www.italianialondra.it

Londra vissuta dagli Italiani ...

Gidea Park

Sintesi

Gidea Park è una stazione ferroviaria (TfL Trains) che serve questa parte di Romford un tempo detta Romford Garden Suburb, esempio di architettura "Arts & Crafts". Oggi, l'area ha assunto una propria configurazione, venendo chiamata Gidea Park Garden Suburb.

Distanza dal centro: 20,1 miglia.

Attrattiva: notevole, per gli appassionati di Architettura, è Garden Suburb Gidea Park.

Descrizione dell'area attorno alla stazione

Uscendo dalla stazione, vi trovate in Station Road. Senza indugio alcuno, dovete dirigervi verso nord, per raggiungere il "gioiello architettonico" dell'area. Pertanto, andate a destra, cioè verso ovest, incontrando Balgores Lanes, e poi ancora a destra, cioè verso nord, entrando nella citata strada, che dovete seguire a lungo sino a raggiungere l'incrocio: siete giunti a Gidea Park Garden Suburb, che Main Road delimita da sud, Brook Road da nord, Romfod Golf Course da est, Raphael Park da ovest. Una volta appagato "l'appetito", attraversate Raphael Park verso sud, superando Black's Canal ed entrando in Lodge Farm Park, delimitato ad ovest dal corso d'acqua Black's Brook. Una volta tornati alla stazione, se non siete stanchi, seguendo Station Road sino a Squirrels Heath Lane, appena superato il Torrente Ravensbourne, sulla destra, trovate lo spazio verde Ardleigh Green, sulla sinistra, dopo poco, Haynes Park.

Toponimo

Il nome si ritrova per la prima volta come "(la) Gid(i)ehall' " (1258) nel Cartularium Abbatiae de Waltham (XV secolo - Harleian Manuscript 4809), che fu un'Abbazia Agostiniana fondata nel 1177, nota anche come Monasterium S. Crucis de Waltham (Essex). Successivamente, si ritrova come "la Ged(i)ehall(e)" (1258, 1307), "Godding'" (1275), "Gid(d)yhall(e)" e "Gid(d)ehall(e)" (1376, 1412), "Gydihall by Ramford" (1466), "Gedyhall(e)" (1478), "Giddye hull" (1594), "Geryhall" (1510), "Guyd(a)y(e)hall" (1549, 1576), "Guydie hall parke, warren" (1668), "Gidea Hall" (1805, 1881). Non vi è concordanza in merito all'interpretazione del termine: potrebbe derivare dalle parole dell'Old English "ged" + "ea", ed in tal caso, significherebbe "Acqua del Luccio", oppure si tratterebbe di un termine composto derivante dalle parole del Middle English "gidi" (insensato, sciocco, insano, anche "guidi", "gudi", "gudize", "gedi" - dall'Old English "gidig" da "gydig") + "hall" (residenza o dimora di un nobile), che significa letteralmente "Edificio insensato (o sciocco o pazzo)", forse alludendo alla stravagante architettura dell'originaria Gidea Hall (o al comportamento eccentrico di chi vi ha vissuto), esistito dal XIII secolo al 1718. Venne rimpiazzata da una villa georgiana che sopravvisse sino agli anni '30 del XX secolo (fungendo nei suoi ultimi anni da Casa del Circolo di quello che oggi è Romford Golf Course), quando venne demolita per la creazione di Garden Suburb, un quartiere residenziale modello che coniuga l'Architettura ed il Verde. Il Parco alberato di Gidea Hall era celebrato per estendersi per ben 150 acri e per i suoi giardini, dove crescevano viti, arance e meloni.

