www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Ruislip Manor

Sintesi

Ruislip Manor è la quintultima fermata della metropolitana (Metropolitan Line, Piccadilly Line) verso il confine nord-occidentale di Londra.

Distanza dal centro: 15,1 miglia.

Attrattiva: scarsa. L'area appare, comunque, migliore di tante altre zone periferiche Londinesi similari ....

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete sovrastati da ponte della metropolitana, che riporta la scritta "RUISLIP MANOR", utile per i distratti ....... Siete lungo Victoria Road, dove trovate il solito contesto suburbano Londinese, con casette ad uno o due piani e negozi a livello stradale. Seguendo la strada verso sud (sinistra), all'incrocio con Linden Avenue trovate Ruislip Manor Library (Biblioteca). Tornati indietro, passando sotto al ponte e giungendo in cima alla strada, trovate un incrocio, dove il contesto non cambia, anche se in Windmill Hill, vedete anche edifici di nuova realizzazione.

Toponimo

Rinviamo alla pagina di Ruislip la discussione relativa alla sua etimologia.

Storia

Fonti e Bibliografia v. Eascote.

1.1 Il Manor di Ruislip (Breve Storia)

In questa pagina tratteremo solo dell'oggetto indicato. Pertanto, rinivamo alla pagina dedicata a Ruislip per la storia generale dell'area, dove abbiamo dedicato dei paragrafi specifici anche a Ruislip Manor Farm (trattata anche in questa pagina) e Ruislip Common. Aggiungiamo che avete già letto qualcosa che riporteremo in questa pagina, in quella dedicata a Northwood.

Dal "Toponimo" di Ruislip, sapete che, prima della Conquista Normanna (1066), il Manor di Ruislip era tenuto da Wlward Wit, un Nobile fedele al Re Eduardo Il Confessore (che possedeva anche i Manors di Kempton e Kingsbury nel Middlesex, nonché rilevanti Tenute altrove). Nel 1086, il Manor di Ruislip passò ad Ernulf de Hesdin(g), il quale, verso il 1087, lo concesse all'Abate e Convento dell'Abbazia Benedettina di Bec (Normandia), che lo possedette sino al 1211, quando il Re Giovanni Senza Terra sequestrò le proprietà dell'Abbazia. Dal 1295, ed in particolare dopo lo scoppio delle guerre con la Francia nel 1337, le proprietà Inglesi dei Priorati stranieri vennero sequestrati dalla Corona. Al Priore di Ogbourne, come procuratore di Bec in Inghilterra, fu permesso di mantenere le proprietà dell'Abbazia solo in cambio di un contributo elevato (sembra di capire in natura, cioè, di prodotti agricoli). Nel 1404, le proprietà dell'Abbazia di Bec vennero definitivamente confiscate ed Enrico IV concesse il Manor di Ruislip, con regresso al Re e suoi eredi, unitamente al suo terzo figlio John, poi Duca di Bedford, William de St. Vaast, Priore di Ogbourne, Thomas Langley, Vescovo di Durham (1406-1437). Il Priore morì poco dopo e non venne nominato un successore. Il Vescovo Langley permutò i suoi diritti su Ruislip con altre proprietà, lasciando John unico possessore del Manor, alla cui morte, nel 1435, il Manor tornò alla Corona, e sebbene Bec richiese al Re la reintegrazione nella sua proprietà, nel 1437, Enrico VI fittò il Manor di Ruislip, con un lotto chiamato Northwood, per 7 anni, poi estesi in concessione vitalizia, al suo Cancelliere John Somerset. Nel 1438, il Re concesse la reversione di tale Tenuta all'Unversità di Cambridge, la quale rinunziò al suo diritto nel 1441, di modo che, il Re concesse la reversione alla sua nuova fondazione, il Collegio di St. Mary and St. Nicholas, poi "King's College" di Cambridge. Nel 1451, poco dopo una petizione della Camera dei Commons volta ad ottenere la destituzione del Cancelliere Somerset, il Manor di Ruislip fu concesso a titolo definitivo al King's College. Nel 1461, tuttavia, Enrico VI fu sconfitto da Edward di York e le concessioni dei Lancaster vennero dichiarate nulle. Il King's College non venne compreso nell'elenco delle esenzioni; ma l'anno successivo, Eduardo IV concesse il Manor di Ruislip, con Northwood in elemosine gratuite al King's College, nel cui possesso rimase sino al frazionamento delle Tenute del Collegio nel XX secolo (v. paragrafo "Storia successiva").  

