www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Loughborough Junction

Sintesi

Loughborough Junction è una stazione ferroviaria (Thameslink) che si trova nel London Borough of Lambeth in prossimità del London Borough of Southwark. Essendo una zona periferica priva di un centro ben definito, ha storicamente sofferto la mancanza di investimenti da parte dell'Amministrazione locale, regionale, nazionale e degli investitori privati. In origine, Loughborough Junction era denominata Loughborough Road e tra tale stazione e Brixton ve ne era un'altra chiamata Loughborough Park (poi ridenominata East Brixton, vicino Coldharbour Lane, chiusa nel 1976). 

Distanza dal centro: 3,9 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

L'area è caratterizzata da un notevole numero di linee ferrate, da archi della ferrovia e ponti ferroviari. Ed infatti, uscendo dalla stazione ferroviaria, su Coldharbour Lane, vi trovate sotto uno di questi, che unitamente ad altri due, sono visibili all'incrocio tra Coldharbour Lane e Loughborough Road (Altri tre ponti si trovano in prossimità della stazione). Ma prima di tale incrocio, Coldharbour Lane incontra Hinton Road. Seguitela per tutto il suo percorso verso sud, sino ad entrare in Herne Hill Road, girando a destra e poi, al primo incrocio, andate a sinistra in Finsen Road, raggiungendo Ruskin Park, il più grande spazio verde dell'area. Una volta tornati al punto di partenza, se avete ancora voglia di verde, potete raggiungere i più piccoli Wyck Gardens (a nord-ovest) e Loughborough Park (a sud-ovest).

Toponimo

Come leggete in "Storia", la prima parte del nome si riallaccia alla Loughborough House, residenza di Henry Hastings, Primo Barone di Loughborough, che era in precedenza la Manor House di Lambeth Wick. Non vi è alcun collegamento significativo con Loughborough (città nelle Midlands) o con la ferrovia che la serve. La seconda parte del nome fa riferimento al nodo ferroviario immediatamente a nord della stazione.

