www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Grange Park

Sintesi

Grange Park è una stazione ferroviaria che serve un'area edificata la maggior parte al principio del XX secolo (prevalentemente tra il 1910 ed il 1936) sul sito di (Enfield) Old Park, un'antica riserva di caccia e naturale. Oltre a strutture residenziali, vi è un'area commerciale attorno a "The Grangeway", che comprende la stazione ferroviaria ed il pub "The Gryphon", oltre a due Chiese, St. Peter's (Chiesa d'Inghilterra) e Grange Park Church o "The Church in the Orchard" (Metodista), e due Scuole.

Distanza dal centro: 10,5 miglia.

Attrattiva: scarsa, anche se va considerato che il piccolo insediamento appare molto tranquillo ed inserito in un contesto verdeggiante.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete lungo Vera Avenue, in effetti, come dice il nome, un viale alberato. Di fronte, avete un cartello che vi conferma che siete nel London Borough of Enfield. Sulla destra, (verso ovest), dopo poco, trovate la Chiesa di St. Peter. In direzione opposta (verso est), passate sotto al ponte ferroviario, entrando dopo poco in The Grangeway; superate l'incrocio con The Chine (direzione nord-sud) e proseguite diritto sino a raggiungere l'intersezione tra Old Park Ridings e Park Drive, dove insiste Grange Park Methodist Church.

Toponimo

Il nome deriva da "Old Park Grange", così denominata nella Ordnance Survey Map del 1887, che si trovava in "Oulde Park" (1658), "Old Bull Park" (1822), "Old Park" (1887). Nella Toponomastica, resta traccia sia di Old Park (Old Park Ridings, Old Park Grove, Old Park Avenue, Old Park View, Old Park Road, Old Park Road South), che di Grange (The Grangeway). In merito al significato del termine, "Grange" è una parola del Middle English che significa "Fattoria periferica in cui si conserva il raccolto".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 2, County of Middlesex" (1795); da William Robinson in "The History and Antiquities of the Parish of Enfield" Volumi 1-2 (1823); da Edward Ford - George H. Hodson in "A history of Enfield in the County of Middlesex; including its royal and ancient manors, the chase, and the Duchy of Lancaster, with notices of its worthies, and its natural history, etc.; also an account of the church and charities, and a history of the New River; the church history by George H. Hodson, and the general history by Edward Ford" (1873); si leggono in "Calendar of the close rolls preserved in the Public Record Office - Edward II A.D. 1323-1327" (1892), pagine 217-218; sono fornite da Michael Robbins in "Middlesex" (1953, 2003); da A. P. Baggs - Diane K. Bolton - Eileen P. Scarff - G. C. Tyack in "A History of the County of Middlesex: Volume 5, Hendon, Kingsbury, Great Stanmore, Little Stanmore, Edmonton Enfield, Monken Hadley, South Mimms, Tottenham (1976), alla voce "Edmonton: Protestant nonconformity" (pagine 188-196), "Enfield: Communications" (pagine 208-212), "Enfield: Growth before 1850" (pagine 212-218), "Enfield: Growth after 1850" (pagine 218-224), "Enfield: Other estates" (pagine 229-232), "Enfield: Economic history" (pagine 232-239), "Enfield: Churches" (pagine 245-249), "Enfield: Education" (pagine 253-257); da Douglas Haigh in "Old Park in the Manor of Enfield" (1977, 1983); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010), che traduciamo e sintetizziamo liberamente.