Storia

Informazioni fondamentali sulla Storia dell'area si ritrovano in "A Catalogue of the Harleian Manuscripts in the British Museum", 3 Volume (1808), numero 3776; "Transactions by Royal Historical Society (Great Britain)" Volume 4 (1897); Hans Kurath "Middle English Dictionary" Volume 1 (1963); in "A History of the County of Essex: Volume 7" (1978), alle voci: "Romford: Introduction" (pagine 56-64), "Romford: Manors and other estates" (pagine 64-72), "Romford: Local government" (pagine 76-82), "Romford: Religious history" (pagine 82-91); in "Havering Walks - Garden Suburb Gidea Park" London Borough of Havering (file Pdf); "List of Manors", in "Calendar of Close Rolls, Henry VI: Volume 5, 1447-1454" (1947), pagine 744-749; "Calendar of Inquisitions Miscellaneous, Chancery, Preserved in the Public Record Office: 1399-1422. Volume 7" (1968), che traduciamo e sintetizziamo liberamente. Chi volesse approfondire la tematica, legga: H. Anderson, "Squirrels Heath and Gidea Park" (1910); "Exhibition of Houses Romford Garden Suburb, Gidea Park" (1911); Gidea Park Ltd. "The Gidea Park system of Freehold Land and House Purchase" (1911); R. Lonsdale "Gidea Park Garden Suburb" Romford Numero 9 (1977), pagina 14; I. G. Sparkes, "Gidea Hall and Gidea Park"; Gidea Park Ltd. "Gidea Park Modern Homes Exhibition" (1934); Brian Evans "Romford, Collier Row and Gidea Park" (1994); "A History of the County of Essex: Volume 7" (1978) alle voci : "The liberty of Havering-atte-Bower" (pagine 1-8), "Hornchurch: Introduction" (pagine 25-31), "Hornchurch: Religious history" (pagine 46-51), "Romford: Education and charities" (pagine 91-98); "Parishes: Brentwood", in "A History of the County of Essex: Volume 8" (1983), pagine 90-109.

1. Eventi storici di rilievo

Per semplificare la lettura, distinguiamo i seguenti punti:

1.1 Eventi storici di rilievo

Durante il Medioevo, Romford era un piccolo centro urbano lungo la strada che collegava Londra con Colchester, che era famoso per un mercato ancora esistente. Alcuni villaggi che lambivano le aree verdi comuni, verso est sulla strada principale ad Hare Street (ora Gidea Park) e verso nord a Collier Row e Noak Hill, gradualmente, finirono per assorbire il centro storico di Romford, essendo la crescita di tali villaggi dovuta all'afflusso dei pendolari in tali sobborghi, desiderosi di lasciare la caotica Londra. Le cose non cambiarono molto per secoli. Nel 1670, c'erano 323 case a Romford, di cui 184 nel centro, 56 a Collier Row, 50 ad Harold Wood (corrispondente all'attuale Gidea Parkland Harold Hill) e 33 a Noak Hill. Sino alla fine del XIX secolo, Romford non ebbe una fornitura idrica principale. Per quel che attiene specificamente a Gidea Park, Gidea Hall (v. paragrafo specifico) possedeva una fonte di acqua minerale. Tra i ponti minori lungo la strada da Londra a Colchester, va ricordato Watermill Bridge, che venne ricostruito su progetto di James Paine verso il 1776, quando Gidea Hall Park venne disegnato. Nel XIX secolo, divenne noto come Black's Bridge e venne abbattuto nel 1893 dal County Council. Romford Golf Club a Gidea Park venne fondato nel 1894. Nel 1904, Raphael Park (v. paragrafo specifico), già parte di  Gidea Hall Estate (v. paragrafo specifico), venne aperto dal Romford Urban District Council. Gidea Park Garden Suburb, costruita nel 1910-1911, rappresentò lo sviluppo più notevole a Romford sino a quel momento. Nel 1897, Gidea Hall Estate, contenente circa 480 acri, venne acquistata da (Sir) Herbert Raphael (1859-1924), di Rose Court (Havering), che poco prima nello stesso anno aveva fallito il suo secondo tentativo essere eletto Deputato Liberale per la Divisione di Romford. Egli donò una striscia sul bordo occidentale della tenuta per la realizzazione di un Parco pubblico, che venne aperto nel 1904. Sul lato orientale della tenuta, 90 acri erano già occupati dal Romford Golf Club, che aveva fondato nel 1894. Nel 1910, Raphael si unì ad altri due Deputati Liberali, Charles McCurdy e (Sir) Tudor Walters, per creare Gidea Park Ltd., al fine di costruire un quartiere residenziale su quanto rimaneva di Gidea Hall Estate. Gidea Park Ltd. aveva stretti legami con Hampstead Garden Suburb Co., in cui Raphael, McCurdy e Tudor Walters erano tutti azionisti. Come inizialmente previsto, Gidea Park Garden Suburb doveva occupare circa un miglio quadrato, da est a Gallows Corner, ed nord al presente Rise Park. La Società si accordò con la Great Eastern Railway per la costruzione della stazione di Squirrels Heath (ora Gidea Park), e comprò ulteriori 60 acri di terra, a sud di Main Road, per controllare l'accesso ad essa. Gidea Park Ltd. offrì di vendere terreni edificabili o case terminate, la progettazione di case per le esigenze degli acquirenti e di fornire mutui al 100%. La prima pietra di questo progetto "Arts & Crafts", ispirato da "alti ideali" denominato "Romford Garden Suburb", venne posta nel 1910. Per le prime case venne indetta una gara a cui parteciparono circa 100 Architetti, compresi uomini ben noti come Barry Parker e (Sir) Raymond Unwin, M. H. Baillie Scott, T. Gordon Jackson, Philip Tilden, e Clough Williams Ellis. Entro l'anno successivo. erano già state costruite 140 case. La prima parte del sobborgo venne disposta attorno Gidea Hall, tra Raphael Park ed Heath Drive (che presenta una vasta gamma di case costruite per la gara, così come mura del XVIII secolo ed i cancelli che facevano parte del confine di giardino recintato di Gidea Hall. Il mantenimento di diverse altre caratteristiche della tenuta originale - la serra per gli alberi d'arancio, il viale dei tigli, stagni e un tempio da bagno - aggiunsero un potenziale elemento di attrazione per il futuro). La maggior parte della zona a sud di Main Road non fu formalmente inclusa nel sobborgo, anche se, comunque, alcune case vennero costruite pure lì, in Balgores Lane e nelle strade adiacenti. Quasi tutte le case erano indipendenti. Il concorso venne limitato a "casette" con 4 camere da letto, che costavano 500 sterline e cottages con 3 camere da letto, che costavano 375 