www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Surrey Quays

Sintesi

Surrey Quays è una stazione della Overground che serve un'area dalla storia lunga e complessa, che iniziò nel 1696-1699 con Howland Great Dock, un molo dove le barche trovavano protezione dalle tempeste. Successivamente, fu utilizzato per il commercio delle balene e divenne Greenland Dock. Al principio del XIX secolo, fu la ristrutturazione di Greenland Dock che segnò l'inizio di ciò che sarebbe diventato Surrey Docks: in origine, quattro società concorrenti costruirono dei moli per le loro necessità immediate. Nel 1864, vennero fuse nei Surrey Commercial Docks e si tentò di trasformare i vari moli e bacini in un insieme di moli operativi. La disposizione confusa dei Surrey Docks, quindi, si spiega proprio per l'iniziale sviluppo specifico dei singoli moli, non realizzati avendo una visione unitaria. Inoltre, nel 1810, ai moli si sovrappose il Grand Surrey Canal. I moli si occupavano principalmente di merci di grossa mole, e in particolare di legname dal Canada e dal Baltico, da cui derivarono i nomi specifici dei moli. I moli chiusero nel 1969-1970, tranne che per alcuni cantieri per riparazioni di navi a South Dock. Il Grand Surrey Canal chiuse nel 1971. Molti degli spazi occupati da corsi e spazi d'acqua vennero riempiti ed edificati. Dopo vari passaggi, la ricostruzione fu presa in carico dalla London Docklands Development Corporation. Il lavoro del LDDC a Surrey Docks fu terminato nel dicembre 1996. Nel 1989, tutta la zona fu ridenominata Surrey Quays quando fu aperto il centro commerciale omonimo.

Distanza dal centro: 4 miglia.

Attrattiva: nulla di trascendentale, "senza infamia e senza lode", salvo che siate interessati agli spazi verdi (Southwark Park) o d'acqua (i bacini di cui leggerete la storia) o al Tamigi, nel qual caso, il giudizio migliora.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

La stazione si incunea in una angolo formato da Lower Road e Rotherhithe Old Road. L'uscita principale e, quindi, la facciata, si trova sulla prima, l'uscita posteriore, sulla seconda. La prima strada è trafficata e viva. se andate a destra (verso sud), vedete il solito contesto periferico londinese, con casette a due piani e negozi a livello stradale, anche se in (relativa) lontananza, sovrastate da grattacieli. Se attraversate la strada e proseguite diritto, penetrate nella penisola di Rotherhithe, lambita dal Tamigi, con diversi spazi d'acqua di cui leggerete la storia, nonché moderne aree commerciali. Tornando indietro, quindi seguendo la Lower Road verso nord, la strada lambisce il lato orientale di Southwark Park, mentre Rotherhite Old Road quello meridionale.

Toponimo

Il nome dell'area come lo leggiamo oggi è recente, risalendo al 1989, quando tutta la zona fu ridenominata Surrey Quays all'atto dell'apertura del centro commerciale omonimo, con mutamento del nome anche della stazione della metropolitana di Surrey Docks (ora della Overground).

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da Edward Walford in "Old and New London: Volume 6" (1878), alla voce "Rotherhithe" (pagine 134-142); si leggono in "An Inventory of the Historical Monuments in London, Volume 5, East London" (1930), alla voce "Bermondsey" (pagine 1-8); in "Survey of London: Volumes 43 and 44, Poplar, Blackwall and Isle of Dogs" (1994), alle voci "General introduction" (pagine 1-20), "The West India Docks: Introduction" (pagine 247-248), "'The West India Docks: Historical development" (pagine 248-268), "The West India Docks: The buildings, sheds" (pagine 300-310), "The Millwall Docks: Historical development" (pagine 345-353), "The Millwall Docks: The buildings" (pagine 356-374), "Modern Docklands: Docklands housing" (pagine 691-696); in "A History of the County of Middlesex: Volume 11, Stepney, Bethnal Green" (1998), alla voce "Stepney: Communications" (pagine 7-13); sono fornite da Stuart Rankin in "A Short History of the Surrey Commercial Docks" (1999, Rotherhithe Local History Paper Numero 6); si leggono in "Surrey Quays A walk for the Twentieth Century Society Leader John Goodier Saturday 31st March 2012" (Twentieth Century Society C20); sono fornite da Andie Byrnes in "The Development of the Surrey Commercial Dock System 1699-1909" (29 gennaio 2014, A Rotherhithe Blog), che traduciamo e sintetizziamo liberamente.

