www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Strawberry Hill

Sintesi

Strawberry Hill è una stazione ferroviaria (South West Trains) che serve una zona ricca incentrata su di una delle più sontuose dimore di Londra, nota nel XVIII secolo in tutta Europa e recentemente restaurata, che dà il nome all'area. E' la fermata da utilizzare per St. Mary's University Twickenham.

Distanza dal centro: 12,1 miglia.

Attrattiva: discreta, notevole, se riferita a Strawberry Hill House.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Appena uscite dalla stazione, i binari ferroviari dividono Wellesley Road (verso ovest, a destra) da Tower Road (verso est, a sinistra). Seguite la seconda strada ed appena trovate l'incrocio con Strawberry Hill Road, girate a destra e seguite tale strada, osservando le belle casette in mattoni rossi a due piani, sino a che questa sfocia in Waldegrave Road, dove trovate St Mary's University Twickenham, ma soprattutto, Strawberry Hill House. Risalite la strada (cioè, andate verso nord), lasciando il Campus Universitario sulla vostra destra, sino a trovare la rotatoria che delimita l'angolo sud-occidentale dello spazio verde Radnor Gardens, che è lambito dal Tamigi.

Toponimo

Nel XVII secolo, vi era una piccola casa, poco più grande di un cottage, che il proprietario denominò "Chopped Straw Hall", a cui erano annessi 5 acri di terreno (20.000 metri quadrati). Nel 1748, Horace Walpole comprò la casa e si trasferì in quest'area. Tra il 1749 ed il 1776, la casa venne trasformata in una fantasiosa villa, un "piccolo castello neogotico", a cui afferivano ben 46 acri di terreno (190.000 metri quadrati). L'originario nome della casa non piacque a Walpole, il quale desiderava che fosse individuata da un nome più caratteristico; scovò un vecchio contratto di locazione in cui i suoi terreni erano indicati come "Strawberry Hill Shot", per cui, le attribuì il nome di "Strawberry Hil", denominazione che poi si estese all'area circostante visto che "Strawberry Hill" compare nella "Ordnance Survey Map" del 1816. Nessun dubbio vi è in merito al significato del termine, essendo "Strawberry" = Fragola e "Hill" = Collina: si sa che, prima del periodo di Walpole, non solo, le fragole erano coltivate a Twickenham ed Isleworth, ma anche che frutteti commerciali vennero creati successivamente i nelle vicinanze. E' la seconda parte del nome a lasciare un poco perplessi, visto che come in altri siti similmente denominati, come "Hampton Hill" e Marble Hill", in realtà, qui non ci troviamo di fronte ad una vera e propria collina, ma semplicemente ad una leggera elevazione del terreno.

Storia

Informazioni essenziali sulla storia dell'area sono fornite da Eliot Warburton (Editore) in "Memoirs of Horace Walpole and his contemporaries; including numerous original letters, chiefly from Strawberry Hill" (1851); da Ken C. Breen in "Strawberry Hill Station - A Centenary", unpublished History of the Station (2002); da Robert Wyndham Ketton-Cremer, in "Horace Walpole: A Biography" (1940); da Walter H. Godfrey, alla voce "Paradise Row, south side: Walpole House", in "Survey of London: Volume 2" (1909), pagine 3-7;  Strawberry Hill - The creation of Horace Walpole built 1698 - present" e "Radnor Gardens Riverside open space with considerable history 1903" (Strawberry Hill Residents' Association); da John Iddon, in "Strawberry Hill & Horace Walpole: Essential Guide" (2011); che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, innanzitutto, visiti il sito web della "Strawberry Hill Residents' Association", dove è possibile leggere una serie di articoli in pdf intitolati "A history of shopping in Strawberry Hill", "A history of Roman Catholicism in Strawberry Hill", "The Strawberry Hill Riots", nonchè vi viene suggerita la lettura del libro di Anthony Beckles Willson intitolato "Strawberry Hill - A History of the Neighbourhood" (2010). In aggiunta, suggeriamo la lettura di: Anthony Beckles Willson, "Mr. Pope and Others: At Cross Deep, Twickenham in the 18th Century" (1996); da John Iddon, in "Horace Walpole's Strawberry Hill: A History and Guide from Walpole's Time to the Present" (1996); da Brian Fothergill, in "The Strawberry Hill Set: Horace Walpole and His Circle" (2013); da Michael Snodin -Cynthia E. Roman, in "Horace Walpole's Strawberry Hill" (2009); da Stephen Calloway, Michael Snodin, Clive Wainwright, in "Horace Walpole and Strawberry Hill" (1980); da Osbert Wyndham Hewett, in "Strawberry Fair" (1956); da J.Doyle, in "Strawberry Hill" (1972).