Storia

1. Eventi storici di rilievo

Informazioni relative alla storia dell'area si ritrovano sotto la voce "Brixton: The manor of Heathrow, Milkwood and Wickwood", in "Survey of London: Volume 26, Lambeth: Southern Area" (1956), pagine 136-139. Quest'area corrispondeva ad una porzione del Manor di Lambeth, formata da Milkwood e Wickwood, che comprendevano all'incirca 86 acri di terra su entrambi i lati di Coldharbour Lane; un pezzo si trovava tra Coldharbour Lane ed il lato orientale di Loughborough Junction, mentre l'altro pezzo era delimitato approssimativamente da Poplar Walk, Lowden Road e Milkwood Road. Sino alla metà del XVII secolo, tutta l'area era coperta da un bosco riservato per l'Arcivescovo di Canterbury. Gli alberi vennero sradicati durante il periodo repubblicano (1649-1660) e dopo la Restaurazione la terra venne fittata per periodi successivi di 21 anni. Nel 1711, venne concesso un fitto a William East di Middle Temple,  i cui discendenti continuarono come affittuari sino al 1837, quando il fitto passò a Rice Richard Clayton. Al suo termine, nel 1865, l'intero circondario venne trasformato dalla costruzione di ferrovie. La trasformazione, dal punto di vista architettonico fu anonima, ma è interessante riportare quanto accadde. Una società, "The Suburban Village and General Dwellings Company" aveva come missione quella di "procacciare quanto più rapidamente possibile dimore salubri, piacevoli e comode per la sovraffollata popolazione di Londra. A tal fine, la Società avrebbe provveduto a comprare terreni in tutti i sobborghi londinesi nei paraggi e che disponessero di collegamenti ferroviari diretti con Londra, e, subito dopo, avrebbe edificato dei villaggi completi. Le case realizzate avrebbero contenuto da quattro a otto stanze con ogni accessorio domestico, ciascuna casa avrebbe avuto un pezzo di giardino. Sarebbero stati forniti istituti scolastici, ecc. ... anche un numero limitato di negozi …". Duecentocinquanta lavoratori fornirono capitali per avere case e Edward Vigers, Presidente della Società, richiese ai Commissari Ecclesiastici un fitto di parte di Milkwood e Wickwood. Nel frattempo, il Segretario della Società, aveva speso quasi tutti i fondi disponibili ed i soci si rifiutarono di fornire ulteriore danaro necessario per attuare il progetto. Gli amministratori vennero tutti destituiti e vi fu un tentativo di messa in liquidazione della società. Ma proprio in tale nefasto momento, W. G. Habershon, uno dei professinisti di una nota ditta di Architetti, Habershon and Pite, di Bloomsbury Square, offrì di rilevare la tenuta per il suo scopo originale. Pertanto, nel 1868, Egli ed il suo collega della Ditta, A. R. Pite, raggiunsero un accordo con i Commissari Ecclesiastici, per un fitto di 99 anni per 24 acri, la realizzazione di strade e fognature e tra 480 e 650 case; all'ultimazione di tutte le case, dovevano essere concesse locazioni indipendenti a loro o a persone da loro indicate. La prima pietra del nuovo villaggio venne posta il 30 marzo 1869, da Lord Shaftesbury. Le due strade principali erano Milkwood Road e Lowden Road. Le case dovevano essere "esemplari molto carini di cottages in mattoni ornamentali, e fatti di sei, otto o dieci camere, esattamente come l'azionista e futuro occupante potesse desiderare.". Nel 1872, il progetto era a buon punto. Le case più economiche costavano 200 sterline, ma molte erano molto più care. Cinque case costruite in Lowden Road nel 1872 costavano 1.739 sterline, mentre quattro negozi altrove sulla tenuta costavano 2.559 sterline. I costruttori furono attratti dalla vicinanza della tenuta alle nuove linee ferroviarie e dalla promessa di guadagnare sino al 60% sul costo di ogni casa, mentre i compratori furono attratti dalle base tariffe di viaggio che la "London, Chatham and Dover Railway Company" sarebbe stata obbligata a praticare. In quattro anni dalla firma dell'accordo con i Commissari Ecclesiastici, "The Builder" riportava che la tenuta forniva "un sorprendente esempio di nuovi quartieri periferici che sorgevano in successione