www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

St James's Park

Sintesi

St James's Park è una stazione della metropolitana (Circle Line, District Line).

Distanza dal centro: 0,7 miglia.

Attrattiva: notevole. Siete a due passi da Buckingham Palace (sede della Famiglia reale), da due Parchi reali, St Jamess' Park e Green Park, da Westminster (sede del potere politico).

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione della metropolitana, notate di essere usciti da un enorme edificio biancastro. Non vale la pena di perdere tempo andando verso sud, essendo scarse le attrazioni: seguendo Broadway, trovate lo spazio verde Christchurh Gardens ed, all'angolo con Victoria Street, la sede di New Scotland Yard. Pertanto, andate senza indugio verso nord. Tra Brodaway e Petty France, c'è una rotonda. Entrate in Queen Anne's Gate sino a raggiungere Birdcage Walk. Di fronte a voi, avete St James's Park, con l'omonimo laghetto, lontano sulla sinistra Buckingham Palace (con alle spalle Green Park), vicino sulla sinistra, The Guard's Chapel e The Guards Museum.

Toponimo

Il nome si ritrova come "Seynt James Newe Parke" (1555). Trae il nome dall'Ospedale di San Giacomo, risalente al XII secolo, che si prendeva cura delle giovani donne lebbrose. Il sito dell'Ospedale è occupato da St James's Palace (più vicino alla stazione di Green Park che a quella di St James's Park).

Storia

Per semplificare la lettura, distinguiamo i seguenti punti:

1. St James's Park

Gli eventi storici relativi all'area sono stati trattati nell'ambito dellai pagina web dedicata a St James's Park trattando dei Parchi e Giardini di Londra.

2. Buckingham Palace

Ne abbiamo trattato nell'ambito di una specifica pagina web trattando delle Attrazioni di Londra.

3. St James's Palace

Costruito essenzialmente tra il 1531 ed i 1536, St. James's Palace fu la residenza di Re e Regine d'Inghilterra per oltre trecento anni. Oggi, rimane la residenza ufficiale del Sovrano, sebbene, dall'ascesa al trono della Regina Vittoria, nel 1837, il Sovrano viva a Buckingham Palace. Ciò spiega perché gli Ambasciatori vengano ancora accreditati formalmente a St. James's e non a Buckingham Palace. La suindicata epoca di edificazione fa comprendere come St James's Palace venne realizzato per volere di Enrico VIII sul sito dell'Ospedale di San Giacomo. Dell'originaria struttura in mattoni rossi molto rimane, ad esempio, la Chapel Royal, la grande Gatehouse alla fine meridionale di St. James's Street (che ancora riporta il simbolo reale di Enrico VIII, "HR", sormontato dalla sua corona), sopra l'originario passaggio pedonale che conduce a Colour Court, alcune torrette e due superstiti "Tudor rooms". Successivamente, la costruzione si estese per coprire l'area di quattro "Courts", note ora come Ambassadors' Court, Engine Court, Friary Court and Colour Court. Henry Fitzroy, figlio illegittimo di Enrico VIII, che quest'ultimo aveva intenzione di riconoscere come erede, viveva nel Palazzo quando ivi morì nel 1536 a diciassette anni. Da allora, St. James's House, come era chiamata, vide, in successione, la presenza di membri della famiglia reale che svolsero loro ruolo in alcuni dei più importanti eventi della storia inglese. Anna Bolena, seconda moglie di Enrico VIII, rimase qui la notte dopo la sua incoronazione. Sempre qui, nel 1558, Maria I firmò il trattato di consegna di Calais. Elisabetta I risiedeva qui durante la minaccia posta dalla Invincibile Armada, che lasciò per andare a fare un discorso alle sue truppe concentrate a Tilbury, ad est di Londra. I futuri Carlo II e Giacomo II nacquero entrambi qui e vennero qui battezzati come lo furono Maria II ed Anna. Dopo la distruzione del Palazzo di Whitehall, tutti i Sovrani sino a Guglielmo IV (che regnò dal 1830 al 1837) vissero a St. James's Palace per parte del loro tempo. Nel 1809, la maggior parte dei lati orientali e meridionali del Palazzo vennero distrutti dal fuoco, ma le "State rooms" vennero restaurate nel 1813. A quel tempo, il Principe reggente, poi Giorgio IV, viveva nella Carlton House, ma quattro dei suoi fratelli ebbero case all'interno delle mura del Palazzo. Federico, Duca di York, ebbe la Godolphin House, ora Lancaster House, Guglielmo, Duca di Clarence (poi Guglielmo IV) ebbe la Clarence House, oggi occupata dal Principe di Galles. Guglielmo IV fu l'ultimo Sovrano ad usare St. James's Palace come residenza. Dopo la sua morte, le funzioni di Corte furono ancora tenute negli "State apartments", che erano stati ampliati da Christopher Wren ed abbelliti da William Kent. Alcune stanze vennero successivamente ridecorate da William Morris. La Regina Vittoria sposò il Principe Alberto nella "Chapel Royal" nel 1840. All'interno dell'edificio, vi sono molti eleganti articoli di arredamento, arazzi, quadri. Oggi, St. James's Palace, il cui ingresso principale si trova in Pall Mall, resta un luogo di intensa attività. Gli "State Apartments" qualche volta sono ancora usati durante visite di Stato, come pure per altre cerimonie ed occasioni formali. St. James's Palace mantiene un'importante funzione cerimoniale: il Consiglio per l'Ascesa al Trono si incontra qui dopo la morte del Monarca; successivamente, tale ascesa è proclamata dal "Garter King of Arms" dalla Galleria di Proclamazione che domina Friary Court.

City of Westminster - Visita guidata

Uscendo dalla stazione, vi redente conto di essere usciti da un grande palazzo biancastro

Uscendo dalla stazione, vi redente conto di essere usciti da un grande palazzo biancastro

Il cancello che regola il passaggio in Queen Anne's Gate

Il cancello che regola il passaggio in Queen Anne's Gate

St James's Park

St James's Park

Il celebre "Cambio della Guardia" a Buckingham Palace

Il celebre "Cambio della Guardia" a Buckingham Palace

Sulla sinistra, insiste St James's Palace

Sulla sinistra, insiste St James's Palace

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it