1. Eventi storici di rilievo

Il Parco si trovava attorno al sito di una fortezza dell'Età del Ferro, di cui è ancora possibile vedere i resti in prossimità di Old Park House (di proprietà del Circolo Golfistico di Bush Hill), i quali rappresentano la più grande fortezza di collina attuale nella vecchia Contea del Middlesex. Alla data del 1086, la maggior parte della Parish di Enfield sembra essere stata coperta da boschi e il Domesday Book (1086), riporta relativamente al Manor di Enfield, appartenente a Geoffrey de Mandeville, che "parcus est ibi" (c'è un parco lì), termine da intendersi nel senso di una riserva di caccia o riserva naturale, dove gli animali selvatici vivevano in tranquillità e venivano cacciati in modo controllato, destinazione d'uso mantenuta sino al XVIII secolo. Poiché alla data del 1066, alla fine dell'Epoca Anglo-Sassone, il Manor di Enfield era tenuto da Esger o Asgar (oltre che da cinque uomini liberi), Mastro della Riproduzione (degli animali) di Eduardo Il Confessore, non è azzardato ipotizzare che, già a quel tempo, l'area avesse la medesima destinazione d'uso citata, quindi, prima dell'Invasione Normanna. Durante il Regno di Eduardo II, il 22 agosto 1324, venne emanato un atto a Westminster, contenente un ordine diretto a Richard Pounz, Custode del Parco di "Enefeld". L'atto opera la distinzione tra il Parco esterno di "Enefeld" e quello interno chiamato "Le Frith", nel Medioevo "Parcus Intrinsicus", che era recintato, che corrisponde al Parco oggetto di questa pagina web, che successivamente divenne "Old Park" (v. "Toponimo"), per distinguerlo da quello molto più esteso, Enfield Chase, non recintato. In un documento del 1337, ricordato da Daniel Lysons, si legge "un parco chiamato 'Le Frith', da cui venti acri di sottobosco, del valore di tre scellini per acro, potrebbero essere venduti ogni anno". La Mappa del Middlesex di John Norden di circa il 1593 (Middlesex Olima Trinobantibus habitata Johannes Norden, descripsit) evidenzia molto chiaramente, in basso a destra, Old Park, delimitato da una recinzione ed attraversato dal Torrente Salmons, in parte del suo tratto occidentale, in parallelo al suo confine. Nel "Toponimo", abbiamo riportato che "Oulde Park" si ritrova nel 1658, ma il nome (o simili varianti) sembra essere stato applicato sin dal XV secolo, quando tale Parco, unitamente al Manor di Enfield, divenne di proprietà della Corona, nell'ambito del Ducato di Lancaster. Ai margini del Parco si trovava Enfield Palace, la Manor House di Enfield, dove spesso si recò Elisabetta I. Al principio del XVII secolo, il corso di New River venne deviato attraverso parte del Parco. Nell'aprile 1620, una verifica del parco-animali di Old Park verificò la presenza di 207 daini, di cui 73 maschi (con corna ramificate). "Old Park" seguì i passaggi di Enfield Chase, ma nel 1635, era in stato di abbandono. Durante il Periodo della Repubblica Inglese (1649-1660), Old Park venne requisito e venne stilato un rapporto molto particolareggiato, da cui risultò che il Parco si estendeva per 553 acri (2,2 chilometri quadrati) a sud-ovest di Enfield Town ed il suo bordo orientale andava da Park Gate al confine di Edmonton (74 acri vi rientravano), conteneva un casotto di mattoni ed una recinzione chiamata "Hop Garden", valeva 311,50 sterline, ospitava conigli e 50 diversi tipi di cervi. Verso il 1650, Old Park venne concesso ai Soldati Parlamentari al posto della paga. Nel 1658, il confine orientale di Enfield Chase era segnato dai limiti occidentale e settentrionale di "Old Park" sino a Park Gate, ad ovest della Chiesa. Tra il 1661 ed il 1668, "Old Park" fu diviso in prati; infatto, se al tempo della Restaurazione, nel 1661, la Tenuta veniva ancora descritta come Parco, quando fu concessa a George Monck, Primo Duca di Albemarle, fu convertita in terreni agricoli nel 1686. Dopo la morte di Christopher Monck, Duca di Albemarle (morto nel 1688), fu concessa nel 1689 a William Bentinck, Conte di Portland (morto nel 1709). Nel 1692, vicino al confine di Old Park, insisteva uno stagno. Nel 1709, la Tenuta era detenuta da Elizabeth, vedova di Christopher Monck, Duchessa nobile di Montagu (per titolo derivato dal defunto marito, morto nel 1734), e nel 1736, quando fu ridotta a 230 acri da Grace, la Contessa Granville, parente della citata Famiglia Monck, che la vendette a Samuel Clayton. Nel XVII secolo, lo stato di abbandono di Old Park finì per accrescere la quantità di terra recintata nella Parish di Enfield. Ma