in luoghi diversi nella metropoli. Confrontando il presente con lo scorso anno, la maggior parte dei terreni che formano la tenuta era occupatada orti, mentre ora l'intera area è occupata da strade ampie e spaziose, tutte drenate e lastricate, fornite di marciapiedi e più in alto, di duecento case private e negozi che sono già stati eretti e occupati, mentre un gran numero di nuove abitazioni sono attualmente in corso di erezione.". Relativamente alla stazione, negli anni '60 del XIX secolo, la "London, Chatham and Dover Railway" (LCDR) aprì il suo ramo verso il centro di Londra, che rimase in uso sino al 1990, come parte della linea Thameslink. Una seconda linea est-ovest venne anche costruita da Peckham Rye verso Victoria e Clapham Junction. Le due linee erano collegate da curve nord-est e nord-ovest, che diedero a Loughborough Junction il nome. Nell'ottobre 1864, la citata LCDR aprì la stazione di Loughborough Road sulla curva nord-ovest vicino la stazione di Brixton. Il 1 dicembre 1 December 1872, la stazione venne ampliata e ridenominata Loughborough Junction. Le piattaforme di Loughborough Road vennero chiuse definitivamente il 14 marzo 1916, come misura di guerra per il risparmio e dal 1916, tutta le stazioni del ramo "City" della LCDR a sud del Tamigi vennero chiuse, tranne Loughborough Junction. Nel "Gazetteer of the British Isles" (1887) di John Bartholomew, Loughborough Junction è descritta come segue: "ry. sta., Surrey, in S. of London, 3 miles S. of Ludgate Hill.". L'area oggi è dominata da un gran numero di ampie costruzioni ad edilizia sociale: Loughborough Estate, realizzata nei tardi anni '50 del XIX secolo, con edifici di bassa e media altezza, Old Loughborough, realizzata tra le due Guerre Mondiali, con oltre 1.200 appartamenti, Hertford Estate, realizzata negli anni '80 del XX secolo, con edifici bassi, Thorlands estate, costruita negli anni '50 ed '80 del XX secolo, con edifici bassi, Lilford Estate, realizzata tra le Due Guerre Mondiali, Milkwood Estate, che contiene una ristrutturata area con piccole case a schiera vittoriane. Oltre Coldharbour Lane, ad est della stazione, si trovano strade con case a schiera vittoriane ed eduardiane in prevalenza di proprietà privata, molte delle quali divise in apartamenti, di cui una parte occupata dai proprietari ed un'altra fittata. Le case più vecchie risalgono agli anni '40 del XIX secolo e si trovano nella Loughborough Park Conservation Area dove c'è una combinazione di case popolari e case private e case convertite. Oltre alla già citata Loughborough Park Conservation Area, vicino al cuore dell'intersezione ferroviaria, c'è un'altra "Conservation Area", Minet Estate Conservation Area, a nord di tale intersezione. La prima, Loughborough Park Conservation Area, comprede Shakespeare Road, il lato orientale di Moorland Road, Loughborough Park, le aree fronteggiano Coldharbour Lane. La seconda, Minet Estate Conservation Area, rappresenta un esempio di successo di case private costruite nella seconda metà del XIX secolo. Con l'espansione della ferrovia nella sezione meridionale di Londra, un gran numero di persone con redditi modesti venne attratta a vivere a sud del Tamigi, lavorando nel centro di Londra. Negli ultimi anni vi è stato un notevole processo di edificazione in zone non ancora urbanizzate, unitamente ad una contrazione della conversione di edifici di singole famiglie in più appartamenti. Loughborough Park Gardens vennero aperti nel 1972. Concludiamo riportando le parole dello scrittore di Architettura, Ian Nairn, che nel suo libro pubblicato nel 1966, "Nairn's London" sottolineò le potenzialità dell'area: "No performance so far but tremendous promise. The place is a busy road junction in the centre of a triangle of high level railway lines. Each road has a bridge a few yards along it. This unique signature could so easily be an enrichment instead of an embarrassment, the bridges accentuated and dramatised instead of disregarded. It is a natural centre, so that there would be no fear of tickling up an artificial relationship.".

