www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Northumberland Park

Sintesi

Northumberland Park è una stazione ferroviaria che rientra per poco nel London Borough of Haringey, trovandosi nell'angolo nord-orientale di tale Municipalità, a circa 500 metri sia dal confine (verso nord) col London Borough of Enfield, che (verso est) col London Borough of Waltham Forest. L'area, largamente residenziale, essendo formata da case ed appartamenti, è frammentata sia fisicamente che socialmente, e forma oggetto di piani di riqualificazione. La squadra di calcio del Tottenham Hotspur giocava presso Asplins Farm, accanto alla linea ferroviaria, prima di trasferirsi a breve distanza, nel 1899, presso White Hart Lane.

Distanza dal centro: 8,4 miglia.

Attrattiva: nulla. Non solo l'area è uno dei tanti sobborghi Londinesi, in aggiunta è uno dei distretti più poveri di Londra (e dell'Inghilterra), senza contare i problemi di sicurezza ......

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete lungo Garmad Road, nel punto in cui è sovrastata dal ponte della ferrovia. Verso ovest (sinistra), vedete l'intersezione con Park Avenue Road. Immediatamente percepite la problematicità dell'area, un contesto variegato con tradizionali casette ad un piano e negozi a livello stradale, o casette ad un piano residenziali, ma anche edifici moderni non elevati ed edifici più vecchi a due e tre piani. Andate, piuttosto, in direzione opposta, verso est (destra), passate sotto al Ponte della ferrovia, seguendo la citata Garmad Road, seguendola quando diventa Marsh Lane. Siete nei pressi dello spazio verde Tottenham Mashes, attraversato dal Torrente Pymnes e lambito dal Fiume Lea.

Toponimo

Analizziamo le due componenti, in ordine storico:

a. Park

Nel corso dei secoli, l'ambiente rurale di Tottenham, formato da boschi e campi, fu gradualmente trasformato. Nel 1502, è documentato il nome del campo "Parkefeld", ubicato in prossimità di un parco di caccia in quel secolo esistente. "Park", per designare il distretto, ricorre sulle Ordnance Survey Maps del 1877 e 1904.

b. Northumberland

Deriva dai Duchi di Northumberland, nella cui famiglia un residente di Tottenham, Hugh Smithson, entrò a far parte, per matrimonio, nel XVIII secolo, diventando, anch'Egli, Duca. Il nome venne esteso alla locale stazione, aperta nel 1842, originariamente come mera fermata ed alla fine degli anni '50 del XX secolo, fu crato un viale ricurvo tra Tottenham High Road e la stazione, su un terreno dietro il sito di "Black House", una villa medioevale che era appartenuta ai Duchi di Northumberland. Pertanto, il viale fu concordemente chiamato "Northumberland Park".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area si ricavano dalla Mappa redatta da Thomas Clay per conto del Conte del Dorset della Parish di Tottenham del 1619; sono fornite da William Robinson in "The history and antiquities of the parish of Tottenham High Cross" (1818); si ricavano dal "Survey of Tottenham Parish" di James Wyburd (1798); si leggono in "Calendar of the Patent Rolls Preserved in the Public Record Office: Edward III: 1334-1338" (1895); in "A History of the County of Middlesex: Volume 2, General; Ashford, East Bedfont With Hatton, Feltham, Hampton With Hampton Wick, Hanworth, Laleham, Littleton" (1911), alla voce "Ancient earthworks" (pagine 1-14); sono fornite da A. P. Baggs - Diane K. Bolton - Eileen P. Scarff - G. C. Tyack in "A History of the County of Middlesex: Volume 5, Hendon, Kingsbury, Great Stanmore, Little Stanmore, Edmonton Enfield, Monken Hadley, South Mimms, Tottenham" (1976), alle voci "Tottenham: Growth before 1850" (pagine 313-317), "Tottenham: Growth after 1850" (pagine 317-324), "Tottenham: Economic history" (pagine 333-339); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010); si leggono in "Northumberland Park Profile – May 2012" (Haringey Council); in "Northumberland Park Strategic Report - February 2015" (Fletcher Priest Architets); in "HARINGEY Ward Profile: Northumberland Park 2018" (Haringey Council); sono fornite da Kathryn Rogers Merlino in "Urban grain and the vibrancy of older neighborhoods: metrics and measures" (University of Washington, Seattle), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Dave Hill "Regeneration - or pushing out the poor? Labour divides in bitter housing battle" (29 ottobre 2017, The Guardian); Aditya Chakrabortty "Lives torn apart and assets lost: this is what a Labour privatisation would mean" (19 gennaio 2017, The Guardian); "Northumberland Park" (Tottenham Regeneration -Haringey Council).