1. Eventi storici di rilievo

La storia di Strawberry Hill è sostanzialmente la storia di Strawberry Hill House, di cui avete letto un'estrema sintesi nel "Toponimo" e che trovate dettagliatamente illustrata nel successivo paragrafo ad essa dedicata. La nascita del successivo insediamento abitativo è legata all'apertura della stazione ferroviaria di Strawberry Hill, avvenuta nel 1873, di cui diamo conto in questo paragrafo. Osservando l'attuale configurazione di Strawberry Hill, si nota Strawberry Hill House (riaperta al pubblico nell'ottobre 2010, dopo un restauro durato due anni e costato 9 milioni di sterline), come punto di separazione tra la stazione, da un lato, e St Mary’s University, Radnor Gardens ed il Tamigi, dall'altro. Orbene, è controversa la ragione della costruzione della stazione, che si inquadra nel più vasto e continuo processo di realizzazione di linee e stazioni ferroviarie che caratterizzò la metà del XIX secolo ed i decenni successivi. Sintetizziamo la storia della sua realizzazione, per approfondire, poi, la disputa in merito alla ragione della costruzione della stazione di Strawberry Hill. All'epoca, la principale linea ferroviaria era quella tra Londra e Windsor, che passava per Richmond, che apparteneva alla "London and South Western Railway Company". Nel 1859, tale Società cercò di realizzare un prolungamento o un anello dalla linea principale a Twickenham attraverso Kingston. Il 1 agosto 1859, venne emanata una legge del Parlamento che consentiva ciò. L'anello si sarebbe chiamato "Kingston Bridge Line". Tuttavia, a causa della forte opposizione da parte dei cittadini di Kingston alla costruzione di una ferrovia in città (soprattutto quelli che avevano interessi concorrenti nel trasporto con vetture), in un primo momento, l'autorizzazione venne data solo per una linea da Twickenham ad Hampton Wick. D'altro canto, però, non solo forte era l'interesse alla realizzazione della ferrovia come originariamente progettata, soprattutto da parte dei negozianti e degli speculatori immobiliari di Twickenham e Richmond, ma in aggiunta, la loro influenza politica fu maggiore degli oppositori, cosicché, una ulteriore legge ferroviaria nel 1860 permise che la ferrovia oltrepassasse il Tamigi ed attraversasse Kingston. Nello stesso periodo, venne fondata un'altra Società ferroviaria denominata "Thames Valley Railway Company", per il collegamento tra Shepperton e Twickenham. Avendo già in carico diverse opere importanti tra Twickenham ed Hampton, la "London and South Western Railway" ebbe interesse a rilevare la "Thames Valley Railway". Perciò, nel 1862, il "Thames Valley Act" previde una fusione tra le due Società, mediante incorporazione della più piccola "London e South Western Railway", i cui azionisti vennero adeguatamente risarciti. La "Thames Valley Line" iniziò la sua operatività il 1 novembre 1864, con il primo treno che percorse le nove miglia e mezzo tra Shepperton a Twickenham. Osservando la "Ordnance Survey Map" del 1862, si vede chiaramente la mancanza della stazione di Strawberry Hill, per cui, i viaggiatori da Shepperton dovevano passare per il collegamento con la citata "Kingston Bridge Line" e scendere a Twickenham. La stazione di Strawberry Hill venne aperta il 1 dicembre 1873. Numerosi articoli le vennero dedicati dalla Stampa locale, come l'appena creato "Richmond and Twickenham Times", il quale, ad esempio, tratta dell'apertura della stazione nell'edizione del 6 dicembre 1873. Osservando l'analoga area nella "Ordnance Survey Map" del 1898, ovviamente, appare la stazione di Strawberry Hill, con diverse case e strade da poco realizzate. Come anticipato, eccoci giunti a cercare di fornire una risposta al quesito "Perchè, sin dall'inizio, non venne costruita la stazione di Strawberry Hill, dato che la ferrovia già attraversava il suo territorio in precedenza?". Poiché la determinante e fondamentale Fonte di informazione, rappresentata dai verbali degli Amministratori della "London and South Western Railway" relativi al decennio in oggetto, andò distrutta nel 1940, a causa dei bombardamenti tedeschi su Londra, che causarono un incendio alla stazione di Waterloo, non è possibile rispondere al quesito senza possibilità di essere smentiti. Ad ogni modo, si contrappongono due tesi, le quali comunque, non si escludono a vicenda: 1. la stazione sarebbe stata costruita per volere della Signora Frances Waldegrave, al fine di agevolare i numerosi ospiti che intratteneva a Strawberry