1. Eventi storici di rilievo

A Rotherhithe, per oltre un secolo, vi fu soltanto un molo racchiuso, Howland Great Wet Dock, fondato nel 1699 (nel 1763 ridenominato Greenland Dock) su terreni di proprietà del Conte (poi Duca) di Bedford in relazione al matrimonio di suo nipote ed erede Wrothesley Russell, con Elizabeth Howland, figlia di un'altra Famiglia ricca ed influente (il matrimonio venne celebrato nel 1695 quando entrambi i coniugi erano giovanissimi). Il citato Molo era finalizzato ad offrire strutture di protezione e riparazione alle navi che, normalmente, ormeggiavano nel canale principale del Tamigi. Nel 1724, il Molo venne fittato alla South Sea Company, divenendo un molo per le baleniere. Nel 1763, venne comprato dalla Famiglia Wells, affermati Costruttori di navi che possedevano un'area sul Fiume contro corrente a Rotherhithe. Nel 1806, quando la Famiglia Wells trasferì i suoi interessi a Blackwall, il Molo fu messo in vendita e venne acquistato da William Ritchie, che l'anno seguente, nel 1807, lo vendette alla nuova impresa Commercial Dock Company. Il Molo rimase chiuso per un anno, durante il quale venne trasformato in bacino di movimentazione merci specializzato in legname. Successivamente, gestì anche grandi quantità di grano. Nel frattempo, nel 1801, la Gran Surrey Canal Company era stata incorporata e nel 1807, era stato aperto un grande bacino circolare con un'isola artificiale nel suo mezzo. che doveva fungere da area di transito delle navi da carico per il Grand Surrey Canal. Era formato da due ampi canali con un'isola artificiale nel mezzo, che giungevano nel ramo principale del canale e si aprivano nel Tamigi attraverso una chiusa verso la bocca del Fiume al largo dell'attuale pub Old Salt Quay, ad ovest di Rotherhithe. Una volta terminato, il canale attraversava Rotherhithe e passava sotto Greenland Dock verso Deptford prima di girare a sud verso Camberwell (che aprì nel 1811) e Peckham. Il 1807 fu un importante anno nell'evoluzione successiva di Rotherhithe, ed al tempo stesso, con l'incorporazione dela citata Commercial Dock Company e l'apertura di Surrey Basin, la East Country Dock Company fu incorporata. Nel 1811, fu aperto il suo East Country Dock, parallelo ed immediatamente ad est di Greenland Dock, con la sua propria chiusa sul Tamigi. Approfittando dell'opportunità, nel 1809, un consorzio di proprietari terrieri di Rotherhithe creò la Baltic Dock Company. I terreni che intendevano sviluppare si trovavano ad immediato ridosso di quelli di proprietà della Commercial Dock Company. Fu quasi immediatamente acquistata dalla Commercial Dock Company, la quale, nel 1811, aprì Norway Dock, un piccolo molo che aprì sul lato settentrionale (controcorrente) di Greenland Dock, seguito, nello stesso anno, da un laghetto poco profondo (per il legname) al suo nord nello stesso anno (Timber Pond Timber Numero 3, successivamente chiamato Lady Dock) e, nel 1812, un altro laghetto per il legname ulteriormente a nord (Timber Pond Numero 4, successivamente noto come Acorn Pond). A quel tempo, tutti i Moli della Commercial Dock Company erano noti nel complesso come "Commercial Docks". Poiché la Commercial Dock Company aveva sviluppato una linea di spazi chiusi lungo il bordo orientale di Rotherhithe, la Grand Surrey Canal Company si rese conto che la sezione Rotherhithe del suo canale poteva essere sviluppata in modo utile per compensare il fallimento finanziario dell'impresa del canale, che non riuscì mai a mantenere le promesse dei suoi promotori originali. Nel 1811, ricevette l'autorizzazione parlamentare ad ampliare il ramo del canale che portava dall'isola Grand Surrey Outer Dock, che fu allargata su entrambi i lati, con l'area allargata che divenne un molo di per sé, con il canale che scorreva nel mezzo. Fu