www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

All Saints

Sintesi

All Saints è stazione della Docklands Light Railway (DLR). Sul cartello che designa la stazione, si legge "All Saints for Chrisp Street Market", il che indica chiaramente che a due passi raggiungete tale Mercato.

Distanza dal centro: 6,1 miglia.

Attrattiva: scarsa. Nulla dovrebbe indurre il visitatore a giungere sin qui, tranne un interesse specifico.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione della DLR, la cosa più interessante nei tetri paraggi è rappresentata da All Saints Church, che raggiungete in breve tempo, seguendo verso est East India Dock Road, girando in Newby Place. Se, invece, attraversate la prima strada citata, seguendo Chrisp Street, che alterna moderni edifici e casette tradizionali, trovate il Mercato che da essa trae il nome, appunto Chrisp Street Market, nulla di trascendentale, e siamo buoni ..... . Sforzandoci, ma proprio sforzandoci, troviamo un altro punto di interesse, rappresentato dallo spazio verde Poplar Recreation Ground, che raggiungete seguendo verso ovest East India Dock Road.

Toponimo

L'area prende il nome da All Saints Church, la cui costuzione iniziò nel 1821 e terminò nel 1823.

Storia

1. Eventi storici di rilievo

Utili informazioni sulla storia dell'area si ritrovano in "All Saints, Poplar - Conservation Area 1. Character Appraisal, 2. Management Guidelines (London Borough of Tower Hamlets, 7 marzo 2007); "Survey of London: Volumes 43 and 44, Poplar, Blackwall and Isle of Dogs" (1994), che mostrano anche diverse fotografie di All Saints Church (Plates 30-31-32-33), la voce "All Saints" in "The London Encyclopedia" (Terza edizione 2011); Walter C. Pepys and Ernest Godman, alla voce "Historical notes on church and parish", in "Survey of London Monograph 6, St Dunstan's Church, Stepney" (1905), pagine 7-11, che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Nel 1813, il Parlamento emanò l'Improvement Act per riformare l'amministrazione civile di Poplar (in cui ricade la nostra area) e Blackwall, e stimolò l'iniziativa per creare la separata Parish of Poplar, con la sua Parish Church. Ciò fu reso necessario dalla crescita della popolazione, che nel corso dei secoli, portò a creare ben nove distinte Parishes dell'originaria Stepney. L'anno di separazione di All Saints Poplar è il 1820. A tal fine, venne messa assieme della terra, compreso l'acquisto di 2 acri posseduti da Ann Newby tra Poplar High Street ed East India Dock Road. Venne fissato un preventivo di 20.000 sterline e vennero richiesti dei progetti per la nuova Chiesa. L'Architetto Charles Hollis vinse la gara, mentre il contratto di costruzione venne conferito all'Imprenditore edile Thomas Morris nel 1821. Un prestito per la costruzione venne fornito da due uomini locali, John Stock e George Green, l'importante costruttore navale e filantropo. Il Cimitero-Giardino oggi esistente venne realizzato soggiacendo ai vincoli di Bow Lane ad est e East India Dock Road a nord. Per completare il rettangolo, Montague Street venne stesa a sud, mentre, sul lato occidentale, Newby Street venne estesa verso nord verso East India Dock Road. Montague Place venne divisa in 12 lotti edilizi residenziali e venduto in due tappe nel 1823 e 1826. Le case vennero costruite subito dopo, cominciando a creare la delimitazione residenziale al Cimitero-Giardino che si vede ancora oggi in parte. La parte settentrionale di Newby Place venne realizzata quando il Cimitero-giardino venne costruito, formando il suo bordo occidentale. Esso venne scelto come la nuova sede della Canonica, che venne progettata da Charles Hollis e realizzata nel 1822-1823. Newby Place accolse diversi edifici civili, iniziando con una caserma dei pompieri nel 1822. La crescita dell'area continuò rapidamente. Un servizio regolare di autobus da quest'area alla City lungo East India Dock Road iniziò nel 1827. Nel "Gazetteer of the British Isles" (1887) di John Bartholomew, All Saints Poplar è definita come segue: "par., Poplar registration dist., Middlesex, 1164 ac., pop. 55,077.". La vicinanza ai Docks fu la causa dei grossi danni patiti durante i bombardamenti aerei tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1917, la Chiesa venne lievemente danneggiata ed alcune finestre dovettero essere sostituite. Due mesi prima di questo attacco, una bomba tedesca aveva ucciso 18 bambini. L'evento, noto come "Poplar Outrage" è ricordato da una targa nel Cimitero-giardino. La Town Hall venne colpita da una bomba incendiaria nel 1940 e ciò che rimase dell'edificio venne abbattuto successivamente. La stessa Chiesa sopravvissuta all'attacco del 1940, venne colpita da un razzo nel marzo 1945, quando questo colpì la parte terminale settentironale di Bazey Street, richiedendo la ricostruzione della parte terminale orientale della Chiesa. Sebbene sopravvivano poche case risalenti al XIX secolo, molte altre case furono danneggiate dai bombardamenti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Esse vennero demolite e rimpiazzate da case popolari a torri negli anni '50 e '60 del XX secolo, che caratterizzano molte parti di quest'area. La stazione della DLR adiacente alla Chiesa, che aprì il 31 agosto 1987, occupa il sito della Stazione di Poplar della North London Railway, che funzionò dal 1866 al 1945.

