www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Wandle Park

Sintesi

Wandle Park è una fermata del tram che serve un'area che ha formato oggetto di un progetto di riqualificazione dell'omonimo Parco e dell'omonimo Fiume, che l'attraversa da est ad ovest, che, in passato, fu interrato, venendo recentemente riportato alla luce, ridando forma al paesaggio circostante, consentendo di ripopolare itticamente il Fiume e faunisticamente/floristicamente il Parco. E' bene sapere che esiste un altro Parco egualmente chiamato Wandle Park, ma si trova a circa 5 miglia a nord, nei pressi della stazione di Colliers Wood.

Distanza dal centro: 10,3 miglia.

Attrattiva: scarsa. Se vi interessano gli spazi verdi, magari, fatevi una passeggiatina nel Parco.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Scendendo alla fermata del tram, siete a ridosso di Wandle Park. Osservate con attenzione il cartello informativo, in modo da decidere cosa vedere. Passeggiando lungo il Parco, troverete il corso del Fiume Wandle.

Toponimo

Il nome deriva dal Fiume Wandle, lungo approssimativamente 14 miglia, che attraversa il Parco e sorge non lontano da qui. alimentato da due sorgenti, una a Waddon Ponds (Croydon), l'altra a Carshalton Ponds (Sutton). Il Fiume scorre in direzione nord-est, attraverso Croydon, Sutton, Lambeth, Merton e Wandsworth, confluendo nella marea del Tamigi. Ecco quanto scriveva Daniel Lysons: "Il piccolo Fiume Wandle, che che cade nel Tamigi a Wandsworth, ha la sua sorgente in questa Parish (ndr Croydon), nei pressi della Chiesa. L'intero suo corso non è molte miglia, ma ci sono pochi fiumi sulle cui rive venga svolto un commercio più ampio". In merito al significato del termine, il citato Autore riporta che, in Sassone, "Worth" significa villaggio o riva, per cui, il nome del Fiume Wandle, al pari di Wandsworth, è ritenuto derivare dalla parola dell'Old English" Wendlesworth", che significa "Insediamento di un uomo chiamato Wendle".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da Daniel Lysons in "The Environs of London: Volume 1, County of Surrey" (1792), alla voce "Croydon" (pagine 170-201); si leggono in "A History of the County of Surrey: Volume 4" (1912), alla voce "Croydon: Introduction and Croydon Palace" (pagine 205-217); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010); si leggono in "Greater London Authority planning report PDU/2697/01 23 March 2011 Wandle Park, West Croydon in the London Borough of Croydon planning application no. 11/00317/P"; in "Greater London Authority planning report PDU/2697/02 25 May 2011 Wandle Park, West Croydon in the London Borough of Croydon planning application no. 11/00317/P"; in "Thousands attend re-opening of Croydon's Wandle Park" (9 luglio 2013, Heritage Lottery Fund); sono fornite da Colin Toovey - Marc Pieris - Ian Dennis in "Restoring a forgotten river in urban South London" (Maggio 2015, RoyalaskoningDHV); si leggono in "Riverside walk with swans, meadows and Nelson's fishing pond" (14 settembre 2017, Inside Croydon); in "Case study: Restoration of Wandle Park" (Restoring Europe's Rivers); in "Waddon Ponds - History Of The Ponds And The River Wandle" (Croydon Council); sono fornite da Paul Talling in "River Wandle" (London's Lost Rivers), che traduciamo e sintetizziamo liberamente.