2. Lambeth Wick e "Loughborough"

Avete letto all'inizio dell'area boschiva di Wickwood, che dovette formare parte del piccolo Manor di Lambeth Wick, Wycourt o Water Lambeth. E' citato nel 1291, come "Grangia de Wyck". Nel 1329, Rose de Burford possedeva terreni a Lambeth per l'Arcivescovo di Canterbury "with suit at his manor of Wick". Sotto Enrico VIII, il valore del Manor era di 8 sterline. Al tempo della vendita di Lambeth dal Parlamento, John Blackwell trattò per il suo acquisto, ma sembra che si tirò indietro e la transazione non venne completata. Tuttavia, dopo la Restaurazione (1660), egli dovette pagare 1.580 £ 10s. 7¾d. per essere esentato dal c.d. "Act of Free and General Pardon, Indemnity, and Oblivion" (un provvedimento di generale perdono a favore di quelli che avevano commesso crimini durante la Guerra civile (1641-1652) e l'Interregno (1649-1660), con l'eccezione di alcuni crimini), per questo Manor ed altri due. Le sovracitate stazioni di Loughborough Road e Loughborough Park e le strade Loughborough Road e Loughborough Park, una fila di case del principio del XIX secolo in Brixton Road chiamate Loughborough Place, un blocco di appartamenti chiamati Loughborough Mansions, una fila di negozi chiamati Loughborough Parade, Loughborough Park Congregational Church e Loughborough Park Tavern, in Coldharbour Lane, tutte forniscono prova dell'esistenza di un legame tra il Leicestershire del XVII secolo e quest'area, un tempo nel Surrey ed oggi parte del London Borough of Lambeth. Il legame citato è rappresentato da Henry Hastings, divenuto, nel 1643, Primo Barone di Loughborough (circa 1609 - 1667), al quale venne fittato il Manor di Lambeth Wick, di cui, un tempo, quest'area faceva parte. Henry era il più giovane figlio del Quinto Conte di Huntingdon e nacque nella Manor House su Sparrow Hill (Loughborough). Durante la Guerra Civile, in qualità di Colonnello Hastings, fu un importante comandante monarchico, condusse le truppe a Edgehill ne 1642, fu coinvolto nella liberazione di Newark nel 1644, divenne Governatore di Leicester nel 1645 e tenne il Castello di Ashby sino al 1646. Nel 1649, fuggì in Olanda, tornò in Inghilterra nel 1660 e comprò la vecchia Manor House di Lambeth Wick, che disponeva di estesi terreni su di un area allora nota come "Cold Harbour". Nel successivo 1661, venne nominato "Lord Lieutenant" del Leicestershire. Nel 1664, egli viveva nella Manor House di Lambeth Wick, che divenne nota come Loughborough House. La struttura originaria si trovava su di un pezzo di terreno triangolare. Loughborough House si vede sulla mappa di John Rocque del 1745. Al principio del XVIII secolo, la Famiglia Hastings non era più conduttrice del Manor di Lambeth Wick. Loughborough House divenne un'Accademia superiore per giovani "gentlemen". Nel 1787, venne pubblicata una raccolta di lezioni di dizione dedicata ai giovani "Noblemen and Gentlemen" che ricevevano la loro formazione presso la Loughborough House School. "Loughborough House" è anche il nome che appare sulla Ordnance Survey Map del 1816. Un dipinto di circa il 1825 negli Archivi di Lambeth, la mostra come una casa a tre piani con dieci serie di finestre lungo la larghezza della facciata, che era stata chiaramente ricostruita, o almeno rifatta la facciata, dai tempi di Henry Hastings. Era rivolta ad ovest, con il lato meridionale su Loughborough Lane, ed a sud-est di Evandale Road. All'epoca del censimento del 1841, vi erano ancora 30 alunni residenti. La trasformazione dell'area in un sobborgo ferroviario venne accellerato dalla realizzazione di strade come Loughborough Park dal 1844, la demolizione della Loughborough House nel 1854 (quando venne realizzata Loughborough Park Estate). Oggi, il sito della vecchia Manor House è occupato da appartamenti ricavati dalla conversione di un hotel.

3. Ruskin Park

Il Parco, che si trova su di una collina ed offre panorami del centro di Londra, si divide tra il London Borough of Lambeth (usare la stazione di Loughborough Junction) ed il London Borough of Southwark (usare la stazione di Denmark Hill). Si tratta di un vasto e storico parco eduardiano situato tra Camberwell, Brixton e Herne Hill. Trae il nome da John Ruskin, il celebre Artista, scrittore ed attivista sociale, che visse nei paraggi tra il 1823 ed il 1871. Al principio del XX secolo, i residenti locali vollero un nuovo parco di 24 acri su Denmark Hill. Il progetto venne realizzato dal celebre progettista di parchi, J.J. Sexby. Ruskin Park venne inaugurato ufficialmente il 2 febbraio 1907 e venne ampliato nel 1910, con l'aggiunta di ulteriori 12 acri di terra a sud, oggi usati per calcio ed esercizi informali. Nel parco, il verde è curato, vi si trovano uno stagno e caratteristiche architettoniche, come il "Portico" ed una serie di alberi ornamentali e nativi. Vicino al Parco, si trovano King's College Hospital e Maudsley Hospital, due degli Ospedali londinesi più frequentati e centri di eccellenza nella ricerca e formazione medica. Il personale, i pazienti e le loro famiglie, sono soliti trascorrere del tempo nel Parco. Inoltre, anche i pendolari lo utilizzano lungo la loro via verso la stazione ferroviaria di Denmark Hill.

Lambeth - Visita guidata

L'ingresso di Ruskin Park dal lato di Lambeth

L'ingresso di Ruskin Park dal lato di Lambeth

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it