chiamato Grand Surrey Inner Dock. Le Ordnance Survey Maps del 1868, del 1894 e del 1914, dopo che essi erano stati ulteriormente estesi, li mostrano come Stave Dock (il più settentrionale dei bacini dell'isola) Island Dock (la parte meridionale del bacino) e Russia Dock (la sezione ampliata del canale). Ciò portò a due società che operavano con due sistemi paralleli ma distinti, fianco a fianco, uno con una chiusa d'ingresso sul lato occidentale di Rotherhithe, l'altro con una chiusa d'ingresso via Greenland Dock sul lato orientale della penisola. Non esistevano legami tra i due sistemi, entrambi lunghi e sottili, entrambi terminanti come vicoli-ciechi senza collegamento al Tamigi dall'altro lato della penisola, una situazione inefficiente che continuò ad essere mantenuta attraverso vari miglioramenti e sviluppi all'interno di ciascuno dei sistemi separati. L'East Country Dock fu comprato dalla Commercial Dock Company nel 1850, che lo collegò nel sistema di Greenland Dock tramite un taglio tra East Country Dock e Greenland Dock. Per cui, East Country Dock venne esteso in maniera rilevante e divenne un bene molto più utile. La ricostruzione fu completata nel 1855 e venne rinominato South Dock. Nel 1855, la Grand Surrey Canal Company mutò il nome per riflettere in modo più preciso il suo compito e divenne Grand Surrey Docks and Canal Company; e si impegnò a modernizzare e sistemare per accogliere navi più grandi e profonde che sarebbero state costruite. Uno dei più grandi proprietari terrieri di Rotherhithe era il Lord del suo Manor, Sir William Maynard Gomm, il quale vendette terreni ai Costruttori del molo e diede terre alla Chiesa per estendere le proprie attività in materia sia religiosa che istruttiva. Vendette terreni a Grand Surrey Docks and Canal Company permettendole di ampliare significativamente le attività. Una nuova chiusa ampliata venne costruita a monte e la vecciha fu riempita entro il 1888. La nuova chiusa, Surrey Lock, si aprì in un nuovo bacino Surrey Basin (ridenominato Surrey Water negli anni '80 del XX secolo). Il bacino venne riempito quando i moli vennero chiusi, ma riscavato dalla London Docklands Development Corporation ed ora rappresenta una delle caratteristiche attraenti dell'acqua di Rotherhithe. Il nuovo bacino era collegato non solo al nuovo molo, ma anche ad est verso l'Outer Dock da poco modernizzato, successivamente denominato Island Dock, che a sua volta, confluiva nell'Outer Dok (Stave Dock) e nel nuovo ampliato Inner Dock (Russia Dock); e verso il sud il nuovo Main Dock (in seguito, Albion Dock, ora conservato come il canale ornamentale poco profondo Albion Channel, che collega Surrey Water a Canada Water). Tutti questi miglioramenti furono realizzati entro il 1860. Ormai le due società ed i due sistemi erano ognuno dei piccoli imperi su Rotherhithe. Tra i corpi d'acqua si trovavano banchine, magazzini e attrezzature per il maneggio delle merci. Lungo il litorale, si trovavano le imprese di costruzione e riparazione delle navi, mentre ogni angolo disponibile tra il litorale e banchine era occupato da abitazioni, piccole industrie e imprese e da un numero crescente di strutture pubbliche come le Chiese e le Scuole. Entro il 1862, entrambe le Società avevano fatto ulteriori miglioramenti ai loro sistemi. La Surrey Commercial Dock Company aveva investito in ulteriori due "ponds" (numeri 5 e 6, poi Lavender Pond e Globe Pond). La Grand Surrey Canal Dock and Canal Company aveva aggiunto quattro "Ponds" (dove il legname importato veniva immagazzinato; all'epoca delle navi di legno, erano anche luoghi dove il legname era stato conservato per stagionare) al suo sistema per la prima volta: Timber Ponds 1, 2, 3 e 4 (poi ridenominati Albion Pond, Centre Pond, Quebec Pond e Canada Pond, che possono essere tutti visti sulle mappe del 1868 e del 1914. Il primo di questi, Timber Pond 1 (Albion Pond), si estendeva direttamente fuori Main Dock, che andava in Canada Pond al suo sud e Quebec Pond al suo est.  