1. Eventi storici di rilievo

Il Fiume Wandle è stato utilizzato sin dai tempi dei Romani. Se la forza della corrente non era ideale per la navigazione, lo era, invece, per fornire energia ai mulini, tanto che, lungo il Fiume, sono state trovate prove di mulini Roman per il grano. Le sponde del Fiume Wandle furono notevolmente industrializzate durante i secoli XVII e XVIII, con attività quali lavorazione della carta, polvere da sparo, tabacco e tessili. Nel "Toponimo", avete letto che una delle due sorgenti che alimenta il Fiume Wandle si trova a Croydon. Quando sua popolazione inziò a crescere, il corso d'acqua divenne quasi una fogna a cielo aperto, finendo per essere sotterrato, dal 1840, dopo un'epidemia di tifo e colera. Il Fiume Wandle, allora, scorreva attraverso due campi paludosi, "Froggs Mead" e "Stubbs Mead", che, nel 1890, divennero Wandle Park, il più antico spazio aperto pubblico nel sud di Londra. Delle sorgenti locali vennero utilizzare per formare ed alimentare un lago navigabile nel Parco, anche se vi furono frequenti problemi di prosciugamento. Lord Nelson pescò qui prima di vincere la Battaglia di Trafalgar, e Frederick Halford, Fondatore della moderna pesca volante, fu un frequentatore abituale in Epoca vittoriana, quando il Wandle era uno dei Fiumi maggiormente interessati da attività produttive nel mondo, con 90 aziende lungo la sua lunghezza, e l'acqua così pura e chiara, da attirare prestigiosi Stampatori, come William Morris ed Arthur Liberty. L'urbanizzazione, col conseguente incremento della popolazione, ebbe negative riflessi ambientali, determinando l'irregolarità dell'approvvigionamento idrico, l'abbassamento del livello del Fiume, il peggioramento della qualità dell'acqua, per cui, negli anni '60 del XX secolo, il Fiume Wandle fu ufficialmente dichiarato una fogna, esibendo una gran varietà di colori nelle sue acque, tra cui rosa ed azzurro, utilizzati dalle limitrofe concerie. Nel 1967, il Fiume fu sotterrato ed il vecchio canale riempito (il corso originario del Fiume era curvilineo a nord rispetto al corso raddrizzato e sotterrato). Finalmente, ci si rese conto della gravità del problema, essendo ormai il Fiume Wandle andato "perduto" per comunità locale, visto che alla scomparsa del paesaggio storico, si accoppiava l'ignoranza da parte degli utenti di Wandle Park che il Fiume omonimo vi scorreva sotto! Vi fu un declino nell'uso del Parco, che ovviamente, favorì la crescita della pericolosità della sua frequentazione, situazione aggravata dal rischio di alluvioni, dalla scarsa biodiversità e dalla perdita di processi fluviali naturali. Tuttavia, la qualità dell'acqua migliorò notevolmente grazie a successive misure di pulizia, favorendo il ritorno della famosa Trota Marrone del Wandle, nonché anche di altre specie di pesci, come Cavedani, Lasche e Pesce persico. Nel 2007, vi fu uno sversamento accidentale di sostanze chimiche nel Fiume dalle Opere fognarie del Tamigi di Beddington, che provocò la morte di oltre 2.000 pesci di varie specie. Nell'agosto 2011, l'Agenzia per l'Ambiente, comprese il Fiume Wandle nella lista dei 10 fiumi Inglesi e Gallesi maggiormente migliorati. Nel 2012, Wandle Park ha formato oggetto di una profonda riqualificazione, soprattutto grazie ai fondi offerti da Heritage Lottery Fund, consentendo di ridare la luce al Fiume e di ricreare l'ambiente naturale circostante, consentendogli di attraversare in vista il Parco da est ad ovest, prima di entrare in un canale sotterraneo sotto gli appartamenti di New South Quarter, dirigendosi su verso Purley Way. In tale anno, il Parco venne riaperto, attraendo 7.000 persone, offrendo uno spazio tranquillo a Croydon, che è carente di spazi verdi. Oggi, la sua forma a "D" copre 8,5 ettari principalmente piani, con quattro entrate a Theobald Road, Westfield Road, Waddon New Road e Vicarage Road. Vi sono spazi per lo sport, come tre campi di calcio, un campo (in disuso) di bocce, un'area per bambini, ed una zona per skate-boarding. Vi è anche uno spogliatoio ed un riparo in un giardino di rose. Il Fiume Wandle scorre da est ad ovest. In estate, il Parco si anima, con attività conservazione dei volontari, eventi sportivi, cinema e teatro.

Croydon - Visita guidata

La fermata del tram denominata "Wandle Park"

La fermata del tram denominata "Wandle Park"

Il cartello che fornisce informazioni sul Parco

Il cartello che fornisce informazioni sul Parco

Wandle Park

Wandle Park

Fiume Wandle

Fiume Wandle

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it