Hill. Ciò perchè in assenza di una stazione in loco, i suoi molti importanti ospiti avrebbero dovuto utilizzare la strada da Londra oppure viaggiare in treno ma scendere alla stazione ferroviaria di Twickenham, distante abbastanza da Strawberry Hill. Tale interpretazione si ricollega ad un passo riportato dal già citato "Richmond and Twickenham Times" di sabato 4 ottobre 1873, in cui si legge: "The Waldegrave Station on the Kingston Extension Line is to be opened on November 1st. It will be under the management of Mr. George Topley Court, the station master at Twickenham."; 2. la stazione sarebbe stata aperta a seguito delle pressioni esercitate sugli Amministratori della Ferrovia dagli speculatori immobiliari, tra cui spiccava Chichester Fortescue, quarto marito della citata Frances Waldegrave. Basta effettuare una passeggiata attorno Strawberry Hill House ed alla stazione per rendersi conto come lungo le strade ancora insistano molte case edificate nell'ultimo quarto del XIX secolo. Anche qui mancano le prove dirette a sostegno di tale tesi; tuttavia, un forte indizio in tale direzione viene fornito dall'analisi della Stampa locale dell'epoca e dei decenni successivi. Ad esempio, A. W. J. Scott, scrivendo in merito alla "Thames Valley Railway" nel "Railway Magazine" del giugno 1919, scrisse di un "local baronet who wished to develop his building estate". Tale Baronetto era il citato Chichester Fortescue e le file di ville vittoriane che circondano la Waldegrave Estate che si vedono nella citata seconda "Ordnance Survey Map", quella del 1898, dimostrano che Egli trasformò il disegno edificatorio in realtà, dato che la presenza di una vicina stazione rese appetibili le costruzioni realizzate, che sarebbero state ben collegate al centro di Londra. A dispetto di quanto pubblicizzato dal "Richmond and Twickenham Times" nel numero del 4 ottobre, la stazione aprì il 1 dicembre 1873 e non il 1 novembre, quindi, con un mese di ritardo. Ad ogni modo, già immediatamente dopo l'apertura, la stazione di Strawberry Hill risultava molto utilizzata dai viaggiatori ed era dotata dei più moderni dispositivi di segnalazione e sicurezza, tanto che adistanza di un secolo, nel 1973, la medesima attrezzatura risultava ancora in uso. Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales di John Marius Wilson descriveva Strawberry Hill come segue: "a seat in Twickenham parish, Middlesex; on the river Thames, 2¼ miles NNW of Kingston. It was occupied by Cibber, Bishop Talbot, and the Duke of Chandos; was rebuilt, in castellated Gothic style, by Horace Walpole; and passed to Mrs. Damer, and Earl Waldegrave.". Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew descriveva Strawberry Hill come segue: "ry. sta., and seat of Lord Carling ford, Twickenham-par., Middlesex, on river Thames, ¾ mile SW. of Twickenham sta. and 2½ miles NW. of Kingston upon Thames. Strawberry Hill was the residence of Horace Walpole (1717-1797), Earl of Orford.". Nel 1925, St Mary’s College (ora St Mary's University) si trasferì da Brook Green (Hammersmith) a Strawberry Hill e la villa venne ulteriormente ampliata. Nel 1960, a sud di Waldegrave Park, venne terminata la Fieldend Estate, realizzata da Span Developments, una famosa Impresa edile di case moderne. Durante le Olimpiadi del 2012, i terreni sportivi di St. Mary's University, Twickenham, che è la più antica Università Cattolica del Paese) vennero usati come un luogo di formazione. Terminiamo osservando, da un lato, che l'area vide non solo la presenza di due famosi personaggi letterari del XVIII secolo, il già citato Horece Walpole e Alexander Pope ma anche di altre persone meno note, che si stabilirono in questa tranquilla zona lungo il Tamigi, che oggi, è formata da una serie di strade residenziali che sono incentrate attorno ad una serie di negozi, dove vivono agiati professionisti, case più grandi, e appartamenti convertiti, dall'altro, che l'Artista ed Architetto John Buckle (1793 - 1894), tra il 1826 ed il 1831 realizzò diversi dipinti di Twickenham, tra cui, nel primo anno citato, uno dedicato a Strawberry Hill, che si trova presso il British Museum (Add. MS. 36371, f. 10) e che è riportato in "List of illustrations", in "A History of the County of Middlesex: Volume 3, Shepperton, Staines, Stanwell, Sunbury, Teddington, Heston and Isleworth, Twickenham, Cowley, Cranford, West Drayton, Greenford, Hanwell, Harefield and Harlington" ed. Susan Reynolds (London, 1962), pp. xi-xii. 