1.2 Il Manor di Ruislip (Valutazione e gestione)

Dal "Toponimo" di Ruislip, sapete che, nel 1086, il Manor di Ruislip venne valutato 30 unità tassabili (del valore di 20 sterline). Vi erano 11 unità in demanio. Sebbene la maggior parte era formata da boschi (Copse Wood e Park Wood) e da terreni aperti a sud del Villaggio di Ruislip, parte del demanio si trovava a nord della Parish e veniva coltivato da una Grangia (piccola comunità di Frati dipendenti dall'Abbazia di Bec) a Northwood. Tuttavia, nonostante Bec, normalmente, coltivasse il Manor, fitti del demanio ricorrono dai primi tempi; ad esempio, nel 1251, Peter Fountain lo fittò ad un canone annuale di 1 marco. Per un certo periodo, durante il XIV secolo, le terre demaniali di Northwood furono fittate separatemente. Dopo che il Manor di Ruislip venne in possesso del King's College di Cambridge, tuttavia, fu continuamente nelle mani di Affittuari, e le terre demaniali, compresi i boschi, furono normalmente fittate nella loro totalità. Nel 1529, Roger More, il Panettiere di Enrico VIII, fittò il demanio ad un canone annuo di 69 sterline ed ebbe alcuni diritti sul Manor, nonché, ogni anno, sembra di capire, che gli si dovesse regalare un abito nuovo, del tipo di quelli indossati dai Gentiluomi del King's College. Sino al 1565, il Collegio citato si riservò il diritto di tenere tribunali e privilegi e profitti dello stesso, quando vennero concessi, con un contratto di locazione del demanio e boschi, a Robert Christmas. Nel 1602, un contratto di locazione a Robert Cecil, Conte di Salisbury, incluse la Mansion House e il diritto di scavare marna (suolo utilizzato come fertilizzante). Le condizioni dell'uso agricolo dei terreni prevedevano un canone in moneta di 46 sterline ed una parte in natura, sotto forma di frumento e malto, condizioni rimaste sostanzialmente invariate sino al 1810, quando la parte in danaro fu elevata ad 86 sterline. Il contratto di locazione rimase alla Famiglia Cecil sino al 1669, quando fu acquisito da Ralph Hawtrey di Eastcote. La Famiglia Hawtrey, ed i suoi discendenti, le Famiglie Rogers e Dean, mantennero il contratto sino a che fu rilevato dal Collegio, alla fine del XIX secolo. Tornando ai valori, nel 1294, l'area del demanio, escluso i boschi, fu stimata circa 1.000 acri, mentre il valore del Manor era salito ad 81 sterline. Nel 1435, il valore del Manor era 103 sterline. Nel 1642, il demanio conteneva 1.074 acri, nel 1745, 1.097 acri.  Nel 1750, quando la misurazioni degli acri consuetudinaria fu sostituita da quella legale, il demanio misurava 1.455 acri. 

