www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Tulse Hill

Sintesi

Tulse Hill è una stazione ferroviaria (Southern, Thameslink).

Distanza dal centro: 5,5 miglia.

Attrattiva: discreta.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione ferroviaria, vi trovate in Station Rise, una stradina che vi porta sulla più ampia Norwood Road. Proseguite senza girare a sinistra in Christchurch Road, sino ad un incrocio: se andate a destra, entrate in Thurlow Park Road, se andate a sinistra, in Tulse Hill. E' una zona di sali-scendi, con del verde e case tipiche.

Toponimo

L'antico nome dell'area è totalmente diverso da quello attuale. In passato, il nome ricorre come "Budele" (1202, 1231), "Buddeleg(h)" (1251, 1279),  "Bodele" e "Budele" (circa 1300), "Buddele" (1367), "Bodley" (1535), "Bodyleys" (1777). Il nome attuale, come leggerete nella "Storia", si ricollega alla Famiglia Tulse, già risultante risiedere qui nel XVII secolo, citata in documenti locali nel 1656 e determinante nel cambiamento del nome, probabilmente quando Sir Henry Tulse, che qui possedeva dei terreni, divenne "Lord Mayor" (Sindaco di Londra) nel 1683.

Storia

La storia originaria e successiva di Tulse Hill e della contigua area settentrionale (l'attuale Brockwell Park) è fornita alla voce "Tulse Hill and Brockwell Park", in"Survey of London: Volume 26, Lambeth: Southern Area", (1956), pagine 155-166 ed alla voce "Lambeth: The parish", in "A History of the County of Surrey: Volume 4", (1912), pagine 50-64, che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Le aree oggi dette Tulse Hill e Brockwell Park (a nord della prima e vicinissima alla stazione di Herne Hill) corrispondono approssimativamente a quelli che nei secoli passati furono i piccoli Manors di Bodley, Upgrove e Scarlettes (i nomi variano significativamente nel corso del tempo) nella Parish di Lambeth, i cui confini (dei Manors) non possono essere definiti esattamente. Diversi sono i riferimenti testuali alla Famiglia de Bodyleys, che possedeva terreni a Lambeth nel XIII secolo. Al principio del XIV secolo, Richard Hardel de Bodyleys possedeva qui delle terre. Alla sua morte, sua moglie Margery li tenne in dote per la durata della sua vita.  Il loro figlio ed erede, John, sembra essere morto prima di sua madre, ciò spiega perché la tenuta (Estate) passò ad Edmund, figlio di William Hardel. Nel 1352, 66 acri di terra ed un acro di bosco in Lambeth vennero concessi all'Hospital of St. Thomas the Martyr di Southwark (un Priorato agostiniano); la prima fonte che abbiamo citato all'inizio, riferisce che la concessione venne dalla Corona (per ricevere 130 acri di terra e la reversione di altri 67 acri  tutti che erano appartenuti alla Famiglia Hardel, per la salute delle anime dei concedenti ed il "sostentamento dei poveri malati"), la seconda fonte, dal citato William Hardel. Alla stessa data, Hugh de Brikelesworth, Parroco della Church of St. Olave di Southwark, concesse all'Ospedale un podere, 128 acri di terra e 2 acri di bosco in Lambeth, che, nel 1379, comprò anche 20 acri di terra a Lambeth da Sir Nicholas de Carrew. Quest'ultimo, cinque anni dopo ottenne terre a Lambeth che precedentemente appartenevano a Stephen Skarlet. Nel 1456, un fitto del Manor di Bodley venne concesso a Ralph Leigh e nel 1537, un fitto dei Manors di Bodley ed Upgrove con tutte le terre chiamate Scarlettes venne concesso a William Peter di Londra. Nel seguente 1538, la proprietà venne ceduta alla Corona col nome di "Bodley cum aliis" e stimate £ 7 6s. 8d., con 10 ettari di bosco del valore di 10s. Il 28 aprile 1542, il Manor di Bodley venne concesso a vita a Sir Richard Longe e nel 1545, la reversione del Manor di Bodley e dei Manors di Upgrove e Scarletts, tutti descritti come precedentemente appartenenenti all'Ospedale citato, vennero concessi a Richard Andrews e William Grosse, al canone annuo di 13s. 6d. Nello stesso