2. La storia di Strawberry Hill House

Nel 1698, l'ex Cocchiere del Conte di Bradford, andato in pensione, costruì o comprò una casa che venne denominata localmente "Chopped-Straw Hall". Le risorse finanziarie, si disse, gli derivarono dai proventi degli immobili che aveva comprato vendendo il fieno di Bradford al pubblico, mentre, invece, aveva alimentato i cavalli del Conte con paglia a buon mercato. La piccola casa venne fittata ad una serie successiva di inquilini, tra cui, verso il 1715-1720, Colley Cibber (1671-1757); dal 1722 al 1730, il Dottor William Talbot (1658-1730), Vescovo di Durham; Henry Bridges (Brydges), Marchese di Carnarvon (1708-1771) e Secondo Duca di Chandos dal 1744; Paul Daniel Chenevix e la sua seconda moglie, Elizabeth Deard (gestivano una gioielleria in Suffolk Street, vicino Charing Cross, nel centro di Londra). Quando Paul Daniel morì nel gennaio 1742-1743, la sua vedova fittò la casa per un anno o due a Lord John Sackville (1713-1765). A tal punto, entra in scena la figura a cui è legata la fama ed il futuro dell'area, Horace Walpole (1717-1797), nato a Londra, ultimo figlio del Primo Ministro, Sir Robert Walpole. Già nel 1726, aveva trascorso alcuni mesi a Twickenham con i parenti Townshends. Nel 1747, comprò la parte rimanente del contratto di locazione dalla Signora Chenevix, mentre, nel successivo 1748, comprò la casa, che definì "little plaything house" dalla citata Signora nel 1748. Scoprì che il pezzo di terra era noto come "Strawberry Hill" e, così chiamò la casa, che si disse, perciò, "Strawberry Hill House". Immediatamente, Walpole esplicitò il suo progetto, che era quello di realizzare un piccolo castello gotio: "I am going to build a little Gothic castle at Strawberry Hill". A tal fine, chiese ai suoi amici frammenti di vecchio vetro verniciato, rivestimenti e simili. Spese il resto della sua vita perseguendo tale scopo, scrivendo lettere piene di pettegolezzi ed anche colleriche, storie, e fondando una tipografia lì nel 1757. Il suo romanzo gotico, "The Castle of Otranto" (Il castello di Otranto) non fu stampato a Strawberry Hill, visto che venne pubblicato in forma anonima a Londra nel 1764. In età avanzata, ereditò il titolo dato prima al padre e, dopo la morte dei suoi fratelli maggiori, divenne il Quarto Conte di Orford. A tale data, egli aveva aumentato la proprietà di cinque acri in una tenuta di 46 acri. Walpole lasciò l'usufrutto di Strawberry Hill alla figlia del suo grande amico e cugino, Henry Seymour Conway, la quale Signora Anne Seymour Damer, era una famosa Scultrice. Poiché i costi di manutenzione si rivelarono eccessivi, ne passò la proprietà alla pronipote di Walpole, Laura, Contessa di Waldegrave e si trasferì presso la York House di Twickenham. Laura morì nel 1816, lasciando la proprietà a suo figlio, il Sesto Conte, che aveva sposato la figlia di un Cappellano militare, subito dopo che lei lo aveva reso padre di un figlio. Poco dopo, lei gli diede un figlio legittimo. Nel giugno 1816, il bambino, George, fu battezzato in St. Mary's (v. Teddington). Tale evento fu