www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Wanstead Park

Sintesi

Wanstead Park è una stazione della Overground che rientra per poco nel London Borough of Newham, visto che si trova a ridosso del confine col London Borough of Redbridge (meno di 300 metri, rappresentato dal lato settentrionale di Chapel Road), in cui ricadono totalmente sia il Parco omonimo, Wanstead Park, che Wanstead Flats, altro grande spazio verde, che rappresenta la parte più meridionale della Foesta di Epping, la maggior parte dei cui alberi vennero tagliati diversi secoli fa (tale area veniva chiamata in passato "Lower Forest" o "Wanstead Heath", dove i residenti avevano il diritto di estrarre torba da utilizzare come combustibile).

Distanza dal centro: 7,9 miglia.

Attrattiva: buona.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Prendete come riferimento il ponte su cui scorre la linea ferrata. Puntate decisamente su Woodford Road (direzione nord), lasciate sulla destra Chestnut Avenue e proseguite diritto, superando, sempre sulla destra, Horace Road. Raggiungerete la propagine meridionale del grande spazio verde Wanstead Flats. Proseguite ancora diritto, la strada, che taglia il citato Parco, poi cambia il nome in Centre Road, e superato il vertice settentrionale del Parco, diventa Black Hall Road. Tale strada termina sfociando nella strada Cambridge Park: andando a destra, raggiungete la stazione di Wanstead, andando a sinistra, ed alla rotatoria verso destra, raggiungete quanto resta della Foresta di Epping, che in molta parte, venne disboscata nel corso dei secoli. Una volta tornati alla stazione, se oltrepassate il Ponte della Overground da cui eravate partiti, sulla sinistra, trovate un vicolo cieco chiamato Station Approach, ma andate diritto, seguendo Woodgrange Road, affiancata da edifici moderni e tipici a due piani con negozi a livello stradale. Dopo aver superato l'incrocio con Forest Lane, sulla sinistra, trovate la stazione di Forest Gate.

Toponimo

Nella pagina dedicata a Wanstead abbiamo riportato l'indagine relativa all'origine del nome. Qui aggiungiamo che nella Ordnance Survey Map del 1883, si legge sia "Wanstead Park", che "Wanstead Flats" (con "Flat" = pianura che si distende).

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite dalle Mappe di John Roque "Plan of the House Gardens Park & Plantations of Wanstead" (1735), "Plan of the Cities of London and Westminster..." (1744-1746), "Plan of London on the same Scale as that of Paris..." (1762) "with new improvements" (1766); sono fornite da Morant Philip in "The history and antiquities of the county of Essex" (1768) Volume 1; da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 4, Counties of Herts, Essex and Kent" (1796), alla voce "Wansted' (pagine 231-244); si leggono in "An Inventory of the Historical Monuments in Essex, Volume 2, Central and South west" (1921), alla voce "Wanstead" (pagine 248-250); sono fornite da P. H. Reaney in "The Place-Names of Essex" (1935); si leggono in "A History of the County of Essex: Volume 6" (1973), alle voci "Wanstead: Introduction" (pagine 317-322), "Wanstead: Manors" (pagine 322-327), "Wanstead: Economic history" (pagine 327-330); in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), alla voce "The hundred of Becontree: Introduction" (pagine 181-183); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names (2010); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); si leggono in "Wanstead Park" (Historic England" - "List entry Number" 1000194); sono fornite da Sally Jeffery in "The Great Gardens of Wanstead Parks" (Birkbeck College); si leggono in "Wanstead Park, Greater London, England" (Parks & Gardens UK, Record Id: 3418), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), alle voci "Social conditions and activity" (pagine 47-63), "Metropolitan Essex since 1919: Suburban growth" (pagine 63-74), "Metropolitan Essex since 1919: Local adminstration" (pagine 74-81), "Metropolitan Essex since 1919: Social conditions" (pagine 81-90); "A History of the County of Essex: Volume 6" (1973), alla voce "Wanstead: Religious history" (pagine 332-336); Ian Dowling - Nick Harris "Wanstead and Woodford" (1995).