sterline. Nell'edificare, si pose l'accento su progetti economici che limitassero l'impiego di manodopera. Molte delle case erano in stile Tudor, intonacate, color-lavato, o, talvolta, in legno e muratura. La zona era ben curata ed i lotti erano di buone dimensioni e le case ben costruite, spaziose ed ariose, con una varietà di stili architettonici. Venne anche indetto un separato concorso urbanistico per il futuro sviluppo edilizio. Tuttavia, il progetto relativo a Gidea Park Garden Suburb non venne completato come pianificato. Eastern Avenue, che venne costruita negli anni '20 del XX secolo, intersecò la sua porzione settentrionale. Nel 1934, Gidea Park Ltd. fece un'altra gara minore nel tentativo di vendere un numero maggiore di lotti edilizi. A quel tempo, Gidea Hall era stata abbattuta. Una piccola area ad est del campo da golf venne utilizzata per Links Avenue e Hockley Drive. Il campo da golf venne notevolmente ampliato ed un campo sportivo fu costruito vicino Gallows Corner. La maggior parte dei lotti posti in vendita si trovavano lungo Eastern Avenue. Vennero presentati circa 500 progetti per la competizione e vennero costruite 35 case a Brook Road e nelle limitrofe parti di Eastern Avenue. Le case vennero suddivise in cinque classi, con prezzi che andavano da 650 a 1475 sterline. Le case ricadenti nelle due classi più economiche erano bifamiliari. Tutte erano in stile contemporaneo, alcune realizzate in cemento, e la maggior parte con tetti piatti. Nel pubblicizzare la gara,  Gidea Park Ltd., pur enfatizzando l'innovazione architettonica, aveva abbandonato l'idea del "Garden Suburb" ed i progetti originari di pianificazione urbana, riferendosi sempre alla Gidea Park Estate e proponendo uno sviluppo lineare lungo Eastern Avenue. Tuttavia, la maggior parte dello sviluppo non ebbe luogo, tanto che dal 1934, scarsa era stata l'edificazione sulla tenuta. Negli anni '30 del XIX secolo, l'area immediatamente a sud del Garden Suburb era in rapida edificazione e la crescita proseguì nella direzione della stazione su linee più tradizionali, assorbendo il villaggio di Hare Street, così che il nome "Gidea Park" venne adottato per il Distretto della cittadina che comprendeva l'area attorno alla stazione ferroviaria. Alcune delle nuove costruzioni furono opera di Gidea Park Ltd., che nel 1934, offrì appartamenti in fitto a Geddy Court (Hare Hall Lane), un ampio edificio a quattro piani vicino alla stazione. Se a Romford, la Bibliioteca pubblica venne aperta nel 1930, occorse attendere il 1962 per l'apertura di una Biblioteca locale a Gidea Park. La Eastern Counties Railway da Londra venne aperta per Romford nel 1839, ed estesa a Brentwood nel 1840 e Colchester nel 1843. La stazione di Squirrels Heath & Gidea Park venne aperta il 1 dicembre 1910. Alla fine del 1913, il nome venne invertito come "Gidea Park & Squirrels Heath", anche se, dopo qualche tempo, la seconda parte venne eliminata. St. Michael and All Angels Church a Gidea Park venne costruita nei primi anni '30 del XX secolo. La sera del 2 gennaio 1947, mentre un treno si apprestava a lasciare la stazione di Gidea Park, entrò in collisione con un altro treno, che non si era fermato al segnale di pericolo a causa della fitta nebbia: morirono 7 persone e 45 vennero ricoverate in Ospedale. Il ruolo di Garden Suburb come rifugio degli abitanti dell'East End di Londra venne lucidamente illustrato da Charles Kray, il quale sottolineò che, qualora avesse trasferito la sua famiglia qui, i suoi figli gemelli, Ronald "Ronnie" Kray e Reginald "Reggie" Kray (tra i maggiori esponenti del crimine organizzato nell'East End negli anni '50 e '60 del XX secolo) non sarebbero mai divenuti delinquenti. Gidea Park è un'area residenziale a prevalenza di Bianchi, con un buon tenore di vita. A Gidea Park, ai numeri 202–210 di Main Road, si segnala un gruppo di cottages con pannelli di legno risalenti al Tardo XVIII secolo o principio del XIX secolo, che residuano dal villaggio di Hare Street (ora, appunto, Main Road), dove i pubs The Ship e The Unicorn esistevano entrambi nel 1762.  Il primo risaliva al Tardo XVI o XVII secolo, anche se alquanto modificato, il secondo, anche citato nel 1679 e successivamente, venne ricostruito in stile Tudor.