immediatamente seguito da un secondo matrimonio per il Conte e sua moglie. Il Conte morì nel 1835 e George ereditò il titolo di Conte. Il suo ultimo figlio, John, nel 1839, sposò Frances Braham, figlia di un noto Cantante, John Braham. Entrambi i fratelli erano belli d'aspetto, ma rudi. John era epilettico e morì presto. George, il più giovane ma legittimato, sposò poi la citata Frances, la vedova di suo fratello, in Scozia, nel settembre 1840, in tal modo, sottraendosi al divieto imposto dal "Marriage Act" del 1835. Tuttavia, il Conte, aveva già dei problemi la polizia e nel 1841, venne imprigionato a Newgate per 6 mesi per "comportamento turbolento". Aveva aggredito un poliziotto a Kingston, e venne giudicato in una Corte di Twickenham. In prigione, il fratello Frances lo raggiunse in un confortevole appartamento con servitori in abbondanza. Tornarono a Strawberry Hill nel novembre 1841. Il Conte, ormai pressato dai debiti e non gradendo più stare a Twickenham, decise di svendere i tesori di Walpole e di abbandonare la casa. La vendita fu molto lunga, dato che iniziò il 25 aprile 1842, durando ben 32 giorni. Dopo aver viaggiato all'estero, i membri della Famiglia Waldegrave tornarono in Inghilterra nel 1844, andando a Harptree Court nel Somerset. Due anni dopo, il Conte morì, lasiando la casa Strawberry Hill a Frances, la quale, nel 1847, sposò l'anziano Deputato Liberale, Granville G. Harcourt, divenendo lei stessa una importante esponente liberale. Nel 1855, decise di restaurare Strawberry Hill e la trasformò in un luogo per i grandi ricevimenti politici del tempo. Ampliò la casa, costruendo quello che oggi è conosciuto come il "Waldegrave Drawing Room". Nel 1861, morì Granville Harcourt. Il successivo 1862, Frances, allora vedova Waldegrave, sposò il suo quarto marito (alla faccia!!!!), l'Irlandese Chichester Fortescue, anch'esso Deputato, MP, che divenne Lord Carlingford. I ricevimenti Strawberry Hill raggiunsero il loro apice, ma la Signora Waldegrave morti nel Luglio 1879, all'età di 58 anni (dopo tanto allenamento, doveva essere un po' logora .....). Il citato marito Chichester Fortescue, quindi, ereditò la tenuta e la mise in vendita nel 1882. Venne comprata da una Società americana di hotels, con l'idea di mutarne la destinazione d'uso; tuttavia, nel 1883, la vendette al Barone de Stern, il quale figlio (che sarebbe divenuto Lord Michelham nel 1905), ereditò nel 1887. Alla sua morte, la sua vedova vendette la proprietà alla "Catholic Education Council", il che consentì, nel 1925, il trasferimento del St. Mary's College (oggi parte dell'University of Surrey) da Brook Green a Strawberry Hill. Nel 1883, iniziò l'assottigliamento della tenuta, con la vendita di un terreno a fini edificatori abitativi in Waldegrave Park, cosa che continuò durante buona parte del XX secolo attorno a tutto il perimetro. Tuttavia, il piccolo "Cottage nel bosco", dove Walpole si ritirava per sfuggire ai visitatori, rimane, lungo Waldegrave Road, col nome di "Harptree House", traendo la sua denominazione dalla tenuta del Somerset dei Waldegrave.

