15 giugno 2003, finalmente, venne completato il restauro di questo edificio storico.

3. Pitzhanger Manor House and Gallery

Sir Arthur Atye, morto nel 1605, possedeva un Manor (o Manor-Farm), nella Parish di Ealing, chiamato Pits-Hanger, che si estendeva per 140 acri. Nel 1690, tale Manor apparteneva a Margaret Edwards, vedova, da cui andò a Thomas Edwards, probabilmente suo nipote ed Autore dei "Canons of Criticism". Questi trascorse qui la prima parte delle sua vita, ma successivamente, si trasferì in un'altra tenuta che aveva comprato nel Buckinghamshire. Alla sua morte, avvenuta nel 1757, Pits-Hanger venne venduta dai suoi nipoti, Joseph Paice e Nathaniel Mason a King Gould, il cui figlio Barone e Sir Charles Morgan, lo vendette a Thomas Gurnell. Alla fine del XVIII secolo, proprietaria risultava la signora Peyton, vedova di Jonathan Gurnell e moglie di John Peyton (o Payton). Nel 1800, John Soane (1753-1837) comprò Payton Place e lo ribattezzò Pitzhanger Manor. Lo fece nel momento culminante della sua illustre carriera, di Architetto e Controllore della Banca d'Inghilterra, avendo nel suo curriculum la progettazione di edifici pubblici e case private. Egli volle costruire la sua "casa dei sogni", la sua villa di campagna, da essere usata come idonea residenza per i suoi figli. Innanzitutto, John Soane demolì la maggior parte della villa preesistente, tranne un'estensione progettata nel 1768 dal suo primo datore di lavoro, George Dance. Poi, iniziò a costruire la sua casa, che concepì come una forma di promozione del suo stile architettonico stravagante, con dettagli classici a strisce, decisi schemi di colore ed uso fantasioso dello spazio e della luce. Una volta terminata l'opera, nel 1804, la Famiglia Soane utilizzò Pitzhanger Manor House come rifugio nel fine settimana e luogo di svago. Vi collocarono anche una crescente raccolta di dipinti, libri, shizzi architettonici e frammenti, che successivamente avrebbero formato la raccolta ora in espozione al Sir John Soane's Museum (13 Lincoln's Inn Fields). Nel 1810, John Soane vendette la villa. Con piccole ma significative modifiche passò tra diversi proprietari, sino al 1843, quando divenne la casa delle sorelle dell'unico Primo Ministro britannico assassinato, Spencer Perceval. Nel 1901, la struttura venne venduta all'Ealing District Council ed ampliata per divenire la Biblioteca pubblica di Ealing. Nel 1939, la Galleria venne ospitata nell'estensione della villa. I giardini decorativi ed il parco di Joh Soane, compreso ponte, arco di entrata e casotto, divennero Walpole Park. Negli anni '80 del XX secolo, gli interni della villa vennero parzialmente restaurati per rivelare il loro aspetto originario. La vasta documentazione preso il Sir John Soane's Museum, comprese fatture, corrispondenza con gli appaltatori, diari e disegni, hanno consentito di ricreare l'autentico aspetto della villa al tempo di John Soane. Addirittura, in alcune stanze sono stati scrupolosamente riutilizzati gli stessi schemi di colore. Quindi, la villa venne aperta al pubblico. Nel 1985, la Bibliioteca venne trasferita all'Ealing Broadway Shopping Centre. La Galleria aprì nel 1996 ed ospita alcune mostre annuali importanti di arte, architettura e design, di Artisti britannici ed internazionali. Ulteriori lavori consentiranno di riportare la villa alla sua forma originaria ed al tempo stesso, miglioreranno la Galleria. La Pitzhanger Manor House & Gallery si trova a Walpole Park, Mattock Lane, Ealing, London, W5 5EQ ed è aperta dal martedì al venerdì dalle 13 alle 17, il sabato dalle 11 alle 17, le domeniche da maggio a settembre dalle 13 alle 17. I giorni festivi la struttura è chiusa.

Ealing - Visita guidata

Stazione della metropolitana

Stazione della metropolitana

South Ealing Road

South Ealing Road

St Mary's Church

St Mary's Church

Ranelagh Road

Ranelagh Road

The New Inn

The New Inn

The Castle Inn

The Castle Inn

University of West London, già Thames Valley University

University of West London, già Thames Valley University

The Red Lion

The Red Lion

Ealing Green

Ealing Green

Ealing Green Church

Ealing Green Church

Case tipiche a due piani con negozi a livello stradale

Case tipiche a due piani con negozi a livello stradale

Pitzhanger Manor House and Gallery

Pitzhanger Manor House and Gallery

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it