1. Eventi storici di rilievo

Al fine di agevolare la lettura, distinguiamo la trattazione in paragrafi:

1.1 Romani-Sassoni-Normanni

Un insediamento Anglo-Sassone, altrimenti non documentato, è indicato dal riferimento a Tottenham, "Toteham" nel Normanno Domesday Book (1086), che presumibilmente confinava con la Strada Romana, la Medievale Tottenham Street, lungo la quale si concentrò buona parte della popolazione sino al XIX secolo. Verso est, si trovavano ricchi pascoli sulle Paludi (Marshes) vicino al Fiume Lea, mentre ad ovest, si estendevano terreni più poveri, con boschi i cui confini, nel Medioevo, furono gradualmente ridotti verso Muswell Hill. 

1.2 XIII-XIV secoli

Nel 1254, il Manor di Manor di Tottenham venne diviso e la parte che divenne "Manor di Bruces", fu assegnata a Sir Robert de Bruce, figlio di Isabel, sorella del Conte John. Nel 1335, 1/3 di tale Manor di Bruces fu concesso a Richard Spigurnel, da cui passò a John de Mocking, divenendo il (sub)Manor di Mockings (v. paragrafo specifico). La cascina del sub-Manor di Mockings del XIV secolo (v. paragrafo specifico), era protetta da un fossato, e si trovava sul lato meridionale di Marsh Lane (in seguito Park Lane), tra High Road e le Paludi.

1.3 XVII secolo

Nel 1619, la maggior parte dei residenti viveva ancora lungo High Road, principalmente attorno a Tottenham Green presso High Cross, ulteriormente a nord vicino all'incrocio con Berry Lane (poi Lordship Lane), e lungo il tratto da Marsh Lane (in seguito Park Lane) al confine di Edmonton. Delle costruzioni erano ravvicinate a nord di Marsh Lane, fornendo un contrasto con la parte deserta di High Road nell'estremo sud della Parish di Tottenham. Ad est di High Road, c'erano quattro case a Page Green, di più a "The Hale", e poche lungo Marsh Lane sino a Asplins Farm, leggermente ad est della moderna stazione ferroviaria di Northumberland Park. Nel 1619, Asplins farm-house (casa colonica) era grande, come lo erano Ducketts farm-house, Willoughbies lungo un sentiero a nord, Crokes farm-house, appartenente a Sir Edward Barkham, a sud dell'angolo tra White Hart Lane ed High Road. Il sito di Asplins Farm, 6 acri, chiamato "Hencroft", fu contrassegnato come "ora convertito in un giardino di rose", il che implica che da poco vi era stata un'espansione di tale lucrativa attività, presumibilmente per fornire petali ai Farmacisti. Quindi, nel 1619, le rose erano coltivate su terreni a Marsh Lane appartenenti ad Asplins Farm; venivano coltivate anche su due poderi vicini, così come a sud-est di High Cross Green, di fronte all'estremità orientale del terreno della Canonica, e su campi di rose più estesi dal New River a nord-ovest di Serles Green.

