www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

New Addington

Sintesi

New Addington è il terminale del tram che serve l'estremo lembo meridionale del London Borough of Croydon, a circa mezzo miglio, sia (verso ovest e verso sud) dalla Contea del Surrey, che (verso est) dal London Borough of Bromley. Si tratta di una vasta serie di edifici comunali circondati dalla Cintura Verde Metropolitana, ritenuta "svantaggiata" (= povera), purtroppo, nota ai mezzi di comunicazione di massa per diversi episodi di violenza, povertà e per bande criminali.

Distanza dal centro: 13,9 miglia.

Attrattiva: per simili contesti, in genere, il giudizio è notevolmente negativo, e magari, leggendo nel corso degli anni, le vicende locali sui mezzi di comunicazione di massa, non si farebbe che altro confermare. Tuttavia, almeno limitatamente a quanto abbiamo visto, questo sobborgo Londinese non ci è sembrato peggiore di altri simili .....

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Scendendo dal tram, siete in Parkway e vedete chiosco riportante la scritta "New Addington" ed un cartello che vi indica alcuni siti di interesse locali, come la Biblioteca, la piscina, il centro sociale, una serie di negozi. Se seguite Central Parade, andando diritto, trovate tutto quanto segnalato, tranne i negozi, che, invece, si trovano nella strada parallela.

Toponimo

Relativamente alla seconda parte del nome, Addington, vale quanto abbiamo riportato in Addington Village. La seconda parte del nome, "New" (= Nuovo), si spiega agevolmente, dato che New Addington è uno sviluppo residenziale iniziato nel 1935 dalla First National Housing Trust su terreni precedentemente destinati ad uso agricolo.

Storia

Per i riferimenti a Fonti e Bibliografia relativi ad Addington, rimandiamo a Addington Village. Informazioni specifiche relative alla Storia di New Addington si rilevano sulla Mappa del Surrey del 1871-1872 (foglio 14); sono fornite da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010) e "A Dictionary of British Place Names" (2011); da Nick Hitchens in "Croydon Riots: New Addington response was fantastic says councillor" (8 agosto 2012, Your Local Guardian); da Robert Chesshyre in "New Addington: the benighted estate Tia Sharp called home" (14 agosto 2012, The Week); da Emma Jane Burgess in "Is New Addington really a "benighted ghetto?" (10 settembre 2012, East London Lines); da Sarah George in "21 things you'll know if you grew up in New Addington" (28 settembre 2017, Croydon Advertiser); si leggono in "New Addington" (Croydon History); in "Regeneration project: New Addington" (Mayor of London), che traduciamo e sintetizziamo liberamente.

1. Eventi storici di rilievo

La Storia generale di Addington è trattata in Addington Village. Questa pagina web riporta solo le integrazioni specifiche relative a New Addington.