2. All Saints Church

Edificata, come già sapete, tra il 1821 ed il 1823 su progetto (uno dei pochi) dell'Architetto Charles Hollis, anche se è stato ipotizzato che egli abbia plagiato i progetti di J.J. Scoles. Egli vinse la gara sotto lo pseudonimo di "Felix", ma ciò non impedì l'accusa di essere stato preferito ingiustamente, poiché era stato dipendente di un importante Parrocchiano. Il Cimitero-giardino venne chiuso alle sepolture nel 1862, venendo graduamente aperto al pubblico come giardino e spazio ricreativo. Rimangono, ovviamente, vecchie tombe e c'è un Giardino del Ricordo per la sepoltura delle ceneri. All Saints è un edificio molto imponente ed ha un campanile alto. Si trova sul lato sud della East India Dock Road. E' fatto in pietra Portland, con un portico ionico ed interni corinzi. Negli anni '50 del XX secolo, il Vicario Arthur Chandler, chiese a Cecil Brown di rimodellare gli interni e rimuovere le caratteristiche ornamentali, comprese le gallerie sulle colonne di ghisa. Il Cimitero-giardino è un ampio giardino circondato da ringhiere e dominato dalla Chiesa al centro. La piazza è chiusa da tre lati da strade, largamente a carattere residenziale, e dalla principale East India Dock Road a nord. All Saints dà un contributo essenziale all'identità architettonica e civile di Poplar ed il suo campanile, circa 190 piedi di altezza, è un elemento caratteristico dell'area. La Chiesa venne costruita con zoccoli di granito copeti da pietra Portland. Progettata per essere vista da ogni direzione, i lati presentano un aspetto austero e classico con due file di cinque finestre, e l'entrata principale ad ovest è segnata da un frontone con cinque colonne. Subito dopo la costruzione della Chiesa, iniziò l'edificazione attorno ad essa di edifici di qualità, stimolati dalla crescita dei Docks di Londra e dalla creazione di East India Dock Road. Gli edifici residenziali attorno alla piazza vennero costuiti da un complesso di mattoni in stile semplice stile Tardo-Georgiano. Di questi, gli edifici più importanti che sopravvivono sono le case terrazzate su Montague Place e Bazely Street, e la Canonica su Newby Place. La facciata lungo Montague Place comprende otto case terrazzate sopravvissute che formano un gruppo armonioso, nonostante minime variazioni di altezza, materiale e disposizione delle finestre. Quando venne venduta la terra per tali case, un patto impose che soltanto una cancellata aperta o gradini alle case potessero essere costruiti su una striscia di terra ampia 6 piedi lungo la facciata. Ciò aiuta ad unificare la facciata in un gruppo coerente. La terrazza di Bazeley Street di quattro case, costruita nel 1845, venne intesa a stabilire un nuovo standard edilizio nell'area e rimane in significative condizioni originarie. L'originario carattere di paesaggio urbano ed i suoi dintorni è ancora evidente. Tuttavia i bombardamenti aerei ed la successiva ricostruzione hanno eroso la coerenza delle costruzioni attorno il Cimitero-giaridno, come pure l'identità civile dell'area.

3. Chrisp Street Market

Ne abbiamo trattato nell'ambito di una pagina web specifica nell'ambito dei Mercati di Londra.

Tower Hamlets - Visita guidata

All Saints Church

All Saints Church

Chrisp Street

Chrisp Street

Chrisp Street Market

Chrisp Street Market

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it