www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Wandsworth Road

Sintesi

Wandsworth Road è una stazione della Overground che si trova approssimativamente verso la metà della strada che le dà il nome. Wandsworth Road è molto lunga e si snoda in direzione nord-est - sud-ovest, a breve distanza dal Tamigi. Inizia quasi al principio di Vauxall Bridge (vicinissimo alla stazione di Vauxhall) e termina intersecando Queenstown Road.

Distanza dal centro: 3,2 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione della Overground, non rimanete particolarmente esaltati dall'ambiente circostante. Infatti, uscendo da una cancellata su Wandsworth Road, dominata dal ponte della Overground, nei pressi, vedete piccoli edifici anonimi, alcuni bruttini e malandati. A peggiorare le cose, dietro un piccolo spazio verde, vedete due grattacieli che si stagliano su Heathbrook Park. Dall'altro lato della strada, individuate un vicoletto, Matrimony Place, a cui si accede salendo tre gradini. Poco prima, osservate il numero 575 di Wandsworth Road, un immobile appartenente a The National Trust (di cui leggete nella "Storia"), che merita la visita per la preziosità delle sue rifiniture interne. A questo punto, riprendete il vostro cammino, entrando nel vicoletto di cui sopra e seguitelo, in modo da attraversare St. Paul's Churchyard. A lato, trovate un piccolo e stretto spazio verde, Eden at St Paul's Community Garden. Proseguite, lasciando la Saint Paul's Church Clapham sulla destra, raggiungendo uno spiazzetto, con a lato Rectory Grove. Seguite la strada sino all'incrocio con North Street, qui voltate a destra, camminando sino a vedere una casetta rossastra che ospita Clapham Pottery, una comunità autofinanziantesi e senza scopo di lucro, che offre corsi di ceramica.

Toponimo

La prima parte del nome si ritrova come (a) "Wendles wurðe" (693), "Wendleswurthe" (1067), "Wendelesorde" (1086), "Wendleswurda" (1184, 1194), "Wandleswurde" (1195, 1328), "Wandeswrðe" (1197), "Wandesworth" (1200), "Wendleswrth" (1203), e "Wanlesworth" (1203, 1339), "Wendleswurth" (1235), "Wendelesworth" (1241, 1428), "Wendlesworth" e "Wendelesworth" (1241, 1428), "Wendeswrth" (1247), "Wandysworth" (1382), "Wannesworth" (1393, 1471), "Wansworth", "Wandlesworth" e "Wansworth" (1675).

Storia

La storia di Wandsworth è riportata nella pagina dedicata a Wandsworth Town (London Borough of Wandsworth). In questa pagina web, riteniamo soffermarci solo su due punti, rispettivamente dedicati alla prima notizia documentata relativa all'esistenza di Wandsworth ed all'unica cosa interessante, dal punto di vista estetico, che riteniamo meriti la pena di essere vista, l'immobile al numero 575 di Wandsworth Road.

1. Primo documento che cita Wandwsorth

La prima notizia attestante l'esistenza di Wandsworth si ritrova in una concessione di epoca anglo-sassone che porta la data del 13 giugno 693. Come è tipico di molti documenti antichi, il testo è accompagnato da un'annotazione postuma, del XV secolo, scritta in Latino a mano: Westmonasterium . Surreia . Batricheseia . Telligraphia Agelrici Dorkiensis episcopi de terris de Baterseye Wassingham et Hideborne ecclesie Westmonasteriensi concessis anno DC.mo. nonagesimo tertio . Batersey cum limitibus. In prima rasura deberet scribi 'Agelricus' . In secunda rasura deberet scribi 'Petri de.' In tertia rasura deberet scribi 'Agelricus Dorkiensis episcopus.

Il documento presenta tre parti: due in Latino, di cui la prima è la concessione, la seconda riporta le firme, anche dei testimoni, la terza in anglo-sassone. Si tratta di una concessione relativa a 28 "manentes" a Battersea e 20 a Watsingaham e 20 "cassatae" presso "Hidaburna" (il Fiume Wandle), tutte nell'allora territorio del Surrey. I terreni sono concessi da Cædwalla, Re del Wessex e confermati da Æthelred, Re di Mercia, forse a Eorcenwald, sembra Vescovo presso S St Mary's di Barking. Il testo latino è il seguente:

In nomine domini nostri Jhesu Christi salvatoris . Ea que secundum decreta canonum et statuta synodalia salubriter definiuntur . quamvis sermo solus ad testimonium sufficeret . attamen ob incertam futurorum condicionem . firmissima scripturarum syngraffat . et cautionum cyrografis sunt roboranda .  Qua propter ego  . . . . . absque meritorum precedentium prerogativa pontificali nomine functus aliquam terram æcclesiæ beati . . . libenter impendere decrevi : His locorum limitibus designatum . Id est in batrices ege . xxviii . manentes . et alibi in villam quæ vocabulo fungitur Watsingaham . xx . Ex occidentali vero plaga fluminis . cujus vocabulum est Hidaburna . xx . cassatas . Quam videlicet terram a venerando rege Ceduuala acceptam . et ab Æthelredo regali culmine freto . roboratam : in cassatos sexaginta . viii . regulariter reciperam . sub testificatione plurimorum ; quorum nomina infra tenentur asscripta . Si quis vero hanc donationis munificentiam augere et amplificare voluerit ; augeat Deus partem ejus in libro vitæ .  Si quis vero tirannica fretus potestate . irritam facere nisus fuerit . noverit se in tremendo vivorum et mortuorum examine coram Christo singulorum facta . æqua discretionis lance librante .  Novemque angelorum ordinibus zizaniorum fasciculos sequestrata beatorum caterva conligantibus rationem districte reddituram . Scripta est autem hæc cartula idibus  Junii mensis . indictione . vi . Anno ab incarnatione domini sexcentesimo nonagesimo . iiio

Ego . . . . . propria manu subscripsi .
Ego Wilfridus episcopus consensi : et subscripsi . +
Ego Hædde episcopus consentiens . subscripsi . + .
Signum manus Æthelredi regis . + .
Signum manus Hagona abbatis . + .
Signum manus Hooc presbiter . + .
Signum manus Eadberht .
Ego Headda episcopus consentiens subscripsi . + .
Ego Tirtil episcopus crucem infeci . + .
Ego Eadgar electus crucem infeci . + .
Signum manus Wecca . +
Ego Tidbald abbas crucem infeci . + .
Signum manus Ceduualla regis . + .
Signum manus Wynberhti abbatis . + .
Signum manus Cissi ministri . + .
Ego Brihtuuoldus archyepiscopus crucem infeci. + .
Ego Brihtmærus episcopus consentiens subscripsi . + .
Ego Waldhere episcopus consentiens subscripsi . + .
Ego Eadmund electus crucem infeci . + .
Ego Cotta abbas crucem infeci. + .
Hæc sunt termina huius telluris .

&Þis syndon þa landgemæru to badrices ege 7 to wendles wurðe ; þæt is ærest heah yfre . of heah yfre into ceokan ege . of ceokan ege into gryddeles elrene . of gryddeles elrene . into ðara smalan ac . Of þara smalan ac ; into rysmere . Of rysmere into leoddebeorge . Of leoddebyrge . into uckebyrge . Of uccebyrge into bernneardes byriels . Of byrnærdes byrielse . inne þane blacan mor . Of þan blacan more ; oð middan hlida burnan . Of hlida burnan . in gibbe felde . Of gibbe felde . in þa blaca dic . Andlang blaca dic ; into beferiþi . Of beferiðe : andlang stræte ; into fugel riþie . Andlang fugel riðie . into þære tæmese oþ midne streame . Andlang streames . eft into heah efre .

Nel testo anglo-sassone, abbiamo evidenziato le due parole che rappresentano il primo riferimento noto all'attuale Wandsworth, confermando quanto abbiamo anticipato in "Toponimo".

2. Il 575 di Wandsworth Road

The National Trust possiede una casa che definisce "An extraordinary home and an intriguing work of art". Si tratta di una modesta villetta a schiera del primo XIX secolo, comprata dall'Ente citato nel 2010, per i ricchi ed impressionanti interni creati da Khadambi Asalache (1935-2006), nato in Kenya, Poeta, Filosofo della matematica e funzionario britannico. Comprò la casa nel 1981, mentre lavorava al Tesoro, e per un periodo di 20 anni (dal 1986) trasformò la sua casa in un opera d'arte. Spinto dalla necessità di mascherare la persistente umidità nella sala da pranzo nel seminterrato, originariamente, pose tavole di pino per coprire l'umidità. Poi, continuò ad impreziosire quasi ogni parete, soffitto e porta della casa con squisiti intagli, che fece di persona, utilizzando porte di abete e pavimenti trovati in cassonetti. La casa è come la lasciò, con le sue decorazioni dipinte sulle pareti, porte e pavimenti e con le stanze arredate con i mobili intragliati fatti a mano, nonché le raccolte accortamente organizzate di oggetti belli e funzionali, tra cui calamai di vetro compresso, ceramiche rosa e color rame con riflessi iridescenti, cartoline e la sua macchina da scrivere.

Lambeth - Visita guidata

Uscendo dalla stazione, seguite il percorso per raggiungere Wandsworth Road

Uscendo dalla stazione, seguite il percorso per raggiungere Wandsworth Road

Grattacieli

Grattacieli

Il cartello che segnala "Matrimony Place"

Il cartello che segnala "Matrimony Place"

Il sentiero che percorrete dopo aver salito i tre gradini

Il sentiero che percorrete dopo aver salito i tre gradini

Eden at St Paul's Community Garden, con sullo sfono il grattacielo

Eden at St Paul's Community Garden, con sullo sfondo il grattacielo

Una tomba davanti a St Paul's Church Clapham

Una tomba davanti a St Paul's Church Clapham

North Street

North Street

Clapham Pottery

Clapham Pottery

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it