www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Highams Park

Sintesi

Highams Park è una stazione ferroviaria che serve un'area la cui origine deriva da un Villaggio distinto da quello di Hale End, anche se, nel 1873, all'atto dell'apertura della locale stazione, le fu dato il secondo nome e non il primo. Oggi, comunque, vi è chi considera Hale End come parte di Highams Park per la mancanza interruzione nelle file di case tra le due aree. Quella afferente all'attuale Highams Park rientrò nel Manor di Higham Benstede, a lungo posseduto dalla Famiglia Heron, finché venne acquisito dalla Corona, a causa di un matrimonio con la figlia del "traditore" Sir Thomas More. Oggi, si tratta principalmente di un'area residenziale, la cui edilizia è formata, per lo più, da case a schiera di Epoca Vittoriana e degli anni '30 del XX secolo.

Distanza dal centro: 10,3 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete in una sorta di parcheggino delimitato da una cancellata, al di sotto del dirimpettaio livello stradale, rappresentato da The Avenue. Andate verso sud, cioè, a destra, raggiungendo l'incrocio con Larkshall Road (se girate a destra, verso nord-ovest), con negozi della grande distribuzione, con Hale End Road (se girate a sinistra, verso sud-est), con The Broadway (se andate diritto, verso sud), che poi cambia nome in Winchester Road. Se siete amanti del verde, seguite tale strada, finché raggiungete l'estremità occidentale dello spazio verde Highams Park (anche detto Highams Park Field o semplicemente The Field), attraversato da un corso d'acqua, che se seguite per tutta la sua lunghezza (da ovest ad est), e superate The Charter Road, vi porta allo speccho d'acqua Highams Park Lake. La maggior parte del Parco è collinosa, con inclinazione graduale verso l'estremità settentrionale.

Toponimo

Il nome si trova per la prima volta nel 1086 (Domesday Book) come "Hecham", ritrovandosi così identicamente anche nel 1185, 1252, 1346. Al tempo della citata Indagine Normanna, l'area faceva parte della Hundred di Becontree, all'interno della Contea dell'Essex. La popolazione totale era formata da 17 nuclei familiari, di cui 10 nel Villaggio, 3 piccoli proprietari, 4 servi. Le unità tassabili erano pari a 5 (abbastanza vasto). La terra arabile interessava 2 gruppi di lavoro con aratri del Lord e 4 di uomini liberi. Vi erano 18 acri di prati, boschi per nutrire 300 maiali. Nel 1066, gli animali erano stati censiti come pari ad 1 ronzino, 15 bovini, 37 maiali, 2 alveari, 1 bue. Il valore per il Lord era 3,5 sterline (1066), 5,5 sterline (1086). Nel 1066, i Lords erano Healfdene di Hanslope e due uomini liberi (che avevano 1 delle 5 unità, in particolare Haldan, che possedeva "Hecham"), nel 1086, i Lords erano Peter di Valognes (valoniensi) ed un tal William, il quale primo citato era anche "Tenant-in-chief". Successivamente, si legge "Hegham" (1240-1256, 1340), "Heyham", "Heyham Comyn", "Heyham Baillol" (1264, 1277, 1318), "Heham" (1274), "Heycham" (1287), "Heygham" (1287, 1339), "Hechham" (1303), "Hiegham" (1305), "Heghham" (1307, 1326), "Heigham" (1333, 1429), "Higham" (1368, 1441), "Hyham" (1433), "Hegham Benstede" (1493), "Heigham Hill" (1501, 1519), "Higham Bempsted" (1546, 1547), "Higham Bempstead otherwise Higham Hills" (1563), "Higham Bus(s)hes" (1582), "Higham Hill" (1822), "Highams" (1883). In merito al significato del termine, si tratta di un composto dell'Old English formato dalle parole "hēah" + "hām" o "hamm" (con la successiva aggiunta di "Park" o "Hill", a seconda del riferimento al Parco o alla Collina di Higham), per cui, si traduce come "Alta (o principale) casa o recinzione".

Relativamente alla limitrofa "Hale End", il nome trae origine da "la Hale" (1285), "the Hale" (1517), anche se, venivano usati "North End" o "Wood End". L'attuale denominazione cominciò ad essere usata nel XVII secolo, con "Hale End" che risulta documentato nel 1636, "Woodend otherwise Hale(s)end" (per la sua vicinanza alla Foresta di Epping Forest) nel 1640 e nel 1805 (Ordnance Survey Map). In merito al significato del termine, esso deriva dall'Old English "halh" (al caso dativo "hale") + la successiva aggiunta del Middle English "ende" (distretto, quartiere), che si traduce come "L'angolo di terra".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da John Stow in "A Survey of London. Reprinted From the Text of 1603" (1908); da Philip Morant in "The History and Antiquities of the County of Essex. Compiled from the Best and Most Ancient Historians" (Volume 1 e 2) (1768); si trovano sulla Mappa dell'Essex del 1777 (Foglio XVI) di JOhn Chapman e Peter André; sono fornite da Daniel Lysons in "The environs of London: being an historical account of the towns, villages, and hamlets, within twelve miles of that capital interspersed with biographical anecdotes" Volume 4 The Counties of Herts, Essex & Kent (1792); si leggono in "Calendar of State Papers Domestic: James I, 1603-1610" (1857), alla voce "James I: Volume 11, Undated, 1604" (pagine 182-185); in "Letters and Papers, Foreign and Domestic, Henry VIII, Volume 15, 1540" (1896), alla voce "Henry VIII: June 1540, 21-30" (pagine 376-412); in "The Victoria history of the county of Essex Volume 1" (1903), pagine 537, 555-556; sono fornite da P. H. Reaney in "Walthamstow Place-names" (1930); si leggono in "Calendar of Treasury Books, Volume 10, 1693-1696" (1935), alla voce "Entry Book: February 1695, 11-15" (pagine 906-923); sono fornite da P. H. Reaney in "The Place-Names of Essex" (1935); da H. C. Andrews in "The Benstede Family and its Predecessors in Hertfordshire and Essex, the De Valoignes and Balliols" (1937); da M. C. B. Dawes - J. B. W. Chapman in "Calendar of Inquisitions Post Mortem: Volume 12, Edward III" (1938), alla voce "Inquisitions Post Mortem, Edward III, File 199"' (punto 212); da J. Sanders in "English Baronies" (1963); si leggono in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), alla voce "The parish and borough of Chingford" (pagine 97-114); in "A History of the County of Essex: Volume 6" (1973), alle voci "Walthamstow: Introduction and domestic buildings" (pagine 240-250), "Walthamstow: Transport and postal services" (250-251), "Walthamstow: Manors" (253-263), "Walthamstow: Economic history, marshes and forests" (263-275), "Walthamstow: Local government and public services" (pagine 275-285); sono fornite da A. D. Mill in "A Dictionary of London Place-Names" (2010); da Mary. L. Dunhill in "Some historical facts about Highams Park and Hale End" (Highams Park Forum), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Mary. L. Dunhill "A History of Highams Park and Hale End" (2005).