1. Eventi storici di rilievo

Nella pagina dedicata a Wanstead, a cui rimandiamo per evitare ripetizioni, leggete molti eventi storici che riguardano anche specificamente l'area di Wanstead Park, frequentata sin dalla Preistoria, poi dai Romani e dai Sassoni.

2. Wanstead Park

Dell'estensione di circa 129 ettari, il Parco si trova ad est di Leytonstone, a sud della Foresta di Epping ed a nord-ovest di Ilford. Il sito di Wanstead Park si sviluppò dal Manor di Wanstead, che esisteva nel 1065 sul sito di una Villa Romana. Avete letto all'inizio che quest'area rappresentava la parte più meridionale della Foresta di Epping, non a caso, uno dei due nomi usati in passato per denominarla, era "Lower Forest". Nel 1545, venne recintata una parte della Foresta per realizzare un parco di cervi per la caccia reale, visto che la Tenuta venne confiscata da Enrico VIII; venne incluso anche un Casino di caccia realizzato nel 1499. Il Parco comprendeva l'altopiano e la scarpata che comprendono il Parco attuale, del principio del XX secolo, ed era delimitato ad est dal Fiume Roding. Nel 1549, il citato Casino di caccia era in rovina e venne sostituito da una nuova Casa, ampliata alla fine del XVI secolo da Robert Dudley, Conte di Leicester, dove, nel 1578, intrattenne la Regina Elisabetta I. Nel 1673-1674, la Tenuta estesa 300 acri (125 ettari) venne comprata da Sir Josiah Child (1630-1699), il quale vi visse sino dal 1667. Il Diarista Samuel Pepys (1633-1703) riportò che era un "bel posto, ma una casa in vecchio stile". Il citato Sir Josiah Child iniziò un massiccio programma di lavoro ai giardini, realizzando un giardino intorno alla vecchia Casa, con giardini murati di alberi da frutto, piantagioni di noci e piantando alberi nel Parco. La struttura dei giardini, l'uso iniziale su larga scala dell'acqua ed lo schema dei sentieri e dei viali, probabilmente, risalgono a tale periodo. Il centro dei viali ad ovest rappresentava l'approccio da Leytonstone, mentre quello ad est era il viale triplo lungo "Long Walk". Nel 1704, morì Sir Josiah Child ed i lavori vennero portati avanti da suo figlio Richard (successivamente, nel 1718, Visconte Castlemain, e nel 1732, Conte Tylney). I lavori iniziali (1706-1713) rappresentarono uno sviluppo del lavoro del padre e vennero progettati da George London (morto nel 1714); essi compresero aiuole formali, due grandi canali, un campo da bocce, aree selvagge, due colli, radura e sedili, una grande aranciera ed una sala per banchetti. Verso il 1713, i giardini e la vecchia Casa vennero illustrati, con una "vista da uccello" da Johannes ("Jan") Kip (1652 o 1653-1722), Disegnatore Olandese, Incisore e Rivenditore di stampe, che unitamante a Leonard Knyff, produsse particolari vedute incise delle case della campagna inglese. A breve distanza di tempo, tra il 1715 ed il 1735, sia la Casa che i suoi giardini subirono modifiche profonde. La vecchia Casa fu demolita e sostituita da un Palazzo palladiano disegnato da Colen Campbell. I giardini formali del XVII secolo vennero eliminati e sostituiti da un prato. Nel 1717, l'Astronomo James Bradley e suo zio James Pound impiantarono nel Parco uno dei più grandi telescopi del mondo. La Mappa di John Rocque di "House Gardens Park & Plantations" di Wanstead del 1735 mostra le Acque ornamentali che vennero realizzate. Tra il 1735 e la morte di Lord Tylney nel 1750, venne effettuata una terza fase dei lavori, che si ritrova raffigurata nel celebre "Survey of London" di John Rocque del 1744-1746. Questa riguardò percorsi irregolari