www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Ealing Common

Sintesi

Ealing Common è una stazione della metropolitana (Distric Line - è la penultima fermata prima del terminale occidentale Ealing Broadway, Piccadilly Line).

Distanza dal centro: 8,7 miglia.

Attrattiva: scarsa, salvo la presenza di spazi verdi.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione della metropolitana, guardate il cartello informativo sopra la porta di uscita: la freccia a sinistra indica che siete a soli 100 yarde dallo spazio verde di Ealing Common. Il contesto suburbano che si presenta di fronte a voi o attorno a voi è quello solito di edifici bassi a due piani con negozi a livello stradale. Nulla di speciale che valga la pena di giungere qui appositamente, in assenza di specifici interessi. Chi proprio volesse attardarsi, può raggiungere altri due più piccoli spazi verdi: ad ovest, quello a forma triangolare denominato Grange Park e ad est, Twyford Gardens, tagliato in due da Twyford Avenue.

Toponimo

La prima parte del nome è cambiata molto nel tempo. La prima volta si legge "Gillingas" (circa 698, ma si tratta di una copia del documento originale Anglo-Sassone, la quale copia risale al XVII secolo). Il nome non venne citato nel Domesday Book (1086). Successivamente, si legge "Illing" (1130), "Ylling" (1254, 1165), "Yllinges" (circa 1170), "Gilling" (1244, 1246), "Gillyng" (1272, 1377), "Yilling" (1294, 1316), "Ellynge"(1327, 1377), "Zyllyng" (1399), "Zylling" (1428), "Elyng" (1521, 1553), "Yelling" (1535), "Ealing alias Yealing" (1622), " Ealing" divenne comune nel XIX secolo. Il nome originario "Gillingas" era composto da "Gilla" (nome di persona, probabilmente un Capo-Tribù) + il suffisso dell'Old English "-Ingas", che significa "seguace/sostenitore di", per cui, il termine va interpretato come "Luogo o insediamento dei seguaci di Gilla". Relativamente alla seconda parte del nome, "Common", che appare così nella mappa di Cary del 1786, indica la presenza del vasto spazio verde similmente denominato.

Storia

Per agevolare la lettura, distinguiamo i seguenti punti:

1. Eventi storici di rilievo

Ritrovamenti archeologici confermano la presenza umana ad Ealing in epoca remota. L'insediamento medioevale, di certo, esisteva nel XII secolo, circondato da una grande foresta che copriva l'area ad ovest di Londra. Ad almeno tale epoca, se non prima, risale St Mary's Church, o anche The Parish Church of St Mary (vicino alla stazione di South Ealing). Infatti, il ritrovamento di blocchi di pietra e lavori ornamentali farebbero ritenere l'esistenza di una costruzione normanna. Durante il regno di Enrico I (dal 1100 al 1135), Robert de Balmeis, Vescovo di Londra, destinò le decime di Ealing ad incremento del compenso di un ufficiale della Chiesa di San Paolo, chiamato "Master of the Schools". La Parish of Ealing era divisa in Manors (es. Gunnersbury, Pits-Hanger), che erano coltivati, essendo i raccolti soprattutto segale, ma anche orzo e grano. Erano allevati anche animali, vacche, pecore e galline. Il Manor of Ealing apparteneva da tempo immemorabile al Vescovo di Londra. I terreni estesi circa 660 acri vennero fittati dal Vescovo Edmund Bonner (1500 - 1569), usando il nome di Manor of Ealing-bury, a Eduardo, Duca di Somerset, per ben due secoli. Tale fitto dovrebbe essere stato concesso prima della sua rimozione, 8 settembre 1549 (poiché il Duca di Somerset venne decapitato prima che egli venisse reintegrato nel 1553-54 sotto Maria I). Quando fu privato dei diritti civili, i terreni tornarono alla Corona e vennero concessi, nell'anno 1601, a tempo indefinito, a Simon Simon Willis, che ne assegnò una metà a Thomas Fisher e l'atra metà a Sir Thomas Penruddock. Il primo censimento di Ealing risale al 1599 ed è giunto a noi sotto forma di manoscritto conservato presso The National Archives (pezzo E 163/24/35), che venne trascritto e stampato nel 1961 da K. J. Allison per la Ealing Historical Society. Si legge che il villaggio di Ealing aveva ottantacinque alte case, si indicano i nomi degli abitanti e la loro età, il rapporto tra di loro interecorrente, l'occupazione. A causa della peste, nel 1603, vi furono centotrentasei sepolture, ventinove delle quali nel mese di settembre. Nel 1665, furono duecentoottantesei, di cui duecentoquarantaquattro alla tra la fine del mese di giugno ed il principio del successivo gennaio. Molti morti appestati vennero sepolti nei campi, sopratutto a Old Brentford (più di vicino alla stazione di Brentford). Nel 1650, al tempo dell'Indagine Parlamentare, la Manor House era posseduta da John Penruddock, probabilmente, la medesima persona che venne giustiziata ad Exeter nel 1655, per ribellione contro Oliver Cromwell. Nell'indagine, la struttura viene descritta come "in rovina ed aperta sin dai primi saccheggi al principio degli ultimi disordini". Ignoti sono i successivi passaggi, ma allo scadere della concessione fatta due secoli prima a Edmund Bonner, nel 1757, la tenuta venne fittata a Richard Long, per passare poi, con rinnovo di fitto, alle sue figlie e coeredi, di cui una sposò William Vachell, l'altra George Hardinge. La Great Ealing School, fondata nel 1698 dalla Church of St Mary's, divenne la scuola privata di migliore qualità dell'Inghilterra e vantò molti famosi studenti nel corso del XIX secolo, come William S. Gilbert ed il Cardinale Newman. Con l'urbanizzazione dell'area, la scuola declinò e chiuse nel 1908. Dalla prima mappa stradale di Ealing, che risale XVIII secolo si colgono i tratti di come doveva essere la Parish. Era formata soprattutto da campi aperti, dove, come nei secoli precedenti, lavoravano contadini. Gli insediamenti nella Parish erano sparpagliati. Molti erano distribuiti lungo l’attuale St. Mary's Road, vicino alla Chiesa, che insisteva al centro della Parish. Delle case sitrovavano anche a  Little Ealing, Ealing Dean, Haven Green, Drayton Green e Castle Bear Hill. Eccettuato il trasporto di animali a piedi, quello delle merci pesanti era limitato ed era possibile quando le strade sterrate erano transitabili grazie all'assenza di piogge. Una importante strada tagliava il centro della Parish da ovest ad est, andando ad ovest verso Oxford e ad est verso Londra. Orbene, la vecchia strada per Oxford, divenne assai trafficata e, successivamente, assunse il nome di Uxbridge Road. I benestanti londinesi iniziariono a vedere Ealing come un sito dove rifugiarsi dal fumo e dai pessimi odori del centro cittadino. Nel 1800, l'Architetto John Soane comprò Payton Place e lo ribattezzò Pitzhanger Manor, ma non lo concepì come residenza, ma come luogo verde e piacevole, dove intrattenere amici ed ospiti. L'anno seguente, 1801, il Duca di Kent comprò una casa a Castlebar. Subito dopo, altri facoltosi londinesi seguirono l'esempio, ma per risiedervi stabilmente, vista la vicinana a Londra. Spencer Perceval, l'unico Primo Ministro britannico assassinato, elesse Elm House come sua residenza. Con l'espansione di Londra, occorse rifornirla di cibo e tessuti, ed al tempo stesso, da essa uscivano prodotti finiti. Poiché i carretti trainati da cavalli potevano trasportare carichi per poche miglia al giorno, si rendevano necesarie diverse fermate notturne, dove i cavalli potevano essere cambiati ed i viaggiatori ristorati. Ecco, allora, che per venire incontro a tale crescente domanda, sorsero numerose taverne lungo Uxbridge Road, anche per la presenza dei briganti: The Feathers, The Bell, The Green Man, The Old Hats (ad un certo punto, vi furono due pubs con tale nome, ai lati di uno dei cancelli del pedaggio su Uxbridge Road a West Ealing. Con la rimozione del cancello, il pub più occidentale venne ridenominato The Halfway House). Con la crescita di Londra, Ealing divenne prevalentemente un orto che richiedeva una maggiore quantità di forza-lavoro, visto che si trattava di un'attività ad alta intensità di lavoro. I cambiamenti principali ad Ealing si ebbero nel corso del XIX secolo: negli anni ’30, con la costruzione della Great Western Railway, che in parte attraversava il centro di Ealing; negli anni '50, con i due rami del Grand Union Canal. I villaggi divennero paesi e cominciarono a fondersi, formando aree residenziali senza interruzione; nel 1879, con l’apertura della stazione di Ealing Broadway, originariamente chiamata Haven Green. Ecco perché nelle successive decadi, vi fu un notevole speculazione edilizia in tutta Ealing. Si trattava per la  maggior parte di case a schiera, progettate per la crescente classe media. I miglioramenti nei collegamenti, compresi quelli trainati da cavalli, treni, implicavano una maggiore facilità di raggiungere il centro di Londra, ma al tempo stesso, consentivano di vivere in ciò che ancora era considerata campagna, che, purtroppo, stava scomparendo rapidamente (fortunatamente, almeno una parte, venne salvata come parco pubblico, come Lammas Park e Walpole Park). Ealing divenne città nell’epoca vittoriana, con la costruzione di buone strade asfaltate, di scuole ed edifici pubblici. A tutela della salute pubblica, l'appena creato Board of Healt for Ealing fece realizzare il primo moderno sistema fognario. In aggiunta, vennero istallate delle fontane che distribuivano acqua sana. La maggior parte di ciò si deve a  Charles Jones, Borough Surveyor dal 1863-1913, il quale progettò anche la Town Hall e dirette l'impianto di alberi di ippocastano a Ealing Common. Ealing Broadway divenne un importante centro commerciale. Una struttura elisabettiana, Mount Castle Tower, che insisteva in cima a Hanger Hill, veniva usata come fermata per il té nel XIX secolo. Venne demolita nel 1881 per ricavare spazio per il Fox's Reservoir ( = bacino idrico). Tale bacino, che aveva una capacità di tre milioni di galloni imperiali (14.000 metri cubi), venne realizzato a nord di Hill Crest Road, nel 1888. Un altro vicino bacino della capacità di cinquanta milioni di metri galloni imperiali (230.000 metri cubi) venne realizzato verso il 1889. Tale approvvigionamento idrico aumentò l'attrattività di Ealing. L’anno 1901 fu molto importante per Ealing: vi fu l’inaugurazione del primo tram elettrico che attraversava Uxbridge Road, l’incorporazione di Ealing e l'inaugurazione di Walpole Park. In tale anno, infatti, il Pitzhanger Manor ed i terreni circostanti pari a ventotto acri (110.000 metri quadrati) vennero venduti al Concil da Sir Spencer Walpole, che erano stati comprati dal padre Spencer Horatio Walpole: ciò spiega il nome Walpole Park. Sempre nel 1901, l'Ealing Urban District venne incorporato come Municipal Borough. Vi fu l'elettrificazione della sezione di Ealing di Uxbridge Road e venne costruito un generatore vicino Clayponds Avenue (tra South Ealing e Kew Bridge) per erogare energia per la luce elettrica delle strade che si snodavano verso nord, su e lungo Mount Park Road e strade circostanti. L'area attorno a Mount Park Road (vicino a Ealing Broadway) acquisì la reputazione di "Regina dei sobborghi londinesi": in un ristretto arco di tempo, Ealing si era trasformata in una moderna città di campagna alla moda, priva della sporcizia, fuliggine e cattivi odori dell'industrializzata Lonra, da cui distava pochi minuti utilizzando i moderni mezzi di trasporto. Non si sa chi aggettivò come sopra Ealing, tuttavia, a ancora oggi la denominazione appare appropriata, visto che l'area di Mount Park Road mantiene ancora molto delle sue caratteristiche originarie ed è ancora dominata dalla presenza di grosse case familiari. Infatti, ha resistito, in gran parte, alla conversione in dormitorio, monolocale, che caratterizza molti altri sobborghi londinesi. Ealing fu il primo Borough del Middlesex ad avere il Sindaco. Con la formazione della Greater London nel 1965, la Ealing Town Hall divenne il centro amministrativo del nuovo London Borough of Ealing, che utilizza anche gli uffici nella Perceval House, accanto ad esso. Ad Ealing hanno sede gli Ealing Studios, studio cinematografico e televisivo. Nel 1985, la costruzione del nuovo centro commerciale ha modificato radicalmente il centro di Ealing. Oggi, Ealing è un vivo centro commerciale, in cui anche la vita notturna non è da meno. Il centro di Ealing è Ealing Broadway, sebbene sostanzialmente vi sia un continuum verso South Ealing.