1.4 XVIII secolo

Al principio del XVII secolo, Asplins farm-house subì delle modifiche, e verso il 1750, ebbe una facciata a tre piani. Sebbene le rose non siano documentate nuovamente, le terre di Asplins erano molto vicine a quelle di William Coleman (circa 1743-1808), che, nel 1777, aveva un vivaio locale. Coleman possedeva circa 60 acri alla fine del XVIII secolo, metà ad ovest di High Road su entrambi i lati di Church Road, dove sopravvivono Nursery Street e Nursery Court, e metà confinante con Marsh Lane, in un lotto più tardi segnato da Lansdowne Road, Sutherland Road, Chalgrove Road e Shelbourne Road. Nel 1783, vicino ad High Street, in Marsh Lane, venne costruito un Ospizio di mendicità (dove gli ospiti, in cambio di attività lavorative, ricevevano vitto ed alloggio).

1.5 XIX secolo

La vedova del citato William Coleman, Anne ed il figlio George (morto nel 1822) continuarono il suo vivaio di Tottenham, presumibilmente, dal "Vecchio Vivaio" di Marsh Lane dopo che 22 acri ad ovest di High Road furono messi all'asta nel 1810. Sarah Coleman, probabilmente la vedova di George, condusse l'attività sino al 1833, mentre Charles Coleman lavorò un'area più piccola in Church Road. Verso il 1800, c'erano anche serre sul lato settentrionale di Marsh Lane e lungo Willoughby Lane, Negli anni '90, numerosi erano i vivai, anche nei pressi di Northumberland Park. Il 1 aprile 1842, la "Northern & Eastern Railway" aprì qui soltanto una fermata, denominata "Marsh Lane", traendo il nome dal sentiero (Lane) che attraversava la campagna per Tottenham Marshes, su cui era situata. La novità non migliorò sensibilmente le comunicazioni con Londra, né determinò la nascita di nuovi centri di popolazione intorno alle prime stazioni, ad est di Tottenham Hale e vicino ad Asplins Farm. Tuttavia, portò opportunità di sviluppo alle fattorie ed agli orti del circondario, ed alla fine degli anni '50 del XX secolo, fu allestito un viale ricurvo tra Tottenham High Road e la stazione, su un terreno dietro il sito di "Black House", una villa medioevale che era appartenuta ai Duchi di Northumberland. Pertanto, il viale fu concordemente chiamato Northumberland Park e fu affiancato da case per le classi medio-alte, documentate nel 1863, alcune delle quali ancora esistenti. Nella metà degli anni '60 del XIX secolo, nella parte orirentale della Parish di Tottenham, la maggior parte degli immobili lungo High Road ancora aveva alle spalle aperta campagna a nord di Tottenham Hale ed a sud di Marsh Lane. Oltre la ferrovia, le Paludi contenevano poco a parte Ferry Lane, che conduceva oltre Tottenham Lock ai mulini da poco sventrati, e da Stonebridge Lock, Asplins Farm. Il centro della Parish era anche rurale. Quest'area è caratterizzata da strade storiche in direzione est-ovest attorno alle quali si è sviluppato il "grano urbano" (grado in cui le caratteristiche fisiche quantitative delle facciate sono finemente mescolate e varie a livello stradale); come risulta dalla serie delle mappe storiche. Park Lane, Northumberland Park ed High Road sono visibili sulle mappe dal 1871, prima che l'area circostante fosse sviluppata. A Northumberland Park, negli anni '60 del XIX secolo, visse Charles Bradlaugh (1833-1891), fondatore della "National Secular Society" (NSS), che propugnava la separazione tra delle Istituzioni governative e delle persone incaricate di rappresentare lo Stato da Istituzioni religiose e dignitari religiosi. A Tottenham, vi fu una graduale riduzione dei terreni agricoli, da 2.280 acri (1870) a 1.604 acri (1890), 1.495 acri (1900), 881 acri (1910). Scomparvero, parallelamente, le fattorie.