1.2.1 Il Manor di Gidea Hall

Il Manor di Gidea Hall si trovava a nord-est di Romford. Nel 1250–1251, la figlia di Simon di"Gidiehulle" (Gidea Hall) possedeva due caseggiati nel Manor di Havering, rispettivamente di 1 "virgate" e "¼ virgate". Anche se normalmente, il virgate = acri, questi erano ampi virgates, per cui, probabilmente, i suoi possedimenti approssimavano i 150 acri. Verso il 1355, Sir John di Havering possedeva Gidea Hall (150 acri), East House a Romford ed altre terre, per un totale di 501 acri. La sezione di Gidea Hall di questa tenuta era precedentemente appartenuta a John di Abbenach. Nel 1376, Gidea Hall ed East House erano tenute da William Baldwin, Sellaio di Londra, al quale erano state concesse da Robert di Havering. Robert Chychele, un Mercante londinese, fratello di Henry Chichele, poi Arcivescovo di Canterbury, nel 1412, possedeva il Manor di Gidea Hall ed altre tenute. A quel tempo, la tenuta includeva il Manor di Bedfords. Nel 1441, il Manor di Gidea Hall era tenuto da Robert Saltmarsh e sua moglie Christine, che lo vendettero nel 1452 a (Sir) Thomas Cooke (morto nel 1478), un Mercante di stoffe di Londra che fu Sindaco nel 1462. Egli comprò anche il Manor di Bedfords ed Earls ad Havering e quello di Redden Court ad Hornchurch. Nel corso di una carriera ricca di eventi, fu due volte imprigionato, ma mantenne la sua tenuta, che continuò per discendeza a passare alla sua Famiglia sino al XVII secolo. La Famiglia Cooke divenne la principale Famiglia nobiliare locale, tra cui spiccò Sir Anthony Cooke (morto nel 1576), tutore di Edoardo VI e suocero di Lord Burghley. Charles Cooke (morto nel 1629) fu l'ultimo membro di questa Famiglia a possedere Gidea Hall. Suoi eredi furono sua sorella Ann (morta nel 1652), moglie di Sir Edward Sydenham, e Vere (morta nel 1685), moglie di Sir Charles Gawdy. East House e Redden Court erano già state vendute prima del 1629, ma la tenuta ancora comprendeva il Manor di Bedfords ed Earls, come pure lo stesso Manor di Gidea Hall. Nella divisione della proprietà dei Cooke, Gidea Hall Estate passò alla Famiglia Sydenham.  Sir Edward Sydenham patì il sequestro come Monarchico nel 1642, ma sua moglie ed i figli vennero autorizzati a rimanere a Gidea Hall. Nel 1658, Sir Edward e suo figlio Charles Sydenham vendettero la tenuta a Richard Emes, Bottaio di Londra. La Signora Gawdy si unì ai Sydenham in questa alienazione, ciò che suggerisce che Ella dovrebbe aver ancora vantato diritti sulla tenuta. Richard Emes vendette il Manor di Bedfords ed Earls nel 1659, ma mantenne Gidea Hall sino al 1664, quando lo vendette a John Burch, un Seminatore della West India. John Burch (morto nel 1668), lasciò Gidea Hall a sua moglie Margaret (morta nel 1685), a vita, con regresso a sua figlia Rebecca Hothersall e suo nipote Thomas e Burch Hothersall.  Gli Hothersall puntualmente subentrarono nel Manor alla morte della Signora Burch e vissero a Gidea Hall almeno sino al 1694, visto che John Hothersall vi morì il 25 agosto 1694. Nel 1710, in base al testamento di Thomas Hothersall, nipote di Rebecca, il Manor fu venduto a Benjamin Haskins Stiles e John Hunter. Stiles e Hunter erano probabilmente agenti per conto del cognato di Stiles, (Sir) John Eyles (morto nel 1745), che certamente comprò Gidea Hall verso quel tempo. Nel 1744, Sir John, come Lord del Manor, incassava "quit rents" (fitto, tipicamente di importo esiguo, pagato o dall'affittuario per essere liberato dall'obbligo di effettuare dei servizi dovuti in epoca feudale, o dall'occupante della terra per essere liberato da alcuni pesi derivanti dall'esercizio di diritti distinti gravanti sulla terra, ad esempio, diritti di caccia che avrebbero, altrimenti, intralciato l'esercizio dell'agricoltura) da 54 inquilini a Romford, Hare Street, Collier Row ed Hornchurch. Gli succedette il figlio Sir Francis Haskins Eyles-Stiles, che vendette il Manor nel 1745 a Richard Benyon (morto nel 1774), Governatore di Fort St. George (Madras in India). Gidea Hall, al pari di Newbury, confluì in Ilford until 1802, quando Richard Benyon, nipote del compratore, la vendette ad Alexander Black (morto ne 1835). Nel 1846, Alice Black, vedova di Alexander, possedeva Gidea Hall Estate, allora composta da 742 acri. Morì nel 1871. In precedenza, la tenuta era stata data ufficialmente alle due figlie ed ai loro mariti: Ann e William Neave, e Adelaide ed Alfred Douglas Hamilton. Dopo la morte della Signora Black, la tenuta fu messa in vendita con la prospettiva di edificarvi sopra e nel 1883, la parte principale di essa, che comprendeva circa 500 acri, venne comprata da da Lands Allotment Co., un membro del Gruppo "Liberator" di Jabez Balfour. La Società cercò di edificare sulla tenuta, ma con scarso successo, e nel 1893, dopo il crollo del gruppo, Gidea Hall venne nuovamente posta su mercato come lotto unico, ma non venne venduta. Tuttavia, nel 1897, la Casa e 480 acri vennero acquistati da (Sir) Herbert H. Raphael. Da allora, il bordo occidentale della tenuta (Lake Rise) venne staccato. Nel 1902, Raphael donò circa 20 acri, tra cui un lago, per il Parco pubblico (Raphael Park). Subito dopo, Egli edificò il resto della tenuta, come Gidea Park Garden Suburb. Il lato occidentale, tra Raphael Park e Heath Drive, venne urbanizzato, ma la maggior parte del lato orientale rimane inedifiacata come Romford Golf Course e Gidea Park Sports Ground.