ciò che trasformò l'area fu la Legge sulle recinzioni (Enclosure Act) del 1777, che divise Enfield Chase tra diverse Parishes e proprietari, tra cui l'allora proprietario di Old Park, Samuel Clayton, il che richiese la costruzione di diverse strade. La tenuta fu aumentata nel 1779 di 30 acri, assegnati per la perdita dei diritti comuni in Enfield Chase. Nel 1823, "Old Park" era tenuto da Samuel Clayton, nipote di John Clayton, e nel 1825, fu acquistato dalla Signora Winchester Lewis, che ne vendette una grande parte nel 1834 (nel 1832, William Carr aveva comprato 56 acri di Old Park dalla Signora citata), quando conservò "Old Park House" e 59 acri, la maggior parte ad Edmonton. Nel 1873, la Tenuta apparteneva ad Edward Ford, genero della Signora Lewis e coautore di una Storia di Enfield. A tale data, Old Park House era detta essere comparativamente moderna ed includere soltanto una piccola parte del casotto citato nel 1650. La parte più antica della Casa è un blocco di mattoni rossi del tardo XVIII secolo. Sul lato orientale, vi sono aggiunte in stile Tudor di cicra il 1850 e le ulteriori aggiunzioni settentrionali del Tardo XIX secolo, probabilmente, rimpiazzarono gli ultimi frammenti della Casa del XVII secolo. Lungo Old Park Avenue, che andava verso sud attraverso il pregresso (Enfield) Old Park, verso il 1900, vennero costruite case a schiera e bifamiliari con frontoni e cornici in legno finto. Prima del 1910, la Tenuta fu venduta da John Walker Ford, figlio del citato Edward, a cui era passata. Al termine meridionale di Old Park Avenue, case simili a quelle ivi realizzate verso il 1900, vennero costruite dopo l'apertura della stazione di Grange Park della Great Northern Railway, nel 1910, in "Chine", "Grangeway", "Old Park Ridings". Nel 1911, l'area veniva descritta come un sobborgo nascente, dato che l'arrivo della ferrovia rese disponibili i terreni a fini edilizi. Nel 1921, la casa, Old Park House, e 125 acri, erano detenuti dal Circolo Golfistico di Bush Hill Park. Alla fine degli anni '20 del XX secolo, i servizi religiosi venivano tenuti in una sala. Dopo il 1933, vicino alla stazione di Grange Park, Marshall Estates costruì 472 case e sette nuove strade comprendenti Uplands Estate. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Grange fu colpito da 17 bombe tedesche altamente esplosive ed 1 mina paracadutata. Nel 1941, venne costruita la Chiesa di St. Peter Grange Park all'angolo tra Vera Avenue e Langham Gardens. Venne creata una nuova Parish religiosa traendola da quella di St. Paul, Winchmore Hill, che precedentemente serviva il Distretto, e St. Andrew, Enfield; il Vescovo di Londra ne divenne il Prottettore. La Chiesa, costruita con mattoni grigi su progetto di C. A. Farey, è composta da coro absidale, transetti e navata con corridoi. Tra i numerosi accessori di Chiese antiche, danneggiati durante la Seconda Guerra Mondiale, vi è il Fonte di marmo di St. Catherine's (Hammersmith), precedentemente in St. Catherine Coleman (Londra, demolita nel 1926). La campana del 1785 proviene da St. John's (Drury Lane). Nel 1938, la Cappella (Metodista) di Grange Park rimpiazzò una pregressa Cappella all'angolo tra Old Park Ridings e Park Drive. Il sito aveva in precedenza fatto parte di un frutteto e la prima Cappella, eretta nel 1921, veniva spesso indicata come "la Chiesa nel frutteto". La nuova Chiesa, progettata da C. H. Brightiff, descritta come la migliore del suo genere nella Contea (allora Middlesex) fu poi ampliata tra il 1970 ed il 1973. Relativamente alle Scuole, la Scuola di Grange Park aprì nel 1951 a World's End Lane. Nel 1973, il Circolo Golfistico di Bush Hill utilizzava Old Park House come "Club House". Old Park, come avete letto nel "Toponimo", è ancora ricordato dai nomi di diverse strade; tuttavia, solo Enfield Town Park costituisce l'unico spazio aperto pubblico di ciò che in passato fu Old Park.

Enfield - Visita guidata

La piccola stazione di Grange Park

La piccola stazione di Grange Park

Il cartello che ci conferma di essere nel London Borough of Enfield

Il cartello che ci conferma di essere nel London Borough of Enfield

Vera Avenue in direzione della Chiesa di St. Peter

Vera Avenue in direzione della Chiesa di St. Peter

Il ponte ferroviario che sovrasta Vera Avenue

Il ponte ferroviario che sovrasta Vera Avenue

The Chine

The Chine

The Grangeway

The Grangeway

Grange Park Methodist Church

Grange Park Methodist Church

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it