1. Il problema dei confini dei Manors di Walthamstow

Al tempo di Eduardo Il Confessore, nel 1066, a Walthamstow, esistevano due Manors: "Wilcumestou" (Walthamstow) ed "Hecham" (Higham). Successivamente, entrambi i Manors vennero divisi: da quello di  Walthamstow, poi chiamato Walthamstoy Tony o High Hall, trassero origine i Manors di Low Hall e Rectory, mentre da quello di Higham nacque il Manor di Salisbury Hall. Non è nota, invece, l'origine del posteriore Manor di Mark a Walthamstow e Leyton. Il Manor di Higham Bensted si trovava nella parte settentrionale della Parish. Il suo confine meridionale con High Hall o Walthamstow Tony, vicino Chapel End ed Hale End, fu definito nel 1699, ma fu ancora contestato al principio del XIX secolo. I confini di Higham con Salisbury Hall, che era stato scorporato da esso nel XIV secolo, non vennero definiti sino al XIX secolo. I loro campi si mescolavano ed i loro affittuari possedevano contratti di affitto in entrambi i Manors, il che fu all'origine di molte frizioni, soprattutto nel XVI secolo. Nel 1817, i loro Lords accettarono che nessuno dei Manors avesse alcuna giurisdizione sull'altro e si impegnarono a rispettare una mappa che definiva i loro confini e che i trasferimenti irregolari dei contratti di affitto venissero rettificati e la loro documentazione venisse riportata nei registri ufficiali. Nononstante ciò, nel 1825, una modifica sostanziale dovette essere negoziata.