1.3 Ruislip Manor Farm

Nella pagina dedicata a Ruislip, per la precisione, nel paragrafo identicamente dedicato a "Ruislip Manor Farm" abbiamo ricordato che nell'XI secolo, monticelli difensivi (Motte) e siti fortificati (Bailey) vennero introdotti in Inghilterra dai Normanni, per essere delle fortezze da cui i proprietari terrieri Normanni potevano difendere e controllare i loro possedimenti ed i Contadini. Orbene, tale sito, classificato come monumento antico e paesaggistico, comprende una fattoria, quello che viene identificato come un monticello difensivo di epoca normanna (Motte) ed una cinta murata (Bailey). Le immagini mostrate nella pagina di Ruislip mostrano parte di un terrapieno che si pensa faccia parte dei resti di un sistema difensivo primo-medioevale. In cima al terrapieno, forse sorgeva un castello di legno, oltre poteva esservi la fortezza, un'area piatta elevata contentente una serie di rifugi. Se questo è il caso, entrambi dovevano essere protetti da un recinto ed un fossato, di cui esiste un breve tratto residuale. Tuttavia, il Domesday Book non cita il castello ed è proprio tale osservazione che fa porre in dubbio le ipotesi di cui sopra, che vengono ascritte ad H. Braun (Earliest Ruislip, Trans London Middlesex Archaeol Soc, 7, 1, 1933, pagine 99-123). A riguardo, si osserva che l'ipotesi è basata su riscontri topografici, ognuno dei quali è aperto ad interpretazioni alternative. Dopo il trasferimento di Ruislip all'Abbazia di Bec, una piccola Cella Monastica venne fondata qui nel XII secolo. La natura del palazzo originaria è incerta, ma durante il XII secolo, Ruislip divenne un importante centro amministrativo per le proprietà Inglesi dell'Abbazia di Bec, e la Manor House, che incorpora una Cappella, esisteva dal 1294. Un piatto d'argento del valore di 17 sterline, lenzuola e mobili sono menzionati nel 1324. Un inventario del 1435 indica che l'edificio era ampio, contenente un salone, una stanza contabile, una stanza del Priore, una stanza del Lord, una stanza del Guardaboschi, la Cappella, insieme con un retrocucina e la panetteria. Il sito di questo edificio era probabilmente a due passi ad ovest della presente Manor Farm, dove fu trovata muratura originaria. Nel 1613, il King's College, col consenso del Locatario del Manor di Ruislip, autorizzò l'abbattimento di Friar's Hall, presumibilmente i resti del precedente edificio. L'attuale Manor Farm è un edificio di due piani a graticcio (pannelli di legno) del principio del XVI secolo, con modifiche successive a partire dal XVIII secolo. Un fossato completamente circondava il sito nel 1750 ed era ancora intatto nel 1865, ma dal 1896, la parte settentrionale fu riempita ed il fossato acquisì approssimativamente le dimensioni attuali. Manor Farm è ora di proprietà delle Autorità locali, e viene utilizzata da Istituzioni culturali e sanitarie.

1.4 Storia successiva

Sino al principio del XX secolo, l'area oggi nota come "Ruislip Manor" era ancora costituita da campi aperti e faceva parte del Manor di Ruislip, a quel tempo, di proprietà del King's College di Cambridge. Nel 1912, la Metropolitan Railway attivò qui una fermata sulla linea da Harrow ad Uxbridge, ma soltanto tra il 1933 ed il 1939, si ebbe lo sviluppo edilizio, quando venne realizzata la Manor Homes Estate, dopo la vendita di 186 acri, a sud della Ferrovia, dal King's College a George Ball. Si trattava, essenzialmente, di piccole case destinate ad Operai che desideravano diventare proprietari di casa. Un numero consistente vennero occupate da persone provenienti dal Nord dell'Inghilterra, che avevano raggiunto Londra in cerca di lavoro. Rilevante fu lo sforzo promozionale per attirare acquirenti, organizzando fuochi d'artificio e fornendo intrattenimento con personaggi famosi, come le sorelle Florence Elsie Waters (1893-1990) e Doris Ethel Waters (1904-1978), che recitarono i personaggi di Gert e Daisy in una commedia femminile Britannica, nonché fornirono un buon contributo durante la Seconda Guerra Mondiale in intrattenimenti alla radio ed al cinema. Il numero delle persone "calamitate" nell'area non potè essere più assorbito da una piccola fermata ferroviaria, per cui, nel 1938, venne costruita una nuova stazione, come pure, si resero necessarie altre strutture nella sovracitata Tenuta, come la "Lady Banks School" e la Chiesa di St. Paul. Un nuovo centro commerciale fu costruito vicino alla stazione, e nel 1937, un terreno vicino al Torrente Yeading venne destinato a spazio pubblico. Pertanto, "facendo le somme", si vede come furono sufficienti soltanto sei anni per convertire una tranquilla zona di campagna in un vivo sobborgo di Londra.

Hillingdon - Visita guidata

La stazione di Ruislip Manor

La stazione di Ruislip Manor

Il ponte della metropolitana con la scritta "RUISLIP MANOR"

Il ponte della metropolitana con la scritta "RUISLIP MANOR"

Victoria Road

Victoria Road

Victoria Road

Victoria Road

Ruislip Manor Library (Biblioteca)

Ruislip Manor Library (Biblioteca)

Windmill Hill

Windmill Hill

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it