1.6 XX secolo

Al principio del XX secolo, Asplins Farm su Marsh Lane (ora Park Lane) era ancora una fattoria operativa e nel 1933, Asplins farm, esisteva ancora, risultando in quell'anno nel "Kelly's Directory" del Middlesex. A Northumberland Park, visse Walter Tull, Calciatore, al numero 77, che fu il primo Ufficiale di colore dell'Esercito Britannico durante la Prima Guerra Mondiale, mentre giocava per il Tottenham Hotspur. Negli anni '30 del XX secolo, il Consiglio del Distretto Urbano di Tottenham autorizzò l'uso temporaneo di terreni paludosi a nord di Ferry Lane, comprò 8 acri come sito permanente a Marsh Lane e mise a riposto 10 acri sulla nuova White Hart Lane Estate. La fabbriche presero il posto dei vivai superstiti a nord della stazione e l'industria si estese oltre la Great Estern Railway, lungo il bordo delle paludi: le fabbriche di Keith Blackman furono costruite nel nord-est di Tottenham Hale nel 1938 e la vecchia casa colonica di Asplins (Asplins farm-house) fu circondata da fabbriche, che erano in costruzione lungo entrambi i lati di Garman Road. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed ll 6 giugno 1941, Northumberland Park fu colpito da 22 bombe tedesche altamente esplosive ed 1 mina paracadutata. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, aumentò la costruzione di edifici da parte delle locali Autorità, la maggior parte su siti più vecchi ed in parte su locali bombardati. Vennero realizzati dei bungalow temporanei, e nel 1946, si progettò di ricollocare in casa circa 300 persone nelle nelle strade danneggiate dal Conflitto, Asplins Road, Manor Road e Chalgrove Road. Nell'arco di 15 anni dalla fine degli anni '50, Asplins farm-house (esisteva ancora nel 1951), siti industriali dismessi e la maggior parte delle ville di Northumberland Park furono sostituite dall'estesa proprietà delle Autorità di Northumberland chiamata "Northumberland Estate", formata da edifici lastricati e case a schiera opache. A Northumberland Park, perciò, residuarono solo pochi altri edifici pre-Vittoriani. Nel 1968, con l'apertura della Victoria Line (linea azzurra), fu costruito un ampio deposito accanto ai binari della linea principale, ma l'ipotizzato servizio-navetta su tale linea sino alla stazione venne accantonato. Nel 1972, fu aperta la Scuola di Northumberland Park negli edifici della pregressa Scuola di Tottenham, che si trasferì dopo poco in un edificio appositamente costruito a Trulock Road.

1.7 XXI secolo

Oggi, elevata è la disoccupazione e la maggior parte dei residenti vive in case a fitto appartenenti alla locale Amministazione o ad Associazioni. Dal punto di vista etnico, prevalgono gli Africani di colore, di nascita o discendenza, seguiti dai Britannici Bianchi, Caraibici di colore, Turchi, Polacchi, Curdi, ed altre minoranze. Northumberland Park Estate ed aree limitrofe sono formate da diversi luoghi e quartieri che sono stati sviluppati nel tempo. A causa della mancanza di uno sviluppo coerente, l'area è sempre stata composta da piccoli, isolati, frammentari sviluppi non collegati tra loro dalle strade locali. Ci sono un gran numero di case a schiera di proprietà privata nel centro della zona, così come più grandi proprietà dell'Amministrazione locale. Un'indagine effettuata dalla citata Amministrazione locale ha evidenziato come i residenti non percepiscano l'area come un quartiere, ma si identificano con la strada o il blocco in cui vivono (Park Lane, casa Kenneth Robins, Stellar House, ecc.), proprio come conseguenza dell'incoerente sviluppo di cui abbiamo appena scritto. Numerosi sono i vicoli-ciechi nell'area e non è chiara la rete stradale. In generale, le strade in direzione est-ovest sono ben definite, ma mancano i collegamenti nord-sud, contribuendo alla frammentazione dell'area. In aggiunta, l'area soffre per la presenza di spazi pubblici e privati indefiniti, che non sono sempre ben curati. L'indagine ha dimostrato che alcuni residenti non si sentono al sicuro nella sfera pubblica, le entrate non affacciano sulla strada e molte facciate sono inattive, lasciando le strade mal definite e non ben vigilate. Nonostante la presenza di un certo numero di abitazioni decenti, che potrebbero essere mantenute e migliorate, la maggior parte degli edifici del Dopo-Guerra crea condizioni urbane scarsamente strutturate con, come indicato sopra, una rete poco chiara di strade e spazi indefiniti. C'è una predominanza di alloggi sociali e di case più piccole. A peggiorare le cose, Northumberland Park patisce alti livelli miseria, risultando uno dei distretti più poveri di Londra e dell'Inghilterra.