2. Eventi storici di rilievo

A Chingford (2 miglia a nord della stazione di Highams Park) vennero rinvenuti un attrezzo del Meseolitico tre del Neolitico ed un paio dell'Età del Ferro, nonché monete Romane e vassoi. La maggior parte di questi reperti furono trovati nelle Paludi durante lo scavo del (William) Reservoir Girling (2,3 miglia a nord-ovest della stazione di Highams Park). Tuttavia, tali ritrovamenti non sono sufficienti a fornire prove di insediamento in Epoca Preistorica o Romana. Il nome della Parish di Chingford viene interpretato come "Guado degli abitanti tramite i tronchi". I resti di palafitte furono scoperte nel citato scavo della Riserva d'Acqua di cui sopra ad Higham Hill, appena a sud di Chingford, e questo suggerì che l'insediamento originario Sassone della vicina Chingford si trovasse vicino a Cook's Ferry (2,1 miglia dalla stazione di Highams Park). Ciò ovviamente interessa per Chingford, ne abbiamo trattato solo per informare il lettore del fatto che, sin da Epoche Remote, l'area immediatamente a ridosso nord-ovest dell'area trattata in questa pagina fu frequentata. La storia di Highams Park e di Hale End è strettamente legata alla Foresta di Epping ed a Walthamstow. Quando, al principio del XX secolo, il nuovo Villaggio urbano venne costruito sul Meridiano di Greenwich, in un primo momento, fu noto come Hale End a Walthamstow, allora nella Contea dell'Essex. Il fatto che venivano usati i servizi postali di Chingford piuttosto che l'Ufficio Postale di Walthamstow, comportò che la maggior parte dell'area, oggi nota come Highams Park, condivide con Chingford il medesimo codice postale, E4. nonostante che non abbia mai fatto parte del Villaggio di Chingford, mentre la vecchia area di Hale End è individuata dal codice postale di Woodford Green, nella Contea dell'Essex. Hale End, nota, talvolta, anche come "Wood End", nacque come piccolo insediamento Sassone, dove maiali e mucche venivano tenuti in uno spazio sottratto alla Foresta sopra il Torrente Ching, nella grande Foresta di Waltham. Parte di quel vasto terreno di caccia reale rimane come Epping Forest. Documenti storici mostrano che i Vichinghi risalirono il Fiume Lea e, dopo l'Invasione Normanna del 1066, il Lord Sassone, Haldane, perse le sue terre, che si estendevano verso est dalle Paludi del Fiume Lea sino ai terreni più elevati della Foresta. All'inizio del XIV secolo, il rinominato Manor di Higham Bensted(e) fu suddiviso in due parti, ed il più piccolo Manor di Salisbury Hall comprendeva Chapel End e Hale End. Nel 1257, Peter de Maule e sua moglie Christine tenevano Corti Manoriali ad Higham, con il diritto di tenere processi attivati da ordini del Re e giudicare i ladri. Nel 1274 e 1285, William Comyn, Alexander de Balliol, Christine de Maule erano detti tenere "view of frankpledge" (competenza in materia di responsabilità comuni) e le Assise del Pane e della birra ad Higham. Gli estratti dei documenti della Corte di Higham Bensted esistono dal 1353, mentre i relativi originali solo dal 1559 (al 1793): la ragione è che quelli antecedenti il 1558 dovrebbero essere andati distrutti accidentalmente mentre erano in possesso della Famiglia di Edward Rowe Mores (morto nel 1778), che fece gli estratti. Rowe Mores visse presso Etloe House, Leyton, e la sua Biblioteca, compreso il volume degli estratti citati , venne venduta nel 1779. Nei "Calendar of State Paper Domestic" di Giacomo I relativi al periodo 1603-1610, si trova un document osenza data del 1604, in cui si legge "Memorandum delle ragioni per le quali il Re dovrebbe concedere a vita Highams Park al suo affittuario". Il Manor tenne sia Corti Manoriali, sino al 1664, e Baronali. Nel 1796, le Corti, formalmente tenute per Higham Bensted, furono dette essere prossime ad essere rinnovate, ma sebbene tale possibilità era ancora esplorata nel 1809, non vi è alcun documento relativo ad una qualsiasi Corte che vi possa essere stata tenuta.  Il numero dei giurati variava da 8 ad 11, i quali eleggevano un Agente. Nel 1588, si diceva che era consuetudinario per tale Agente servire sia Higham che Salisbury Hall, scelto da ciascun Manor, a turno, cosa confermta nel 1593. Un Degustatore di birra fu scelto solitamente, anche se ne vennero scelti due nel 1640 e 1650. L'ultima elezione documentata di Ufficiali risale al 1664. Nel "Calendar of Tresaury Books" del periodo 1693-1696, in data 11 febbraio 1695, si legge in merito a divergenze in merito alle valutazioni di "Higham Park" tra il Conte (che fece una petizione) ed il "Surveyor General" (Ispettore). Tra i vari dati riportati, ricordiamo la valutazione del Parco 361l.l 4s. 2d. annui. La prima Manor House del più vasto Manor di Higham Bensted fu ad Higham Hill, vicino il Fiume Lea, ma una nuova Manor House venne costruita nel 1786, all'estremità oritentale della tenuta e venne chiamata "Highams" (v. paragrafo specifico) ed i suoi giardini ornamentali comprendevano un lago molto attraente progettato da Humphry Repton. Fu aggiunto alla Foresta di Epping nel 1891. Dall'Epoca Tudor a quella Vittoriana, il bellissimo paesaggio della Foresta attorno ad Hale End e la sua vicinanza alla Metropoli attrassero Sindaci di Londra e ricchi Mercanti-Banchieri. Le grandi case del XVIII secolo di Hale End, le fattorie ed i piccoli cottage di Oak Hill sono ormai scomparsi, ma Hale End Road è ancora la strada principale all'interno di Highams Park dalla North Circular Road. Oak Hill portò sino al XVIII secolo a Walthamstow Mill e la strada sale attraverso la Foresta a Woodford High Road, che corre lungo il crinale orientale sopra la Valle del Lea. Nel 1843, Highams Park rappresentava uno dei pochi spazi boschivi ancora residui a Walthamstow. Quando giunse la ferrovia nel 1873, la prima stazione di legno fu chiamata "Hale End", ma era circondata da terreni agricoli e si trovava a ben 3/4 di un miglio dal borgo di Hale End. Nel 1894, il nome della stazione fu cambiato in "Highs Park and Hale End" dalla Great Eastern Railway per incoraggiare i visitatori giornalieri a visitare il lago di Highams Park e la Foresta di Epping. Invece di un rapido sviluppo della zona, scarso uso venne fatto della ferrovia per Liverpool Street, tranne un locale casaro (produttore di prodotti caseari), che utilizzò la strada ferrata per trasportare bidoni di latte. Nel 1880, un Costruttore speculativo acquistò alcuni campi sulla collina sopra la stazione, ma, invece del previsto fitto sviluppo di file