3. Radnor Gardens

I Giardini vennero realizzati unendo diverse proprietà lungo il Tamigi. Innanzitutto, da quella da cui trassero il nome, Radnor House, che insisteva su parte del lato strada dei Giardini. Essa trasse il nome da John Robartes, Quarto Conte di Radnor, che visse nella casa dal 1722 al 1757, anno della sua morte (la casa ed i relativi terreni vennero comprati, nel 1902, dall'Urban District Council e nel 1940, la casa venne distrutta dai bombardamenti tedeschi). Ancora prima, l'area era occupata da una fila di quattro case di proprietà di Mathias Perkins, alcune delle quali abbattute per consentire l'ampliamento di Radnor House, una conceria con la sua casetta, forse affittata dalla Signora Scott, nonché la proprietà di Simon Reeves, un muratore locale. Queste costruzioni appaiono nel dipinto di Peter Tillemans "Veduta di Twickenham" risalente all'incirca al 1725, in cui si vede anche i Bagni di John Robartes, di cui ancora oggi si può vedere un residuo nei Giardini, nel sito dove venne spostato verso il 1847. Nella porzione meridionale dei Giardini, un'altra proprietà costituiva il giardino di Cross Deep House, che sino al 1906, esisteva di fronte a Cross Deep. Il confine originario tra Radnor House e Croce Deep House è segnato dall'Ingresso centrale dei Giardini e da un muro, contro il quale si trova la "gotica" "Summerhouse", che può essere ammirata sul Tamigi in un disegno di J. H. Muntz, inciso da John Green nel 1756. Nella parte più settentrionale dei Giardini, invece, si trovavano diverse proprietà: i terreni di Cross Deep Hall, costruita nel 1758 da Samuel Scott, la Casa di Joseph Hickey, realizzata nello stesso anno, la Casa di Thomas Hudson, costruita verso il 1750 ed abbattuta nel 1808, successivamente, sostituita da una casa vittoriana, in un primo tempo, detta "Pope's Garden" e poi "Beechcroft", realizzata nel 1864, ed infine, una parte di una villa costruita nel 1808 dalla Baronessa Sophia Charlotte Howe, che venne poi denominata "River Deep". Tutti questi immobili vennero ulteriormente danneggiati da una bomba tedesca nel 1944, che distrusse il pub "Popes Grotto" dall'altro lato della strada e che fu successivamente abbattuto. Nel 1903, vennero utilizzate 7000 yiarde cubiche di materiale asportato dalla costruzione di "Teddington Lock" per innalzare il livello del suolo al di sopra del livello di inondazione. L'apertura dei Giardini venne celebrata piantando un albero "Catalpa speciosa" (Catalpa dei sigari), ed un cedro, nelle vicinanze, venne piantato nel 1911, per celebrare l'incoronazione di Giorgio V. Una lastra su di un muro nel Giardino ricorda un'inondazione, il cui livello è segnato da una manina: "Una significativa alta inondazione raggiunse questo punto i 12 marzo 1774". Nel 1921, venne eretto il Monumento ai Caduti. Fino al 1965, i Giardini erano divisi da un ruscello che scorreva parallelo al Tamigi ed un ponte portava su di un'isoletta. Il flusso si insabbiò e, perciò, per uniformare lo spazio, venne riempito, ma il ponte venne lasciato al suo posto.

Richmond upon Thames - Visita guidata

Stazione di Strawberry Hill

Stazione di Strawberry Hill

I binari ferroviari che dividono Wellesley Road da Tower Road

I binari ferroviari che dividono Wellesley Road da Tower Road

Wellesley Road

Wellesley Road

Tower Road

Tower Road

Belle casette a Strawberry Hill Road

Belle casette a Strawberry Hill Road

St. Mary's University Twickenham

St. Mary's University Twickenham

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it