anno, tale canone venne concesso a John Williams e William Rainsford. Successivamente, i Manors passarono a Sir John Leigh, che li possedeva nel 1564. La tenuta andò a suo nipote John, ma la tenuta venne data a suo nipote Giovanni con riserva di diritti a favore di Agnes Paston, moglie di Edoardo Fitzgarrett, suo secondo marito, e figlia del citato Sir John Leigh. Nell'autunno dello stesso anno, John Leigh trasmise i Manors a John Glascocke ed Edward Walshe come amministratori fiduciari, e nel 1566, sua cugina Agnes e suo marito Edward Fitzgarrett si unirono con John Leigh ed i suoi amministratori fiduciari in ciò che sembra essere stato un ulteriore accordo. I manors vennero fittati a Richard Blunt qualche anno prima e nel 1573 vennero trasferiti a lui da John Leigh e sua moglie Margery. Richard Blunt morì nel 1575, lasciando i Manors a sua moglie Margaret a vita, con riserva di diritti alla sua unica figlia Elizabeth, allora minorenne. Nel 1592, Nicholas Saunder e sua moglie Elizabeth, "daughter and sole heir" di Richard Blunt, trasmise i Manors a Thomas Jones e Gerome Stevens. Nel 1634, la proprietà, nei documenti del citato Ospedale, veniva descritta come "All those the mannors called or knowne by the names of Bodyleyes Upgroves and Scarlettes", contenente circa 250 acri. Nel 1656, le tenute erano nelle mani della Famiglia Tulse. Sir Henry Tulse fu Sindaco di Londra nel 1683–1684 e fece fortuna col commercio degli schiavi dall'Africa occidentale. Durante il "Commonwealth", Bodley, Upgrove e Scarlettes furono della Famiglia Tulse, da cui Tulse Hill trae il nome. La figlia di Sir Henry Tulse, Elizabeth, nel 1676, sposò Richard (il primo Lord) Onslow, "Speaker of the House of Commons" dal 1708 al 1710.  Dopo la morte di Richard Onslow, nel 1717, i terreni di Lambeth passarono a suo figlio Thomas Onslow, che morì nel 1740, e poi a suo nipote, Richard Onslow, che morì nel 1766 senza prole. La proprietà venne allora divisa tra i discendenti delle sorelle del citato Richard Onslows, e nel 1789, gran parte di essa venne venduta a William Cole; il resto, che comprendeva le parti settentrionali ed occidentali di quello che oggi è chiamato Brockwell Park (vicinissimo alla stazione di Herne Hill), venne apparentemente venduto all'incirca allo stesso tempo a William Winter. Nel 1766 e 1769, William Cole era stato ammesso a due frazioni di 16 acri di terre limitrofe, parte del Lambeth Manor, note come Page's Fields. Con testamento datato 5 giugno 1807, William Cole divise la sua proprietà: la sezione occidentale, compresa Tulse Hill ed i suoi diritti su Page's Fields vennero lasciati a Mercy Cressingham, mentre la sezione orientale, comprendente il suo "capital messuage" noto come Brockwell Hall, con le sue terre e pertinenze, venne lasciata a Richard Ogbourne di Bishopsgate Street, Cartolaio. Nel 1809, Richard Ogbourne vendette Brockwell Hall ed 60 acri di terra a John Blades,  un produttore di vetro, che successivamente comprò anche parte della terra di Winter. La parte occidentale o parte di Tulse Hill part della tenuta (Estate) venne urbanizzata dal marito di Mercy Cressingham, il Dottor Thomas Edwards, mentre la maggior parte della sezione orientale rimase inedificata proprietà privata della Famiglia Blades-Blackburn, fino a quando venne comprata per trasformarla in parco pubblico. Tuttavia, prima che le due parti assumessero caratteri differenti, sembra che vi fosse stato un tentativo di breve durata tra John Blades e Thomas Edwards di cooperare nell'urbanizzare l'intera area. Ad ogni modo, come scritto, lo sviluppo edilizio di Tulse Hill si deve largamente all'iniziativa del Dottor Thomas Edwards (1775?