www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Newbury Park

Sintesi

Newbury Park è una stazione della metropolitana (Central Line).

Distanza dal centro: 12 miglia.

Attrattiva: scarsa.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, siete colpiti dalla grande copertura semicilindrica del parcheggio antistante, di cui leggete successivamente. Immediatamente, vi rendete conto di essere a lato di una strada a scorrimento veloce, Eastern Avenue, con due ampie corsie nei due sensi di marcia. Unico elemento di interesse è rappresentato dallo spazio verde Ilford War Memorial Gardens, (che trovate andando a destra, cioè, verso ovest), dove, come si intuisce dal nome, trovate dei Giardini curati, il Monumento ai Caduti ed Ilford Wall Memorial Hall. Coloro i quali fossero interessati agli spazi verdi e siano disposti a camminare, vadano in direzione opposta, a sinistra, cioè, verso est, seguendo la citata Eastern Avenue, dopo aver oltrepassato la Cattolica St. Teresa Church, sino ad incrociare una delle strade che portano a destra (verso sud), in modo da raggiungere Seven Kings Park. Ad ogni modo, tutto il circondario attorno alla strada citata, ed a quelle laterali, è caratterizzato dalla presenza di edifici abitativi di diversa tipologia, tradizionali, cioè, casette a due piani, o più moderne a tre, o edifici a quattrro o cinque piani, come pure edifici commerciali o per uffici più alti.

Toponimo

Il nome si ritrova per la prima volta nel 1348 come "Newbury". Successivamente, si legge "Newberry" (XVI secolo), "Newbury" (1805), "Great Newbury" (1883). In merito al significato del termine, esso viene solitamente ricollegato alle parole del Middle English "Newe" + "Bury", per cui signficherebbe "Il nuovo Manor" o " La nuova Manor House". Tuttavia, va rilevato che il nome si ritrova in altri luoghi, dove la storia più antica del sito (ma non qui) legittima una diversa interpretazione, ricollegandone l'origine all'Old English "nīwe" (nuovo) + "burh" (luogo fortificato).

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 4, Counties of Herts, Essex and Kent (1796); si ritrovano in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), alle voci "The ancient parish of Barking: Manors" (pagine 190-214) e "The borough of Ilford" (pagine 249-266), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: Edward Tuck "A Sketch of Ancient Barking Its Abbey and Ilford" (1899); George E. Tasker "Country Rambles around Ilford" (1910); George Tasker "Ilford Past and Present" (1992). Ulteriori specifiche e limitate informazioni si ritrovano alla voce "Metropolitan Essex since 1919: Suburban growth", in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), pagine 63-74 ed alla voce "Wanstead: Introduction", in "A History of the County of Essex: Volume 6" (1973), pagine 317-322. 

1. Eventi storici di rilievo

La storia dell'area coincide sostanzialmente con quella del Manor di Newbury, anche se le vicende che lo riguardarono furono in parte comuni con altri Manors. Pertanto, dopo aver trattato, in generale, della Storia dell'area, abbiamo dedicato due paragrafi specifici ai Manors, uno a quello di Newbury, un altro agli altri Manors.