di piccole case, i ricchi Signori della Metropoli acquistarono rapidamente parecchi lotti limitrofi per case piuttosto grandi, che godevano di belle vedute sulla Foresta di Epping ed attraverso i campi di Larks Wood. Il motivo della scarsa attrattiva delle case più piccole derivava dal fatto che i biglietti economici per Londra per i lavoratori non potevano essere acquistati dalla stazione di Hale End. Il nuovo villaggio urbano di Highams Park iniziò a svilupparsi solo quando la celebre Britannica Xylonite Co. venne qui con la maggior parte della sua forza lavoro da Homerton e comprò Jack's Farm vicino alla stazione di Hale End. La sua fabbrica Halex era situata lungo Larkshall Road. Dopo l'arrivo della citata Xylonite Co., vicino alla stazione, vennero costruite case economiche, negozi e scuole, per i lavoratori delle fabbriche. Anche gli Impiegati della Metropoli, Giornalisti ed operatori della stampa vennero a vivere nel ridenominato Villaggio urbano di Highams Park, impiegando i treni a Londra, che funzionavano per tutta la notte. Era così nata una vivace comunità vivace, visto che la sovracitata fabbrica rappresentò il principale datore di lavoro dal 1897 al 1971, che produceva diversi beni, principalmente legati alla plastica (la fabbrica fu praticamente il monopolista mondiale della produzione di palline da ping-pong). Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Highams Park, allora nella Contea dell'Essex, come segue: "Higham House.-- seat, Woodford par., W. Essex, 1¼. mile W. of Woodford sta., and 8 miles SW. of Epping". Nel 1876, la Corporazione di Londra comprò circa 122 acri dello spazio incolto del Manor di Higham Hills, con i diritti attinenti alla Foresta. Tale acquisto riguardò, in parte, a nord-est di Highams Park, dove, successivamente, venne allestito il campo da golf, in parte, a sud del Parco, fino a Oak Hill, e doveva essere considerato spazio aperto perpetuo. A seguito di ciò, in base ad una legge per la Foresta di Epping del 1878, circa 300 acri della Foresta a Walthamstow furono destinati alla pubblica fruizione. Nel 1891, ulteriori 30 acri ad ovest di Highams Park, compresa una lunga e stretta striscia, l'ultimo resto di The Sale ed incluso il lago, furono acquistatio dalla Corporazione di Londra come Conservatori forestali da (Sir) Courtenay Warner; contributi finanziari all'acquisto vennero dati dalle Aamministrazioni locali di Walthamstow e Woodford e da pubbliche sottorscrizioni. Tale aggiunta, collegò la parte isolata della Foresta che confina con Chingford Lane con il resto della Foresta a sud, ad Hale End, in modo che ancora una volta la Foresta di Walthamstow formasse una cintura continua da Chingford Hatch a Whipps Cross, che, nel 1963, comprendeva circa 360 acri. Nel 1893, circa 60 acri di Highams Park, "maturi per essere urbanizzati"; vennero offerti in vendita, lo stesso dicasi di Salisbury Hall farm, nel 1904. Nel 1903, venne inaugurata l'attuale stazione venne inaugurata, realizzata su progetto di Neville Ashbee, mentre Highams Park proseguì il suo processo di crescita durante i primi decenni del XX secolo, acquisendo fabbriche, Scuole, Chiese, nonchè alcune costruzioni in stile "Arts and Crafts". Un celebre evento, noto come "Tottenham Outrage" o "Walthamstow Tram Chase", si verificò durante il periodo dello sviluppo urbano durante il gennaio 1909, mise Hale End in evidenza sui giornali nazionali: due rivoluzionari Lettoni attaccarono e rubarono una grande quantità di soldi ad un impiegato a Tottenham, sparando e uccidendo mentre fuggivano, venendo seguiti attraverso le Paludi del Fiume Lea dalla Polizia e dal pubblico. Si nascosero dietro un mucchio di fieno a Salisbury Hall, assaltarono un tram e poi un cavallo ed un furgoncino di un Fruttivendolo, dirigendosi verso Highams Park. A causa delle recinzioni del cantiere edilizio, la fuga sotto il ponte ferroviario fu impossibile per uno dei due ferito, che si suicidò, mentre l'altro morì in una delle case di Oak Hill, dopo aver preso in ostaggio due giovani ragazzi. La refurtiva non è stata mai rinvenuta. Nel 1911, venne costruito il Cinema. Dopo la Prima Guerra Mondiale, in Millfield Avenue, l'Amministrazione di Walthamstow iniziò la prima delle sue numerose operazioni di eliminazione dei bassifondi e di ricostruzione. Tra i vari progetti, rientrarono quello di Higham Hill Estate (1920) e Priory Court (1946). Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Hale End ed Highams Park vennero colpite da 47 bombe tedesche altamente esplosive e 3 mine paracadutate, mentre Higham Hill fu colpita da 32 bombe altamente esplosive. Con la creazione della Greater London, nel 1965, Highams Park entrò a far parte del London Borough of Waltham Forest. Negli anni '60 e '70 del XX secolo, vi furono diversi momenti di riqualificazione con la realizzazione di palazzi a torre, a cui fecero seguito, in tempi più recenti, programmi di rinnovamento di bassifondi. La Xylonite Co chiuse la sua fabbrica nell'area al principio degli anni '70, con successivo abbattimento della struttura e sua sostituzione con nuove piccole fabbriche e costruzioni industriali, anche se una targa azzurra lungo Jubilee Avenue ricorda il sito dove la fabbrica insistette. Parte dei terreni nell'area sono posseduti da un grande Tesco, a cui nel 2007, venne rifiutato il permesso a costruire, dato che la tipologia di costruzione proposta e la sua dimensione non erano in linea con le locali costruzioni Vittoriane ed Eduardiane. Nel 2009, il mutamento del piano regolatore consentì la nuova costruzione, nonostante la strenua opposizione di alcuni residenti. Nel 2007, la locale Biblioteca, "Hale End Library" lungo "The Avenue" venne ristrutturata. Oggi, la disoccupazione è relativamente elevata, mentre gli occupati lavorano nel commercio all'ingrosso ed al dettaglio, il che sorprende, dato che Highams Park non si trova lungo una strada principale, in aggiunta, trovandosi vicino a Walthamstow, Woodford e Chingford. In aggiunta, diffuse sono attività legate alla riparazione dei veicoli. Già sapete che le pregresse attività industriali nei pressi di Larkshall Road hanno subito una trasformazione, con la costruzione di case a schiera, appartamenti, uffici e negozi, oltre al citato grande supermercato. All'incirca la metà dei residenti è conduttore della casa in cui vive, in prevalenza, di proprietà delle locali Autorità. Dopo il Cristianesimo, la Religione più praticata è quella Musulmana.