–1845). Nel 1810, c'era solo una casa sui terreni di Thomas Edwards, Tulse Hill Farm e c'erano solo brevi facciate sulle strade esistenti. A prima vista, perciò, non si sarebbe pronosticato uno sviluppo urbano significativo nel corso dei successivi decenni. Al contrario, la piacevole ubicazione su terreni elevati unita all'imprenditorialità del Dottor Thomas Edwards trasformarono in breve tempo Tulse Hill in un fiorente sobborgo residenziale. Non si sa chi progettò lo schema urbanistico. Forse si trattò di Candler e Buckingham (una ditta di vivaisti di Vauxhall, che, nel 1823, firmarono la mappa della Collezione Papworth di dipinti presso il Royal Institute of British Architects, dove si vedono poche strade che coprono entrambe le parti), ma Daniel Gould venne assunto da Edwards come "Surveyor" dal 1813 almeno sino al 1842; Tulse Hill venne "parcellizzata .. a fini edificatori" dal citato Gould, per cui, è più probabile che egli suggerì come le strade dovessero essere disegnate. Ad ogni modo, le strade indicate, che dovevano fornire l'accesso a ampie case indipendenti con grandi giardini, ora chiamate Tulse Hill e Upper Tulse Hill, erano indicate sulla mappa come Lower Tulse Hill Road e Upper Tulse Hill Road e dovevano già essere state costruite dal Dottor Thomas Edwards prima del 1821 ed il successivo sviluppo edilizio delle sue tenute seguì le linee mostrate dalla mappa. Mentre John Blades, evidentemente, non era attratto dal progetto, per cui, la storia delle due tenute diversero. Il Dottor Edwards aveva fatto il primo passo nel 1814, quando pagò 500 sterline per una sottile striscia di terreno che collegava Brixton Hill con la sua terra su Tulse Hill. Poi, come detto, prima del 1821, realizzò le due strade private citate, ora Tulse Hill e Upper Tulse Hill, che fornivano accesso a gran parte della sua tenuta. Ma soddisfacendo un reale bisogno di mobilità, vennero rilevate dalla Parish almeno dal 1822 ed i pedaggi vennero aboliti. Dopo la morte del Dottor Edwards nel 1845 e di sua moglie nel 1851, la maggior parte della tenuta passò al fratello di Mercy Edwards, Jonah Cressingham. La parte più importante della tenuta ancora da edificare era Page's Fields, che comprendeva circa 16 acri tra Tulse Hill e Norwood Road. Tale terra, un tempo parte del Lambeth Manor, fu affrancata nel 1844. Una strada, ora detta Trinity Rise, venne costruita dopo poco per collegare Tulse Hill con Norwood Road. Nell'Imperial Gazetteer of England and Wales del 1870-72 di John Marius Wilson, Tulse Hill è così definita: "a chapelry in Lambeth and Streatham parishes, Surrey; ¾ of a mile W of Dulwich r. station. It was constituted in 1856; and it has a post-office under London S. Pop., 2,334. Houses, 370. The living is a p. curacy in the diocese of Winchester. Value, not reported.* Patron, J. Cressingham, Esq. Schools, for at least 400 children, were built in 1862.". Nel Gazetteer of the British Isles (1887) di John Bartholomew, Tulse Hill è definita "eccl. dist. and ry. sta. (for Lower Norwood), Lambeth and Streatham pars., Surrey - dist., pop. 4762; the sta. is 5 miles S. of Ludgate Hill sta., London.". Tulse Hill viene ritenuta il luogo di nascita dell'Astrofisica, dato che nel 1856, l'Astronomo Sir William Huggins realizzò qui un osservatorio privato, dove condusse delle ricerche pioneristiche in relazione a stelle, nebulose e comete. Egli continuò i suoi studi a Tulse Hill sino al 1908, dove morì due anni dopo. Nel 1939, il London County Council iniziò la costruzione della vasta Tulse Hill Estate, dove crebbe uno degli ultimi Sindaci di Londra, Ken Livingstone. Tale Amministrazione continuò a realizzare altri immobili, che vennero completati verso la metà degli anni '70 del XX secolo dal successore del London County Council, il Greater London Council. Un notevole numero di residenti di Tulse Hill ancora fitta le case pubbliche o da associaizoni edilizie, anche se nell'area sono state realizzate costruzioni private.

Lambeth - Visita guidata

Edifici tipici

Edifici tipici

Uno degli incroci di Thurlow Park Road

Uno degli incroci di Thurlow Park Road

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it