www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Gants Hill

Sintesi

Gants Hill è una stazione sotterranea della metropolitana (Central Line). Infatti, si trova sotto alla grande rotatoria che la sovrasta, che presenta diverse scalinate verso la stazione, nonché, gallerie pedonali che costituiscono dei sottopassaggi, consentendo ai pedoni di attraversare sotto il livello stradale le locali arterie che circondano la rotatoria, che sono molto trafficate.

Distanza dal centro: 10.9 miglia.

Attrattiva: scarsa se riferita alle immediate vicinanze della stazione, rilevante se è vostro intento raggiungere Valentines Park e Valentines Mansion & Gardens.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Raggiungendo il livello stradale dalla sottostante stazione, vi trovate su uno dei lati della rotatoria. Da essa si snodano quattro distinte arterie: 1. Woodford Avenue, che va verso nord-ovest, che sembra la strada principale, molto ampia, con vasti marciapiedi, molti negozi e due Chiese, una sul lato destro, St George Chruch of England ed una sul lato sinistro, Gants Hill (& Wanstead) United Reformed Church; 2. i due rami di Eastern Avenue (A12) che seguono direzione ovest-est; 3. i due rami di Cranbrook Road, uno verso sud (che conduce a Valentines Park) ed un altro verso nord-est; 4. Clarence Avenue, verso ovest.

Toponimo

Tre sono le possibili interpretazioni del nome:

  1. Potrebbe discendere dalla Famiglia di Richard le Gant, che come lascia intendere la parola, era originario della città di Gand (Belgio). Tale Famiglia possedeva qui terreni nel Medioevo (1285). I suoi membri funsero da Amministratori dell'Abbazia di Barking: Ralph le Gant (1321), Richard e Gilbert le Gant (1456). Nomi locali relativi a terreni appartenuti, nei primi tempi, alla medesima Famiglia comprendono "Gantesgrave" (1291), "Gauntes Hethe" (1545), "Gauntsfeild" (1609);
  2. Il nome, però, potrebbe derivare dal fatto che, originariamente, l'area era un acquitrino infestato da moscerini con due ali simili ad una zanzara, che in genere, si riuniscono in grandi sciami (vi sono varietà che pungono ed altre che non lo fanno). In Inglese moderno, tale insetto si chiama "Gnat", dall'Old English "gnætt", di derivazione Germanica (Gnitze). Nel 1803, un ricco proprietario terriero, Lord Parham, fece prosciugare l'area ed il villaggio che sorse in questa zona divenne noto come "Gnats Cross" o "Gnat's Cross". La seconda parte del nome, sarebbe poi divenuta "Hill" a causa di discriminazioni religiose. Qualora tale seconda ipotesi fosse corretta, "Gnat" divenne "Gants" a causa di un errore di stampa nella riproduzione di mappe locali;
  3. Il nome, infine, potrebbe derivare alle parole dell'Old English "grāf(a)" (boschetto, bosco ceduo) + "haeth" (brughiera, terra incolta di grande estensione) + "feld" (campo).

Storia

Informazioni essenziali sulla Storia dell'area si ritrovano in "A History of the County of Essex: Volume 5" (1966), alle voci "The ancient parish of Barking: Introduction" (pagine 184-190) e "The borough of Ilford" (pagine 249-266), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: George E. Tasker "Country Rambles around Ilford" (1910); George Tasker "Ilford Past and Present" (1992).