1.2.2 Gidea Park Manor House

Il sito dove insisteva Gidea Hall è ora uno spazio usato dal Tennis Club, ma una Casa esisteva lì sin dal XIII secolo e subì numerose alterazioni prima di essere ricostruita nel XVII secolo. La Manor House si trovava a nord di Main Road, circa a 300 yarde ad est di Raphael Park. Nel 1466, Sir Thomas Cooke ottenne l'autorizzazione del Re ad ornare il Manor con un parco ed a ricostruire ed aggiungere rientranze quadrate (merli) a Gidea Hall. Non completò la Casa. Sir Anthony Cooke (morto nel 1576), invece, la terminò prima del 1568, quando vi intrattenne Elisabetta I. Egli fu tutore di Edoardo VI, Politico, riformatore religioso. Delle sue figlie istruite, Mildred, fu moglie di William Cecil, Lord Burghley, e Katherine, moglie di Sir Henry Killigrew. L'edificio finito venne organizzato attorno tre lati di un cortile, con un colonnato aperto sul quarto lato. Nel XVII secolo, Gidea Hall era la più grande casa nella "Liberty" (Havering-atte-Bowe), essendo superata solo dalla Casa del Re. Maria de' Medici, madre della regina Enrichetta Maria, vi soggiornò nel 1638. Sir John Eyles demolì la vecchia Casa verso il 1720, sostitutendola con una villa a tre piani. Alcune stalle dalla Casa del XVI secolo sopravvissero sino al 1922. La Casa del principio del XVIII secolo aveva una serie formale di canali e strade che convergevano su di essa. Il canale settentrionale, chiamato "Spoon Pond", era il sopravvissuto principale da tale schema. Il suo sito, ora prosciugato, è usato come campi da tennis. Richard Benyon (morto nel 1796), ampliò il Parco, probabilmente su progetto di Richard Woods, verso il 1776, rendendolo meno formale ed introducendo un lago nella valle ad ovest della Casa. La maggior larghezza dello spazio d'acqua sulla strada principale rese necessario un nuovo ponte, che venne progettato da James Wyatt, a tre archi di mattoni, che forma il lato settentrionale del ponte stradale attuale. Il lago, noto da un proprietario successivo come Black's Canal, è ora incluso in Raphael Park. Anche le peschiere sopravvivono più a est. Vicino a loro, a Heath Drive, vi sono sezioni delle mura del giardino di Gidea Hall, probabilmente del principio del XIX secolo. Una fonte medicamentosa a Gidea Hall formò oggetto di un libro pubblicato nel 1783, ma venne otturata verso il 1906. Nel tardo XIX secolo, la Casa fu divisa in due abitazioni. Negli ultimi anni, Gidea Hall venne usata come Scuola per Ufficiali per "Artists Rifles", un Regimento della Riserva dell'Esercito Britannico durante la Prima Guerra Mondiale. Dopo la Guerra, divenne una "Club house" per il "Garden Suburb". Venne demolita nel 1930.

1.3.1 Herberth Raphael

Poco si sa della prima parte della sua vita, anche se è noto che fece pratica come Avvocato (Barrister) e fu un membro del Partito Liberale. Dopo aver tentato senza successo, nel 1892 e nel 1897, di essere eletto per Romford, riuscì a diventare Parlamentare nel 1906, per il South Derbyshire. Egli svolse un ruolo fondamentale nello sviluppo di Romford Garden Suburb, formando l'originale Gidea Hall Development Company con John Tudor Walters, un Architetto ed Ispettore, e Charles Albert McCurdy, Direttore di Hampstead Garden Suburb Trust. Egli aveva già comprato Gidea Hall e le sue tenute nel 1897 e nel 1909 negoziato la costruzione di una nuova stazione ferroviaria che servisse il progettato Garden Suburb. Nel 1911, venne nominato Baronetto e nel 1915, all'età di 56 anni, fu Maggiore durante la Prima Guerra Mondiale. L'eredità di tale importante figura viene mantenuta tramite Romford Garden ed il Parco (Raphael Park) che porta il suo nome.

1.3.2 Raphael Park

Trae il nome dal suo benefattore, Herbert Raphael, con 15 acri di giardini e Black's Lake, e venne donato al locale Council nel 1902 come Parco pubblico. Il Council successivamente comprò "Spoon Pond" ed ulteriori 16 acri e Raphael donò ulteriori 4,5 acri. Il profilo complessivo del Parco è cambiato molto poco nel corso dello scorso secolo ed è probabile che Raphael donò il Parco al Council per impedire ogni ulteriore futuro sviluppo edilizio. Il Parco fu indubbiamente un componente-chiave del carattere del Garden Suburb e fu usato in Letteratura per promuovere la Exhibition Estate. Il Parco ancora mantiene molte delle sue caratteristiche del XVIII secolo, inclusi spazi di piacere, Black's Canal che mantiene la sua forma sinuosa ed isola, nonché Spoon Pond, che ospita i campi di tennis.

1.4 Personaggi illustri

Tra le persone illustri di Gidea Park ricordiamo:

Havering - Visita guidata

La piccola stazione di Gidea Park

La piccola stazione di Gidea Park

Station Road

Station Road

L'incrocio tra Station Road (a destra) e Balgores Lane

L'incrocio tra Station Road (a destra) e Balgores Lane

Casette tipiche a Balgores Lane

Casette tipiche a Balgores Lane

© Copyright | Mappa | Legale | info@italianialondra.it