2. Ealing Common

E' un grande spazio verde che copre all'incirca quaratasette acri di terra. Si tratta di terreni d'uso pubblico così destinati dal Metropolitan Commons Act del 1866. Tale parco ha consentito di preservare bei viali alberati, per la precisione ippocastani, la maggior parte dei queli vennero piantati nella tarda epoca vittoriana, a seguito dell'acquisto dei terreni da parte dell'Ealing Local Board. Nella parte settentrionale del Common si trova una grande quercia che rappresenta il centro, mentre, ci sono anche platani ed ippocastani lungo il perimetro del Common. La disposizione degli alberi si deve a Charles Jones, allora Sovrintendente. Nell'angolo sud-occidentale di Ealing Common, si trova un piccolo parco, Warwick Dene, con al centro un prato di rose.

Ealing - Visita guidata

Il cartello che vi indica di andare a sinistra per raggiungere Ealing Common

Il cartello che vi indica di andare a sinistra per raggiungere Ealing Common

Ealing Common

Ealing Common

Rispettate il verde ed usate questo caratteristico bidone

Rispettate il verde ed usate questo caratteristico bidone!

Case tipiche con negozi a livello stradale

Case tipiche con negozi a livello stradale

Attenti: il cartello vi segnala che siete in una zona dove il consumo dell'alcol è controllato!

Attenti: il cartello vi segnala che siete in una zona dove il consumo dell'alcol è controllato!

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it