www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Ravensbourne

Sintesi

Ravensbourne è una stazione ferroviaria che serve un'area molto verde ed isolata.

Distanza dal centro: 9,7 miglia.

Attrattiva: notevole, se amate il verde e la tranquillità.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla piccola stazione, siete lungo Crab Hill: immediatamente vi rendete conto di essere giunti in un luogo remoto, isolato, tranquillo, verdeggiante. Nelle vicinanze, vedete un palo verde con cartelli direzionali, che vi indica le possibili direzioni di passeggiate nel verde. Vi trovate giusto ai piedi di Beckenham Place Park, che si estende per 242 acri (98 ettari), con differenti habitat dove sono preservate specie rare; inoltre, ben 49 acri (20 ettari) sono coperti da un antico bosco che insiste qui dal XVII secolo. Se andate verso est (destra), trovate Ravensbourne Avenue, che delimita per un poco il Parco, attraversato dal corso del Fiume Ravensbourne.

Toponimo

Ravensbourne è un Fiume che nasce vicino "Keston Ponds" e scorre verso nord sino alla sua confluenza nel Tamigi a Deptford, dove il suo tratto soggetto alla marea è chiamato "Deptford Creek". Il suo corso di 10 miglia costituisce il confine tra diversi gruppi di Parishes. Il nome si trova per la prima volta nel 1360 come "Randesbourne". Successivamente, si legge "Rendesburne" (1372), "Randysborne" (1516), "Ravensburn" (1575). In merito al significato del termine, non vi è dubbio che si tratti di un composto, il cui significato è però incerto. Charles Knight riporta la Tradizione relativa all'origine del nome: "Quando Giulio Cesare si accampò qui, le sue truppe avevano una gran necessità d'acqua, ma non se ne trovava nei paraggi. Osservando, tuttavia, che un corvo (ndr Inglese moderno "Raven") frequentemente scendeva vicino all'accampamento, ed ipotizzando che lo facesse per appagare la sua sete, Egli ordinò che la venuta dell'uccello fosse sorvegliata, ed il sito particolarmente vigilato. Ciò fu fatto, ed il risultato fu come Egli aveva presagito. La meta dell'atterraggio del corvo fu questa piccola sorgente; da cui Giulio Cesare ricavò l'approvvigionamento dell'acqua per le legioni Romane; e dalla circostanza della sua scoperta, la sorgente fu chiamata 'Raven's bourne or brook'." Tuttavia, il riferimento al Corvo per spiegare la prima parte della parola non convince, dato che delle varie denominazioni sovrariportate, che vanno dal XIV al XVI secolo, soltanto l'ultima è legata al Corvo (Raven). Probabilmente, se il nome è molto antico, come ricorre per molti fiumi, il suo significato è andato perduto. Ad ogni modo, qualora il termine sia un composto delle parole dell'Old English "rend", "rand" (confine) + "burna" (corso d'acqua), significherebbe "Torrente di confine", oppure "Il Torrente che scorre veloce", oppure "Il Torrente incrostato (coperto d'alghe/stagnante)", mentre, invece, se la derivazione è da un nome personale del Middle English, e quindi, come composto di "Rendel" + "bourne", significherebbe "Il Torrente di Rendel".

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area sono fornite da Charles Knight in "The Journey-Book of Kent" (1842); da A. D. Mills in "A Dictionary of London Place-Names" (2010); si leggono in "Brewer's Dictionary of London Phrase & Fable" (2011); sono fornite da Andrew Hajducki in "The Railways of Beckenham" (2011); da Paul Talling in "London's Lesser Known Rivers - The Ravensbourne" (London's Lost Rivers), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica relativa a questa parte del corso del Fiume Ravensbourne, legga su Internet: "History" (Ravensbourne Valley Preservation Society)

1. Eventi storici di rilievo

Nel "Toponimo", avete già letto gli ipotizzati eventi relativi al periodo Romano, come pure, le incertezze relative a quello Anglo-Sassone. In Epoca Normanna, il Domesday Book (1086) riporta, lungo il corso del Fiume Ravensbourne, la presenza di 11 mulini per la lavorazione del grano. Il già citato Charles Knight riporta anche che "In passato, tale acqua (ndr della sorgente suindicata) ebbe una notevole reputazione per le sue virtù curative, e veniva usata per farvi il bagno. Sino al principio del XIX secolo, esisteva una casa di balneazione, con alcuni alberi molto belli. La sorgente e la brughiera formavano, a quel tempo, i i grandi oggetti di attrazione per la piccola nobiltà ed altri residenti dei paraggi per alcune miglia attorno: durante una giornata estiva luminosa, Keston Common (come la brughiera è chiamata) potrebbe essere spesso vista punteggiata, come (lo) era, con feste di persone, i vestiti brillanti delle signore contrastavano con la brughiera marrone, e l'aria risonante con i suoni di risate e musica.". Nel 1870-1872, l'Imperial Gazetteer of England and Wales descriveva Ravensbourne, allora nel Kent, come segue: "a river of the N W of Kent; rising near Farnborough; and running about 10 miles north-north-westward, past Bromley and Lewisham, to the Thames at Deptford.". Nel 1887, il Gazetteer of the British Isles di John Bartholomew, descriveva Ravensbourne come segue: "river, Kent; rises near Farnborough, and flows 10 miles NW. past Bromley and Lewisham to the Thames at Deptford.". La locale stazione venne aperta nel 1892 dalla "London, Chatham and Dover Railway". La stazione mantiene ancora il suo aspetto Vittoriano di un luogo tranquillo, sebbene la biglietteria sia stata ricostruita a seguito di un incendio del 1988.

Bromley - Visita guidata

La piccola stazione di Ravensbourne

La piccola stazione di Ravensbourne

Crab Hill

Crab Hill

I cartelli con le possibili direzioni per effettuare passeggiate nel verde

I cartelli con le possibili direzioni per effettuare passeggiate nel verde

Beckenham Place Park

Beckenham Place Park

Ravensbourne Avenue

Ravensbourne Avenue

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it