www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

St Paul's

Sintesi

St Paul's è una frequentata stazione della metropolitana (Central Line).

Distanza dal centro: 1,9 miglia.

Attrattiva: notevole, trattandosi di una zona molto viva di Londra, dove si combinano storia, religione e modernità.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione della metropolitana, seguite Cheapside verso sud; quando tale strada cambia denominazione in New Change, siete giunti nello spazio verde St Paul's Churchyard, aperto al pubblico dal 1878 e delimitato da inferriate risalenti al 1714, uno dei primi esempi di ghisa lavorata. Di fronte a voi, avete la principale destinazione di quest'area, la Cattedrale di San Paolo. Visitatela e salite in cima, ammirerete uno splendido panorama. Gironzolate per le strade e stradine, ormai, sovrastate da edifici moderni, per scoprire angoli tradizionali. Ad esempio, potreste raggiungere Paternoster Square, dove trovate Chapter House e nei pressi il London Stock Exchange (Borsa valori di Londra). Dal lato opposto, trovate una moderna struttura dalla forma particolare che ospita il City of London Information Centre, dove potete assumere informazioni su Londra. Se, invece, dalla stazione, andate verso nord, seguendo Cheapside e Newgate Street, lasciate sulla destra l'edificio della British Telecom e raggiungete Christchurch Greyfriars Gardens, dove trovate quel che resta dell'omonima Chiesa. A questo punto, imboccate King Edward Street e seguitela sino allo spazio verde Postman's Park. Andate dal lato opposto, incamminandovi lungo St Martin's Le-Grand, in modo da tornare verso sud. Girate a sinistra in Gresham Street, dove trovate The Gresham Centre, St Anne & St Agnes e Churchyard of Saint John Zachary. Tra i due siti, se seguite Noble Street, incrociate London Wall: sulla destra, trovate St Olave, sulla sinistra la Rotunda con il Museum of London.

Toponimo

L'area trae il nome dalla Cattedrale di San Paolo, sinteticamente "St Paul's" (St Paul's Cathedral).

Storia

Per agevolare la lettura, distinguiamo i seguenti punti:

1. Cattedrale di San Paolo

E' il capolavoro dell'Architetto Sir Christopher Wren, realizzato nel punto più elevato della City of London. E' una delle tappe fondamentali durante la visita di Londra, sia pure frettolosa. Nella Cripta, si può vedere "Oculus", un cortometraggio a duecentosettanta gradi che racconta della storia plurimillenaria di San Paolo. Alla Cattedrale di San Paolo abbiamo dedicatao una specifica pagina nell'ambito delle Chiese di Londra.

2. Chapter House

Sul lato settentrionale della Cattedrale, a cavallo tra St Paul’s Churchyard e Paternoster Square, si trova questa piccola costruzione progettata da Sir Christopher Wren che cattira lo sguardo del visitatore e viene definita "a noteworthy gem", una "gemma degna di nota". L'immagine che proponiamo, seppure di piccole dimensioni, fornisce un'idea della bellezza dell'edificio che venne costruito tra il 1712 ed il 1714 e che rappresenta la sostituzione della pregressa struttura distrutta dal Grande Incendio di Londra del 1666. A differenza della Cattedrale, che seppur danneggiata, non patì gravi conseguenze dai bombardamenti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, la Chapter House venne sventrata da un grave incendio, causato da una bomba tedesca, che distrusse la maggior parte degli esterni originari di Wren. Venne ricostruita durante gli anni '50 del XX secolo, di austerità finanziaria. La Chapter House non è una struttura religiosa, perché tale funzione è svolta da St Paul's. Questa, però, accanto alla funzione spirituale, svolge anche funzioni culturali, civili e sociali. Quindi, si potrebbe dire figurativamente che, St Paul's è il "palcoscenico", la Chapter House il "centro nevralgico" dove vengono gestite le attività di cui sopra della Cattedrale. Infatti, St Paul's gestisce migliaia di celebrazioni, concerti ed eventi nel corso dell'anno a cui presenziano più di un milione di persone. In aggiunta, decine di letture e dibattiti prestigiosi vengono organizzati dal "St Paul’s Institute and Forum", a cui prendono parte più di diecimila persone. Oltre trentamila studenti all'anno, molti provenienti dalle zone più penalizzate della Greater London vengono accolti dalla Divisione Istruzione e Comunità della Cattedrale. Infine, vi sono altre centinaia di eventi per dare il benvenuto a quasi due milioni di visitatori e pellegrini della Cattedrale ogni anno. Ogni decisione importante relativa a tali attività è presa nella Chapter House. Lavori di totale rinnovamento della Chapter House, all'interno, la adeguano alla legislazione vigente e la rendono accessibile, all'esterno, ripristinano l'originario disegno di Christopher Wren.

3. Christchurch Greyfriars

A tale edificio abbiamo dedicato una pagina specifica nell'ambito delle Chiese di Londra.

4. Christchurch Greyfriars Gardens

A tali giardini abbiamo dedicatao una pagina specifica nell'ambito dei Parchi e Giardini di Londra.

Museum of London

E' una tappa obbligata per queli che vogliono conoscere la storia di Londra, ben 450.000 anni illustrati da gallerie permanenti, che spiegano come fosse "Londra prima di Londra", Londra romana, Londra medioevale, Guerre, Pestilenze, Il Grande Incendio di Londra, l'espansione di Londra, le genti di Londra, la Città mondiale, a cui si affiancano mostre ed eventi. Si raggiunge non solo dalla stazione della metropolitana di St Paul's (a sud rispetto al Museo), ma anche dalle altre due stazioni della metropolitana di Moorgate (ad est rispetto al Museo) e Barbican (a nord rispetto al Museo), nonché dalla stazione ferroviaria di Farringdon (ad ovest rispetto al Museo).

City of London - Visita guidata

St Paul's Churchyard

St Paul's Churchyard

Cattedrale di San Paolo

Cattedrale di San Paolo

Paternoster Square

Paternoster Square

Chapter House

Chapter House

Il logo del London Stock Exchange

Il logo del London Stock Exchange

British Telecom

British Telecom

Christchurch Greyfriars

Christchurch Greyfriars

St Anne & St Agnes

St Anne & St Agnes

St Olave

St Olave

Museum of London

Museum of London

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it