2.1 Manor di Mockings

Nella parte Storica, avete letto che, nel 1254, il Manor di Manor di Tottenham venne diviso e la parte che divenne "Manor di Bruces", fu assegnata a Sir Robert de Bruce, figlio di Isabel, sorella del Conte John. Il 7 giugno 1335, a York, Eduardo III concesse 1/3 di tale Manor di Bruces (per la precisione 1/3 di 1/3 del Manor di Tottenham) a Richard Spigurnel, da cui passò a John de Mocking, divenendo il (sub)Manor di Mockings. Nel 1377, morì Isabell, erede di Morteyne, e moglie di Edmund Avenell, possedendo una tenuta chiamata nei documenti della Famiglia, il Manor di "Totingham" nel Middlesex, e Sir Richard Chamberlaine, cugino e erede di Edmund Morteyne, ne prese possesso, pagando ad Avenell 7 marchi di canone durante la sua vita, Ma questo certamente non è uno dei Manors di cui leggerete. Appare dai Rotoli dei Tribunali, che la detta Isabell possedeva una casa e terre, che in passato erano state di Ralph Du Kay, del Manor di Bruses; terreni nei Manors di cui leggerete (Bruses, Pembrokes, Daubeneys, Mockings) andarono al suo figlio minore, in mancanza di figli maschi, alle figlie come coeredi. Nel 1340, Richard Spigurnel confermò il trasferimento del citato terzo di terzo del Manor di Tottenham a John de Mocking, del Somerset, e sua moglie Nichole, che lo tenne per il Contado di Pembroke. Dopo le morti di John (1347) e Nichole (1348), i terreni passarono al loro figlio Nicholas, che morì nel 1360, lasciando come coeredi le figlie Margaret, moglie di Roger Shipbroke, ed Idony, moglie di Simon Benington. La morte di Idony (1361) e quella di suo figio John di Abingdon (1363) portarono la sua metà alla Famiglia Shipbroke, che in pochi mesi, trasmise l'intera Tenuta ad Helming Leget e sua moglie Margery, vedova di Nicholas Mocking. Nel 1397, passò al figlio di Helming ed omonimo, e nel 1427, al suo nipote Thomas, che la ipotecò a favore di John Gedney. In tale anno, la Tenuta fu chiamata per la prima volta Manor di Mockings, quando la zia di Thomas Elizabeth Leget reclamò i suoi diritti su Gedney. Dal tempo di John Gedney, il Manor di Tottenham rimase unito, sebbene fose normalmente descritto collettivamente come i Manors di Pembrokes, Bruces, Daubeneys, Mockings. Tutte le quattro parti furono conferite da Gedney a Thomas Staunton, Merciaio, ed altri Fiduciari, che nel 1459 furono autorizzati a concederle a vita a Joan, a vedova Gedney, con regresso a Richard Turnaunt, marito di sua figlia defunta Elizabeth, e sua moglie Joan. Nel 1492, alla morte di Joan Gedney, le parti citate pasarono alla Famiglia Turnaunt, che, nel 1464, nuovamente le attribuì a Thomas Staunton ed altri. Nel 1486, Turnaunt morì possedendo i Manors, che passarono alla figlia Thomasine, nipote di Joan Gedney e moglie di Sir John Risley. Nel 1507, fu eseguito un recupero e le terre furono assegnate a vita a Risley, con regresso al Vescovo di Winchester e altri feudatari in nome del Re. Risley, che sopravvisse a Thomasine, morì senza figli nel 1511 o 1512, quando i terreni passarono alla Corona. Nel 1513, i Manors di Tottenham, con tutte le proprietà di Risley a Tottenham, Edmonton ed Enfield, furono concesse in coda a Sir William Compton, alla cui morte, nel 1528, passarono a suo figlio Peter, minorenne, che nel 1549, fu succeduto dal figlio postumo Henry, in seguito Lord Compton (morto nel 1589). Anne, la seconda moglie di Henry, presumibilmente tenne Tottenham come sua dote; Ella sposò Robert Sackville nel 1592, ed in seguito, trasferì i Manors al suo figliastro William, Lord Compton, in seguito, Conte di Northampton, che li vendette o li ipotecò a Thomas Sutton e Thomas Wheeler. Nel 1604, Wheeler vendette i Manors a Thomas Sackville, Conte del Dorset, a cui, nel 1608, successe suo figlio Robert Sackville. Nel 1609, i Manors andarono a Richard, figlio di Robert e figliastro di Anne, e nel 1624, al fratello di Richard, Edward. Nel seguente anno, furono venduti, per pagare i debiti di Richard, e nel 1626, convogliati ad Amministratori fiduciari per l'uso di Hugh Hare, Lord Coleraine. Dal 1626, i quattro Manors di Tottenham passarono per oltre un secolo ai membri della Famiglia Hare. Nel 1682, passarono da Hugh, Lord Coleraine, a suo figlio Henry, Autore principale della Storia di Tottenham, e nel 1708, da Henry, Lord Coleraine, a suo nipote ed omonimo, alla cui morte senza legittimi eredi, nel 1749, la linea nobiliare si estinse. Il giovane Henry, Lord Coleraine, con testamento del 1746, aveva lasciato tutte le sue terre nel Middlesex ad Henrietta Rose Peregrina Duplessis, una figlia nata in Italia nel 1745 da Rose Duplessis, figlia di un Ecclesiastico Francese. La giovane Rose fu riconosciuta Signora del Manor 1749 al 1755, ma fu poi esclusa, come estranea, mentre gli eredi di Lord Coleraine di diritto rimasero esclusi dal suo testamento. Perciò, i Manors andarono alla Corona sino al 1763, in parte grazie all'interesse di Chauncey Townsend, Parlamentare, fu approvato un Atto privato che autorizzava la loro concessione ai Curatori di Rose, che aveva sposato suo figlio James Townsend. I Manors passarono nel 1787 da James a suo figlio Henry Hare Townsend, che vendette all'asta la maggior parte delle terre nel 1789 e vendette le Signorie nel 1792 a Thomas Smith di Grey's Inn. Nel 1805, furono trasferiti da Smith a Sir William Curtis, Parlamentare, di Cullands Grove (Southgate), un ex Sindaco di Londra. Successivamente, i Manors andarono alla Famiglia Curtis, che possedeva anche la Signoria di Edmonton.