1.1. Storia dell'area

I terreni dell'area furono utilizzati unicamente per uso agricolo sino alla fine del XIX secolo, quando venne costruita la prima casa suburbana, insieme ad una Scuola elementare. Presso Horns Village, ora Newbury Park, a Netley Road, nel 1890, esisteva una Chiesa di ferro dedicata a St. Laurence e che venne ampliata nel 1898. Nel 1903, la Great Eastern Railway, ipotizzando che la notevole espansione edilizia di Ilford avrebbe determinato un'ulteriore espansione verso nord, aprì un tratto circolare chiamato "Fairlop Loop" (Loop = Anello, Circuito), che collegava Woodford con un incrocio sulla linea principale tra Ilford e Seven Kings. Pertanto, il 1 maggio 1903, aprì una notevole stazione a Newbury Park in previsione del rilevante traffico che si sarebbe determinato. In aggiunta, venne costruita una Scuola e posti in vendita 142 lotti di case sulla Newbury Park Estate, senza successo, visto che soltanto 4 lotti, su Hertford Road, furono venduti sono stati venduti, a 42 sterline ciascuno. Nel 1912, ad Abbey Road, venne aperto Ilford Emergency Hospital. Un nuovo Ospedale sul sito, realizzato con fondi raccolti ad Ilford e Barking, venne incorporato con concessione reale come King George V Hospital ad Eastern Avenue ed aperto nel 1930. La strada principale di Newbury Park, sino agli anni '20 del XX secolo, era un semplice sentiero, perciò denominato "Hatch Lane"; verso la metà degli anni '20, finalmente, con l'arrivo di Eastern Avenue, gli Imprenditori edili edificarono nell'area delle case di dimensione ridotta. A sud, Plessey Ltd., di cui abbiamo trattato in Gants-Hill, iniziò a produrre apparecchiature di comunicazione elettronica su un nuovo sito all'incrocio tra Ley Street e Vicarage Lane. Nel 1936, iniziò la costruzione di una galleria per collegare la Central Line con l'Anello di Fairlop a Newbury Park, ma a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale, i lavori vennero interrotti e la produzione della Plessey Ltd. venne posta nella galleria. St. Laurence rimase legata alla Holy Trinity di Barkingside sino al 1934, quando venne creato un Distretto che comprendeva parte delle Parishes di Holy Trinity (Barkingside), St. Peter (Aldborough Hatch) e St. Clement (Ilford), ed una Chiesa venne costruita in Emmott Avenue. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, a Newbury caddero 29 bombe esplosive ed 1 mina paracadutata. Alla fine del 1947, la sostituzione dei treni a vapore con quelli sotterranei della metropolitana, venne affiancata dalla peculiare riprogrettazione della stazione esistente, con una copertura semicircolare in cemento e rame per le corriere (che vedete tra le fotografie proposte e che si deve all'Architetto Oliver Hill nel 1937 e che fu inaugurata il 6 luglio 1949), che, nel 1951, vinse un premio ad un Festival delle Britannia per i suoi pregii architettonici. Invece, la proposta ricostruzione del resto della stazione non venne effettuata a causa dei tagli dovuti alla situazione finanziaria post-bellica. L'originario edificio della stazione venne abbattuto nel 1956 per agevolare l'ampiamento dell'adiacente Eastern Avenue. Nel 1952, venne aperta la Cattolica St. Teresa Church lungo Eastern Avenue, una struttura rettangolare di mattoni rossi. Dal punto di vista amministrativo, Newbury Park fece parte della Contea dell'Essex sino al 1965, quando venne inglobata nel London Borough of Redbridge nell'ambito della Greater London. Newbury Park si caratterizza per il crescente numero dei residenti Sud-Asiatici, di nascita o discendenza, che rappresentano la maggioranza della popolazione, tanto che ormai, nella Scuola Elementare di Newbury Park circa i 3/4 degli studenti usano l'Inglese come Lingua accessoria. Vi sono anche tre Sinagoghe.

1.2. Il Manor di Newbury

Il Manor di Newbury era uno dei possedimenti fondiari che l'Abbazia di Barking aveva nell'area di Ilford. Si trovava a circa due miglia a nord-est dal Villaggio di Ilford, nell'area oggi chiamata Newbury Park. Il Manor di Newbury rientrava tra quei possedimenti che nel 1539 erano in locazione come parte del demanio del Monastero e non sono noti per essere stati liberi tra il XII ed il XVI secolo (come Eastbury, Loxfordbury, Uphall, Westbury, e probabilmente anche Emelingbury, che sembra essere stato fuso con Gayshams verso il 1400). Il suo nome suggerisce che venne messo a coltura più tardi di altre tenute del citato demanio. Nel 1321-1322, un "Reeve" (Ufficiale giudiziario) è menzionato a Newbury e nel 1441 a Gayshams e Newbury. Nel 1540, la Manor Farm di "Newberry", situata tra la strada per Londra e Aldborough Hatch (di cui leggerete nel paragrafo successivo), era in fitto a Lawrence Grey, per il canone annuo di 61. Nel 1546, a seguito della Soppressione dei Monasteri, Enrico VIII concesse Newbury e Downshall a Sir Richard Gresham, che, nello stesso anno, li trasmise a Bartholomew Barnes (o Baron), il quale morì nel 1548, lasciando i due Manors di Newbury e Downshall a suo figlio Thomas, che vendette Newbury nel 1566 a Thomas Yale (e sua moglie Joan), che morì nel 1577 ancora possedendolo. Nel 1578, la citata Joan Lloyd alias Yale, vedova di Thomas Yale, lo vendette a Joseph Haynes (morto nel 1621), che poi comprò Wangey.  Simon Haynes, figlio di Joseph, vendette Newbury nel 1625 a Thomas Stych (morto nel 1656) da cui discese a Sir William Stych (morto nel 1678) e poi al figlio di William, Sir William Stych, il quale (morto nel 1697), ipotecò la tenuta e subì il pignoramento, mentre suo fratello ed erede, Sir Richard Stych, lo vendette a seguito di un Decreto della Cancelleria del 1698 a (Sir) Thomas Webster, di Middle Temple, successivamente nominato Baronetto, il quale, nel 1747, vendette  Newbury a Richard Benyon, Governatore di Fort St. George (Madras, India). A Benyon, successe suo figlio Richard (morto nel 1796), a cui successe il figlio Richard Benyon, che assunse il cognome Powlett-Wrighte (1814) e poi Benyon de Beauvoir (1822). Nel 1847, Newbury comprendeva 264 acri. Nel 1854, alla morte di Richard Benyon de Beauvoir, Newbury passò al figlio di sua sorella, Richard Fellowes (morto nel 1897), il quale poi assunse il cognome Benyon. Nel 1891, Newbury, allora comprendente 170 acri, venne posto in vendita per soddisfare le pretese dei creditori ipotecari. Sembra che Newbury sia stato acquistato da J. H. Mitchell e lo sviluppo edilizio sia iniziato nel 1900. Il Casale della tenuta, chiamato "Great Newbury", nel 1900, era detto essere moderno. Dovrebbe essere stato demolito nel 1932 o 1933.