Canada Pond collegava anche Quebec Pond. Quebec Pond collegava a Centre Pond a nord, che correva parallelo a Main Dock, ma era da questo diviso da una grande area di banchine e cantieri. Tale situazione si vede nella mappa del 1868, che mostra anche come il sistema fosse parallelo ma separato da Russia Dock della Surrey Commercial Dock Company. Nel 1864, le due Società che avevano intagliato Rotherhithe, vennero fuse in un'unica Società, la Surrey Commercial Dock Company, a causa di una guerra tra prezzi tra loro due che le danneggiò e la concorrenza da società di moli a nord del Fiume. I bacini vennero tutti rinominati con nomi piuttosto memorabili che rimossero la duplicazione di titoli come "Timber Yard 1." Vennero introdotti collegamenti tra i due sistemi, il primo tra Lavender Pond e Stave Dock. Tra il 1862 ed il 1868, venne fatto il lungo e sottile Commercial Dock, poco oltre la fine di Greenland Dock, che fu collegato a Russia Dock.  E' stata indicato un periodo e non una data esatta, perché sulla mappa del 1862 nulla risulta in corrispondenza del molo, mentre esso risulta nella successiva Ordnance Survey Map del 1868. Un importante investimento fu Canada Dock nel 1876, istituito appositamente per gestire le più grandi navi metalliche ed i loro carichi. L'ingegnere James McConnochie dovette risolvere i problemi causati dalla vicinanza della East London Railway. Il molo divenne rapidamente quasi importante come Greenland Dock. Il parcheggio del centro commerciale di Surrey Quays occupa la maggior parte della terra che occupava, con una piccola sezione del molo lasciata come una caratteristica di acqua molto apprezzata. Confrontando la mappa del 1868 e quella del 1914, si vede come i "ponds" furono riorganizzati per consentire la costruzione di Canada Dock.  Canada Dock rimpiazzò i terzi occidentali di Albion Pond e Canada Pond. Il terzo mezzo è diventato un'ampia serie di cantieri. Il terzo finale, ad est, divenne un singolo "pond", amalgamando ciò che rimaneva di Canada Pond ed Albion Pond per diventare Canada Pond. Il nuovo Canada Dock e Canada Pond furono collegati tra loro ed a Quebec Pond, che rimase nella sua posizione originale senza modifiche alla sua dimensione o forma. Questo, a sua volta, era ancora collegato al Centro Pond a nord. Canada Dock copriva una parte di essi ed il resto dell'area in precedenza occupata dai "ponds" fu convertito all'uso come cantiere. Nel 1870-1872, nell'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson si leggeva "Surrey docks, adjoining the Commercial new docks, were formed at a cost of £100,000 ...". Greenland Dock fu esteso alla fine degli anni '90 del XIX secolo, dopo che il Parlamento emanò una legge nel 1894, raddoppiandolo in lunghezza, ed incorporando Commercial Dock.  Ciò impose che Commercial Dock Road, che passava lungo la sua estremità, ad essere deviata, tagliando il collegamento ferroviario a Norwey Dock, incorporarando il Grand Surrey Canal, che perciò attraversava il suo centro. Ciò richiese anche l'abbattimento di una notevole quantità stabili. Si trattò di un progetto ingegneristico che fronteggiò rilevanti sfide, per cui, l'ampliamento comportò una spesa alla Società pari a 940.000 sterline. Nel 1908, preoccupato da guerre di prezzi che minavano tutte le compagnie del molo, il Governo si intromise e sotto l'egida della nuova Autorità Portuale di Londra, fuse tutte le società in un'unica entità pubblica, gestita centralmente, che divenne operativa nel 1909. Prima che la Surrey Commercial Dock Company fosse rilevata, si tenne una cena di addio e fu fatta una ripresa fotografica delle proprietà dell'azienda e del personale dell'azienda. Tra il 1909 ed il 1969, i moli continuarono ad operare, cambiando col tempo, sino a quando i cambiamenti tecnologici eccedettero la loro capacità di sopravvivenza in un mondo sempre più tecnologico. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, Surrey Docks fu colpita da 126 bombe tedesche altamente esplosive e 2 mine paracadutate. Il Conflitto apportò la distruzione dell'ambiente costruito e lo spostamento della popolazione locale, di cui molti non tornarono più e quelli lo fecero ebbero un bisogno disperato di rialloggiamento. I moli chiusero nel 1969-1970, tranne che per alcuni cantieri per riparazioni di navi a South Dock. I Grand Surrey Canal chiuse nel 1971. Il suo l percorso è abbastanza facilmente rintracciabile a Peckham. Inizialmente, i moli vennero rilevati dall'Amministrazione di Southwark ed utilizati in parte per riempimento dei terreni al fine della loro ricostruzione. La zona venne suddivisa propro al fine di edificare case, ma negli anni '70, vi era scarso incentivo a costruire. Tradizionalmente, l'area era quasi interamente rappresentata da alloggi in fitto. La chiusura dei moli determinò un'alta disoccupazione. Le Autorità Portuali di Londra riempirono 423 dei 460 acri di acqua. Tuttavia, la qualità del materiale utilizzato per i riempimenti non fu ageguato per le esigenze della ricostruzione, per cui si rese necessario in molti casi riscavare e riempire nuovamente prima di poter procedere alle edificazioni. Vi fu un piano generale di R. Seifert & Partners, prodotto per Lysander (un Costruttore) e Southwark Council e il GLC, ma per una serie di motivi, questo progetto non decollò ed il terreno fu trasferito alla nuova costituita London Docklands Development Corporation, la quale incaricò Brian Clouston & Partners, Architetti Paesaggistici, di realizzare un nuovo piano generale, che proposero una serie di nuove vie d'acqua e percorsi per mettere in comunicazione le varie parti dei moli ed il Tamigi. Vennero specificate le altezze ed i tipi di materiali utilizzati e le aree da edificare furono vendute mediante gare d'appalto. Ciò condusse ad una varietà di stili edilizi. Una zona commerciale e industriale è incentrata su Canada Dock, che rappresenta la parte meno di successo del piano, avendo prodotto un'area piuttosto vuota tra Canada Water e Greenland Dock. Russia Dock fu trasformato in una riserva naturale. La costruzione di alloggi su piccola scala ha riempito gran parte del resto dei moli. Sviluppi edilizi più grandi si sono verificati lungo il fronte del Fiume; come risultato, "Thames Path" lascia il Fiume per lunghi tratti. Il lavoro del LDDC a Surrey Docks fu terminato nel dicembre 1996, quando il sito venne restituito a Southwark Council. Nel 1989, tutta la zona fu ridenominata tata rinominata Surrey Quays (vi furono dei malumori da parte dei residenti, che non gradirono la cosa) quando fu aperto il centro commerciale Surrey Quays. Allora, la stazione della metropolitana di Surrey Docks (ora della Overground) venne ridenominata con l'attuale nome Surrey Quays. Oggi, l'area di Surrey Docks è abitata da gente molto giovane, per cui, i bambini e gli anziani "latitano". La maggioranza dei residenti è Bianca.

Southwark - Visita guidata

L'uscita principale della stazione su Lower Road

L'uscita principale della stazione su Lower Road

Lower Road

Lower Road

I grattacieli che in lontananza sovrastano l'area

I grattacieli che in lontananza sovrastano l'area

La stazione vista dal retro

La stazione vista dal retro

Il tratto di Lower Road che lambisce Southwark Park

Il tratto di Lower Road che lambisce Southwark Park

Southwark Park

Southwark Park

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it