attraverso il bosco ad est della Casa ed una serie di stagni sul lato meridonale della Casa (Piazza, Pergolato, piante officinali, stagni formali e con funzione di serbatoi, Grande Lago). Nel 1750, John, Secondo Conte Tylney, morto nel 1784, ereditò la Tenuta e fece costruire il Tempio e "Boathouse Grotto" e realizzare uno scenario meno regolare e formale. Nel 1784, la Tenuta passò a suo nipote e poi, nel 1808, a Catherine Tylney Long che, nel 1812, sposò William Wellesley Pole, nipote del Duca di Wellington. William prese il nome di Pole Tylney Long Wellesley e Catherine divenne Catherine Tylney Long Wellesley. Tra il 1813 ed il 1818, vennero effettuate ampie modifiche al paesaggio, per lo più sotto la guida di Humphry Repton (1752-1818) ed impianti di alberi da parte di Lewis Kennedy. I lavori compresero impianti attorno ai laghi, rimodulazione delle Acque ornamentali, aiuole ad ovest della Casa e venne drenato lo stagno con funzione di serbatoio. Nel 1818, Lewis Kennedy fece un rapporto sulla progettazione e l'impianto di un giardino americano, che, nel 1822, J. C. Loudon ritenne "uno dei più grandi ... nel Regno". Seguendo i lavori, il sovracitato Humphry Repton descrisse Wanstead come "uno dei luoghi più meravigliosi di questo Paese". Purtroppo, l'eccentricità del marito di Catherine portò alla perdita delle sue ricchezze, tanto che nel 1822, i contenuti della Casa furono venduti all'asta per soddisfare i creditori. Nel 1824, la Casa fu demolita e venduti i materiali di risulta. Catherine morì l'anno successivo. Il Parco venne lasciato a pascolo, gli alberi maturi vennero abbattuti ed i giardini furono trascurati. Nel 1882, la Corporazione di Londra comprò parte di Wanstead Park e l'aprì al pubblico come parte della Foresta di Epping, che include Bush Wood. La parte rimanente dei terreni fu trattenuta da Lord Cowley e la maggior parte dei terreni ai bordi del Parco e Tenuta vennero svenduti ai Costruttori alla fine del XIX secolo ed al principio del XX secolo. I terreni al centro del Parco, compreso il sito della Casa e dei giardini, vennero venduti nel 1920 e divennero il Circolo Golfistico di Wanstead, la cui destinazione prosegue ancora oggi. Negli anni '70 del XX secolo, la Corporazione di Londra avviò un piano di reimpianti, ma molti alberi vennero distrutti da tempeste nel 1987 e 1990. Nel 1992, la citata Corporazione iniziò un programma di gestione decennale della propria parte del Parco. Chi dovesse visitare il sito, sappia che il sito della Casa (abbattuta nel 1824 e non rimpiazzata) è indicato da un grande incavatura nel terreno all'interno del campo da golf, che corre da circa 100 metri sud/sud-est sino a 250 metri a sud/sud-est della Club House del Circolo Golfistico.

Newham - Visita guidata

Il Ponte su cui scorre la linea ferrata

Il Ponte su cui scorre la linea ferrata

Woodford Road

Woodford Road

Chestnut Avenue

Chestnut Avenue

L'angolo con Horace Road

L'angolo con Horace Road

Il cartello che indica l'inizio della Foresta di Epping

Il cartello che indica l'inizio della Foresta di Epping

Kingsford Community College

L'immagine mostra come molta parte della Foresta di Epping venne disboscata

La scritta sul bidone conferma che la stazione di Wanstead Park rientra in Newham

La scritta sul bidone conferma che la stazione di Wanstead Park rientra in Newham

Edifici moderni, seguiti da piccoli edifici tradizionali a Woodgrange Road

Edifici moderni, seguiti da piccoli edifici tradizionali a Woodgrange Road

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it