1. Eventi storici di rilievo

In origine, Gants Hill fu un piccolo insediamento rurale ubicato lungo l'importante strada di origine romana che collegava Londra a Colchester. In breve tempo, divenne un crocevia utilizzato sia dai viaggiatori, che da quelli che si spostavano solo occasionalmente in Epoca Vittoriana, dalla parte orientale di Londra verso la vicina Foresta di Epping. Nel 1899, venne aperta una Chiesa di ferro alla fine meridionale della Parish di Barkingside, nel Distretto che allora si chiamava Beehive ed ora Gants Hill. Nel 1927, venne costruita una più grande Chiesa provvisoria, mentre l'anno successivo, venne formata una nuova Parish, in parte dalla Holy Trinity di Barkingside ed in parte da St. Clement di Ilford. Sino a poco dopo la Prima Guerra Mondiale, l'area rimase totalmente agricola, tanto che il paesaggio rurale attorno a Cranbrook Road proseguiva senza soluzione di continuità da Ilford a Barkingside. Nel 1908, i Metodisti aprirono una loro Chiesa a Gants Hill. Il primo cambiamento si ebbe poco dopo la fine della Prima Guerra Mondiale quando la Corporazione di Londra impiegò sussidi governativi per iniziare a realizzare 2000 cottages su terreni che si estendevano da un poco ad ovest della citata Cranbrook Road verso est a Horns Road (in pratica, ad est della rotatoria). Nel 1921, il Governo ebbe un ripensamento in merito all'intero progetto e tagliò i sussidi, costringendo la Corporazione di Londra a terminarlo, quando soltanto 220 cottages erano stati realizzati. I terreni tornarono agli Agricoltori, anche se molte fondamenta erano già state realizzati su molti di essi. Subito dopo, Eastern Avenue attraversò Gants Hill e Charles Henry Lord, un Costruttore edile di Bradford, comprò il sito abbandonato, convertendo proficuamente i cottages che fronteggiavano la strada in negozi. Woodford Avenue, che unisce Eastern Avenue a Gants Hill, fornì un collegamento aggiuntivo con la North Circular Road attorno a Londra. La parte rimanente dell'area venne rapidamente coperta da alloggi a prezzi accessibili, che, però, non avevano le rilevanti dimensioni delle case costrute precedentemente nella vicina Ilford. La rotatoria di cui avete letto e di cui vedete un'immagine tra quelle proposte, venne realizzata nel 1928. I Wesleyani aprirono una Chiesa nel 1928 a Gants Hill Crescent. Tra il 1929 ed il 1939, il locale Council costruì cinque Scuole elementari tra Gants Hill e Barkingside. Il 3 settembre 1934, vene aperto il Cinema Savoy esempio di "Arte Decò", che divenne un noto punto di riferimento locale. In origine, presentava ben 1726 posti a sedere. Nel 1949, cambiò nome in "Odeon" e venne convertito in cinema multi-schermo. Chiuse i battenti nel marzo 2002 e fu demolito nel marzo 2003. Si trovava tra Eastern Avenue e Perth Road, la strada principale della Commonweath Estate, sul lato orientale di Valentines Park, dove altre strade traggono i nomi da molte città dell'ex Impero Britannico: Aden Road, Colombo Road, Melbourne Road, Quebec Road, Toronto Road, Auckland Road. La stazione della metropolitana di Gants Hill venne progettata dal celebre Architetto Charles Holden prima della Seconda Guerra Mondiale, ma fu aperta solo il 14 dicembre 1947 (vennero prese in considerazione anche le alternative denominazioni di "Ilford North"e "Cranbrook"). Infatti, i lavori erano iniziati negli anni '30 del XX secolo, ma lo scoppio del Confilitto Mondiale, aveva determinato la sospensione dei lavori; la galleria sotterranea già realizzata venne utilizzata come rifugio antiaereo e dalla Plessey Ltd per la produzione di munizioni nel periodo 1940-1945. A riguardo, occorre effettuare un dovuto approfondimento. Tale Società, che produceva componenti radio-televisivi, e che nel 1924, aveva aperto uno stabilimento ad Ilford, si espanse rapidamente: i dipendenti, in un primo momento solo poche decine, crebbero a 3.000 nel 1935 e 6000 nel 1939. Durante la Seconda Guerra Mondiale, delle commesse governative vennero lavorate presso lo stabilimento principale di Ley Street (che fu bombardato) e nella galleria ferroviaria metropolitana da Wanstead a Gants Hill. Nella galleria, venne installata una linea di produzione con 2.000 lavoratori. Nel 1944, l'azienda aveva 11.000 dipendenti, che si ridussero a 7.000 nel 1946, risalendo a 15.000 nel 1955. Oltre alle sue produzioni nel settore radiofonico, la Società produce pompe, attuatori (meccanismo che interviene quando c'è un sovraccarico di potenza), utensili per presse, macchine per uffici postali e strumenti scientifici. Ha un grande dipartimento di ricerca. Le sue società controllate hanno laboratori ad Ilford a Horns Road, Uppark Drive, Eastern Avenue e Chadwell Heath ed altrove. L'estetica della stazione sotterranea colpisce il visitatore, tanto che venne soprannominata "Moscow Hall" per la sua somiglianza alle stazioni della metropolitana di Mosca, sia pure più modestamente. Ciò è dovuto al fatto che venne progettata dal già citato celebre Architetto Charles Holden, che durante la fase di progettazione della stazione, lavorò come consulente per la Metropolitana di Mosca. La nuova stazione della metropolitana funse da volano, attraendo molti uffici che si ubicarono in zona nel corso dei due decenni successivi. Ultimamente, molti locali hanno chiuso. Già avete letto del Cinema Oden, rimpiazzato da appartamenti; ora, è ricordato da un mosaico sul marciapiede posto al di fuori di un ristorante-pizzeria. Il London Borough of Redbridge ha cercato di fronteggiare tale declino, convocando un gruppo di lavoro formato da rappresentanti dei commercianti e dei residenti, in modo da stilare un "Piano d'azione per l'area centrale", di cui, però, una parte non è mai stata attuata. Oggi, Gants Hill è prevalentemente residenziale e commerciale, con molti negozi al dettaglio, diversi ristoranti, pubs, bar ed un hotel. Consistente è la comunità Ebraica, come testimoniano le Sinagoghe, i Centri Comunitari Ebraici e le Scuole Ebraiche in tutta l'area.

Redbridge - Visita guidata

Una delle uscite della stazione sotterranea che sfocia su uno dei lati della rotatoria

Una delle uscite della stazione sotterranea che sfocia su uno dei lati della rotatoria

Rotatoria

Rotatoria

Woodford Avenue

Woodford Avenue

St George Church of England

St George Church of England

Gants Hill (& Wanstead) United Reformed Church

Gants Hill (& Wanstead) United Reformed Church

Eastern Avenue

Eastern Avenue

Cranbrook Road

Cranbrook Road

Valentine Park - Laghetto

Valentine Park - Laghetto

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it