1.2 Altri Manors vicini

  1. Aldborough Hatch: se si osserva la mappa dell'area che circonda Newbury Park, si nota immediatamente a nord-est una zona chiamata Aldborough Hatch, più vicina, anche se di poco, alla stazione di Barkingside. "Hatch" indicava una entrata alla Foresta di Hainault. Il suo nome, che sembra, in origine, aver denotato un'area piuttosto che una particolare tenuta, è probabilmente derivato dalla Famiglia Aldburgh, documentata nei secoli XIX e XV. Il Manor, che appare per primo dopo lo Scioglimento dei Monasteri, era parte della tenuta realizzata dal già citato Bartholomew Barnes (morto nel 1548). Tale tenuta includeva Downshall e Newbury, ex possedimenti demaniali dell'Abbazia di Barking, e anche le terre acquistate da Henry Gooderick. Thomas Barnes, figlio di Bartholomew, vendette gran parte della tenuta, ma mantenne la sezione poi divenuta Aldborough Hatch, che comprendeva alcuni dei terreni di Gooderick e, probabilmente, anche terreni precedentemente parte di Newbury;
  2. Downshall: si trovava a circa un quarto di miglio a sud-est di Newbury ed oggi ne residua traccie nella toponomastica, visto che una strada si chiama Downshall Avenue. Sino al 1250, fu un libero possedimento tenuto dall'Abbazia di Barking, quando divenne parte del suo demanio. Il nome deriva dalla Famiglia affittuaria Dun. Nel 1441 e nel 1456, Downshall si ritrova come ""Dunneshall". Nel 1546, venne concesso dalla Corona unitamente a Newbury ed Aldborough Hatch, al già citato Sir Richard Gresham. Downshall pasò con Newbury a Bartholomew Barnes (morto nel 1548) e venne venduto dal figlio Thomas Barnes (morto nel 1573) a John Jeffrey, che morì possedendolo nel 1590;
  3. Gayshams: nel 1441, era parte del demanio dell'Abbazia di Barking, essendo amministrata da un Bailivo unitamente a Newbury. 
  4. Wangey: sino alla Soppressione dei Monasteri, Wangey fu tenuta dall'Abbazia di Barking. Nel 1551, Wangey venne concessa dalla Corona ad Edward Fiennes, Alto Ammiraglio, che lo vendette nello stesso anno a Thomas Baron (or Barnes), che già possedeva Aldborough Hatch, Downshall e Newbury. Wangey seguì le sorti di Aldborough Hatch sino al 1590, quando Thomas Barnes, figlio dell'acquirente, lo trasmise a Joseph Haynes (morto nel 1621), che aveva precedentemente comprato Newbury. 

Redbridge - Visita guidata

La copertura semicilindrica del parcheggio antistante la stazione

La copertura semicilindrica del parcheggio antistante la stazione

Il simbolo della metropolitana

Il simbolo della metropolitana

Eastern Avenue

Eastern Avenue

Ilford War Memorial Gardens

Ilford War Memorial Gardens

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it