3. Manor di Higham (Benstede)

Dal "Toponimo", sapete che nel 1066, Higham era posseduto da Haldan, un uomo libero, come Manor e 5 unità; nel 1086, era tenuto in demanio da Peter de Valognes. Una delle 5 unità, tenute prima del 1066 da due uomini liberi, fu aggiunta al Manor dopo la Conquista Normanna, e nel 1086, era tenuta da un tal William per conto di Peter di Valognes (valoniensi). La citata unità può essere identificata con un appezzamento di 8 acri di prati ed alcuni boschi nel limitrofo Manor di Chingford (St. Paul's), che Peter sottrasse al Capitolo di San Paolo tra il 1066 ed il 1086. Con probabilità. fu l'origine della parte separata di Walthamstow a Chingford, a sud di Chingford Hall. Il Manor continuò ad essere detenuto dai Baroni di Valognes di Benington (Hertsfordshire) sino alla suddivisione nel 1235, quando tre sorelle, Lora (morta tra il 1265 ed il 1272), moglie di Henry de Balliol, Ciambellano di Scozia, Isabel (morta nel 1253), moglie di David Comyn, e Christine (morto tra il 1291 ed il 1294), moglie di Peter de Maule, sembravano condividerlo. Nel 1240, Lora ed Henry de Balliol (morto verso il 1246) possedevano 1/3 del Manor di Higham. Nel 1240–1241, tutte e tre le sorelle ed i rispettivi mariti furono parti di un trasferimento di proprietà di terra ad Higham da essere detenuta da Lora ed Henry. Nel 1253, Isabel teneva "Higham" all'atto della morte, lasciando William Comyn, minorenne, suo figlio ed erede. Nel 1257, è citata la Corte Manoriale di Christine e Peter de Maule ad Higham. Quando nel 1265, il figlio maggiore di Lora, Guy de Balliol, portatore dell'insegna di Simon de Montfort, venne ucciso a Evesham, "Heyham Baillol" (Higham Benstede) fu confiscata dal Re. Poichè anche "Heyham Comyn" venne egualmente requisita, è probabile che anche William Comyn abbia sostenuto i ribelli. Tuttavia, entrambe le tenute vennero ripristinate, dato che, nel 1274, il più giovane fratello ed erede di Guy de Balliol, Alexander, e (Sir) William Comyn (morto nel 1283) tenevano Corti Manoriali ad Higham. Nel 1272, due anni prima, la terza sorella Christine de Maule, aveva dato ad Alexander de Balliol tutti i suoi terreni in cambio delle terre di lui a Dersingham (Norfolk). Nonostante ciò, sembra che Lei abbia mantenuto qualche diritto ad Higham, visto che nel 1274, ancora teneva "view of frankpledge" (competenza su responsabilità comuni) ad Higham, un diritto che, nel 1285, Lei ed Alexander de Balliol ancora reclamavano, quando il loro compagno, l'erede di Sir William Comyn, John Comyn (morto nel 1290), possedeva "in chief" un canone minore di 40 scellini a Walthamstow. Nel 1303, Alexander de Balliol e William le Plomer possedevano  1/8 di "knight's fee" ad Higham, che venne poi comprato da Adam di Salisbury e continuò col Manor di Salisbury Hall. Ciò, probabilmente, comprendeva la quota di Christine de Maule dell'eredità di Valognes. Nel 1305, Alexander de Balliol vendette a John de Benstede, Ecclesiastico, la reversione di una casa residenziale (con annesse costruzioni più piccole) ed 1 "carucate" (unità impositiva basata sull'area lavorabile da un aratro tirato da otto buoi in un'annata agraria) di terra ad Higham posseduta a vita da Robert de Graveleye e sua moglie Beatrice. Tale acquisto, tenuto nel 1339 come 1/6 di "knight's fee", e successivamente chiamato Waterhall o Higham, probabilmente, comprendeva Higham Balliol, la quota di Lora, dato che John de Benstede, nel 1303, aveva acquistato il Manor di Lora di Benington. Beatrice, più tardi la moglie di John de Blounville, tenne la tenuta sino alla sua morte nel 1337. John de Benstede I, che nel 1305-1307, fu Cancelliere dello Scacchiere (Ministro delle Finanze), nel 1306, comprò anche da Richard, figlio di William de Betuyne di Londra, una casa residenziale (con annesse costruzioni più piccole), 180 acri di terra, 8 acri di prati, 4 acri di bosco, ed un canone di 7s. 5d. ad Higham, Walthamstow, Chingford, Sewardstone. Tale acquisto, probabilmente, compredeva 140 acri di terra ed 8 acri di pascolo ad Higham che, nel 1286, erano stati concessi a William de Bettyne e suo figlio William da Hugh Oyledebuf e sua moglie Emme. La proprietà fu chiamata successivamente "Benstedes"; il suo contenuto ed il riferimento a Chingford, suggeriscono che essa includeva la terra che Peter de Valognes prese da San Paolo. Lotti di prati e pascoli cihamati Wydemade (poi Wyemead), che appartenevano a "Benstedes" nel 1368, ancora nel XIX secolo erano separate all'interno di Chingford. Poichè nel 1274, William Comyn teneva la strada chiamata "Amerland" (poi Folly Lane), che conduceva a Wyemead, "Benstedes" fu probabilmente "Higham Comyn". Le due tenute, Benstedes e Waterhall o Higham, divennero il Manor di Higham Bensted, così denominato dal 1429. Benstedes comprendeva terreni tenuti variamente per l'Abate di Waltham (che aveva la Signoria della Hundred di Waltham), il Rettore di Chingford, il Manor di Walthamstow, mentre Higham o Waterhall era tenuto "in chief" come parte del Manor di Benington. John de Benstede I morì nel 1323 possedendo la tenuta poi chiamata Benstedes. Suo figlio Edmund (morto nel 1333) lascio suo figlio ed erede John de Benstede II, minorenne. Edmund trasmise il suo "Manor" in Walthamstow ad Amministratori fiduciari,  i quali, alla sua morte, lo posero a vita sulla sua vedova Maud, poi moglie di John de Caly. Nel 1339, tuttavia, Maud sembra essere stata spossessata da Walter de Mauny, Custode dell'erede. John de Benstede II, nel 1353 divenuto maggiorenne, morì nel 1358, possedendo Higham e Benstedes. Suo figlio ed erede, John de Benstede III (morto nel 1359 o 1360) venne succeduto dal fratello (Sir) Edward, che divenne maggiorenne nel 1376, che morì nel 1432, avendo in precedenza posto il Manor di Higham Bensted su sua moglie Joan, a vita. Molti degli eventi riportati sinora, ma anche altri, sono riportati in riferimento ad un ordine al Pubblico Ufficiale preposto alle reversioni della proprietà del Lord del Manor alla Corona, affinché indaghi sulle terre e l'erede di John de Bensted, il quale aveva avuto il possesso di dette terre sin dalla morte di detto John. Tale ordine porta la data del 21 novembre del Quarantaduesimo Anno del Regno di Eduardo III (1327-1377). La Inquisition post-mortem di John de Bensted fu tenuta a Stratford, il sabato della Festa di Santa Caterina nel'anno sovraindicato. Tra i vari dati riportati, in riferimento a "Welcumstowe", di un casale chiamato "Waterhalle" nel borgo di Higham, detenuto per il Re "in chief", come porzione del Manor di Benyngton, per "knight's service", nonché un casale chiamato "Benstedes" nello stesso borgo, comprendente una costruzione principale, 62 acri di terra. terra nel campo chiamato "le Brach". Si riporta, inoltre, che il caseggiato di Benstede è tenuta per l'Abate di Waltham e del Conte di Warwick, servizi non noti. John de Benstede, padre del defunto, aveva comprato da Richard, figlio di William de Betuyne, il caseggiato chiamato "Bensted" tramite una multa inflitta dalla Corte del Re nel Trentacinquestimo Anno del Regno di Eduardo I (1272-1307) e ne ebbe il pacifico possesso per tutta la sua vita. Dopo la sua morte, John de Benstede, suo figlio, subentrò nel suo diritto entrò su di lui e morì possedendolo in piena proprietà. Dopo la sua morte, fu preso, unitamente a diverse terre del detto John, dal Re, nel Trentatreesimo Anno del Regno di Edoardo III (1272-1327), a causa della minore età di Eduardo suo figlio ed erede. Morì all'incirca in occasione della Festa di Santa Margherita nel Trentaduesimo Anno del Regno citato. Edward suo figlio, di 15 anni alla Festa di San Luca, fu suo erede. Richard de Punchardon, Cavaliere, fu in possesso di detto caseggiato e di tutte le altre terre del detto John in diverse Contee, dalla scomparsa del Re, per una certa fattoria da pagare al Ministro delle Finanze, anno, sino alla maggiore età dell'erede Eduardo. Ritornando a Joan, moglie di (Sir) Edward de Benstede, alla sua morte, nel 1448, il Manor passò al pronipote di Sir Edward, (Sir) John de Benstede IV (morto nel 1466). Nel 1485, William, figlio di Sir John, morto senza prole, aveva concesso il Manor a vita a sua madre Margery. Nel 1488, alla morte di Margery de Benstede, il Manor passò ad Helen de Benstede, sorella di Sir John de Benstede IV. Il diritto di Helen de Benstede venne contestato da Enrico VII a causa di una vendita da parte di William de Benstede ad Edoardo IV della reversione dei suoi Manors. La confusione degli anni successivi fu senza dubbio aggravata dalle vicende nei passaggi degli altri Manors di Walthamstow, dall'incertezza dei loro confini fisici e dall'uso libero di "Walthamstow" ed "Higham" come nomi di Manors. Nel 1493, Helen de Benstede trasferì il Manor di Higham Bensted a Walthamstow, Chingford, e Waltham Holy Cross a John Rysshe (o Russhe) ed altri. Rysshe, apparentemente, prese possesso del Manor e, dopo la sua morte, la sua vedova Isabel, sposò Thomas Gray, ed insieme essi trassero i profitti e rifiutarono di darne il possesso al Re. Tuttavia, nel 1494 una Corte Manoriale fu tenuta ad Higham da Thomas Lovell, a cui Enrico VII aveva attribuito la custodia di Walthamstow Tony e Low Hall nel 1488 e 1492, e nel 1498 e 1499 le Corti citate furono tenute dalla Corona. Tuttavia, nel 1503, Thomas Gray ed Isabel trasmisero il Manor a William Heron, John Heron L'Anziano e suo figlio John.  Sir John Heron (morto nel 1521) lo lasciò in eredità, come Manor di Higham Hill, a sua moglie Margaret, a vita, con reversione a suo figlio Giles.  Quando nel 1540, Giles venne giustiziato, il Manor venne acquisito dalla Corona. Sotto la data 25 giugno 1540, nelle "Lettere e Documenti, Esteri ed Interni" di Enrico VIII, si legge della "quindicesima" parte di "Walthamstowe", Giles Heron, per Highhall e Lowhall 15 scellini, il Signor Johnson per Salisbury Hall 5 scellini, Lioll Ballard per Higham Benstede 5 scellini, il Signor Monoux per tutte le sue terre 5 scellini, il Signor Price per tutte le sue terre 5 scellini, e 56 altri possessori di case da 3 scellini a 2 scellini. Nel 1546, Enrico VIII concesse a Cuthbert Hutton un fitto di Higham Bensted per 21 annni dalla scadenza di un fitto fatto da Giles Heron a Sir William Hollys nel 1537. Il citato Cuthbert Hutton, che tenne una Corte Manoriale nel 1550,  apparentemente sub-affittò parti del Manor a Sir Ralph Sadler ed altri, i quali già possedevano Walthamstow Tony, Low Hall, Salisbury Hall. La carenza di informazioni in merito ai veri confini dei quattro Manors citati confuse i loro conduttori, ed è possibile che, all'incirca a quel tempo, gli altri Manors sottrassero parte dei possedimenti di Higham Bensted (v. quanto riportato nel breve paragrafo iniziale). Nel 1554, la Corona concesse a Thomas Heron, figlio di Giles, la reversione del Manor alla scadenza del fitto di Hutton, insieme con il canone annuale. Dal 1554 al 1564, Thomas Heron tenne Corti Manoriali, e nel 1556, vendette Higham Bushes, che formava parte del demanio, a Roger Capstock. Nel 1566, la Famiglia Heron vendette il Manor a (Sir) Thomas Rowe (morto nel 1570), che rimase per circa 200 anni a tale Famiglia. A Thomas successe il suo terzo figlio William, che attribuì Higham Bensted ad Anne Cheney a vita, quando la sposò nel 1580. Nel 1583, Egli riunì Higham Bushes al Manor, comprandolo da Gabriel Colston, che lo aveva comprato due anni prima da Sir Anthony Cooke, a cui Roger Capstock lo aveva venduto nel 1560.  Tali transazioni diedero origine, successivamente, alla rivendicazione che Higham Bushes fosse una tenuta proprietaria indipendente, su cui gli affittuari ed Ufficiali forestali non vantavano diritti. William Rowe morì nel 1596.  Nel 1603, suo figlio ed erede, Sir John Rowe, vendette la reversione del Manor a (Sir) Reginald Argall, che aveva sposato la vedova di William Rowe, Anne.  Dopo la morte di Argall nel 1611, il suo erede e fratello John Argall, nel 1612, vendette la reversione del Manor a Sir William Rowe, fratello di Sir John.  Dopo la morte della Signora Argall nel 1638, il Manor restò alla famiglia Rowe sino al 1758, quando William, figliio di William Rowe (morto nel 1744), lo vendette a Richard Newman. Nel 1764, Richard Newman vendette il Manor ad Anthony Bacon, il quale, nel 1782, lo vendette a John Biggin, uno dei suoi principali creditori. Nel 1785, Eleanor Biggin, vedova, lo vendette a William Hornby, Governatore di Bombay, che lo vendette nel 1790 a John Harman (morto nel 1817), un Banchiere. Il figlio di John Harman, Jeremiah, vendette il Manor nel 1843, quando la Harman Estate comprendeva circa 477 acri, di cui 157 acri erano aperta foresta incolta e foresta recintata. Nel 1848, Joseph Sands di Liverpool era detto essere Lord del Manor e proprietario di Higham House, la quale risultata non occupata. Nel 1849, Edward Warner (morto nel 1875) comprò il Manor ed Higham House.  Il Manor venne trasmesso a turno a Sir Courtenay Warner (morto nel 1934), Sir Edward Warner (morto nel 1955), e Sir Henry Warner, Lord del Manor nel 1970.  Dalla fine del XIX secolo, la Famiglia Warner progressivamente svendette o edificò la tenuta. 