2.2. Manor House di Mockings

Nel 1455-1456, tale Manor House, sul lato meridionale di Marsh Lane (poi Park Lane) era tenuta da Joan Gedney. Nel 1585, fu affittata ad Alice Marsh, vedova. Nel 1619, era un edificio relativamente modesto, con fossato e 4 acri. di terreni, quando fu affittato con altre terre demaniali John Burrough. Nel 1789, quando fu posta in vendita, "Mockings" era un'abitazione "ben proporzionata", affittata con edifici agricoli e 68 acri ad Edwin Paine. Fu acquistata da Thomas Smith e, nel 1792, conservava il fossato ed il ponte levatoio, ma fu venduta nel 1803 ad un Signor Cooper, che demolì la casa. Il fossato sopravvisse nel 1840 ed era ancora parzialmente visibile, a sud-est della Chiesa di St. Paul, negli anni '60 del XIX secolo.  

Haringey- Visita guidata

La piccola stazione di Northumberland Park

La piccola stazione di Northumberland Park

Ponte ferroviario

Ponte ferroviario

Park Avenue Road

Park Avenue Road

Cassette tradizionali residenziali

Cassette tradizionali residenziali

Edificio moderno

Edificio moderno

Tottenham Marshes - Cartello

Tottenham Marshes - Cartello

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it