Trattando di Addington Village, abbiamo riportato i dati forniti dal Domesday Book (1086). Quella che ivi abbiamo chiamato "Voce 1 ("Eddintone")", presentava le seguenti caratteristiche: 5 nuclei familiari nel Villaggio e 4 nei cottages, 8 unità tassabili, terra per 4 aratri, con 2 gruppi di lavoro del Lord ed 1,5 di uomini liberi, boschi per nutrire 20 maiali (del valore di 100 scellini). Il valore per il Lord era 5 sterline (1066 e 1086). Nel 1066, il Lord era Osward (o Ofward) di Norton, l'Overlord Eduardo Il Confessore, nel 1086, il Lord era Albert di Lorraine, che era anche "Tentant-in-chief". Dalla citata pagina web, sapete che quest'area corrispondeva al Manor di Addington Temple, e già in quella sede vi abbiamo riportato la sua storia, che perciò, evitiamo di ripetere. La Mappa del Surrey del 1871-1872, al foglio 14, mostra nell'angolo in basso a destra, oltre ad una serie di boschi, il Villaggio di Addington, Addington Park, Castle Hill Farm. Giunge, perciò, quasi a rappresentare quest'area, che a quel tempo, era occupata da terreni agricoli, appartenenti oltre che all'ultima citata fattoria, anche ad Addington Lodge e Fisher's Farms. Nel 1935, come avete letto nel "Toponimo", iniziò lo sviluppo residenziale di New Addington da parte della First National Housing Trust, che comprò 569 acri (2,3 chilometri quadrati) di Fisher's Farm per sviluppare un "villaggio-giardino", a cavallo di Lodge Lane, con 4400 case, negozi, due Chiese, cinema ed area verde nel Villaggio. Il motivo più stringente per la realizzazione di tale programma fu l'urgente necessità per le Autorità d Croydon di ridurre il sovraffollamento nelle sue zone più vecchie quasi degradate a bassifondi. In particolare, chi spinse molto in tale direzione fu il Consigliere Charles Boot della citata First National Housing Trust, il che spiega perché, talvolta, si usa l'espressione "Boot Estate" in riferimento alla parte edificata per prima di New Addington. Il 15 luglio 1934, il Sindaco di Croydon effettuò la cerimonia del taglio del tappeto erboso per celebrare l'inizio del progetto. Nel 1939, quando lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale sospese la costruzione, erano già state realizzate 1023 case (642 occupate) e 23 negozi (8 occupati). La nuova tenuta era popolare tra i suoi abitanti, ma la fornitura di servizi non era al passo con la costruzione della casa. Solo una delle scuole proposte (Overbury) e alcuni dei negozi erano operativi. Per lavoro, shopping decente e intrattenimento, i residenti dovevano viaggiare fuori dalla proprietà. Durante la Seconda Guerra Mondiale, tra il 7 ottobre 1940 ed il 6 giugno 1941, New Addington fu colpito da 27 bombe tedesche altamente esplosive. La nuova tenuta piacque ai suoi nuovi residenti, ma la fornitura di servizi non fu al passo con lo sviluppo edilizio: solo una delle Scuole proposte (Overbury) e alcuni dei negozi erano in esercizio, mentre per attività lavorative, accettabili compere e divertimento, i residenti dovevano recarsi fuori dell'area. Col termine del Confitto, si contrapposero due esigenze: da un lato, Londra cresceva inesorabilmente, per cui si rese necessario predisporre piani per una "Cintura Verde" (e già nel 1944, il Piano di Sviluppo della Greater London indicò i terreni ad ovest di Lodge Lane come rientranti nella citata "Cintura Verde"), dall'altro, a Croydon vi erano ben 55.000 persone nella lista di attesa degli alloggi. L'Ammistrazione di Croydon, pertanto, rilevò la parte inutilizzata dei terreni della citata Fist National Housing Trust, comprando ulteriori 400 acri (1,6 chilometri quadrati), il che, però, segnò la fine dell'ideale del "Villaggio-Giardino" e diede il via alla grande proprietà della Locale Amministrazione che avrebbe originato la configurazione di New Addington. Il primo passo fu quello di erigere, nella zona di Castle Hill, 320 prefabbricati (autonomi, ad un piano) per famiglie senzatetto, che furono operativi entro il 1948 e che vennero abitati sino agli anni '60, quando vennero abbattuti e rimpiazzati da case di mattoni a due piani. Contemporaneamente alla costruzione dei prefabbricati più piccoli, furono costruite anche case più grandi a schiera di due piani, con la parte più esterna di metallo, che sopravvivono ancora intorno all'area di King Henry's Drive vicino alla Wolsey School. In realtà, ciò rappresentò uno sviluppo edilizio superiore a quello originariamente previsto. Vennero cosltruite ancora case, apppartamenti e Central Parade con i suoi negozi. Quindi, la New Addington Estate prese forma nelle sue varie componenti, e nello schema vennero comprese Scuole, negozi, Chiese e persino alcune fabbriche. Il programma di costruzione principale fu completato nel 1963, ma, nonostante ciò, ancora vi era carenza di alloggi popolari, per cui, l'Autorità di Croydon venne autorizzata ad edificare ulteriori 87 acri con 1412 case, che terminò nel 1968. Tale estensione, Fieldway Estate, è diventata la parte più povera del Distretto, che presenta una sua autonoma identità. L'apertura della fermata del tram, il 10 maggio 2000, volle contrastare l'isolamento di New Addington, sino ad allora distante da 2 miglia e mezzo dalla stazione più vicina, West Wickham, nonché da 4 miglia e mezzo dal centro di Croydon. Nel 2001, l'Ammistrazione di Croydon, inoltre, cercò di contrastare la concezione negativa nei confronti di New Addington e Fieldway, le zone più povere del Distretto, facendo in modo che divenissero i principali percettori di fondi di riqualificaizone. Nell'agosto 2012, dopo una ricerca durata una settimana, venne ritrovato il corpo senza vita di una studentessa, nella casa della nonna, a The Lindens (Fieldway). Dell'omicidio venne condannato il compagno della nonna, imprigionato a vita. Le Autorità di Croydon decisero l'abbattimento della casa e di altre vicine, con ricostruzione di due nuove case popolari, ma con soppressione del numero civico. New Addington si caratterizza per uno schema edilizio che privilegia gli spazi verdi. Ciò fu all'origine di critiche verso il progetto, tanto venne definito "pianificazione della prateria", sostenendo che, in realtà, non solo, il verde forniva poco in termini estetici (e scarse erano le strutture ricreative), ma in aggiunta, finiva per impedire il consolidamento del sentimento comunitario tra i residenti. Di certo, sembra che i sentimenti che animano i residenti siano opposti: l'area piace ad alcuni e non è gradita ad altri. I giiudizi contrastano, tanto che l'isolamento di New Addington rispetto al resto di Croydon sarebbe, per alcuni, al contrario, alla base del consolidamento del senso comunitario dei residenti, i quali, si sottolinea, possono effettivamente gestire qui la loro vita, trovandovi negozi, Chiese, biblioteca, circoli. Va ricordato, però, che New Addington è stata famosa per le sue bande delinquenziali e per ripetuti disordini: New Addington è ritenuta una zona povera, svantaggiata, emarginata, diseredata, o come similmente la si vuol definire. Non a caso, nel 2012, l'utilizzo da parte di un Giornalista in riferimento a New Addington dell'espressione "benighted ghetto" ("benighted" indica uno "stato di ignoranza intellettuale o morale pietosa o spregevole, tipicamente dovuta alla mancanza di opportunità) in riferimento alla dolorosa vicenda della citata studentessa Tia Sharp, suscitò un vivo dibattito scaturente dalla reazione risentita dimolti residenti. La popolazione è in larga prevalenza formata da Bianchi Britannici.

2. New Addington Market

Il mercato si tiene nella centrale "The Parade" di martedì e venerdi, dalle 9 alle 16.

Croydon - Visita guidata

La fermata del tram denominata "New Addington"

La fermata del tram denominata "New Addington"

Il chiosco che riporta la scritta "New Addington"

Il chiosco che riporta la scritta "New Addington"

Il cartello che indica i vari siti locali di interesse

Il cartello che indica i vari siti locali di interesse

La serie di negozi lungo la strada parallela

La serie di negozi lungo la strada parallela

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it