4. Manor Houses

Nel 1306, Benstedes comprendeva una casa, descritta, nel 1368, come casa residenziale (con strutture annesse) importante, e potrebbe essere stata vicina a Jack's Farm, dove nel XIX secolo, un campo era ancora cihamato "Bensteads". Nel 1305, la quota dei Balliol di Higham comprendeva una casa. Dal 1368, essa era nota come Waterhall. E' stato suggerito che Waterhall fosse la casa circondata da fossato successivamente chiamata Moons, oppure potrebbe essere stata la casa che fu occupata come Manor House alla fine del XVI secolo, che William Rowe ricostruì quasi totalmente tra il 1570 ed il 1596. La casa di Rowe, chiamata Higham Hill o Higham Hall, si trovava sul lato settentrionale della vecchia intersezione tra Billet Road e Blackhorse Lane (ora Sutton Road). C'era una Cappella in essa, descritta da Edward Rowe Mores nel 1756 come grande e bella, con gli stemmi di William Rowe e sua moglie nel rivestimento in legno. Verso il 1683, le dimensioni della casa vennero ridotte, ed ancora verso il 1730, quando il suo intero lato orientale, compreso il grande salone e la Cappella, vennero demoliti. Il lato orientale venne reso facciata, e dal 1768, la casa fu convertita in due abitazioni. Non fu venduto con il Manor nel 1758 e smise di essere la Manor House. Fu chiamata Essex Hall dal principio del XIX secolo, quando la famiglia Rowe la lasciò al Reverendo Eliezer Cogan, che vi tenne una Scuola. Nel 1861, fu concessa alla Famiglia Cooper, che più tardi la acquistò dalla Famiglia Rowe; le Signorine Cooper usarono la vecchie stanze della Scuola come scuola domenicale per oltre cinquant'anni. Dopo la Prima Guerra Mondiale, la Casa ed i terreni furono acquisiti dalle locali Autorità per edilizia abitativa, e nel 1934, Essex Hall fu abbattuta. Una casa per anziani, comunque chiamata Essex Hall, terminata nel 1970, si trova sul sito. Essex Hall era una casa di mattoni di tre piani con tetto con tegole e piastrelle. Tutte le finestre, tranne quelle a est, avevano le cornici solide, montoni e le traverse del periodo Elisabettiano. La facciata orientale ricostruita aveva sei finestre e un portico toscano. I pannelli originali ed un camino a parete rivestito del XVII secolo e il sovraccarico con i pilastri ionici fluttuati, furono conservati presso i locali di un locale Museo. Nel 1768, Anthony Bacon costruì una nuova Manor House di mattoni e pietre progettata da William Newton (1735–1790) ad Higham Bushes sul confine di Woodford. Fu dapprima chiamata "Higham Hill", ma poi "Higham House", "Higham Hall", "Highams". Il blocco centrale a cinque baie aveva due piani ed un seminterrato, completamente esposto dal terreno che scendeva sul lato ovest, ed era affiancato da ali di un piano, ognuna terminata in una caratteristica sormontata. Le tre baie centrali del fronte orientale erano divise da pilastri giganti e sormontati da un frontone; la porta d'ingresso era accompagnata da un doppio scalino. Nel 1785-1790, William Hornby rimosse il frontone per aggiungere un terzo piano balustrato ed una cupola centrale. Così, Humphry Repton, a cui John Harman, nel 1793-1794, diede incarico di migliorare la proprietà, criticò la casa come "stravagantemente eccessivamente alta". Per ridurre l'altezza apparente del fronte ovest progettò l'attuale balcone di ferro continuo alle stanze al piano terra, sostenuto da archi a stucco che formavano una galleria davanti alle finestre del seminterrato. Il lago creato da Repton è ora parte di Highams Park. Nel XIX secolo, forse quando Edward Warner comprò la proprietà nel 1849, due estremità ulteriori furono aggiunte alla parte sud del fronte ovest con un'estensione corrispondente del balcone di Repton. L'aggiunta conteneva un nuovo salotto e aveva finestre di arco a piena altezza rivolte a sud. Probabilmente, allo stesso tempo, venne alzato il livello del terreno al centro del fronte orientale, vennero eliminati i gradini d'ingresso, aggiunto un portico, e le finestre del seminterrato nelle ali laterali vennero modificate. In un periodo precedente, la cupola del tetto era stata sostituita da una lanterna più ampia. Highams fu solitamente occupata dai Lords del Manor sino al 1902, quando venne fittata. Nel 1919, divenne la Scuola Superiore per ragazze della Contea di Woodford. La costruzione è stuccata e fu ingrandita di molto a nord e sud, principalmente tra il 1928 ed i 1938.

