www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Waddon Marsh

Sintesi

Waddon Marsh è una fermata del tram che, pur rientrando nel Royal Borough of Croydon, è prossima (circa 500 metri) al confine (ad ovest) col London Borough of Sutton. Manca un centro vero e proprio, data la presenza di una serie frammentata di centri commerciali, negozi, aree industriali.

Distanza dal centro: 10 miglia.

Attrattiva: nulla. L'impressione è quella di trovarsi in mezzo ad una serie di immobilli variegati accomunati dalla destinazione commerciale o industriale.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Sendendo dal tram, siete lungo Drury Crescent, in prossimità del suo termine, verso nord (destra). Quindi, andate in direzione opposta, verso sud (sinistra), seguendo tale strada sino alla biforcazione, dove tale strada prosegue verso destra, mentre proseguite diritto in Turners Way. Quando tale strada gira verso destra, proseguite diritto in Whitestone Way, e quando anche tale strada gira verso destra, proseguite diritto, in modo da raggiungere lo spazio verde Wandle Park, e non siete lontani dalla fermata del tram omonima, Wandle Park. Nulla di interessante, tranne il citato Parco, visto che lungo le strade percorse vedete strutture a destinazione commerciale ed industriale.

Toponimo

La prima parte del nome si ritrova per la prima volta come "Waddone" nel periodo 1107-1129 (all'incirca verso il 1115), durante il Regno di Enrico I (1100-1135) ed identicamente o come "Waddon" si ritrova nel 1127, 1165, 1200, 1388. Alternativamente, si legge "Wadon" (1211), "Whaddon" (1241), "Woddon(e)" (1279), "Waddon(e) juxta Croydene" (1279), "Woding" (1680). In merito al significato del termine, si ritiene, generalmente, che si tratterebbe di un composto delle parole dell'Old English "wād" (Inglese moderno "woad" = guado - Latino "Isatis tinctoria", che, nel Medioevo, soleva essere coltivato sulle colline di gesso, come già facevano gli antichi Britannici che ne estraevano il colore blu per usarlo come vernice, anche se dal XIII secolo, la maggior parte di quello utilizzata a Londra era importato, comunque, la pianta ancora cresce selvatica in alcune aree) + "dūn" (collina), per cui, si traduce come "Collina dove cresce (o viene coltivato) il Guado). Abbiamo usato il condizionale, perché David William Garrow e John Whitgift, al principio del XIX secolo, fornirono una differente spiegazione: "Waddon .... Il suo nome è Sassone, ed è supposto dal Dottor Ducarel essere derivato da Woden, l'Idolo in precedenza adorato qui". Con una postilla, aggiunsero, chiarendo il punto: "Il Dotor Ducarel riportando dalla Regulae Generalis de nominibus locorum alla fine della Cronaca Anglo-Sassone, dà le parole Inge in nominibus locorum designat pratum (Igne nei nomi dei luoghi significa prato) Sanctus (Sacro) in Sassone continua il Dottore è halig e da lì è derivata la parola dell'Old English All-hallows, per Tutti i Santi, e perciò, non è improbabile che Halig possa significare Holy. Prati, specialmente come non è molto lontano da un luogo chiamato Woddens (nella mappa del Surrey successivamente pubblicata da Bowen) che potrebbe indurre una congettura che qui in passato c'era un Idolo di Woden (da cui il nostro Mercoledì) adorato in quel posto dagli antichi Pagani Sassoni". Relativamente alla seconda parte del nome, si ricollega al carattere acquitrinoso (Marsh = Acquitrino, Palude) che caratterizzava, in passato, l'area. In prossimità della stazione, "Waddon Marsh Way", una breve strada, si stacca da Purley Way e corre parallela a questa, a circa 0,4 miglia a nord della stazione di Waddon Marsh.

Storia

Per Fonti e Bibliografia generale vedasi la pagina web dedicata a Waddon. Informazioni specifiche sulla Storia dell'area sono fornite da Nick Catford in "Station Name: Waddon Marsh (2008, Disused Stations Site Record); si leggono in "Ampere Way Waddon Marsh" (7 aprile 2017, Edith's Streets London Local History), che traduciamo e sintetizziamo liberamente.

1. Eventi storici di rilievo

Per la Storia generale, vedasi la pagina web dedicata a Waddon. Al fine di evitare ripetizioni, questa pagina web tratta solo di Waddon Marsh. In una zona già fortemente industrializzata, il 6 luglio 1930, la Southern Railway aprì la semplice fermata ferroviaria di "Waddon Marsh Halt", sul lato orientale di Purley Way (A23), per servire un nuovo complesso residenziale che l'Ammistrazione di Croydon stava realizzando. La sua apertura coincise con l'elettrificazione della linea Wimbledon-West Croydon. Vennero realizzati dei binari secondari di raccordo a Waddon Marsh per servire la Fabbrica del gas di Croydon, le due Centrali di produzione dell'energia ed altre imprese. I citati binari erano controllati da una cabina di manovra a Waddon Marsh. La nuova stazione fu costruita all'estremità meridionale della cabina di manovra. La fermata di Waddon Marsh aveva una piattaforma di legno. L'accesso alla stazione si aveva lungo il sentiero di Purley Way ad una passerella di cemento, ed una porta era chiusa sulla stazione di fuori degli orari di traffico. C'era una piccola pensilina di legno per l'attesa dei treni all'estremità settentrionale della piattaforma. I passeggeri che utilizzavano la stazione potevano acquistare i biglietti dalla cabina di manovra, e sino al 1954, dal macchinista-controllore sul treno. Alla fine degli anni '60 del XX secolo, la stazione fu ricostruita con una piattaforma di cemento ed, in seguito, venne collocata una pensilina tipo per torpedoni (autobus). Il 5 Maggio 1969, "Halt" venne troncato dal nome della stazione, che divenne semplicemente "Waddon Marsh". La trazione a vapore sopravvisse presso una delle due Centrali di produzione dell'energia di Croydon sino all'inizio del 1970. La chiusuradi una delle Centrali di produzione dell'energia di Croydon ebbe effetti limitati sul traffico-passeggeri, ma quando nel 1976, venne chiusa anche l'altra, i movimento-passeggeri crollò. Il 1 febbraio 1976, tutti i binari secondari di raccordo erano fuori uso. Il 23 maggio 1982, la cabina di manovra andò fuori servizio. Il 13 maggio 1984, anche il ciclo di passaggio andò in disuso e venne sollevato durante l'estate 1985. Allo stesso tempo, la cabina di manovra ed il percorso pedonale vennero demoliti con un percorso recintato con accesso alla stazione attraverso il pregresso ciclo di passaggio. La stazione di Waddon Marsh fu chiusa definitivamente, sia al trasporto passeggeri (ultimo treno 31 maggio 1997), che quello merci il 2 giugno 1997 e la stazione abbattuta; di essa non rimane traccia, tranne, forse, alcuni pali di recinzione, che sembrano di essere di origine ferroviaria. Nell'estate 1998, i binari vennero sollevati ed il 30 maggio 2000, venne aperta la nuova fermata del tram di Waddon Marsh in prossimità del vecchio sito della stazione, verso sud.

Croydon - Visita guidata

La fermata del tram denominata "Waddon Marsh"

La fermata del tram denominata "Waddon Marsh"

Struttura commerciale

Struttura commerciale

Struttura commerciale

Struttura commerciale

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it