5. Manor di Salisbury Hall

Già sapete che Salisbury Hall venne scorporato nel XIV secolo da Higham. Infatti, il Manor di Salisbury Hall si originò come "1/8 di knight's fee" ad Higham tenuto nel 1303 da Alexander de Balliol e William le Plomer. Si trovava, per lo più, tra Billet Road ed il confine di Chingford ed i suoi cammpi su entrambi i lati di Folly Lane e Chingford Road accanto a quelli di Higham Bensted. Alexander morì nel 1310–1311  e William verso il 1318.  Nel 1321, la vedova di William, Agnes, ottenne da Alexander le Plomer, a vita, vasti terreni a Walthamstow, Woolston (Chigwell), Barking.  Nel 1323, i medesimi terreni vennero trasferiti da Alexander ad un Commerciante di pepe di Londra, Adam of Salisbury (morto nel 1330),  e da Lui passò a suo figlio Sir Thomas (morto nel 1370) ed al suo nipote Paul Salisbury.  Tramite il suo testamento (provato nel 1400), Paul istruì i suoi Feudatari del Manor di Higham di dare una proprietà in esso a sua figlia Elizabeth.  Le sue terre, tuttavia, non si sa per quale ragione, andarono nelle mani del Re. E' egualmente ignota la sorte di Elizabeth. A seguito di tappe non definite, il Manor passò alla Famiglia Tyrwhitt. Sir William Tyrwhitt, che costruì la Cappella di Higham nel 1442, è detto averla ricevuta da Thomas Ketelby nel 1450.  E' probabile che la Famiglia Tyrwhitt possedesse il Manor nel 1541 ed è stato ipotizzato che esso fosse nelle mani del Re dal 1499 al 1507. Sir William Tyrwhitt (morto nel 1521), era Lord nel 1509.  Suo figlio, Sir Robert, vendette il Manor alla Corona nel 1541, che rimase in tale condizione sino al 1590, e fittato dal 1543 al 1564 a Richard Johnson, e dal 1564 a Roger Ascham, con una concessione del 1557.  Alla morte di Ascham nel 1568, la restante parte del suo fitto quarantennale andò a sua moglie Margaret,  che sposò nel 1569 Thomas Rampston (morto nel 1599).  Margaret, il cui fitto fu rinnovato in anticipo nel 1586, probabilmente, morì tra il 1590 ed il 1594.  Nel 1590, Robert Symonds Il Giovane di Whittlesford (Cambridgeshire), che aveva sposato Anne, figlia di Rampston, ottenne la concessione del Manor. Sottoscrisse mutui ipotecari su di esso nel 1593, 1597, 1601,  forse per ricostruire la Manor House. Uno di questi del 1619 con creditore ipotercario Edward Atkyns era ancora in essere quando Robert Symonds morì nel 1623.  Suo figlio, Thomas Symonds, estinse il debito nel 1626, ma ipotecò nuovamente il Manor nel 1647 a Thomas Marsh il Vecchio di Hackney (allora nel Middlesex).  Nel 1649, Marsh assunse possesso della proprietà ipotecata, a seguito del mancato pagamento da parte del debitore, col consenso di questi, Thomas Symond, e vendette il Manor a Richard Westley di Hampstead. Gli Amministratori di Westley vendettero il Manor nel 1657 a Richard Edge di Stoke Newington (allora nel Middlesex), il quale fu succeduto dai figli Thomas e James (morto nel 1715 o 1716).  James trasferì il Manor al suo consanguineo Richard Sheldon,  che morì senza prole nel 1736. La proprietà di quest'ultimo fu apparentemente intitolata a James e Rice Fellow. Dagli atti legali sembra che Rice Fellow fu l'unico Lord tra il 1737 al 1761 e fu succeduto da suo cugino George Dickerdine, che assunse il nome di Rice Fellow e vendette il Manor nel 1778 a William Cooke (morto nel 1787). Il Manor passò al fratello di Cooke, Richard (morto nel 1787), che lo trasmise a John Relph. Quest'ultimo, credendo di averlo ricevuto solo in amministrazione, lo assegnò a Hannah Cooke, sorella di William Cooke, che fu Signora sino al 1807. Si dice che abbia trasmesso il Manor alla Signora Rebecca Relph, che fu Signora sino al 1817, quando trasmise il Manor, a vita, a William Vale, ancora in vita nel 1826. Il Manor proseguì nella Famiglia Vale sino al 1856. Nel 1843, comprendeva 228 acri.  Dal 1856 al 1870, Thomas Oliver era Lord. Il Manor continuò alla Famiglia Oliver, ed Edmund Ward Oliver, fu l'ultimo Lord, che morì nel 1917. La tenuta venne frazionata nel 1904, quando Salisbury Hall venne venduta con 141 acri di terra per essere urbanizzata. La citata Salisbury Hall, citata nel 1499, si trovava lungo il Torrente Ching sul lato occidentale di Chingford Road. Una nuova Manor House venne costruita sul medesimo sito alla fine del XVI secolo, forse da Robert Symonds. Si trattava di una casa a pannelli di legno di due piani, con portici e tetto con tegole in due rastrelli. Nel 1768, venne descritta come vecchia e misera, nel 1817, come una casa di campagna spaziosa, nel 1904, come una residenza confortevole. Dopo la sua demolizione nel 1952, gli scavi rivelarono le fondazioni medievali.

Waltham Forest - Visita guidata

La piccola stazione di Highams Park

La piccola stazione di Highams Park

Larkshall Road

Larkshall Road

The Broadway

The Broadway

Winchester Road

Winchester Road

Hale End Road

Hale End Road

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it